giovedì 27 marzo 2008

Anteprima Trento Film Festival 2008


Me li vedo bene i Marlene Kuntz in apertura del Trento Film Festival (22/4-4/05 2008) a sonorizzare dal vivo, assieme a Gianni Maroccolo e Ivana Gatti, La signorina Else, film muto del 1928 di Paul Czinner tratto dal romanzo di Arthur Schnitzler. Storia torbida quella, come quasi tutte quelle dell’autore austriaco amico di Freud (come dimenticare Doppio sogno, e il film cult di Kubrick Eyes Wide Shut da esso tratto?).

Else è una giovane e bella ragazza, figlia di una famiglia dell'alta borghesia austriaca, in vacanza in una località turistica delle Dolomiti con la zia. Ad interrompere la sua spensieratezza arriva una lettera della madre con una richiesta particolare: dovrà concedere le sue grazie ad un mercante d’arte ospite dello stesso albergo, per salvare il padre dall’imminente bancarotta.

Chissà che la visone del film, restaurato dalla Cineteca del Comune di Bologna e già sonorizzato live dalla band di Cuneo, non ispiri al direttore del festival trentino Maurizio Nichetti un remake. In tempi di crisi finanziarie spaventose, precari presenti in un sacco di film in uscita, e nuove schiavitù, il romanzo potrebbe trovare nelle sue mani una nuova felice versione.

PER AVERE NOTIZIE SUL FILM FESTIVAL DI TRENTO
http://www.trentofestival.it/
PER AVERE NOTIZIE SU MAURIZIO NICHETTI
http://www.nichetti.it/
PER AVERE NOTIZIE SUI MARLENE KUNTZ
http://www.marlenekuntz.com/

Etichette: , , , , , , , , , ,

9 Commenti:

Alle 27 marzo 2008 15:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ti piacciono sempre le storie morbosette, vecchio Alligatore... Ma il festival di Trento non era dedicato solo a film di montagna?
G

 
Alle 27 marzo 2008 16:28 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ally

Stavo giusto programmando la mia prossima uscita dall'ovile: l'idea di qualche giorno a Trento non è male... e se la città offre anche un festival, oltre all'arte, tanto meglio!

Ally se ne intende di storie... o forse di morbosità... Ally se ne intende di tutto! :)

Press Sheep SempreAzonzo

 
Alle 27 marzo 2008 20:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

Un intreccio interessante. Una storia più che attuale. Dei personaggi femminili intensi. I Marlene all'opera su questo film sono veramente grandi, con loro il film muto parla ...
Michele

 
Alle 27 marzo 2008 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

No, il Trento Film Festival non è dedicato esclusivamente a film di montagna, ma ci sono tante altre sezioni, e quest'anno c'è un particolare interesse per il rock, dal film d'apertura musicato dai Marlene Kuntz (non li ho visti Michele, ma credo saranno perfetti), a Enrico Brizzi che aprirà MontagnaLibri con un reading-concerto con i Numero 6, ad un documentario sul personaggio protagonista del film di Penn, film rock dell'anno. Tenete d'occhio il sito, che tra breve, spero, avrà il programma completo.
Troppo malizosa, come sempre, G. Troppo buona, come sempre, Press Sheep.

 
Alle 27 marzo 2008 22:10 , Anonymous Anonimo ha detto...

Caro Ally

Stavo giusto scoprendo che il sito del festival non è aggiornato... che tempismo! Ma non dispero. C'è ancora tempo per organizzare una vacanza a Trento.

Ilaria

 
Alle 27 marzo 2008 23:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

Bella quella fotografia Ally. Dove l'hai presa? Da qualche film presente al Festival?
A prop., quando sarà pronto il programma? :-\
Simo

 
Alle 28 marzo 2008 18:26 , Blogger Donna Cannone ha detto...

Ciao Alligatore quasi corregionale.
Arrivo volteggiando tondamente sul web da TN.

@per Press Sheep SempreaZonzo, se capiti dalle nostre parti, lascia un segno. Siamo gli autori scomodi di questa città imbalsamata - un parere esterno ci intriga.

 
Alle 28 marzo 2008 20:56 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì Ilaria, il sito del TFF è in fase di aggiornamento, il programma 2008 non è ancora online, ma dalle anticipazioni che ho mi sembra molto bello. Quanto a Simo, le dico che la foto è mia, fatta con l'inseparabile telefonino (è montagna veronese). Alla donna cannone dico che siamo della stessa regione, anzi dello stesso universo, l'universo dei blog (e io non cancellerò mai il suo simpatico messaggio, anzi, mi auguro ne arrivino altri).

 
Alle 1 aprile 2008 12:05 , Blogger Donna Cannone ha detto...

Rieccomi qua.
Adesso ho un po' di tempo per salutare gli amici virtuali e andare a zonzo per leggere le novità.

(Le colleghe nel frattempo spettegolano sui matrimoni e le corna del paesello...)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page