giovedì 9 aprile 2015

Due parole con Sophie Lillienne


Sophie Lillienne tra poco in palude, credo sia il posto giusto. Lo è perché nella loro musica esiste un impressionante intreccio di arti (suoni e immagini in particolare), che ha da sempre affascinato questo blog. Parlando oggi di Sophie Lillienne infatti, si parla di un vero e proprio duo composto da VeZzO, musicista/cantante/produttore, e da Gioia Guadagnin, curatrice di arte contemporanea. Insieme hanno realizzato questo The Fragile Idea, una raccolta di 14 fragili idee trasfigurate in 14 immagini, che esplorano una dimensione intimista, legata alle convinzioni e agli ideali che creano la nostra individualità e che formano la nostra coscienza. Sembra un progetto di altri tempi, invece è oggi.
Il progetto Sophie Lillienne è da sempre abituato a volare alto, collaborando e confrontandosi con il meglio della scena europea trip-hop/electro-alternative fin dal primo EP del 2006. Molti nomi passati di qui nel percorso sonoro del gruppo trevigiano, dall’amico Tommaso Mantelli (Captain Mantell), ai Phinx e ai Drunken Butterfly, tutti targati Irma Records, che è pure la label di The Fragile Idea e del precedente  Immigrants EP del 2014 (ben 22 canzoni in totale, nel giro di due anni).The Fragile Idea, che vi invito a cercare e gustare in tutte le sue forme andando al sito ufficiale qui, è un lavoro semplice complesso. VeZzO e Gioia si sono avvalsi delle fotografie di Enrico Zambusi (fotografo paesaggista e pubblicitario), oltre alla collaborazione con BigFog production, già collaudata dall’uscita del video di Immigrants. Troppe cose? Parliamone. Pronti?

Etichette: , , , , , , , , , , , , , ,

76 Commenti:

Alle 9 aprile 2015 21:33 , Blogger Alligatore ha detto...

C'è nessuno?

 
Alle 9 aprile 2015 21:34 , Blogger gioia guadagnin ha detto...

ciao!

 
Alle 9 aprile 2015 21:34 , Blogger ilvezzo ha detto...

fa molto pubblicità dell'acqua minerale!!! ciao vezzo presente! adesso arriva gioia

 
Alle 9 aprile 2015 21:35 , Blogger Elle ha detto...

Io ci sono già, perché ho la connessione lenta, quindi sono arrivata un po' prima per iniziare a scrivere.. il mio saluto apparirà in ogni caso dopo i vostri ;)

 
Alle 9 aprile 2015 21:35 , Blogger ilvezzo ha detto...

mi sembra ci siamo tutti!

 
Alle 9 aprile 2015 21:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Ci siamo tutti allora ;)

 
Alle 9 aprile 2015 21:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, allora possiamo dare inizio alle danze ...

 
Alle 9 aprile 2015 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Se siete pronti, faccio partire il cd e vado con le domande.

 
Alle 9 aprile 2015 21:38 , Blogger ilvezzo ha detto...

yeppppp

 
Alle 9 aprile 2015 21:38 , Blogger gioia guadagnin ha detto...

vai!

 
Alle 9 aprile 2015 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Partito, e allora vi chiedo: come è nato?

 
Alle 9 aprile 2015 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

1. Come è nato The Fragile Idea?

 
Alle 9 aprile 2015 21:44 , Blogger ilvezzo ha detto...

the fragile idea possiamo dire è nato in due momennti distinti!
prima in studio durante la composizione di tutte le songs che hanno composto: the fragile idea e il suo apripista immigrants EP. Poi, nel momento in cui è nata la collaborazione con gioia: durante la realizzazione dei visuals (le 14 foto che arricchiscono il cd e compongono il book e l'installazione audio/video)

 
Alle 9 aprile 2015 21:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questo titolo? … è così fragile?

 
Alle 9 aprile 2015 21:48 , Blogger Elle ha detto...

Quante cose in un solo album!

 
Alle 9 aprile 2015 21:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Da perdersi ... quando avrai la connessione al top vedrai ...

