giovedì 16 ottobre 2014

Due parole con Non Giovanni


Tra poco in palude Non Giovanni, giovane cantautore pugliese all’esordio discografico ufficiale con Ho deciso di restare in Italia. Finalmente un cervello non in fuga. Che sia l’inizio di una controtendenza? La fine della crisi? Ovviamente siamo ironici, come è ironico Non Giovanni, la tipica amara ironia del cantautore giovane, voce, chitarra acustica e tante cose da dire. Qui le ha sintetizzate in otto pezzi freschi e diretti, l’ultimo dei quali è proprio l’esplosiva/riflessiva title-track. Tutte canzoni scritte da lui, prodotte artisticamente dal talento di Amerigo Verardi, pugliese come Non Giovanni.
Ho deciso di restare in Italia è uscito da qualche settimana presso Irma Records, label da sempre attenta ai giovani talenti, e che negli ultimi anni ha accentuato la sua ricerca. Accanto a questa c’è Puglia Sounds, più altre realtà della sua regione (Non Giovanni è della provincia di Taranto). Il disco è il risultato di una decina d’anni e forse più di sbattimenti e giri su e giù per l’Italia, tra la sua città, Roma e Bologna. Le sue prime prove, i suoi primi dischi autoprodotti, erano musicalmente vicini a un folk con venature elettroniche, mentre negli ultimi anni è uscita questa vena di pop cantautorale ben sintetizzata nel disco d’esordio. Parliamone. Pronti?
PER CONOSCERLO MEGLIO

Etichette: , , , , , , , , , , , , , ,

116 Commenti:

Alle 16 ottobre 2014 21:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Ci siamo... ci siete?

 
Alle 16 ottobre 2014 21:48 , Blogger Elle ha detto...

Pronta! Io ci sono, ciao a tutti!

 
Alle 16 ottobre 2014 21:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Elle, benvenuta qui ;)*

 
Alle 16 ottobre 2014 21:49 , Anonymous non ha detto...

eccomi!

 
Alle 16 ottobre 2014 21:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Non Giovanni... non c'è ;)

 
Alle 16 ottobre 2014 21:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Invece eccolo :)

 
Alle 16 ottobre 2014 21:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Non Giovanni, benvenuto in palude...

 
Alle 16 ottobre 2014 21:50 , Anonymous non ha detto...

:)

 
Alle 16 ottobre 2014 21:50 , Blogger Elle ha detto...

Ahahah.. quando non giovanni scrive, esce scritto "non ha detto" !!

 
Alle 16 ottobre 2014 21:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Sto già ascoltando il tuo cd ... sono al terzo pezzo. Ma assomigli veramente a Cocciante? ;)

 
Alle 16 ottobre 2014 21:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Elle, è come il non -compelanno ;)

 
Alle 16 ottobre 2014 21:51 , Anonymous non ha detto...

domanda tecnica breve: come faccio a inserire l'id e non metterlo ogni volta? qual'è il modo più semplice?

 
Alle 16 ottobre 2014 21:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella domanda ;)

 
Alle 16 ottobre 2014 21:54 , Blogger giuanne ha detto...

eccoci, forse ora è meglio, con l'account google

 
Alle 16 ottobre 2014 21:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Non puoi loggarti al tuo blog o sito, impostando Nome/Url? Provaci...

 
Alle 16 ottobre 2014 21:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Ok,hao fatto la scelta giusta... ora possiamo partire.

 
Alle 16 ottobre 2014 21:56 , Blogger giuanne ha detto...

ci sono ci sono, partiamo!
dunque, no non somiglio a cocciante davvero, solo che coi capelli ricci c'è il rischio che ti associno a chiuque!

