lunedì 1 luglio 2013

Due parole con Nima Marie



Nima Marie in palude per la prima volta, con tutta la sua poesia, che sarà sicuramente apprezzata su questi schermi. La semplice copertina dice già molto della sua poetica: pop-cantautorale, intensa e romantica, con momenti folk particolari, blues moderno, arrangiamenti sofisticati, che la legano a grandi artisti internazionali di ieri e di oggi. Ma non voglio fare nomi, Nima Marie è Nima Marie … una ragazza con la chitarra, i piedi nudi nel prato, un cappello di lana nella mano, l’idea di viaggiare, come sembra abbia la tipa della copertina di Woollen Cap, disco in uscita con OrangeHomeRecords.
Dieci pezzi facili, giocosi, piacevoli da ascoltare quelli di Woollen Cap, “canzoni un po’ strabiche”, le ha definite Nima Marie stessa, perché in parte rivolte all’esplorazione interna, ricordi tra memoria e fantasia, ma allo stesso tempo con la voglia di avventure, di uscire e guardare al mondo aprendosi ad esso. Un bel diario di giovane donna in musica. La copertina è perfetta per descrivere tutto ciò; guardatela ascoltando i dieci brani (qui lo streming integrale) e vi sembrerà di volare, come a guardare un cartone animato della vostra infanzia. Ma ora seguiteci nell’intervista in diretta. Pronti?  
PER CONOSCERLA MEGLIO CLICCA QUI

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

124 Commenti:

Alle 1 luglio 2013 21:30 , Anonymous Nima Marie ha detto...

Ciao! Ci sono!

 
Alle 1 luglio 2013 21:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Benvenuta in palude Nima ...

 
Alle 1 luglio 2013 21:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Puntualissima ... bene ;)

 
Alle 1 luglio 2013 21:32 , Anonymous Nima ha detto...

Grazie dell'ospitalità!

 
Alle 1 luglio 2013 21:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie a te per aver accettato ... e per la tua musica che sto già ascoltando. Che dici, ne parliamo?

 
Alle 1 luglio 2013 21:34 , Anonymous Nima Marie ha detto...

Certo che si...

 
Alle 1 luglio 2013 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

E allora dimmi come è nato iltuo disco?

 
Alle 1 luglio 2013 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è nato Woollen Cap?

 
Alle 1 luglio 2013 21:36 , Blogger Sole ha detto...

Ciao, ci sono anch'io :)

 
Alle 1 luglio 2013 21:36 , Anonymous Nima ha detto...

E’ nato da una manciata di canzoni e di emozioni che porto con me da tanto tempo e che sentivo il desiderio di “fermare” su un disco, come in una fotografia.

 
Alle 1 luglio 2013 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Sole, benvenuta in palude ...

 
Alle 1 luglio 2013 21:37 , Anonymous Nima ha detto...

A queste se ne sono aggiunte altre più recenti, fino all’ultima “Down in my veins”, che chiude l’album, nata poco prima che andassimo in stampa.

 
Alle 1 luglio 2013 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Si sentono queste emozioni ... in musica Nima.

 
Alle 1 luglio 2013 21:37 , Anonymous Nima ha detto...

Ciao Sole!

 
Alle 1 luglio 2013 21:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questo titolo? … che è il titolo anche di una delle mie preferite del disco.

 
Alle 1 luglio 2013 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Woollen Cap

 
Alle 1 luglio 2013 21:39 , Anonymous Nima ha detto...

Il “berretto di lana”, woollen cap appunto, è una metafora autoironica del mio perfezionismo contro l’imperfezione del mondo.

 
Alle 1 luglio 2013 21:40 , Anonymous Nima ha detto...

E' una canzone in cui mi prendo un po' in giro da sola, diciamo...perché spesso vedo il bicchiere mezzo vuoto invece che mezzo pieno.
Per fortuna però, riesco anche a riderci sopra!

 
Alle 1 luglio 2013 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella questa cosa, io ho sempre trovato i berretti di lana molto poetici ...

 
Alle 1 luglio 2013 21:42 , Anonymous Nima ha detto...

Anch'io! E quindi paragonando gli aspetti negativi della vita ad una sorta di "inverno", diciamo che per essere sicura, io un berretto di lana lo porto sempre con me... ;)

 
Alle 1 luglio 2013 21:42 , Blogger Alligatore ha detto...

... perfetti nella loro complessità di trame di fili, in effetti.

 
Alle 1 luglio 2013 21:44 , Anonymous Nima ha detto...

...e soprattutto molto protettivi contro il freddo della brutta stagione! ;)

 
Alle 1 luglio 2013 21:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Come certe canzoni del disco ... e allora parliamo del disco.

