venerdì 2 settembre 2016

Vignettisti per il NO al Referendum Costituzionale

Etichette: , , , , , , , ,

10 Commenti:

Alle 2 settembre 2016 23:14 , Blogger Ernest ha detto...

un NO grosso come una casa

 
Alle 3 settembre 2016 00:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Senza nessun dubbio ... la Costituzione va difesa.

 
Alle 3 settembre 2016 09:44 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Un no molto convinto.

 
Alle 3 settembre 2016 12:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie, ben detto ... e ora diffondiamo il verbo per la rete.

 
Alle 3 settembre 2016 20:06 , Blogger mr.Hyde ha detto...

Un NO a tutto quello che ha fatto finora e che farà, certo!
.... Ma per favore le vignette e la satira facciamole alle persone giuste in Italia visto quello che succede oltralpe...

 
Alle 4 settembre 2016 01:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Concordo sul no a tutto quello che ha fatto finora, allo sfascio della Costituzione, a quello che farà, se continuerà sotto questo segno ... preoccupante che sotto le insegne della sinistra (seppur all'acqua di rose, per non dire di peggio), faccia una politica di ultradestra, preoccupante che non ci sia una sollevazione popolare. Ma si sa come è andata la storia, si sa, come i mezzi di informazione siano telecomandati. Sulla satira, ho trovato questo movimento interessante. Oltralpe?... non ho capito a cosa tu ti riferisca.

 
Alle 4 settembre 2016 21:18 , Blogger Vera ha detto...

NO. All'inizio "di pelle" poi pian piano anche leggendo e confrontando articolo per articolo.
Forse mr. Hyde si riferisce alle vignette di Charlie sul terremoto?
Ma ragazzi loro sono così, sempre stati così. Pugni nello stomaco a destra e a manca.
Non si può ridere quando riguardano gli altri e arricciare il naso quando riguardano noi.
Ricordano il vecchio IL MALE ero una ragazzetta quando morì La Malfa una vignetta riproduceva una tartaruga a pancia all'aria, dal guscio uscivano le gambette striminzite, i braccini esili e il collo rugooso con la testa di La Malfa.
Il testo recitava: -Quante storie in fondo è morta solo una tartaruga-
Mi colpì molto era forse una delle prime volte che mi confrontavo con la satira "dura"
Non che di lui mi importasse qualcosa, ma immaginai subito qualcuno a cui poteva essere caro che dovesse vedere quel disegno. Fu il lato umano a trafiggermi.
Malgrado questo e le vignette sul terremoto, speriamo che continui ad esserci spazio anche per la satira più nera, indipendentemente dal fatto che piaccia o no.
Ma forse mr.Hyde intendeva tutt'altro e allora scusate la tirata inutile.

 
Alle 4 settembre 2016 23:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Non lo so Vera a cosa si riferisse Mr Hyde, la satira è molte cose, ha una storia lunga, politicamente è sempre stata di colore diverso a seconda del periodo, a seconda della classe politica, delle tendenze del momento. "La satira non ha padroni, quindi può stare sotto qualsiasi padrone," recitava Moretti in un suo famoso film, e in parte concordo. Credo che attualmente la satira non viva un grande momento, anche perché la politica non vive un grande momento ... questo FB con satiri per il NO, mi è sembrato un modo veloce e diretto per parlare di un argomento complesso come il REFERENDUM che vuole cambiare la Costituzione (pensaci, cambiare la Costituzione, una cosa che i governi di destra succedutesi fino a qui si sono solo sognati di fare, senza manco iniziare, e ora arriva questo ragazzino della destra estrema del PD e ci prova, sarebbe un psicodramma se ci riuscisse con i voti del suo partito).

 
Alle 6 settembre 2016 19:18 , Blogger Vera ha detto...

Purtroppo Ally è sempre stata la "sinistra" a ridurre tutele e libertà che la destra non riusciva a toccare. Basta pensare al jobs act, pensioni articolo 18...

 
Alle 6 settembre 2016 23:56 , Blogger Alligatore ha detto...

Una sinistra da mettere con molte virgolette (o toglierle e scrivere destra, perché è quello che sono).

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page