 
Alle 16 ottobre 2014 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

E tra i Dylan preferisci quello con la chitarra?... ma Dylan Dog non i piace per nulla? ... oppure ho frainteso? :)

 
Alle 16 ottobre 2014 21:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Questo per dire della ricchezza dei tuoi testi ... Caparezza lo incontri veramente per strada? ...potrei continuare all'infinito ;)

 
Alle 16 ottobre 2014 21:58 , Blogger giuanne ha detto...

mi piacciono tutti e due. Dylan con la chitarra lo adoro, Dylan di Tiziano Sclavi, lo apprezzo tantissimo, anche se tra i fumetti ne ho altri di preferiti

 
Alle 16 ottobre 2014 21:59 , Blogger giuanne ha detto...

e ora devo dire quali: Zagor! Lo spirito con la scure anzitutto, avete presente?

 
Alle 16 ottobre 2014 21:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, è un gran bel fumetto pure quello :)

 
Alle 16 ottobre 2014 22:00 , Blogger Alligatore ha detto...

E ora parto con le domande ufficiali...

 
Alle 16 ottobre 2014 22:01 , Blogger giuanne ha detto...

martin mystere, tex etc etc. Ok parliamo di quello che volete, scusate la divagazione

 
Alle 16 ottobre 2014 22:01 , Blogger Alligatore ha detto...

1. Come è nato Ho deciso di restare in Italia?

 
Alle 16 ottobre 2014 22:02 , Blogger giuanne ha detto...

Il disco nasce da un ritorno a casa, al sud, dove son nato. Le canzoni, eccetto per io sarà famoso, sono state tutte scritte in un periodo relativamente breve, ispirate appunto, dal ritorno

 
Alle 16 ottobre 2014 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Ma eri stato fuori dall'Italia?... dove?

 
Alle 16 ottobre 2014 22:04 , Blogger giuanne ha detto...

no fuori no, sono stato a Roma e Bologna, il titolo si riferisce a una emigrazione probabile, una scelta quasi forzata oggi per molti, sottintende appunto la facilità con cui si scappa via di questi tempi, a ragione per certi versi

 
Alle 16 ottobre 2014 22:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, capisco bene...

 
Alle 16 ottobre 2014 22:06 , Blogger Elle ha detto...

Lo spirito con la scure? Un boscaiolo?
Parlate pure, io a malapena so chi è Topolino ;)

 
Alle 16 ottobre 2014 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Non ti chiedo allora, perché questo titolo ... il perché è evidente.

 
Alle 16 ottobre 2014 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah... Elle, ma tu sai molte altre cose ;)

 
Alle 16 ottobre 2014 22:07 , Blogger giuanne ha detto...

( lo spirito con la scure è un personaggio leggendario che vive nei boschi e difende gli indiani) :)

 
Alle 16 ottobre 2014 22:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è stata la genesi del cd, dall’idea iniziale alla sua realizzazione finale?

 
Alle 16 ottobre 2014 22:11 , Blogger giuanne ha detto...

Ecco questa è una domanda la cui risposta devo sintetizzare.
Ci ho messo un anno e mezzo almeno a trovare le persone giuste con cui registrare, sia a livello di stessa unità di intenti che di intenzioni nel sound. Dopo una ricerca non facile, con le canzoni già pronte, e Amerigo Verardi che pazientemente aspettava io avessi le idee chiare, abbiamo arrangiato il tutto insieme a Franz Lenti, il tastierista della band, e abbiamo poi messo su i pezzi insieme agli altri musicisti, Giacomo Abatematteo ( Batteria) e Alessandro Manigrasso (basso).
Una preproduzione di circa un mese, due settimane tra registrazioni e missaggio presso il Sud Est studio di Stefano Manca, la parte più bella, posto stupendo, atmosfera magica.

 
Alle 16 ottobre 2014 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Direi che hai sintetizzato bene...

 
Alle 16 ottobre 2014 22:13 , Blogger giuanne ha detto...

grazie!

 
Alle 16 ottobre 2014 22:13 , Blogger Alligatore ha detto...

... e allora dimmi qualche episodio che è rimasto nella memoria durante la lavorazione del disco ... almeno uno, tra i tanti immagino.

