sabato 3 gennaio 2015

Un anno al cinema ... il 2014

Fanny Ardant - Gerard Depardieu in La singora della porta accanto
 
Ecco la lista dei film visti al cinema durante il 2014. Sono 51, tutti visti rigorosamente sul Grande Schermo. In tv, o al pc, ne vedo pochissimi, credo solo uno in tv lo scorso anno, qualche dvd al pc, tra i quali proprio Uno, due, tre! di Billy Wilder. La stagione 2014 mi è sembrata meno bella di quella del 2013; ci sono stati dei vertici, come la riedizione de La signora della porta accanto di Truffaut, in occasione del trentennale della sua scomparsa, con una Fanny Ardant immensa (mi piace molto Fanny Ardant), il film di Martone su/di/con Leopardi, Due giorni, una notte dei fratelli Dardenne, del quale se trovo tempo scriverò, poi il Von Trier di Nymphomaniac (purtroppo ho visto solo il N.1). Ottimi Scorsese (finalmente ritornato quello di un tempo), Cronenberg e Clint Eastwood, buoni Woody Allen, Wes Anderson e l'ultimo Mazzacurati. Sorprese sono state il Locke di Steve Knight, l'esordio solista di Maresco Belluscone, Storie pazzesche dell'argentino Damián Szifron e Mommy del canadese Xavier Dolan. Menzione speciale alla Von Trotta di Hannah Arendt e a Olmi. Delusioni cocenti l'ultimo Özpetek (parafrasando Rino Gaetano, Özpetek nun te reggae più) e l'ultimo Clooney, che è riuscito a fare un film mediocre anche con un cast stellare. Mi sono perso l'ultimo Wenders (ma, forse, mentre mi state leggendo, l'ho già recuperato nella sua Berlino), e l'ultimo Ken Loach, usciti sotto natale e per varie cause mancati (nebbie, bevute, scazzi...), spero non per sempre. Questo è quanto. Qui sotto una lista in ordine cronologico di visione, con dei voti, contestabilissimi, dati poco dopo la averli visti (entro le 24-48 ore). Se cliccate sui titoli colorati, piombate dritti dritti alla mia recensione scritta a suo tempo sul blog. Buona lettura e buone visioni...


1.              American Hustle – L'apparenza inganna di David O.Russel  8
2.              Nebraska di Alexander Payne  8,5
3.              Il capitale umano di Paolo Virzì  7/8
4.              La gente che sta bene di Francesco Patierno  5,5
5.              A proposito di Davis di Joel & Ethan Coen  7,5
6.              The Wolf of Wall Street di Martin Scorsese  8
7.              Monuments Man di George Clooney  5,5
8.              Saving Mr. Banks di John Lee Hancock  6,5
9.              12 anni schiavo di Steve McQueen  7
10.           Allacciate le cinture di Ferzan Ozpetek  6 -
11.           Lei (Her) di Spike Jonze  8
12.           Noi 4 di Francesco Bruni  7
13.           Ida di Pawel Pawlikowski  6/7
14.           Storia di una ladra di libri di Brian Percival  6,5
15.           Nymphomaniac di Lars von Trier  8
16.           Gran Budapest Hotel di Wes Anderson  8
17.           Transcendence di Wally Pfister  7,5
18.           Gigolò per caso di John Turturro  7
19.           La sediadella felicità di Carlo Mazzacurati  8
20.           Neve di Stefano Incerti  8
21.           Traks –Attraverso il deserto di John Curran  6/7
22.           Locke di Steve Knight  8,5
23.           The German Doctor – Wakolda di Lucia Puezo  7,5
24.           Grace di Monaco di Olivier Dahan  7
25.           Maps To The Stars di David Cronenberg  8,5
26.           Smetto quando voglio di Sydney Sibilia  7,5
27.           Rompicapo a New York di Cèdric Klapisch  6/7
28.           Dietro i candelabri di Steven Soderbergh  8
29.           Jersey Boys di Clint Eastwood  8,5
30.           Hannah Arendt di Margarethe von Trotta  8,5
31.           Synecdoche, New York, di Charlie Kaufman  7,5
32.           Un insolito naufrago nell'inquieto mare d'oriente di Sylvain Estibal  7
33.           Under the Skin di Jonathan Glazer  7,5
34.           Si alza il vento di Hayao Miyazaki  7/8
35.           I nostri ragazzi di Ivano De Matteo 7,5
36.           Belluscone– Una storia siciliana di Franco Maresco 8,5
37.           Anime nere di Francesco Muzi  7,5
38.           Pasolini di Abel Ferrara  7,5
39.           La trattativa di Sabina Guzzanti  7,5
40.           Il regno d’inverno – Winter sleep di Nuri Bilge Ceylan  7/8
41.           Lucy di Luc Besson  7
42.           Il Giovane Favoloso di Mario Martone  8,5
43.           La signora della porta accanto di Francois Truffaut 9
44.           Boy Hood di Richard Linklater  8
45.           Interstellar di Christopher Nolan  7
46.           Tornerannoi prati di Ermanno Olmi  8
47.           Ogni maledetto natale di Ciarrapico/Torre/Vendruscolo  6/7
48.           Duegiorni, una notte di Jean Pierre e Luc Dardenne 9
49.           Magic in the Moonlight di Woody Allen 7,5
50.           Mommy di Xavier Dolan  8
51.           Storie pazzesche di Damián Szifron  7,5

