martedì 15 maggio 2018

Assassini nati

- COME HAI POTUTO UCCIDERE MANIFESTANTI DISARMATI?! - E' STATO PER AUTODIFESA
La vignetta di Latuff rende bene, drammaticamente bene, ancora una volta, la sproporzione tra un esercito armato fino ai denti, quello d'Israele, che uccide manifestanti indifesi, i poveri palestinesi lasciati soli da molti. Oggi in Palestina c'è l'ultimo confiltto irrisolto del '900, con uno stato democratico solo a parole, difeso dal gigante Usa, ma anche dalla Russia di Putin. Vergognosa la provocazione di Trump di spostare la sede diplomatica da Tel Aviv a Gerusalemme, giuste le proteste, criminale il massacro dei palestinesi perpetrato dall'esercito israeliano (59 morti, 2771 feriti).
Segnalo tre articoli di stampa indipendente qui, qui e qui

Etichette: , , , , , , , , , , ,

10 Commenti:

Alle 16 maggio 2018 06:35 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Una bella porcheria.
Concordo con il tuo post.

 
Alle 16 maggio 2018 11:27 , Blogger Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

E' una guerra assurda dove chi è più forte fa più morti e non ha pietà e neanche intelligenza dal comprendere che invece dovrebbero provare con la diplomazia. Sembra proprio che la pace tutti a parole la vogliano ma nessuno realmente la desideri, quando poi addirittura c'è chi la rifiuta a priori. La decisione di Trump è una provocazione assurda, illogica e gravida di conseguenze che forse ancora dobbiamo comprendere e vedere totalmente.

 
Alle 16 maggio 2018 12:31 , Blogger MikiMoz ha detto...

Il fatto è che non puoi manco dire nulla contro questi stronzi, perché se la sono giocata bene storicamente a passare solo come vittime...! :o

Moz-

 
Alle 16 maggio 2018 12:49 , Blogger Aly ha detto...

Come i giapponesi usano la "scusante atomica", molti (uso "molti" e non "tutti" perchè c'è qualche residuo di resistenza da parte di pochissimi israeliani a tutto ciò, che pagano sulla loro vita questa scelta di andare contro i "molti") israeliani usano la "scusante genocidio nazifascista" per passare sempre come vittime. qui c'è un genocidio contro i palestinesi, nell'indifferenza di molte nazioni; per ora ho sentito solo Venezuela e Bolivia scagliarsi ufficialmente contro quello che sta accadendo.

 
Alle 16 maggio 2018 13:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

Il Corriere della Sera ha titolato: "L'ordine dalle moschee, la corsa contro i proiettili"...evidentemente i proiettili si sono sparati da soli e senza la volonta' di essere inseguiti non sarebbe morto nessuno.

Intanto a 70 Km di distanza Ivana Trump (che evidentemente e' nata da nn) inaugurava la nuova ambasciata USA a Gerusalemme come se nulla fosse. Questo e' un ritorno senza mezzi termini al mondo dei poveri impotenti e al mondo dei ricchi potenti.

 
Alle 16 maggio 2018 14:35 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Bisogna prendere posizione, quello che sta facendo il governo israeliano, sono crimini contro l'umanità.

 
Alle 16 maggio 2018 19:06 , Blogger fperale ha detto...

Proprio perché hanno passato quello che hanno passato non dovrebbero comportarsi così. E comunque la gran parte di colpa ce l'ha Trump.

 
Alle 16 maggio 2018 23:42 , Blogger Alligatore ha detto...

@Enri1968
Bisogna gridarlo forte.
@Daniele
La decisione di Trump è una provocazione fascista, contro la quale bisogna protestare forte. Il sangue innocente cadrà sulla sua testa, perché ha aggravato in modo pericoloso una situazione da anni sottovalutata.
@MikiMoz
Credo che quello patito dagli ebrei nei campi di sterminio nazista non possa giustificare le sofferenze fasciste inflitte negli ultimi 70/80 anni al popolo palestinese. Tra i capi dell'Israele razzista e militarista ci sono stati personaggi conniventi con Hitler, mentre contro la costruzione dello stato israeliano, creato ad arte dalle potenze occidentali, intellettuali ebrei come Hannah Arendt o il nostro Primo Levi.
@Aly
Dici bene, non tutti gli israeliani la pensano come il loro stato, e ancora meno ebrei viventi in molte parti del mondo. Come è successo da sempre in questo conflitto, non è giusto mischiare le due cose, anzi, mischiarle è criminale. Come diceva Primo Levi "Ognuno è l'ebreo di qualcuno. Oggi i palestinesi sono gli ebrei di Israele."
Per quanto riguarda le reazioni internazionali, credo che a livello mondiale ci sia un servilismo strisciante nei confronti del pensiero unico Usa, che ben dimostra lo stato dell'arte.
@Anonimo
Concordo in pieno, e mi riallaccio a quello che scrivevo sopra in risposta a Aly: il servilismo mondiale nei confronti del pensiero unico Usa, è vergognoso, siamo andati molti anni indietro.
@Cavaliere Oscuro del Web
Concordo in pieno, CRIMINI CONTRO L'UMANITÀ' nella quasi indifferenza totale.
@Fperale
Distinguo la violenza di stato, lo stato d'Israele, dalla religione ebraica, che è stata solo una scusa per costruire lì, zona centrale, ricca di materie prime, confine tra occidente e oriente, uno stato militarizzato e foraggiato da sempre dagli Usa. Lo sterminio nazista usato per sterminare un altro popolo, di poveri indifesi, credo farebbe godere come un maiale Hitler. Concordo in pieno con la tua ultima affermazione, la colpa principale, in questo caso, è di quell'altro maiale (con il rispetto massimo per quei simpatici animali).

 
Alle 19 maggio 2018 10:28 , Blogger marcaval ha detto...

Ottimi i tre articoli e nient'altro da aggiungere. Non mi piace Hamas ma agli inizi è stata foraggiata proprio dai servizi segreti israeliani e da Sharon per togliere credibilità all'OLP. Così adesso è una buona scusa per compiere impunemente crimini che comunque sarebbero stati compiuti lo stesso, come la storia di Israele ci insegna fin dalla Nakba.

 
Alle 19 maggio 2018 14:19 , Blogger Alligatore ha detto...

Concordo anche io, oltre che sugli articoli, con il tuo commento.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page