 
Alle 16 ottobre 2014 22:13 , Blogger Elle ha detto...

Ho competenze trasversali, io :D

(potrei pure dire una cosa che ho saputo, a proposito di emigrazione forzata)

 
Alle 16 ottobre 2014 22:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Dilla pure Elle...

 
Alle 16 ottobre 2014 22:15 , Blogger giuanne ha detto...

Guarda, un episodio in particolare non supera quello che più mi è rimasto della registrazione e che vorrei raccontare.
Abbiamo vissuto due settimane come in una sospensione magica da tutto, per lo meno io, in cui i pezzi prendevano forma in maniera armoniosa, i rapporti tra tutti noi erano perfetti, la campagna salentina autunnale ha dato il meglio di sè, è stata un'esperienza talmente bella che non so descrivere.

 
Alle 16 ottobre 2014 22:16 , Blogger giuanne ha detto...

si Elle, sono curioso

 
Alle 16 ottobre 2014 22:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Un idillo nel salento... sembra il titolo di un film, anzi, da farci un film...

 
Alle 16 ottobre 2014 22:18 , Blogger giuanne ha detto...

si potrebbe, sarebbe noioso magari, parlerebbe solo di quanto io sia stato felice in quei giorni :)

 
Alle 16 ottobre 2014 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Intanto che Elle pensa bene la risposta, io vado avanti ...

 
Alle 16 ottobre 2014 22:19 , Blogger Alligatore ha detto...

Domandona: se questo cd fosse un concept-album su cosa sarebbe?

 
Alle 16 ottobre 2014 22:20 , Blogger giuanne ha detto...

Sarebbe la storia di un trentenne degli anni dieci alle prese con il momento storico che gli è capitato

 
Alle 16 ottobre 2014 22:21 , Blogger Elle ha detto...

Ho sentito dire che un comune sardo organizza corsi gratuiti di inglese e dà 500 euro e aiuta a cercare casa e a destreggiarsi a chi vuole emigrare a Londra o Berlino per cercare lavoro.

 
Alle 16 ottobre 2014 22:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Diciamo che le due vostre risposte quasi in contemporanea, dicono moltosul contemporaneo in Italia...

 
Alle 16 ottobre 2014 22:22 , Blogger Elle ha detto...

In effetti la felicità annoia (a parte tutta l'invidia), fa più notizia la tristezza o la sfiga.

 
Alle 16 ottobre 2014 22:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Gli anni 10...

 
Alle 16 ottobre 2014 22:23 , Blogger giuanne ha detto...

curioso elle! in pratica è come la legalizzazione delle droghe. Preso atto della situazione si cerca di fare qualcosa per limitare i danni :)

 
Alle 16 ottobre 2014 22:24 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è qualche pezzo che preferisci? Qualche pezzo del quale vai più fiero di Ho deciso di restare in Italia?… che ti piace di più fare live?

 
Alle 16 ottobre 2014 22:25 , Blogger Elle ha detto...

Aggiornamento in tempo reale: ci sono anche 150 euro di budget per fare il biglietto DI SOLA ANDATA.
Il bando non è ancora uscito, ma si deve essere residenti lì da almeno due anni, e comunque Non Giovanni ha deciso di restare in Italia, no?

 
Alle 16 ottobre 2014 22:26 , Blogger Elle ha detto...

Sì, esatto! E considera che saranno tutte persone che torneranno in ferie e così contemporaneamente si rilancia il turismo ahahah!!

 
Alle 16 ottobre 2014 22:26 , Blogger giuanne ha detto...

beh, sicuramente come testo mi piace molto la stessa " ho deciso di restare in Italia", mi piace iniziare il live con "Ma pensa", mi da una bella carica, poi mi piace molto anche come struttura e come tema " per restare vivi", che è un pezzo meno d'impatto però, un pò più di nicchia, da intenditori diciamo

 
Alle 16 ottobre 2014 22:27 , Blogger giuanne ha detto...

