lunedì 27 gennaio 2014

Due parole con i NUT



NUT per la prima volta su questi schermi. Incontro inevitabile, essendo i due membri del gruppo appassionati di Storia e Filosofia, Fumetti e Mitologia (in particolare quella greca). In palude troveranno il loro ambiente ideale, Matteo D’Ignazi (chitarra e batteria) e Matteo Sciocchetto (voce, chitarra e basso), trovando me, uomo-alligatore, mostro mito-logico. Con questo nuovo disco, uscito da qualche settimana per Blotch Records/The Orchard, i NUT si sono trovati in due e per la prima volta hanno provato a cantare in inglese. Esperimento riuscito, Babylon è un album spiccatamente psichedelico, con punte di prog e un sapore di autentico alternative-rock. Difficile immaginarlo in italiano.
Prodotto artisticamente dai due insieme a Marco Gorini, che l’ha pure registrato, mixato e masterizzato al Sam Studio di Lari (Pisa), conta su cinque brani più due intro. Tematiche introspettive, tra il mistico e il sensuale, momenti dilatati/dilatanti (scusate se il critichese prende il sopravvento nella mia scrittura), tutta un’atmosfera strana; come a guardare la copertina, ascoltando il disco si è presi da un sentimento misto tra stupore e paura: c’è un corpo umano, anzi, una parte, poi un lucchetto, e sul retro una chiave. A me viene in mente una storia torbida, magari da fumetto di serie B, sull’inquisizione. Ma è solo una mia idea. Chiederemo lumi ai NUT, tra poco online. Pronti?
PERCONOSCERLI MEGLIO

Etichette: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

106 Commenti:

Alle 27 gennaio 2014 21:33 , Blogger Nut Band ha detto...

I nut sono presenti!!

 
Alle 27 gennaio 2014 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Benvenuti in palude NUT BAND...

 
Alle 27 gennaio 2014 21:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Un piacere avervi qui ...

 
Alle 27 gennaio 2014 21:36 , Blogger Nut Band ha detto...

devo dire che è confortevole!

 
Alle 27 gennaio 2014 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, bene, così iniziamo tranquilli... lo dicevo che vi sareste trovati come a casa :)

 
Alle 27 gennaio 2014 21:39 , Blogger Nut Band ha detto...

si, siamo rilassati e pronti al terzo grado!
;)

 
Alle 27 gennaio 2014 21:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora faccio partire il cd e vado con le domande...

 
Alle 27 gennaio 2014 21:41 , Blogger Nut Band ha detto...

Spara pure!

 
Alle 27 gennaio 2014 21:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Parito, e vi chiedo: come è nato?

 
Alle 27 gennaio 2014 21:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è nato Babylon?

 
Alle 27 gennaio 2014 21:46 , Blogger Elle ha detto...

È probabile che la mia connessione ci impieghi dieci minuti a pubblicare questo commento, ma ci provo. Ciao a tutti, sono le 21.41, qui è Elle lo Spirito che parla (io fungo da elemento storico, va bene?). La foto non la vedo ma sull'inquisizione so qualcosa, e anche sulla caccia alle streghe, perciò provo a seguire, senz'altro incuriosita.

 
Alle 27 gennaio 2014 21:48 , Blogger Nut Band ha detto...

Allora, Babylon è nato, praticamente, da un periodo di stasi. Dopo l'”abdicazione” del nostro ex bassista, che è avvenuta dopo una ventina di date del tour di Gravità Inverse (il nostro precedente lavoro) abbiamo deciso di non chiamare nessuno al basso ma di prenderci un periodo di pausa.
Non era il caso di rimettersi subito a scrivere dato che era da poco che era uscito il disco, abbiamo voluto prenderci il tempo necessario per ricaricare le pile e ripartire con gli spunti giusti. Rimasti in due abbiamo dovuto cambiare radicalmente il modo di scrivere, tant'è che anche Matteo/Drum ha imbracciato per la prima volta la chitarra per scrivere. È stato un face to face con varie loopstation a supporto.
;)

 
Alle 27 gennaio 2014 21:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Elle, arrivata in tempo ;)

 
Alle 27 gennaio 2014 21:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Già NUT, una nuova dimensione musicale per voi ...

 
Alle 27 gennaio 2014 21:50 , Blogger Nut Band ha detto...

Ciao Elle.qua Nut!
è un piacere.