Etichette: , , , , , , , , , , , , , ,

16 Commenti:

Alle 4 gennaio 2015 10:41 , Blogger Santa S ha detto...

Molti non li ho visti. Compensati con altri e comunque alcuni senza storia. In Synecdoche, un Philip Seymour Hoffman strepitoso.La signora della porta accanto lo merita tutto il 9. Prendo appunti per quelli non visti. Anche se poi, alcuni film toccano le nostre corde a tal punto da diventare per noi capolavori, pur essendo magari produzioni mediocri. Ma è bello così!

 
Alle 4 gennaio 2015 12:07 , Blogger Harmonica ha detto...

Ho visto pochi film al cinema, causa tagli alle spese, tra quelli della tua lista il preferito in assoluto è American Hustle, seguito da Grand Budapest Hotel. Mi incuriosisce Interstellar, l'ultimo di Virzì e l'ultimo Scorsese. Recupererò.

 
Alle 4 gennaio 2015 12:32 , Blogger Lucien ha detto...

Storie pazzesche è stato l'ultimo che ho visto, proprio il 31. Gli avrei dato il tuo stesso voto se non fosse stato per l'ultimo episodio del matrimonio che abbassa di molto la media. Gli altri sono strepitosi, soprattutto il duello stradale.

 
Alle 4 gennaio 2015 12:43 , Blogger MikiMoz ha detto...

Molti di questi li ho visti proprio ieri già disponibili in dvd...

Moz-

 
Alle 4 gennaio 2015 14:27 , Blogger amanda ha detto...

La signora della porta accanto è uno dei miei film del cuore, visto quando uscì e rivisto e rivisto e rivisto. Ho amato molto Gran Budapest Hotel, nel 2014 poco cinema davvero nel mio caso

 
Alle 4 gennaio 2015 17:46 , Blogger cristiana2011 ha detto...

Il classico ' La signora della porta accanto'
e il recente " Dietro i candelabri di Steven Soderbergh
Cristiana

PS. Non li ho visti tutti, però

 
Alle 4 gennaio 2015 19:28 , Blogger Aldievel ha detto...

Caro Ally, innanzitutto buon anno!
Spero sia inziato bene.

Ho visto diversi film della tua lista e concordo spesso anche con i voti che hai dato (Ida però mi è piaciuto parecchio, soprattutto per la fotografia e la musica).

Grazie per questo fantastico riepilogo!
A presto

 
Alle 4 gennaio 2015 19:38 , Blogger tHe SCieNtiST ha detto...

Non sono una cinefila, prova ne è il fatto che della tua lista ho visto solo due film:Il capitale umano -bellissimo

e Il giovane favoloso - volevo continuasse, per me è finito troppo presto

ad ogni modo voglio colmare questa lacuna e mi sa che stasera me ne guardo uno della tua lista. Grazie, anche se involontariamente, per la dritta ;)

 
Alle 5 gennaio 2015 00:23 , Blogger Alligatore ha detto...