( incredibile cmq, questi invogliano a togliersi dalle p..lle praticamente)

 
Alle 16 ottobre 2014 22:29 , Blogger Alligatore ha detto...

A me colpiscono molto le parole, politicamente scorrette, almeno le sento così... e allora dico I sogni che si fanno, molto da cantauotre classico, Io sarò famoso rock che potrebbe aver fatto Celetano se fosse giovene oggi, Per restare vivi pop beatlesoniano politicamente scorrettismo, Televisivi più che mai per questo scsgliarsi contro la tv del dolore... be', la title track, anche!

 
Alle 16 ottobre 2014 22:29 , Blogger giuanne ha detto...

toc toc? siete emigrati?

 
Alle 16 ottobre 2014 22:30 , Blogger giuanne ha detto...

eccoti, scusa non sono stato paziente

 
Alle 16 ottobre 2014 22:30 , Blogger Elle ha detto...

La mia domanda preferita!
A me piacciono Senza di te (mi piace anche come cambia a metà circa), Invece il resto e Ho deciso di restare in Italia (in particolare la frase "per un po' non voglio sentirmi chiedere più di dove sei") e in generale mi piace che ci siano melodie che richiamano altre canzoni. Ancora un ascolto e incomincio a cantare :D

 
Alle 16 ottobre 2014 22:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Direi che questa è la politica di oggi, anche a livello alto (vedi Fonzie): si spostano cose, soldi, persone, per nascondere l'assoluta mancanza di idee... e mi fermo qua, per non buttarla in politica ;)

 
Alle 16 ottobre 2014 22:31 , Blogger giuanne ha detto...

grazie mille per le belle parole, mi piace molto il "politicamente scorrettissimo", hai colto a pieno. A volte mi capita che le canzoni vengano scambiate per cose leggere, delicate, e poco incisive, per il tono che hanno forse, e sono contento che ci sia qualcuno che riesce ad andare a fondo.

 
Alle 16 ottobre 2014 22:33 , Blogger giuanne ha detto...

grazie elle, anche a me piace molto quella frase

 
Alle 16 ottobre 2014 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, a me è sembrato un disco per niente leggerissimo... dici cose importanti/pesanti/pensanti... sì, direi chesei un politicamente scorrettissimo...

 
Alle 16 ottobre 2014 22:34 , Blogger giuanne ha detto...

ahah, ok, mi garba

 
Alle 16 ottobre 2014 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

... e poi, tre Elle e me, le abbiamo citate tutte ;)

 
Alle 16 ottobre 2014 22:35 , Blogger Elle ha detto...

Io mi sono immedesimata :)

 
Alle 16 ottobre 2014 22:35 , Blogger giuanne ha detto...

si, fantastico.

 
Alle 16 ottobre 2014 22:36 , Blogger giuanne ha detto...

di dove sei? ( eheh)

 
Alle 16 ottobre 2014 22:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Capisco bene Elle, quella canzone ti appartiene... tra qualche giorno, me la canterai live ;)

 
Alle 16 ottobre 2014 22:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd è uscito con Irma Records, label sofisticata, con una passione vera per giovani cantautori ... come vi siete incontrati? Leggo che c'è il sostengo di Puglia Sounds ... altri apporti importanti?

 
Alle 16 ottobre 2014 22:39 , Blogger giuanne ha detto...

Finito il disco, abbiamo fatto una serie consistente di invii alle etichette indipendenti più interessanti. Irma è stata una di quelle che ci ha risposto positivamente, insieme abbiamo partecipato al bando Puglia Sounds e l'abbiamo vinto. Abbiamo goduto perciò della promessa di un aiuto economico da liquidare ad anno nuovo, cosa non da poco in tempi come questi.

 
Alle 16 ottobre 2014 22:40 , Blogger giuanne ha detto...

Altro apporto è la Red&Blue di Marco Stanzani come promo radio. Ho conosciuto marco al roxy bar di red ronnie

 
Alle 16 ottobre 2014 22:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Direi delle belle realtà, che si sono avvicinate al tuo disco più o meno insieme.