 
Alle 1 luglio 2013 21:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è stata la genesi di Woolllen Cap, dall’idea iniziale alla sua realizzazione finale?

 
Alle 1 luglio 2013 21:47 , Anonymous Nima ha detto...

E’ stato un percorso, una sorta di viaggio condiviso.
Le canzoni sono state arrangiate con Luca Falomi, chitarrista con cui collaboro da molti anni, insieme al resto dei miei musicisti “storici”: Enrico Di Bella alle percussioni/batteria e Pietro Martinelli al contrabbasso/basso elettrico.

 
Alle 1 luglio 2013 21:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Un viaggio condiviso partendo dal personale ... dall'intimo ad una vera apertura al mondo.

 
Alle 1 luglio 2013 21:49 , Blogger Sole ha detto...

io vi leggo e intanto ascolto, sono molto curiosa e affascinata ...

 
Alle 1 luglio 2013 21:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Infatti, in palude sento molta silenziosa attenzione questa sera ...

 
Alle 1 luglio 2013 21:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Nima, qualche episodio che è rimasto nella memoria durante la lavorazione dell'album? ... tra i tanti immagino.

 
Alle 1 luglio 2013 21:52 , Anonymous Nima ha detto...

Anche il mio modem ogni tanto si fa silenzioso...questo però mi sta creando qualche problema! Spero di averlo risolto!

 
Alle 1 luglio 2013 21:52 , Blogger Elle ha detto...

Eccomi! Ciao a tutti :) Io con me ho sempre una sciarpa invece (che all'occorrenza metto anche sulla testa).

 
Alle 1 luglio 2013 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah, non ti preoccupare, attendiamo ...

 
Alle 1 luglio 2013 21:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Elle, poetica e calda anche la sciarpa...la indosso pure ora, sul balcone di casa con arietta settembrina ;)

 
Alle 1 luglio 2013 21:55 , Anonymous Nima ha detto...

Uno degli episodi più divertenti credo sia stata la registrazione della batteria, che abbiamo registrato all'aperto, nel giardino del Drum Code Studio. Ad un certo punto abbiamo seguito tutti il fonico, Marco Canepa, dal giardino fino in cucina, alla ricerca di una pentola...

 
Alle 1 luglio 2013 21:55 , Blogger Elle ha detto...

Qui temporale, non parliamo di modem che mi vengono le palpitazioni :(

 
Alle 1 luglio 2013 21:55 , Anonymous Nima ha detto...

...da poggiare sulla batteria in maniera da ottenere il suono che stavamo cercando...

 
Alle 1 luglio 2013 21:57 , Anonymous Nima ha detto...

Dovrei anche avere un video di quel momento, chissà dove è finito...

 
Alle 1 luglio 2013 21:58 , Blogger Elle ha detto...

Le ricerche di suoni, quelle sì che sono poetiche, io da profana penso sempre che vengano così, dagli strumenti, invece sono come le parole dei testi? Bisogna trovare quelli giusti per esprimere quello che si ha in mente..

(ho fatto partire la musica, e la connessione si è stabilizzata..)

 
Alle 1 luglio 2013 21:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella questa cosa, che ritorna spesso quando a suonare sono donne (mi ricordo Femina Ridens, che mi diceva di aver suonato la padella dove fa la frittata) ...i maschietti sempre riluttanti in cucina invece ;)

 
Alle 1 luglio 2013 21:59 , Blogger Alligatore ha detto...

La musica stabilizza Elle ...

 
Alle 1 luglio 2013 21:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Se il tuo cd fosse un concept-album su cosa sarebbe?

 
Alle 1 luglio 2013 22:01 , Blogger Sole ha detto...

nella mia seppur breve, carriera da musicista, pentole e coperchi sono stati un must ... ;) poi ho dirottato verso il pianoforte ...

 
Alle 1 luglio 2013 22:01 , Blogger Alligatore ha detto...

;)

 
Alle 1 luglio 2013 22:04 , Anonymous Nima ha detto...

Bella domanda, difficile. Il disco contiene tante emozioni differenti... Forse l'incontro tra la fragilità e la forza che ognuno ha dentro di sé. La costante ricerca di un equilibrio tra queste due componenti.
Ci sono canzoni dove prevale l'una e canzoni invece dove è più protagonista l'altra.

 
Alle 1 luglio 2013 22:05 , Anonymous Nima ha detto...

- aggiungo, sulla questione pentole e coperchi che li uso più musicalmente che in cucina... ;) -

 
Alle 1 luglio 2013 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, sì? ... allora parlami delle canzoni, mentre io getto la pasta ;)

 
Alle 1 luglio 2013 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è qualche pezzo che preferisci? Qualche pezzo del quale vai più fiera del cd? … che ti piace di più fare live?

