venerdì 10 maggio 2019

Vince Wun Ming. Viva Wu Ming!

Altaforte, la casa editrice vicina a Casapound è fuori dal Salone del Libro di Torino, che ha aperto i battenti ieri. C'è mancato poco però, che ci fosse. La mobilitazione contro la loro presenza è partita dalle dimissioni dal bravo giovane scrittore e consulente della manifestazione Christian Raimo e dal collettivo Wu Ming (leggi qua). Poi altri nomi importanti della nostra editoria e intellettuali hanno aderito e in modi diversi protestato, a partire da Carlo Ginzburg, Zerocalcare, l'Anpi (qui un articolo ne parla). Su radio rai avevo sentito di questa cosa, con giornalisti che si barcamenavano con soliti discorsi sulla libertà d'espressione, l'Aventino, il diritto a presentare tutte le idee. Ma se certe idee, dico io, sono la negazione di questa libertà d'espressione, ha senso dare loro spazio?

Etichette: , , , , , , , , , , , ,

21 Commenti:

Alle 11 maggio 2019 08:10 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Fatto bene.
Poi vedremo per il reato di apologia di fascismo.

 
Alle 11 maggio 2019 09:30 , Blogger Lucien ha detto...

Gioisco anch'io. Grandi Wu Ming! Sia per l'impegno e la faccia che sempre ci mettono che per i libri meravigliosi che scrivono.

 
Alle 11 maggio 2019 10:19 , Blogger marcaval ha detto...

Tutto bene quel che finisce bene! :-) Grazie ai Wu Ming , a Zero Calcare e a tutti quelli che si sono esposti nei modi più diversi per difendere la libertà d'espressione e la libertà come scritto nella costituzione.

 
Alle 11 maggio 2019 11:16 , Blogger amanda ha detto...

Ecco appunto, ha senso?

 
Alle 11 maggio 2019 11:34 , Blogger Alligatore ha detto...

@Enri1968
Sì, sono piani distinti, anche se non si può fare finta di niente, e bene quindi hanno fatto i Wu Ming.
@Lucien
Esatto, non sono intellettuali da salotto, come qualcuno ha provato a dire: contro la TAV e contro il fascismo, non come chi è antifascista solo istituzionale e poi vuole la TAV. E poi i libri che hanno scritto, e anche qualche disco ...
@Marcaval
Non aggiungo altro, hai detto quello che c'era da dire.
@Amanda
Esatto, con questa domanda hai già dato la risposta :)

 
Alle 11 maggio 2019 11:53 , Blogger fperale ha detto...

Ho letto dei commenti del tipo "aaah i libri di Salvini vietati, i libri di Cesare Battisti sono in vendita!! VERGONIAAA" tanto per farti capire la gente comune cos'ha capito :D Diciamo che una casa editrice in cui il responsabile si dichiara orgoglioso di essere fascista NON poteva esserci, non c'entra nulla Salvini

 
Alle 11 maggio 2019 13:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Esatto!

 
Alle 11 maggio 2019 14:26 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Giusto escludere chi si dichiara fascista.
Saluti a presto.

 
Alle 11 maggio 2019 15:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Ben detto Cavaliere :)
Alla prossima.

 
Alle 11 maggio 2019 16:34 , Blogger Simona [Ciccola] ha detto...

Io sono contenta per come sia andata a finire, ma non avrebbe mai dovuto succedere una cosa del genere. Se non ci fossero state dichiarazioni e minacce di diserzione avrebbero preso provvedimenti? Andava gestita meglio fin dall'inizio, negare l'accesso, e stop.

 
Alle 11 maggio 2019 18:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, concordo Ciccola. Raimo e i Wu Ming sono dovuti intervenire.

 
Alle 11 maggio 2019 21:30 , Anonymous accadebis ha detto...

Mi unisco ai commenti qui sopra. Bisognava dare un segnale di rifiuto. Elogio Wu Ming, Zerocalcare, coloro che hanno fatto partire l'azione legale e tutti gli indignati che hanno fatto sentire la loro voce.
Un saltuone e buon fine settimana

 
Alle 12 maggio 2019 10:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Ben detto Accadebis.
Grazie, salutoni e buona domenica anche a te.

 
Alle 13 maggio 2019 12:05 , Anonymous Ostro ha detto...

E poi i fautori della "libertà d'espressione" che hanno protestato per quest'esclusione cascano in un paradosso: libertà di esprimere idee contrarie alla libertà di espressione!

 
Alle 14 maggio 2019 00:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Benvenuto in palude Ostro.
Sì, direi che questa è una bella contraddizione, che mi dovrebbero spiegare.

 
Alle 14 maggio 2019 19:04 , Blogger Berica ha detto...

La libertà di espressione è il valore democratico conquistato con la lotta partigiana.
Il fascismo è in antitesi con i valori democratici.
Concordo anche con @Simona [Ciccola], non bisognava aspettare che fossero gli autori a prendere posizione.

 
Alle 15 maggio 2019 00:15 , Blogger Alligatore ha detto...

@Berica
Concordo con te, e con te che concordi con @Simona [Ciccola].
Qualcuno si deve muovere, e i soliti stanno fermi a spaccare il cappello in 4, per non muoversi.

 
Alle 16 maggio 2019 17:16 , Blogger Ernest ha detto...

la legge parla chiaro e Casapound dovrebbe essere chiusa, qualche settimana fa una manifestazione neofascista a Genova senza vergogna.

 
Alle 16 maggio 2019 23:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Senza Vergogna, già, proprio così.

 
Alle 21 maggio 2019 15:22 , Blogger Silvia Pareschi ha detto...

Intanto ho comprato "La macchina del vento", sono sicura che mi piacerà.

 
Alle 21 maggio 2019 17:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Aspettiamo tue impressioni nel blog allora, visto che sei tornata a postare :)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page