 
Alle 16 ottobre 2014 22:42 , Blogger giuanne ha detto...

si esatto! sono quelle coincidenze che quando capita senti quasi che non siano coincidenze.

 
Alle 16 ottobre 2014 22:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Copertina stracult, con questa signora svenuta ... forse per il caldo? Tu, nell'interno del cd, tenti di farla rinvenire. C'è come una scenetta. Come è nata? Chi è l'autore della copertina e dell'originale progetto grafico?

 
Alle 16 ottobre 2014 22:48 , Blogger Elle ha detto...

La pianta della copertina mi sembra una di quelle che ci sono sempre nelle banche.. Forse voleva prelevare dal libretto di risparmio e le hanno detto che non si può?

 
Alle 16 ottobre 2014 22:48 , Blogger giuanne ha detto...

La copertina viene da un film con Alberto Sordi, Dove vai in vacanza. Abbiamo ripreso la scena in cui lui è in visita con la moglie alla biennale di Venezia, e lei si siede su una sedia accanto a una pianta che in realtà è un'installazione. Mentre Alberto è in giro a cercare da mangiare, alcuni turisti scambiano la signora accasciata per un'opera d'arte. Questa signora stanca, addormentata, una finta opera d'arte è diventata per noi il simbolo dell'italia.

 
Alle 16 ottobre 2014 22:48 , Blogger giuanne ha detto...

per approfondire https://www.youtube.com/watch?v=hYXV_V02AbU

 
Alle 16 ottobre 2014 22:49 , Blogger Alligatore ha detto...

L'avevo immaginato ... lo volevo dire, mi ricordo bene quel film ;)

 
Alle 16 ottobre 2014 22:49 , Blogger giuanne ha detto...

Abbiamo ricreato il set grazie a Pierfrancesco Annicchiarico ( Grafico ) e Dario Miale ( fotografo) che lavorano a Usopposto, un'agenzia di grafica del mio paese che fa lavori davvero di classe. E' stato molto divertente, e loro impeccabili

 
Alle 16 ottobre 2014 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

L'attrice era Anna Longhi, se la memoria non mi inganna...faceva sempre la moglie di Sordi.

 
Alle 16 ottobre 2014 22:50 , Blogger giuanne ha detto...

l'interno della copertina è solo un'altra scena del film, in cui lui ritorna dal bar e parla a sua moglie

 
Alle 16 ottobre 2014 22:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Comunque verosimile anche la supposizione di Elle... una scena da anni 10 in banca ;)

 
Alle 16 ottobre 2014 22:51 , Blogger Elle ha detto...

ahahah un film!

 
Alle 16 ottobre 2014 22:52 , Blogger giuanne ha detto...

si, penso che le cose belle, cos' come le canzoni, siano quelle che lasciano spazio a infinite interpretazioni..

 
Alle 16 ottobre 2014 22:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Come e dove presenterai l’album? …

 
Alle 16 ottobre 2014 22:57 , Blogger giuanne ha detto...

il 31 ottobre al Medimex a Bari la prima data in assoluto, poi il giorno dopo una festa di presentazione nella mia città che mi ha sempre sostenuto, e poi dal 10 novembre un tour in alcune università italiane, a dicembre Piemonte e tante altre date. Insomma ora si incomincia a suonare

 
Alle 16 ottobre 2014 22:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Staremo attenti al web allora...

 
Alle 16 ottobre 2014 22:59 , Blogger giuanne ha detto...

yes

 
Alle 16 ottobre 2014 22:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: una domanda che non ti ho fatto, un appello, un saluto a qualcuno, qualcosa che non abbiamo detto o qualcuno che non abbiamo ricordato, da fare assolutamente … troppe cose?