 
Alle 27 gennaio 2014 21:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questo titolo? …

 
Alle 27 gennaio 2014 21:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Babylon.

 
Alle 27 gennaio 2014 21:53 , Blogger Nut Band ha detto...

totalmente nuova, soprattutto sotto il profilo della stesura dei pezzi, essendoci ritrovati in due ci siamo dovuti arrangiare; prima ognuno aveva più o meno il suo ruolo, in questo caso invece in 2 abbiamo dovuto far tutto.
ma tanto si sa, necessità fa virtù, e per noi è stato di certo stimolante.

 
Alle 27 gennaio 2014 21:56 , Blogger Elle ha detto...

Di necessità virtù..

 
Alle 27 gennaio 2014 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Forse si è persa: perché questo titolo? …

 
Alle 27 gennaio 2014 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

.... già, a volte, molto stimolante, come in questo caso.

 
Alle 27 gennaio 2014 21:58 , Blogger Nut Band ha detto...

perchè Babilonia è stata la culla della civiltà, centro multiculturale, e questo in qualche modo combacia con il nostro fare musica, la sperimentazione e la curiosità nell'apprendere e riproporre cose per noi nuove e più che altro non porsi limiti di genere. Il parametro è uno solo, il nostro gusto, se ci piace sta nel disco, altrimenti no. E c'è anche da dire che siamo palesemente affascinati dalla storia e dall'antichità in particolare, come anche il nome che ci siamo dati sottolinea.

 
Alle 27 gennaio 2014 22:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è stata la genesi del cd, dall’idea iniziale alla sua realizzazione finale?

 
Alle 27 gennaio 2014 22:10 , Blogger Nut Band ha detto...

allora vediamo...diciamo che non c'è stata una progettualità in questo senso, nello scriverlo e nel riarrangiarlo il disco ha preso forma da sé, non c'è stata la volontà di indirizzarlo forzatamente verso una direzione particolare. Sicuramente c'è da dire che il fatto di suonare da così tanto insieme ci aiuta ad essere magari più efficaci e a non perdere tempo in dimensioni sonore/musicali che non ci interessano.

 
Alle 27 gennaio 2014 22:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Un modo molto zen di operare insomma...

 
Alle 27 gennaio 2014 22:11 , Blogger Nut Band ha detto...

si, diciamo che forse non saremmo neanche in grado di porci dei paletti.
quello che viene viene. ;)

 
Alle 27 gennaio 2014 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah, decisamente ZEN!

 
Alle 27 gennaio 2014 22:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Qualche episodio che è rimasto nella memoria durante la lavorazione del disco?

 
Alle 27 gennaio 2014 22:14 , Blogger Nut Band ha detto...

ahahah vabbé, non possiamo comunque prescindere dalle nostre influenze...siamo quello che ascoltiamo.

 
Alle 27 gennaio 2014 22:17 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, certo!

 
Alle 27 gennaio 2014 22:17 , Blogger Alligatore ha detto...

Qualche episodio che è rimasto nella memoria durante la lavorazione del disco?

 
Alle 27 gennaio 2014 22:18 , Blogger Nut Band ha detto...

ecco, non saprei bene di cosa parlarti, di certo al SAM di Lari, dove abbiamo registrato, abbiamo trascorso delle giornate molte intense.
anche il solo fatto di poter scegliere fra 5/6 chitarre e 3 ampli diversi per registrare o il bello di registrare la voce a nastro come i vecchi tempi non ha avuto prezzo.

 
Alle 27 gennaio 2014 22:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Credo sia una gran bella cosa, per un musicista il massimo, o quasi ...

 
Alle 27 gennaio 2014 22:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Se questo vostro cd fosse un concept-album su cosa sarebbe? …

 
Alle 27 gennaio 2014 22:24 , Blogger Nut Band ha detto...

probabilmente riguarderebbe, e in questo caso mi riferisco al contenuto dei testi, tematiche come il senso di identità e il rapporto tra uomo e religione.

 
Alle 27 gennaio 2014 22:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Tematiche molto forti, impegnate ... non certo di facile presa.

 
Alle 27 gennaio 2014 22:27 , Blogger Nut Band ha detto...

si ritorna sempre lì, all'amore per la filosofia e la storia... non ne usciamo. ;)

 
Alle 27 gennaio 2014 22:27 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è qualche pezzo che preferite? Qualche pezzo del quale andate più fieri di “Babylon”? … che vi piace di più fare live?