 
Alle 9 aprile 2015 21:51 , Blogger ilvezzo ha detto...

perchè il concept di tutto il progetto si basa sulla fragilità delle idee che ci rendono noi. quelle idee che nella loro fragilità ci rendono unici..... e si fragili, perchè dentro ognuno di noi queste idee quanto siano le nostre caratteristiche restano sempre fragili.. come la base della nostra soggetività in enterno confreonto con l'esterno... questo credo lo si possa vedere anceh dalle foto realizzate da gioia (figurativo passo la parola a...)

 
Alle 9 aprile 2015 21:52 , Blogger ilvezzo ha detto...

*eterno e *confronto
scusate

 
Alle 9 aprile 2015 21:53 , Blogger Alligatore ha detto...

...è il bello della diretta :)

 
Alle 9 aprile 2015 21:55 , Blogger gioia guadagnin ha detto...

ho cercato di rappresentare , avvalendomi della collaborazione di Enrico, queste fragilità che Marco ha espresso tramite le sue canzoni. E' stato parecchio facile perché è venuto molto intuitivo come legame tra suono ed immagine

 
Alle 9 aprile 2015 21:55 , Blogger Alligatore ha detto...

A proposito, delle foto, c'è un link diretto che puoi darci Gioia?

 
Alle 9 aprile 2015 21:58 , Blogger gioia guadagnin ha detto...

http://www.vezzoxy.com/thefragileidea.htm

 
Alle 9 aprile 2015 21:58 , Blogger gioia guadagnin ha detto...

qui trovate l'installazione visiva fatta appositamente per fondere musica, testi ed immagini

 
Alle 9 aprile 2015 22:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, così chi passapuò gustarsi in diretta il tutto...

 
Alle 9 aprile 2015 22:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è stata la genesi del cd, dall’idea iniziale alla sua realizzazione finale?

 
Alle 9 aprile 2015 22:07 , Blogger ilvezzo ha detto...

ci sono stati molti steps a dire il vero... la sua genesi è stata ovviamente in primis un esigenza di creare nuova musica e quindi voler esprimere, descrivere dei nuovi scenari musicali. poi una volta definito il concept e con l'entrata di gioia nel progetto, c'è stata la ricerca visiva che ha reagalato al progetto anche la possiblità di inbattersi in campi artistici paralleli alla musica

 
Alle 9 aprile 2015 22:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Diciamo che è stato un bel viaggio, con persone che si sono incontrate ... e da qui l'incrociarsi delle arti.

 
Alle 9 aprile 2015 22:10 , Blogger Elle ha detto...

Mi segno il collegamento all'installazione per quando tutto si sistemerà :)
(rif. connessione bastarda)

 
Alle 9 aprile 2015 22:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Fai bene Elle, vedrai, vedrai ...

 
Alle 9 aprile 2015 22:11 , Blogger ilvezzo ha detto...

anche la deutsche telekom fails (così ci stava)

 
Alle 9 aprile 2015 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

... e sentirai!

 
Alle 9 aprile 2015 22:14 , Blogger Alligatore ha detto...

"Anche la deutsche telekom fails", dice VeZzO ... non è proprio così, ma forse poi Elle ci spiegherà :)

 
Alle 9 aprile 2015 22:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Qualche episodio che è rimasto nella memoria durante la lavorazione del disco?

 
Alle 9 aprile 2015 22:18 , Blogger ilvezzo ha detto...

si ce ne sono.. per qto mi riguarda il + è legato a tutte le registrazioni di ambienti che mi sono fatto in giro per le mie zone. tutti i suoni di acqua, pioggia, animali vari che sentite son stati registrati durante l'inverno scorso in stati assurdi...con temperature a me nn del tutto congeniali... :)

 
Alle 9 aprile 2015 22:20 , Blogger Elle ha detto...

Fails?

 
Alle 9 aprile 2015 22:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Fallito :)

 
Alle 9 aprile 2015 22:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Si sentono, si sentono questi "suoni" ... potevi venire in palude a registrare qualcosa :)

 
Alle 9 aprile 2015 22:22 , Blogger gioia guadagnin ha detto...

per quanto riguarda le foto, sono state scattate tutte a Caorle, tra magazzini, spiaggia, casa di mia nonna...una cosa molto easy , infatti la sostanza bianca che gocciola dalla mano è la farina che stava usando mia nonna per fare una torta quel giorno che abbiamo scattato. I ragazzi presenti sia soggetto della copertina, sia capelli blu e bocca con fumo sono amici di Enrico,è stato parecchio rilassante girare e cercare spunti.

