sabato 2 novembre 2019

Locandine cult: Veronika Voss

Veronika Voss (Die Sehnsucht der Veronika Voss
Germania,1982 di Rainer Werner Fassbinder  
«Ho un tenero sentimento nei suoi confronti, la comprendo in tutte le cose che ha fatto di sbagliato. Si è lasciata distruggere. Forse questo ha qualcosa a che fare con me. Dico a me stesso "okay, non lasciarti rovinare in quel modo", ma comunque potrebbe succedere anche a me. Ci sono persone che stanno solo aspettando il mio crollo.»
(R.W. Fassbinder a proposito della protagonista)


Etichette: , , , , , , , , ,

8 Commenti:

Alle 3 novembre 2019 13:47 , Anonymous accadebis ha detto...

Gran bella scelta che hai fatto. Quando andai a vedere questo film sulle figure femminili della Germania della fine della seconda guerra mondiale mi piacque subito. Lo considero ancora oggi un grande film fatto da un grande regista e interpretato da attori di grande livello. E' un bel post, ben scritto
Un saltuone e buona domenica

 
Alle 3 novembre 2019 13:48 , Anonymous accadebis ha detto...

Eh! Eh! Eh! Ho scritto "Un saltuone" invece di "Un salutone"...a volte capita quando scrivo un po' di fretta...ciao

 
Alle 3 novembre 2019 15:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie accadebis, io il film lo vidi anni fa, credo in tv, e ne ho un gran ricordo, come tutti i film di Fassbider. I suoi film, come dice il titolo di un suo libro, liberano la testa.

 
Alle 3 novembre 2019 16:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Salutuoni? ... oggi in effetti piove, ma, per fortuna niente tuoni, solo salu-tuoni :)

 
Alle 3 novembre 2019 16:26 , Anonymous accadebis ha detto...

Eh! Eh! Eh!...ciao

 
Alle 3 novembre 2019 17:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Chissà perché, nei commenti che vedo nel blogger interno, tu compari come sconosciuto accadebis. Che sconosciuto non sei ...

 
Alle 4 novembre 2019 14:39 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Tutte molto belle.
Sereno pomeriggio.

 
Alle 4 novembre 2019 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Cavaliere Oscuro del Web, grazie anche per la tua continua presenza.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page