 
Alle 27 gennaio 2014 22:28 , Blogger Elle ha detto...

Ampli? Tre ampli.. cosa sono gli ampli?

 
Alle 27 gennaio 2014 22:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Amplificatori, credo Elle, vero NUT? Ampli sta per amplificatori...

 
Alle 27 gennaio 2014 22:30 , Blogger Nut Band ha detto...

gli ampli sono gli amplificatori, e per quanto riguarda i brani questa è una domanda che faccio io a voi...
non fateci giudicare i nostri figli...
ditemi quali o quale preferite... sono curioso.

 
Alle 27 gennaio 2014 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

La mia preferita è Hybris, ma anche Chamelon e Whisper ...

 
Alle 27 gennaio 2014 22:36 , Blogger Nut Band ha detto...

e allora sarai felice di sapere che oggi è uscito ufficialmente in anteprima esclusiva su Fanpage il video di Whisper.
ora vi passo il link!

 
Alle 27 gennaio 2014 22:36 , Blogger Elle ha detto...

Ihih.. io non so i titoli, ma la terza mi piace moltissimo. E anche la sei :)

 
Alle 27 gennaio 2014 22:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Dilatata dilatante la prima che ho detto, cinematica (Dario Aregento/Goblin), la seconda, ottima atmosfera per aprire per il 3^ pezzo che ho detto ...

 
Alle 27 gennaio 2014 22:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, dammi il link...

 
Alle 27 gennaio 2014 22:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Elle, come sempre, qualche pezzo che piace ad entrambi c'è ...la terza è Chamelon

 
Alle 27 gennaio 2014 22:39 , Blogger Nut Band ha detto...

Vanno benissimo anche i numeri, tanto ci capiamo.

ecco il link:
http://music.fanpage.it/

 
Alle 27 gennaio 2014 22:41 , Blogger Nut Band ha detto...

Chameleon è la più votata di stasera...
ne terremo di conto.

 
Alle 27 gennaio 2014 22:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, bene, dopo ci guardiamo il video, sorseggiando dello Jager ;)

 
Alle 27 gennaio 2014 22:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd è uscito con Blotch Records/The Orchard. Come sono nate queste collaborazioni? … quanto importanti? Altre collaborazioni/apporti importanti al disco?

 
Alle 27 gennaio 2014 22:45 , Blogger Nut Band ha detto...

vai almeno mi dici in diretta che ne pensi.

 
Alle 27 gennaio 2014 22:45 , Blogger Nut Band ha detto...

pensate... ;)

 
Alle 27 gennaio 2014 22:45 , Blogger Alligatore ha detto...

O, lo faccio partire ...

 
Alle 27 gennaio 2014 22:50 , Blogger Nut Band ha detto...

fallo partire!! :D

intanto ti rispondo all'ultima domanda:
la Blotch Records è una piccola ma valida label che conosciamo bene, e ci sta dando una mano con il booking.

Mentre per quanto riguarda la distribuzione ci siamo affidati a The Orchard anche sotto consiglio del nostro ufficio stampa Promorama.

La collaborazione che è risultata fondamentale alla riuscita del disco è stata quella con il nostro produttore Marco Gorini del SAM di Lari, che è stato ed è parte integrante del progetto.

Poi non possiamo non ringraziare Emanuele e Sofia per la stesura e incisione degli archi e Michela e Irene per la correzione dei testi.
queste sono state le uniche collaborazioni alla realizzazione di Babylon.

 
Alle 27 gennaio 2014 22:58 , Blogger Elle ha detto...

Io parto con lo Jäger, per il video ci provo ma..

 
Alle 27 gennaio 2014 22:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Be', video d'imaptto, metafora forte sulle catene che imprigionano una donna (la donna?), video tra il gotico e il post-femminista. Lo voglio rivedere con più calma, ho un vecchio pc che si impalla se faccio troppe cose (e anche quello di Elle, non so se lei sia riuscita)... chi l'ha realizzato e dove?

 
Alle 27 gennaio 2014 23:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Elle, occhio, è bello tosto e mi si è impallato anche il mio, per un po' ...forse meglio tu lo veda in un secondo momento, non vorrei perdere la connessione con te proprio in coda.

 
Alle 27 gennaio 2014 23:01 , Blogger Nut Band ha detto...

Elle non ci abbandonare.

 
Alle 27 gennaio 2014 23:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Infatti, le ho scritto pure una mail per fermarla ...