@Santa S.
Concordo su tutto, e, come diceva mi pare Godard, il cinema é il cinema.
@Harmonica
Recupera anche Hanna Arendt della von Trotta, film del quale poco si è parlato. Sì, troppo poco!
@Lucien
Non mi è parso così male l'ultimo episodio, il mio preferito é Il Bombetta, molto attuale. Comunque un bel "mostri" sudamericano oggi.
@Mikimoz
... io preferisco vederli al cinema. Dvd è come mangiare carne in scatola ;)
@Amanda
La signora dellla porta accanto l'avevo già visto un paio di volte in tv, ma visto al cinema è stato grandioso...
@Cristiana
Brava, hai citato un aktro film dimenticato della passata stagione:Dietro i candelabru con un Douglas strepitoso
@Aldievel
Iniziato benissimo l'anno, così bene che lo sto ancora festeggiando. Sì, forse Ida meritava qualche voti in più.Non so, sul momento alcune cose mi hanno poco convinto.
@The Scientist
Citi due dei migliori ikm italiani del 2014... visti pochi, ma buoni.

 
Alle 5 gennaio 2015 21:00 , Blogger Elena ha detto...

Alligatore, uso la lista per vedermeli in streaming!!!!Ho già qualche ideuzza :) [mi azzannerai, ma ultimamente sono costretta a fare così].
Riguardo a quelli che ho visto concordo con tutti i tuoi voti, tranne per Her (gli ho dato 6 e mezzo)
Manca nella tua lista Alabama Monroe di Felix Van Groeninger.
E pure due titoli delle ultime due settimane...Il ragazzo invisibile (Buuuu), e l'Amore bugiardo (yeahh). Mi dirai! :D

 
Alle 5 gennaio 2015 23:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Her me ne sono innamorato subito, ma non é piaciuto a molti. Alabama Monroe lo devo vedere, mentre ho saltato di proposito Il ragazzo invisibile, e perso per nebbia l'altro. Oggi, in un cinema di Berlino ho visto Il sale della tera di Wenders. Gigantesco :)

 
Alle 6 gennaio 2015 21:28 , Blogger Patalice ha detto...

a leggere il tuo post mi sono resa conto che ho visto meno film di quanti avrei potuto vederne durante questo appena concluso 2014... tant'è... non è e non ne faccio un dramma!
non concordo con il voto così basso a "Monuments Men", che a me è piaciuto da 7,5 e non approvo la piena promozione a "12 anni schiavo" personalmente l'ho visto come il film del "solito" riscatto americano per le sue colpe passate...

 
Alle 6 gennaio 2015 22:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Patalice, sul discorso voti si potrebbero dire tante cose, di sicuro sono opinabili. Entrando nel dettaglio dei film, direi che la vediamo in modo molto diverso, direi quasi opposto: come dicevo nell'intro, Clooney, qui al suo peggior film, è riuscito a fare una pellicola mediocre anche con un cast stellare, e, se dovessi rivedere il voto (per quello che conta), lo rivedrei al ribasso. 12 anni schiavo ha dei bei momenti, mi è piaciuto per buona parte e non credo si facciano film per riscattare colpe passate. In questo caso, per me, è veramente sette pieno ...

 
Alle 7 gennaio 2015 10:50 , Blogger Serena S. Madhouse ha detto...

Molti, moltissimi film in comune!
Sui giudizi sono un po' più scarsa di te, non è stato un anno entusiasmante dal punto di vista cinematografico (be', anche tutto il resto) ho avuto tante delusioni (piccole e grandi) davanti al grande schermo.
Molto film mi hanno deluso, ma magari una volta ne parliamo con più calma riprendendo la tua lista!
Ultimamente ho visto The Imitation Game, film che per riconoscenza dovrebbe vedere chiunque usi un computer o uno smartphone, certo solo una piccola scheggia sulla vita di Turing, ma un buon punto di partenza per chi vuole saperne di più!

 
Alle 7 gennaio 2015 15:32 , Blogger Berica ha detto...

Anche per me Storie pazzesche è stato l'ultimo film visto nel 2014, ma dalla tua lista vedo che devo recuperare molto!
Attedo la tua rece.
Buon 2015 caro Ally!

 
Alle 7 gennaio 2015 22:27 , Blogger Alligatore ha detto...

@Serena
Credo che il 2013 sia stato migliore, ma anche nel 2014 ci sono stati bei momenti cinema ... il film su Turing non l'ho ancora visto, ma cercherò di farlo. Visto, a Berlino, il film di Wim Wenders in lingua originale (francese), e capisco perché ne parlano in molti bene.
@Berica
Uscito a fine stagione, Storie pazzesche è stata una vera sorpresa. Grazie, e buon 2015 a te.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page