 
Alle 9 aprile 2015 22:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Tutte cose molto naturali nei vostri ricordi ... legate alla terra, all'umano, cose che di solito non legano, apparentemtne alla musica electro-alternative e trip-hop ...

 
Alle 9 aprile 2015 22:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Se questo cd fosse un concept-album su cosa sarebbe? … anzi, lo è, come abbiamo detto fino ad esso :)

 
Alle 9 aprile 2015 22:30 , Blogger ilvezzo ha detto...

ti direi proprio di no...;) il trip hop diciamo è legato si ad un ambiente fortemente urbano ma fondamentalemte è l'umanità dei personaggi attorno a questi ambienti che creano la coralità del genere... in the fragile i suoni ambientali come le immagini rievocano, portano ad una soggetività

 
Alle 9 aprile 2015 22:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Non c'è dubbio...

 
Alle 9 aprile 2015 22:36 , Blogger ilvezzo ha detto...

esatto è un concept!
e come si può aver intuito è sulla soggettività umana. penso ogni persona che ascolti, veda le foto o fruisca dell'installazione darà una lettura tutta sua...

 
Alle 9 aprile 2015 22:38 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è qualche pezzo che preferite? Qualche pezzo del quale andate più fieri di The Fragile Idea?… che vi piace di più fare live?

 
Alle 9 aprile 2015 22:40 , Blogger gioia guadagnin ha detto...

personalmente mi sento molto legata a "No Angels In Bristol"

 
Alle 9 aprile 2015 22:40 , Blogger Elle ha detto...

Ah, ok.. anche la deutsche Telekom è fragile.
Non vedo le foto, non sento la musica, e sono sempre più curiosa, tra registrazioni di ambienti e foto di farine impastate :D

 
Alle 9 aprile 2015 22:42 , Blogger ilvezzo ha detto...

idem per no angels in bristol che amo fare anche dal vivo oltrutto... poi salvo cambiamenti di programma sarà anche il prossimo singolo/video

 
Alle 9 aprile 2015 22:43 , Blogger ilvezzo ha detto...

deutsche telekom ist fragile

 
Alle 9 aprile 2015 22:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Le mie, anche se è difficle scindere il tutto in singoli brani sono: Immigrants dall'adatura quasi brechtiana, sì, un pezzo tra Brecht e i Massive Attack, poi Fragile lento e sinuoso cuore dell'album (si espande e ti espande), be' No Angel in Bristol èun altro pezzo magnifico, Oracle, Indie Girl, Esteeme anche le foto di questi pezzi sono le migliori...

 
Alle 9 aprile 2015 22:46 , Blogger ilvezzo ha detto...

mi fa piacere! :)

 
Alle 9 aprile 2015 22:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd è uscito con Irma Records, label sofisticata, con un catalogo internazionale molto bello, ricco … come vi siete incontrati e come è stato lavorare con loro?

 
Alle 9 aprile 2015 22:51 , Blogger ilvezzo ha detto...

con irma oramai c'è una collaborazione solida che dura da anni. il tutto è iniziato con LONESTERDAM l'album che ha dato inizio alla svolta trip hop del progetto.
con loro si è instaurato un rapporto di fiducia che nel tempo si è consolidato. vedi quando il progetto si è evoluto diventanto non solo più un progetto meramente musicale... la irma ci ha sempre appoggiati.. anzi.. direi incoraggiati incerti casi!

 
Alle 9 aprile 2015 22:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Copertina strana, particolare, questa foto con un tipo e un sacchetto in testa … Come è stata ideata/pensata? … da chi?

 
Alle 9 aprile 2015 22:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche questa legata, ovviamente a tutto il progetto fotografico curato da Gioia?

 
Alle 9 aprile 2015 22:58 , Blogger gioia guadagnin ha detto...