 
Alle 1 luglio 2013 22:08 , Anonymous Nima ha detto...

Hahaha!!! Ok, rispondo e poi apro il pesto che ho comprato per stasera... ;)

 
Alle 1 luglio 2013 22:08 , Blogger Elle ha detto...

A me piace Forgive me. Ma anche You know I do.

 
Alle 1 luglio 2013 22:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Ok, pronto ...

 
Alle 1 luglio 2013 22:10 , Blogger Sole ha detto...

Le mie preferite sono Forgive me, Eyes shut e Down in my veins ...

 
Alle 1 luglio 2013 22:11 , Blogger Alligatore ha detto...

... e le tue Nima? Saltato il modem o il pesto?

 
Alle 1 luglio 2013 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Pesto che sarà buonissimo ...occhio, la pasta scotta.

 
Alle 1 luglio 2013 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Be', allora intanto dico le mie. A me piace molto la title-track, poi anche You know I do, A Brighter Dawning, Morning Moon, Blowin' Too Hig ... sono un inguaribile romantico.

 
Alle 1 luglio 2013 22:13 , Anonymous Nima ha detto...

Eccomi! In questo momento la mia preferita è Down in my veins, forse perché è l’ultima nata. Ne vado fiera perché è la prima volta che ho affrontato una modalità di scrittura diversa dal solito.

 
Alle 1 luglio 2013 22:13 , Blogger Elle ha detto...

Direi che le abbiamo dette tutte, no?

 
Alle 1 luglio 2013 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah, sì, è un disco che piace tutto, ai diversi ospiti della palude ... mentre a Nima piace l'ultima sua creatura, che in effetti, un po' si stacca dal resto del cd ...

 
Alle 1 luglio 2013 22:15 , Anonymous Nima ha detto...

Mi hanno chiesto di comporre una canzone dedicata a una parte del corpo femminile per un'antologia che si chiamerà appunto "Anatomia Femminile" e io ho scelto di cantare le vene delle donne e in particolare le mie. E' la prima volta che scrivo una canzone praticamente "su commissione"...una bella sfida! :)

 
Alle 1 luglio 2013 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

L'ho appena sentita, ma ora la riascolto ...

 
Alle 1 luglio 2013 22:16 , Blogger Sole ha detto...

bellissima pure Blowin too high ...

 
Alle 1 luglio 2013 22:17 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella sfida sì, e disco molto interessante ... quando uscirà?

 
Alle 1 luglio 2013 22:17 , Anonymous Nima ha detto...

Woollen Cap E' un disco per INGUARIBILI ROMANTICI...nel caso non si fosse capito! ;)
Grazie a tutti cmq!

 
Alle 1 luglio 2013 22:17 , Blogger Alligatore ha detto...

Non vale Sole, l'ho già detta io ;)

 
Alle 1 luglio 2013 22:18 , Blogger Elle ha detto...

I figli piccoli sono sempre i preferiti (parola di primogenita rancorosa) ;)

 
Alle 1 luglio 2013 22:18 , Anonymous Nima ha detto...

Uscirà...OGGI!!! :)
Da oggi è presente sugli store digitali ed è possibile ordinare le copie fisiche sul mio sito o su quello dell'etichetta

 
Alle 1 luglio 2013 22:19 , Blogger Elle ha detto...

Ora sono curiosa di capire il testo di Down in my veins..

 
Alle 1 luglio 2013 22:19 , Anonymous Nima ha detto...

Questa è un'anteprima assoluta per la palude...gli altri lo scopriranno solo domani! :)

 
Alle 1 luglio 2013 22:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Grandioso ...

 
Alle 1 luglio 2013 22:20 , Anonymous Nima ha detto...

Cara Elle, a brevissimo metterò sul mio sito tutti i testi e le traduzioni, per chi volesse approfondire... o semplicemente cantare!

 
Alle 1 luglio 2013 22:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd esce con OrangeHomeRecords? Come ti sei incontrata con loro? Altre persone/gruppi importanti attorno a te per questo disco? …prima, durante e dopo la sua realizzazione?

 
Alle 1 luglio 2013 22:22 , Blogger Sole ha detto...

emozioni esclusive in palude! wow!

 
Alle 1 luglio 2013 22:22 , Blogger Elle ha detto...

Grazie! Sì, io canticchio già le vocali alternate al nananà ihih

 
Alle 1 luglio 2013 22:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, emozioni al femminile Sole.
Ti immagino cantare Elle.