 
Alle 27 gennaio 2014 23:02 , Blogger Elle ha detto...

Anche io ritento dopo col video, però ora son curiosa d sapere cosa signfica "whisper". E visto che ci sono anche "nut", avete detto che è un nome mitologico?

 
Alle 27 gennaio 2014 23:02 , Blogger Nut Band ha detto...

domanda perfetta, così ringrazio Simone Addis, regista del video e Elisa Selmi, l'attrice che ha recitato nel video.

 
Alle 27 gennaio 2014 23:04 , Blogger Elle ha detto...

Sono qui, sono qui, niente video non ci casco ;)

 
Alle 27 gennaio 2014 23:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Elle, vuole sapere del titolo del pezzo del video, e perché vu chiamate NUT...

 
Alle 27 gennaio 2014 23:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Domande che faccio mie ...

 
Alle 27 gennaio 2014 23:07 , Blogger Nut Band ha detto...

Whisper significa sussurro ed è in sostanza il nostro invitato a non farsi influenzare da nessuno su cosa fare della propria esistenza, diffidare da chi per definizione si fa portatore di buoni consigli.
E Nut è la Dea Egizia del cielo che divora il sole al tramonto e lo partorisce al mattino...
ti ispira come figura?

 
Alle 27 gennaio 2014 23:07 , Blogger Nut Band ha detto...

invito...

 
Alle 27 gennaio 2014 23:08 , Anonymous Nuttttt ha detto...

Arrivo tardi?

 
Alle 27 gennaio 2014 23:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, interessante, come dea ...in pratica, gesitsce il giorno e la notte, senza di lei niente di tutto questo... ciao Nutttt, meglio tardi che mai direi...

 
Alle 27 gennaio 2014 23:11 , Blogger Nut Band ha detto...

Salve

 
Alle 27 gennaio 2014 23:11 , Blogger Elle ha detto...

Whisper è adattissimo per uno Spirito (libero) come me. E la dea custode del sole, anzi "incubatrice" (io non avrei detto "partorisce", ma direi che suona più mitologico così), è una dea molto potente..

 
Alle 27 gennaio 2014 23:11 , Anonymous Nutttt ha detto...

Mi presento! Sono l'altro Matteo dei Nut=)

 
Alle 27 gennaio 2014 23:13 , Blogger Nut Band ha detto...

ovvai, ora siamo tutti.
ciao amico.

 
Alle 27 gennaio 2014 23:14 , Blogger Alligatore ha detto...

... e allora, altro Matteo, potrai rispondere alle ulime domande, se vorrai... vado...

 
Alle 27 gennaio 2014 23:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Copertina molto strana, che turba? Vedo un pezzo di corpo umano, anzi di scheletro … e dietro delle catene con un lucchetto. Dentro il disegno si complica e dietro c’è la chiave… molto da fumetto underground, mi immagino una storia torbida sull’inquisizione. Mi spiegate il tutto? Come è nato e chi ne è l’autore?

 
Alle 27 gennaio 2014 23:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Direi ottima interpretazione Elle...

 
Alle 27 gennaio 2014 23:14 , Blogger Elle ha detto...

La dea si moltiplica!

 
Alle 27 gennaio 2014 23:15 , Anonymous Nutttt ha detto...

Ciao bro. Direi che é già stato detto tutto!

 
Alle 27 gennaio 2014 23:18 , Anonymous Nutttt ha detto...

Azz letto ora la domanda! Ho la connessione tremenda e sono con l'ipad! Quindi passo la parola a l'altro Matteo che sarà sicuramente pronto a rispondere=)

 
Alle 27 gennaio 2014 23:19 , Anonymous Nutttt ha detto...

Sorry!

 
Alle 27 gennaio 2014 23:21 , Blogger Nut Band ha detto...

sempre rispopte leggerine...eheh

Allora, partiamo con i ringraziamenti...Riccardo Zulato è l'autore della copertina e di tutte le grafiche riguardanti Babylon, Cd, Vinile, poster e quant'altro... ha fatto un lavoro stupendo, e noi lo ringraziamo anche per la professionalità e puntualità con cui ha lavorato. Vi lascio il suo sito: http://www.cikaslab.com/

per quanto riguarda il soggetto della copertina Riccardo ha avuto carta bianca ma prendendo spunto dal fatto che Babilonia significa Porta degli Dei o porta di Dio: detto ciò il torace dell'illustrazione diventa un cancello e il cuore il lucchetto che aperto ci porta a Dio. In parole povere dobbiamo conoscere noi stessi , indagarci bene e capire che solo questo è il percorso che può portarci ad una vita degna di essere vissuta, ed a capire che nient'altro ma solo noi stessi siamo il nostro Dio.