La copertina rappresenta un ragazzo con una maschera di scotch (non un sacchetto), la quale è presente anche nel video di FRAGILE. Inizialmente avevamo una prima proposta di copertina da una bravissima fotografa, Patrizia ma poi si è deciso che fosse Enrico ad occuparsi della copertina dato il lavoro delle 14 fragile ideas. Con l'immagine in copertina spero si capisca cme il torso nudo del ragazzo sia una sorta di rappresentazione di come nel disco vengono messe a nudo le fragilità, le emozione che poi trovano una rappresentazione più concreta dalla scritta fragile della maschera che sta quasi soffocando l'uomo che cerca una via d'uscita da quest'inquetudine, dimenandosi

 
Alle 9 aprile 2015 23:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Fantastico, maschera di scotch con la scritta FRAGILE ... sì, credo che il messaggio arrivi.

 
Alle 9 aprile 2015 23:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Come e dove presenterete l’album? …

 
Alle 9 aprile 2015 23:03 , Blogger Elle ha detto...

Finalmente una copertina con un uomo (quasi) nudo!

 
Alle 9 aprile 2015 23:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah, non la solita donna oggetto Elle, vero, vero ;)

 
Alle 9 aprile 2015 23:10 , Blogger ilvezzo ha detto...

the fragile idea verrà presentato in + modalità... diciamo in due modalità princincipalmente... con i lives dove la cornice dei visuals (ove possibile vengono sempre presentate) e a breve anche come vera opera d'arte dando vita all'installazione che ora è presente nel sito nella sua versione web... questa è una modalità che utilizzeremo anche nei prossimi lavori a cui stiamo attualmente lavorando io e la gioia (spoilers)

 
Alle 9 aprile 2015 23:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie di queste anticipazioni, che immaginavo, visto l'affiatamento e la forte unione di questo The Fragile Idea.

 
Alle 9 aprile 2015 23:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: una domanda che non vi ho fatto, un appello, un saluto a qualcuno, qualcosa che non abbiamo detto o qualcuno che non abbiamo ricordato, da fare assolutamente … troppe cose?

 
Alle 9 aprile 2015 23:13 , Blogger Elle ha detto...

;P

 
Alle 9 aprile 2015 23:17 , Blogger gioia guadagnin ha detto...

invito chiunque voglia collaborare per futuri progetti a fare un fischio, dalle cose improvvisate abbiamo visto che nasce spesso qualcosa di buono. Ringrazio chi ci sostiene, Marco per avermi coinvolta e voi per aver pensato ai Sophie. Magari la prossima intervista la facciamo con un bicchiere di vino così siamo tutti più sciolti sulle stranezze che gravitano su questo progetto :)

 
Alle 9 aprile 2015 23:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, ottima idea quella del vino Gioia ...

 
Alle 9 aprile 2015 23:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Direi che abbiamo detto comunque molto ... non tutto, ma molto. Altro da aggiungere?

 
Alle 9 aprile 2015 23:21 , Blogger Elle ha detto...

Ci sono per il vino, un bel brindisi ai nuovi progetti, alle collaborazioni improvvisate e alla musica! Prosit

 
Alle 9 aprile 2015 23:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Prosit!

 
Alle 9 aprile 2015 23:23 , Blogger ilvezzo ha detto...

;) la gioia ha detto giusto e la ringrazio io per essere entrata in questo progetto! aggiungo Gianguido oggeri Breda e Simona Giuggio che attualmente stanno collaborando con noi and un progetto coming soon! poi per la parte musicale francesco fabris dei Phinx che mi ha aiutato nel master analogico e ci aiuterà con l'installazione fisica. antonia perressoni di sbam che ci pubblicizza per tutta italia. e ovviamente voi per averci ospitato. ribadisco l'invito della mia socia ad un intervista con un bel bicchiere di vino nel futuro ;)

 
Alle 9 aprile 2015 23:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Bei nomi, hai citato, alcuni già passati di qui

 
Alle 9 aprile 2015 23:25 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie VeZzO, grazie Gioia ...invito accettato.

 
Alle 9 aprile 2015 23:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna a Sophie Lillienne.

 
Alle 9 aprile 2015 23:28 , Blogger ilvezzo ha detto...

buonanotte! grazie ancora a voi e crepi il lupo! ;)

 
Alle 9 aprile 2015 23:28 , Blogger gioia guadagnin ha detto...

Grazie, alla prossima!

 
Alle 9 aprile 2015 23:35 , Blogger Elle ha detto...

Grazie a voi e buona musica!

 
Alle 10 aprile 2015 13:12 , Blogger Ernest ha detto...

:-)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page