sabato 30 novembre 2019

Conoscevate Ettore e Fernanda?


Ettore e Fernanda è il secolo scorso raccontato con un fumetto del grande Paolo Bacilieri, uscito di recente presso Coconino Press/Fandango. Un gran libro democratico, nel vero senso della parola, adatto a chi ama l’arte e la libertà senza retorica. Un gioiellino di equilibrio e cura del particolare, come ci ha abituati l’autore veronese (vi ricordo solo Sweet Salgari). 

In Ettore e Fernanda si racconta la vita di due direttori della Pinacoteca di Brera: Ettore Modigliani e la sua allieva Fernanda Wittgens, che lo sostituì quando venne destituito dal fascismo a causa delle leggi razziali in quanto ebreo. Viene narrata la sua vicenda in modo epico, avventuroso, in grandi tavole orizzontali.



Come mai un formato orizzontale per questo volume?
Ecco, dunque, quando Bradburne mi ha raccontato di questa nave, piena zeppa di capolavori, nella tempesta in mezzo all’Atlantico, ho deciso che quella sarebbe stata l’inizio del mio fumetto. E subito dopo ho pensato che il formato ideale per una scena del genere era quello all’italienne, orizzontale.
Paolo Bacilieri da me intervistato su MeLoLeggo.

Un storia sconosciuta ai più, che andava raccontata. Voi conoscevate questa storia? Sapevate chi erano Ettore e Fernanda?

Etichette: , , , , , , , , , , ,

12 Commenti:

Alle 1 dicembre 2019 09:48 , Anonymous accadebis ha detto...

Non conoscevo ed ho letto con grande interesse il tuo post.
Un salutone e buona domenica

 
Alle 1 dicembre 2019 10:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Una storia che andava raccontata, al di là dei tempi bui e delle ideologie lugubri che ogni tanto si riaffacciano ... ora quindi, ancora di più. Mi fa piacere ti sia interessato.

 
Alle 1 dicembre 2019 14:36 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Altra ottima proposta.
Saluti a presto.

 
Alle 1 dicembre 2019 14:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, questo è un altro libro da leggere assolutamente.

 
Alle 1 dicembre 2019 16:19 , Blogger redcats ha detto...

dalle tavole che pubblichi deve essere davvero bello

 
Alle 1 dicembre 2019 17:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Ecco l'occhio di un'esperta. Sì, sono disegni ricchi di particolari, tavole capolvoro una dopo l'altra. Non solo una storia appassionante e vera, ma immagini che la raccontano.

 
Alle 1 dicembre 2019 18:56 , Blogger marcaval ha detto...

No, proprio non conoscevo la loro storia, molto interessante!

 
Alle 1 dicembre 2019 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Manco io conoscevo questa storia che incotrò la Storia, Marcaval, e mi ha interessato poi molto Vedrai,vedrai ...

 
Alle 2 dicembre 2019 06:29 , Blogger amanda ha detto...

Avevo sentito raccontare la storia alla radio

 
Alle 2 dicembre 2019 17:42 , Blogger Alligatore ha detto...

La radio, quante cose belle che si sentono alla radio, vero? Questa sicuramente lo è, brava Amanda.

 
Alle 3 dicembre 2019 23:55 , Blogger MikiMoz ha detto...

Assolutamente non conoscevo loro, la loro vicenda, né l'autore di questo fumetto.
Sì, molto vintage come confezione e come disegni, sembra di essere davanti un mix de Il Corriere dei Piccoli + Vittorio Giardino.
La tavola col paesaggio mi ha fatto sobbalzare: stupenda.

Moz-

 
Alle 4 dicembre 2019 22:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Vero, vero che ci sono tavole da leccarsi i baffi, Miki. L'autore è un grande del nostro fumetto. Consigliatissimo anche il libro su Salgari.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page