 
Alle 1 luglio 2013 22:25 , Anonymous Nima ha detto...

OrangeHomeRecords è l'etichetta che mi ha seguito fin dai miei esordi, con cui è già uscito un mio lavoro precedente, un EP dal titolo "Come Back". L'EP stato il primo disco prodotto dalla Orange e posso dire che siamo cresciuti artisticamente insieme, per poi prendere anche percorsi diversi.

 
Alle 1 luglio 2013 22:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, c'è un bel rapporto tra di voi ...

 
Alle 1 luglio 2013 22:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Copertina molto bella, poetica, con questo disegno di una ragazza con la chitarra e un berretto in mano, i piedi nudi nel prato …come è stata scelta e chi è l’autore? È nata prima o dopo aver finito il cd?

 
Alle 1 luglio 2013 22:28 , Anonymous Nima ha detto...

Oltre ai nomi che ho già citato, hanno partecipato alla realizzazione del disco anche altri bravissimi musicisti, nonché amici (o lo erano o lo sono diventati!), Fabio De Rosa al flauto, Francesca Bargiglione, clarinettista con cui ho condiviso un appartamento per più di un anno...

 
Alle 1 luglio 2013 22:29 , Anonymous Nima ha detto...

Roberto Nappi alla tromba, Henry Carpaneto al piano e Stefano Barotti alla chitarra nell'ultimo brano del disco

 
Alle 1 luglio 2013 22:31 , Anonymous Nima ha detto...

Accidenti, ho scritto troppo e sono rimasta indietro di una domanda!!!

 
Alle 1 luglio 2013 22:32 , Blogger Alligatore ha detto...

No figurati, è il bello della diretta... cita pure anche altri.

 
Alle 1 luglio 2013 22:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Sono io, che sono scappato avanti prima di farti finire ;)

 
Alle 1 luglio 2013 22:33 , Anonymous Nima ha detto...

Dunque, la copertina di Woollen Cap è nata dopo la realizzazione del disco ed è opera di Matilde Martinelli.
Posso dire di averle dato qualche indicazione che lei fortunatamente non ha seguito ;) disegnando questa copertina che anch'io ho trovato molto poetica. Mi è piaciuta subito, ho avuto la sensazione che avesse ritratto la mia anima.

 
Alle 1 luglio 2013 22:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, c'è molta aderenza al mondo narrato nelle canzoni in effetti ... brava Matilde.

 
Alle 1 luglio 2013 22:36 , Anonymous Nima ha detto...

Brava! Potete vedere altre sue creazioni qui: matildemartinelli.tumblr.com

 
Alle 1 luglio 2013 22:37 , Blogger Sole ha detto...

ascoltando e osservando la copertina come ha suggerito Alligatore, sembra di entrare in contatto con te...

 
Alle 1 luglio 2013 22:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, bene, dopo ci faccio un salto ...grazie del link.

 
Alle 1 luglio 2013 22:37 , Blogger Elle ha detto...

La copertina mi piace molto, è semplice e rilassante, io vedrei bene il disegno anche su uno biglietto di auguri per una persona cara.. allegato al cd, che sarebbe il regalo ;)
Complimenti a Matilde!

 
Alle 1 luglio 2013 22:38 , Blogger Sole ha detto...

a me piace anche la scelta del colore... molto romantico ;)

 
Alle 1 luglio 2013 22:39 , Anonymous Nima ha detto...

Se sono riuscita davvero a creare un contatto ho raggiunto il mio traguardo più alto...grazie Sole! :)

 
Alle 1 luglio 2013 22:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Gran successo anche della copertina, condivido i pareri delle mie amiche.

 
Alle 1 luglio 2013 22:39 , Blogger Elle ha detto...

ahaha visti gli altri disegni di Matilde, raddoppio i complimenti per la dolcezza che ha espresso in questa copertina!

 
Alle 1 luglio 2013 22:40 , Anonymous Nima ha detto...

L'idea era quella della semplicità, come nel disco.

 
Alle 1 luglio 2013 22:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora faccio la domanda e vad a vedermeli pure io, Elle ...

 
Alle 1 luglio 2013 22:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Come e dove presenterai/hai presentato l’album? …

 
Alle 1 luglio 2013 22:41 , Anonymous Nima ha detto...

Direi di si! :)

 
Alle 1 luglio 2013 22:44 , Anonymous Nima ha detto...

Faremo una prima presentazione a Lavagna, in provincia di Genova, il paese dove vivo e a cui volevo regalare la prima uscita di questo lavoro. Poi faremo in ottobre una presentazione ufficiale a Genova, in teatro, e di seguito in diverse città, con degli showcase ospitati da Feltrinelli.

