domenica 3 aprile 2016

17 aprile, votiamo sì

Magari qualcuno non lo sa, magari qualcuno non vuole che si voti, i soliti pre(potenti), magari si punta a non far raggiungere il quorum, magari invece ci riusciamo, come l'ultima volta ... io, da songatore ci provo, e vi chiedo di andare a votare, domenica 17 aprile 2016.

Etichette: , , , , , , , , ,

17 Commenti:

Alle 3 aprile 2016 10:20 , Blogger amanda ha detto...

Sì sì votiamo sì

 
Alle 3 aprile 2016 10:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Dovremo essere in tanti Amanda. Sì!

 
Alle 3 aprile 2016 18:18 , Blogger redcats ha detto...

chissà se arriveremo al quoeum!

 
Alle 3 aprile 2016 18:20 , Blogger Vera ha detto...

Voto certamente, e quasi sicuramente voterò si, ciò non toglie che io abbia qualche dubbio, per esempio:
Riferendosi il quesito solo alle concessioni già in essere, non è che dovendo abbandonare una concessione questi semplicemente si spostano di un palmo oltre le 12 miglia e trivellano un nuovo pozzo con tutti i rischi che una nuova perforazione crea?
Credo che tra l'altro le concessioni oggi all'interno delle 12 miglia riguardino prevalentemente siti di gas e non di perolio cosa molto meno problematica per l'ambiente

 
Alle 3 aprile 2016 18:35 , Blogger Berica ha detto...

SI
voglio le che concessioni di trivellazione, in essere entro le 12 miglia marine, abbiano una scadenza che le regolamenti e limiti lo sfruttamento.

 
Alle 3 aprile 2016 21:29 , Blogger Alligatore ha detto...

@Redcats
Penso che bisogna andare a votare e votare sì, e inoltre cercare di spingere per andare a votare ... se raggiungeremo il quorum si vedrà dopo aver votato.
@Vera
Votiamo sì, perché abbiamo solo questo pianeta, ed è giusto cominciare dalle cose vicine.
@Berica
Esatto!

 
Alle 3 aprile 2016 21:32 , Blogger Elle ha detto...

Sì!!! E aggiungo la foto al mio blog.

 
Alle 3 aprile 2016 21:40 , Blogger m4ry ha detto...

Yes ! Of course :)

 
Alle 3 aprile 2016 21:53 , Blogger Alligatore ha detto...

@Elle
... e questa volta andremo al seggio insieme. Ci pensi? ;)
@M4ry
Non avevo dubbi, ben detto!

 
Alle 4 aprile 2016 02:33 , Blogger Glò ha detto...

Preoccupazioni: - raggiungimento del quorum - tentativo di oscurare il referendum - l'invito non troppo celato a non andare a esercitare il proprio diritto di voto. Come sempre, lo so.
Voterò sì.

 
Alle 4 aprile 2016 14:58 , Blogger Salvatore Baingiu ha detto...

Andrò e, come ho già deciso da tempo, voterò Sì!

 
Alle 4 aprile 2016 16:12 , Blogger Alligatore ha detto...

@Glò
Tutto vero ... e questo, per me, è un ulteriore stimolo ad andare a votare.
@Salvatore Baingiu
Ben fatto ... freccia scoccata nella direzione giusta.

 
Alle 4 aprile 2016 17:55 , Blogger Elle ha detto...

Uniti contro le trivvel :)*

 
Alle 4 aprile 2016 18:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Siempre!

 
Alle 6 aprile 2016 16:15 , Anonymous riccardo ha detto...

Voterò "sì"... senza ombra di dubbio!
Non sono un tecnico, ma penso che la scelta per il "no" sia vecchia sia dal punto di vista lavorativo che da quello ambientale.
Vecchia e pericolosa: proprio come quella pro-Tav.
In Sardegna sappiamo bene che cosa significhi distruggere l'ambiente, e/o subordinarne l'esistenza a più che discutibili esigenze di profitto... peraltro di pochi. E' così che da noi, fin dall'800, sono state distrutte intere foreste e dagli anni '50 del XX secolo, sono nate le varie Coste Smeralde dell'esclusione...

P.s: sto leggendo un libro su Salgari in cui si descrive Chievo (tra fine '800 ed inizio '900)come un "paesino", mentre ora è un quartiere di Verona. Ti risulta, la storia del "paesino"?

 
Alle 9 aprile 2016 23:33 , Blogger Alligatore ha detto...

@Riccardo
Scusa, vedo solo ora. Ovviamente piena sintonia con quanto scritto da te: sviluppo cieco e contro l'ambiente non è sviluppo, una storia che abbiamo imparato sulla nostra pelle ... Quanto a Chievo, è un quartiere della città, periferico, ma di una periferia per nulla degradata, anzi, è molto bello, in riva all'Adige con vista sulla Valpolicella (dove Salgari era nato). Non conosco la storia amministrativa, ma può darsi che facesse comune, fosse un paesino, poi assorbito, come altri, dalla città. Conosco bene invece la squadra di calcio, che milita in Serie A dal 2001 (è retrocessa solo una volta, tornando rapidamente nella massima serie), è la mia squadra. Anche Salgari tiferebbe per il Chievo :)

 
Alle 14 aprile 2016 15:27 , Blogger Ernest ha detto...

esatto!!!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page