domenica 25 agosto 2019

In palude con La Municipàl


NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO
GENERE Pop crepuscolare
DOVE ASCOLTARLO qui
LABEL Luovo di I company
PARTICOLARITA’ neoromantico
FB
CITTA’ Sirgole (LE)
DATA DI USCITA Marzo 2019
L’INTERVISTA (risponde Carmine Tundo)

Come è nato Bellissimi difetti?
E’ un album che è nato dopo un percorso interiore, nel passaggio dai venti ai trent’anni, una fase della vita in cui ho capito che quelli che abbiamo sempre considerato difetti in realtà sono i nostri punti di forza e quello che ci differenzia dagli altri e ci rende unici.
Perché un ossimoro come titolo?… come è stato scelto?
I contrasti fanno sempre parte della nostra storia, ed è un modo per cercare di accettare se stessi, e se si riesce a stare meglio con se stessi, si può stare meglio anche con gli altri.
Come è stata la genesi del disco, dall’idea iniziale alla sua realizzazione finale?
Molti brani sono stati scritti di getto, altri parecchi anni fa, ho cercato di seguire un’onda emotiva nella scelta della tracklist per accompagnare l’ascoltatore in un piccolo viaggio.
Qualche episodio che è rimasto nella memoria durante la lavorazione di Bellissimi difetti?
I tuoi bellissimi difetti il brano più apprezzato dell’album, è quello che mi piace meno, lo sento troppo sdolcinato, e stava per essere scartato dalla scelta finale della tracklist.
Se il vostro album fosse un concept-album su cosa sarebbe? … tolgo il fosse?
Il concetto di concept album è qualcosa che mi ha sempre affascinato, ne ho da poco pubblicato uno in due volumi Nocturnae Larvae Volume 1 e volume 2 con il mio nome di battesimo, è incentrato sulla mia parte più oscura, mentre La Municipàl è la mia parte più romantica.
C’è qualche pezzo che preferite? Qualche pezzo del quale andate più fieri dell’intero disco? … che vi piace di più fare live?
Il mio brano preferito è Il funerale di Ivan, sono molto legato per motivi personali, live invece ci diverte tanto suonare Scogliere.
A livello produttivo come sono nate le collaborazioni? … chi citare? Chi indispensabile?
Mi piace coinvolgere in ogni disco amici musicisti che stimo molto, tra i tanti hanno suonato in quest’album Valerio Combass degli Après la classe, ogni musicista ha dato il suo contributo, è stato un lavoro di squadra.

Copertina d’altri tempi, stupenda, con questo volto tra i capelli, che incuriosisce. Come è nata? Chi l’ha pensata così?
È uno scatto di una ragazza, l’ho notato per caso sul web e l’ho subito contattata, da lì poi è nata la copertina.
Come presentate dal vivo il disco?
Abbiamo un lungo tour dove portiamo in giro il nuovo album con un nuovo assetto live, io suono il basso in questo tour e abbiamo aggiunto una seconda chitarra, per avere un sound più potente.
Altro da dichiarare?
Stiamo lavorando al nuovo album e speriamo di poterlo portare in giro per molto.

Etichette: , , , , , , , , , ,

12 Commenti:

Alle 25 agosto 2019 20:19 , Blogger Alligatore ha detto...

Molto piacere ospitare in palude questa sera La Municipàl la band di Carmine e Isabelle Tundo ... con il loro pop malinconico in evoluzione.

 
Alle 25 agosto 2019 20:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Ci parlano del nuovo disco, uscito a marzo e che hanno portato e portano in giro per l'Italia con grande soddisfazione per loro e chi li ascolta.

 
Alle 25 agosto 2019 20:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Bellissimi difetti, questo disco composto da dodici brani che ti restano dentro anche dopo averlo ascoltato.

 
Alle 25 agosto 2019 20:24 , Blogger Alligatore ha detto...

... anche dopo molto.

 
Alle 25 agosto 2019 20:25 , Blogger Alligatore ha detto...

Mi piace molto, a differenza di Carmine, il pezzo che ha dato il titolo al disco, I tuoi bellissimi difetti, divertente e filosofica è una canzone senza tempo, che sembra scritto da Truffaut, per la sua semplicità e verità.

 
Alle 25 agosto 2019 20:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Poi mi piace molto pure Il funerale di Ivan, anche se triste, come si può immaginare; una storia forte, e anche politica se vogliamo, nel senso buono del termine ... e anche generazionale, pure qui, nel senso buono.

 
Alle 25 agosto 2019 20:29 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è fortemente generazionale I mondiali del '18, quelli di una generazione senza l'Italia ai mondiali di calcio, ma senza moltissime altre cose. Molto Baustelle.

 
Alle 25 agosto 2019 20:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Interessante anche lo strumentale Noi due sulla luna per le soluzioni originali trovate, e che precede di poco Major Tom, altrettanto originale e lunare.

 
Alle 25 agosto 2019 20:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Ha ragione Carmine nel segnalare tra le preferite, da fare live, Scogliere, proveniente dall'album solista Nocturnae Larvae Volume 2: dinamica, filmica, con un piano e giochi d'elettronica all'inizio, fa la sua figura anche nel disco de La Municipàl.

 
Alle 25 agosto 2019 20:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Band da seguire.

 
Alle 25 agosto 2019 23:06 , Blogger Maura ha detto...

Ciao Alli, ho fatto i compiti..
Come dicevo ad Elle, ho cambiato un poco le impostazioni ma spero sia gradevole così come è venuto..ti lascio il link, a presto;-)
https://capocasabughy.blogspot.com/2019/08/liebster-award-2019.html

 
Alle 26 agosto 2019 21:25 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Maura, ora vengo a vedere.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page