 
Alle 16 ottobre 2014 23:02 , Blogger giuanne ha detto...

no no. Devo salutare e ringraziare le persone che ho citato già. Franz Lenti, Giacomo Abatematteo, Alessandro Manigrasso e Alessandro Favale ( i due bassisti, uno studio uno live). Poi Stefano Manca patron del Sud Est studio e Amerigo Verardi. I musicisti che hanno aggiunto i fiati su io sarò famoso, luciano nocco e damiano carenza, Isabella benone al violino. Questi hanno permesso materialmente la realizzazione delle canzoni. Poi ce ne sono tanti altri, francesca della proloco, il comune di grottaglie, antonia peressoni di irma e marco stanzani, pepo e dario di usopposto che ho già citato, e sicuramente dimentico qualcuno

 
Alle 16 ottobre 2014 23:03 , Blogger giuanne ha detto...

qualcosa che volevo chiedervi in qualche modo lo avete detto già: vi è piaciuto il cd?

 
Alle 16 ottobre 2014 23:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, sì, l'ho trovato originale, non scontato...e anche musicaomente ci sono buone soluzioni. Pop-rock-cantautorale...

 
Alle 16 ottobre 2014 23:05 , Blogger giuanne ha detto...

grazie mille!

 
Alle 16 ottobre 2014 23:06 , Blogger Elle ha detto...

A me piace, sì ;)

 
Alle 16 ottobre 2014 23:06 , Blogger giuanne ha detto...

molto bello questo format, leggero e simpatici voi, mi sono divertito

 
Alle 16 ottobre 2014 23:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie, anche io ...è stato divertente/interessante questa chiacchierata.

 
Alle 16 ottobre 2014 23:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Non Giovanni...

 
Alle 16 ottobre 2014 23:09 , Blogger giuanne ha detto...

si si, anche per me.
vi do la buonanotte ragazzi, domani levataccia. esiste anche un lavoro purtroppo

 
Alle 16 ottobre 2014 23:09 , Blogger giuanne ha detto...

grazie a voi!

 
Alle 16 ottobre 2014 23:10 , Blogger Alligatore ha detto...

No dirlo a me ...pure noi. Tutti a nanna allora :)

 
Alle 16 ottobre 2014 23:11 , Blogger giuanne ha detto...

notte cari, alla prossima. siamo in contatto ormai! grazie ancora

 
Alle 16 ottobre 2014 23:11 , Blogger Elle ha detto...

Leggeri ma pensanti ;)

 
Alle 16 ottobre 2014 23:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna a Non Giovanni.

 
Alle 16 ottobre 2014 23:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Elle, mi cominci a parlare in critichese ;)

 
Alle 16 ottobre 2014 23:12 , Blogger Elle ha detto...

Grazie per la musica (e le parole), buonanotte!

 
Alle 16 ottobre 2014 23:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Notte anche a te... e apresto ;)

 
Alle 16 ottobre 2014 23:13 , Blogger Elle ha detto...

Alli mi contagi :D

 
Alle 16 ottobre 2014 23:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Hai voluto venire in palude? ;)
Notte, notte ....

 
Alle 17 ottobre 2014 20:13 , Blogger Santa S ha detto...

Bello questo spazio. Dai la possibilità di conoscere le nuove voci della musica e l'artista. Mi spiace che arrivo tardi. Ho ascoltato solo qualche pezzo. Un piacevole mix elettronico e mediterraneo condito con sana ironia. Semper grazie.

 
Alle 17 ottobre 2014 20:15 , Blogger Santa S ha detto...

Ah, fantastica copertina. È una scena a cui sono affezionata.

 
Alle 20 ottobre 2014 00:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie, in effetti qui c'è il vero rock italico delle indie (rock inteso in senso lato), ed è bello dare spazio ad artisti così... grazie, sì, quella è una scena veramente di culto.

 
Alle 27 ottobre 2014 09:11 , Anonymous lorenzo ha detto...

ciao

 
Alle 27 ottobre 2014 21:17 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao... ci vediamo tra poco nell'altra intervista ;)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page