 
Alle 1 luglio 2013 22:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, bene, chissà che non capiti anche nella Feltrinelli della mia città ...

 
Alle 1 luglio 2013 22:45 , Blogger Sole ha detto...

Scusa Nima, showcase cosa sono ?

 
Alle 1 luglio 2013 22:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: una domanda che non ti ho fatto, un appello, un saluto a qualcuno, qualcosa che non abbiamo detto o qualcuno che non abbiamo ricordato, da fare assolutamente … troppe cose…

 
Alle 1 luglio 2013 22:46 , Anonymous Nima ha detto...

Lo spero! Una bella gita fuori dalla palude, ogni tanto! ;)

 
Alle 1 luglio 2013 22:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Verrò in mongolfiera, poetica come disco e copertina ;)

 
Alle 1 luglio 2013 22:48 , Anonymous Nima ha detto...

@Sole, si tratta di un breve concerto all'interno delle Feltrinelli, appunto, dove presenteremo il disco e ci sarà la possibilità per chi vuole di fare due chiacchiere :)

 
Alle 1 luglio 2013 22:50 , Blogger Sole ha detto...

bello così! musica e libri,magari un thè e pasticcini per le chiacchere :) mi piace il connubio :) spero che una delle tappe sia pure in Veneto ;)

 
Alle 1 luglio 2013 22:51 , Anonymous Nima ha detto...

Mi piace, un alligatore in mongolfiera. Potrebbe essere la mia prossima copertina!

Per rispondere alla tua domanda, vorrei citare e ringraziare tre persone: Raffaele Abbate della Orange HomeRecords, Lorenzo Vignolo, regista del mio videoclip, e Serena Zanardi, co-regista e autrice di tante delle fotografie della sotoscritta che vedrete in giro per la rete. Amici e persone straordinarie, professionalmente e non.

 
Alle 1 luglio 2013 22:53 , Anonymous Nima ha detto...

@Sole, temo che té e pasticcini che dovrai portarteli da casa...;) Per il resto assolutamente SI!

 
Alle 1 luglio 2013 22:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Immagini molto belle, tra l'altro .. e buon gusto della Orange... in effetti, tra i disegni di Matilda manca un alligatore ;)

 
Alle 1 luglio 2013 22:54 , Blogger Alligatore ha detto...

La Feltrinelli di Verona ha un bel ristorante/bar ...

 
Alle 1 luglio 2013 22:54 , Blogger Sole ha detto...

mi attrezzerò ;)

 
Alle 1 luglio 2013 22:55 , Anonymous Nima ha detto...

Mi sa che ci scrivo una canzone, quasi quasi...

 
Alle 1 luglio 2013 22:55 , Blogger Alligatore ha detto...

;))))))))))))))))))))))))))))

 
Alle 1 luglio 2013 22:56 , Anonymous Nima ha detto...

Non sul ristorante/bar, sull'alligatore in mongolfiera! Se la Feltrinelli di Verona è così accogliente, la metterò in cima alla lista!

 
Alle 1 luglio 2013 22:56 , Blogger Elle ha detto...

Alli, offriti come modello! Così la prossima copertina di Nima verrà prima del disco..

 
Alle 1 luglio 2013 22:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah, bene, bene, sarò attentissimo ...grazie Nima.

 
Alle 1 luglio 2013 22:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Ottima idea Elle ;)

 
Alle 1 luglio 2013 22:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Nima, grazie Sole, grazie Elle... stupenda serata in palude ragazze.

 
Alle 1 luglio 2013 22:59 , Blogger Elle ha detto...

Siamo dolcissime.. Grazie a voi per la musica :)

 
Alle 1 luglio 2013 22:59 , Blogger Sole ha detto...

grazie a te Alligatore per averci presentato Nima :)

 
Alle 1 luglio 2013 22:59 , Anonymous Nima ha detto...

Grazie a te e alle tue ospiti, Elle e Sole. E' stata una piacevolissima serata!

 
Alle 1 luglio 2013 23:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Concordo in pieno ...

 
Alle 1 luglio 2013 23:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna a Nima Marie.

 
Alle 1 luglio 2013 23:03 , Anonymous Nima ha detto...

Grazie Alligatore. Alla prossima...

 
Alle 1 luglio 2013 23:03 , Blogger Elle ha detto...

Buonanotte!

 
Alle 1 luglio 2013 23:04 , Anonymous Nima ha detto...

e sogni d'oro a tutti gli abitanti della palude.

 
Alle 1 luglio 2013 23:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie, faremo tutti e tutte dei bei sogni questa notte ;)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page