 
Alle 27 gennaio 2014 23:22 , Blogger Nut Band ha detto...

poi a una certa ora divento dislessico e questi sono i risultati.
;)

 
Alle 27 gennaio 2014 23:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Direi ottimo proposito, e bella la realizzazione grafica (poi vado a vedermi il suo sito).

 
Alle 27 gennaio 2014 23:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Nessun problema,è il bello della diretta, direbbe il grande Minà ;)

 
Alle 27 gennaio 2014 23:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Penultima domanda: come e dove avete presentato/presenterete l’album? …

 
Alle 27 gennaio 2014 23:24 , Anonymous Nutttt ha detto...

I lavori di Riccardo meritano!

 
Alle 27 gennaio 2014 23:25 , Blogger Nut Band ha detto...

l'album è stato presentato il 17 Gennaio allo shuffle club di Cecina, con la proiezione del video del singolo in anteprima.

 
Alle 27 gennaio 2014 23:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Le prossime date sul vostro FB ...

 
Alle 27 gennaio 2014 23:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: una domanda che non vi ho fatto, un appello, un saluto a qualcuno, qualcosa che non abbiamo detto o qualcuno che non abbiamo ricordato, da fare assolutamente … troppe cose?

 
Alle 27 gennaio 2014 23:29 , Blogger Elle ha detto...

Complimenti a Riccardo, bel lavoro e bel significato!

 
Alle 27 gennaio 2014 23:30 , Blogger Nut Band ha detto...

le nostre date aggiornate insieme all'album in streaming si possono trovare sul nostro bandcamp:

http://nutmusic.bandcamp.com/

 
Alle 27 gennaio 2014 23:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, ancora meglio il bandcamp ;)

 
Alle 27 gennaio 2014 23:31 , Anonymous Nutttt ha detto...

Non so se sono stati ricordati gli altri 3 componenti dei Nut, se lo avete fatto, lo rifaccio.
Giulio Lorenzini al basso, Filippo Cosci alla chitarra/synth,Luca Federighi alla chitarra.
Vi aspettiamo ad i nostri live!!!!!
Per tutte le info, ci trovate su tutti i social network!!!

 
Alle 27 gennaio 2014 23:32 , Blogger Elle ha detto...

In effetti la copertina sa di archeologia egizia..
(link messo tra i preferiti)

 
Alle 27 gennaio 2014 23:33 , Blogger Nut Band ha detto...

non possiamo non ringraziare i ragazzi che con noi condividono il palco ed hanno iniziato questo nuovo ciclo dei Nut:

Filippo Cosci-Chitarra/synth, Luca Federighi-Chitarra e Giulio Lorenzini-Basso.

Musicisti e soprattutto persone degne di nota.

 
Alle 27 gennaio 2014 23:34 , Blogger Nut Band ha detto...

ci siamo pensati!
;)

 
Alle 27 gennaio 2014 23:35 , Blogger Elle ha detto...

Che affiatamento ;)

 
Alle 27 gennaio 2014 23:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Che affiatamento ;)

 
Alle 27 gennaio 2014 23:36 , Blogger Alligatore ha detto...

;)

 
Alle 27 gennaio 2014 23:37 , Blogger Nut Band ha detto...

anche voi mica male.

 
Alle 27 gennaio 2014 23:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Che dire di più ragazzi? IO vi ringrazio di essere stati qui in palude ... e grazie e un saluto a Elle.

 
Alle 27 gennaio 2014 23:39 , Anonymous Nutttt ha detto...

Grazie mille a te !!!!
=))))

 
Alle 27 gennaio 2014 23:40 , Blogger Nut Band ha detto...

Grazie a voi della considerazione.

speriamo di trovarci a qualche live.

Buonanotte

 
Alle 27 gennaio 2014 23:40 , Blogger Elle ha detto...

E io ringrazio e saluto voi!

 
Alle 27 gennaio 2014 23:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Magari NUT... staremo attenti al web.
Grazie e ciao Elle...

 
Alle 27 gennaio 2014 23:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna ai NUT.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page