giovedì 27 settembre 2012

Alla prima di Magical Mystery Tour

Questa sera (ieri ormai) ho assistito alla "prima" di Magical Mystery Tour restaurato, il film girato dai Beatles nel 1967. Allora erano più famosi di dio, e si potevano permettere di tutto, anche un film anarcoide e sconclusionato come questo, girato tutto da loro in assoluta autarchia.
A vederlo oggi senti quanto tempo è passato da quell'epoca d'oro del cinema e della musica. Non dico fosse meglio (sarei banale), ma sicuramente c'era una forza, una voglia di futuro, una voglia di sperimentare, di andare oltre, che oggi manca.
Il film ha dentro il passato, dai grandi numeri comici del vaudeville, il presente di allora, con quel montaggio da Novelle Vague francese (più Godard che Truffaut) e il futuro prossimo, la comicità dei Monty Python: si veda la scena del ristorante, con John Lennon a spalare quintali di spaghetti per una grassa e godereccia signora (nel film la zia di Ringo Starr), in antitesi alla famosa scena del vomito Monty Python - Il senso della vita di qualche anno dopo.
Scene memorabili come il pazzo inseguimento del corrierone, con ciclisti, preti, macchine da corsa, nani e ballerine, il concerto nel night per soli uomini con casto spogliarello, i "video" di culto I Am The  Walrus con John protagonista geniale anche con la maschera da tricheco, The Fool On The Hill, romantico e bucolico Paul sulle colline nizzarde, Blue Jay Way, mistico e orientaleggiante George. E Ringo? È il più simpatico di tutti: si beve birre, scherza e litiga con la ziona, batte sui tamburi alla grande.
Numeri comici e canzoni si susseguono senza un senso apparente, mentre l'allegro e colorato pulmann dei Beatles prosegue il suo viaggio in mezzo alla campagna inglese. Psichedelico, coloratissimo, faccio fatica a capire come sia potuto passare nella tv in bianco e nero di allora. Il film fu infatti comprato a scatola chiusa dalla BBC, e trasmesso il 26 dicembre del 1967 alle 20,30. Stroncato dalla critica, non andò mai nei cinema. Uscito solo ieri, 26 settembre 2012, sarà poi disponibile ad ottobre in dvd con tutti i contenuti extra, che oggi le tecnologie consentono (pure troppo: libri, dvd, blue ray, cd). 
Vederlo al cinema è stato un privilegio. L'audio era veramente eccezionale, tanto che in certi momenti pareva di avere i Beatles a due passi a suonare. Non a caso questa "prima" è stata mostrata in sale selezionate con impianto audio adatto. Una chicca stratosferica ...

Etichette: , , , , , , , , ,

20 Commenti:

Alle 27 settembre 2012 03:28 , Blogger @enio ha detto...

pensa che non erano solo famosi come Dio, loro si ritenevano come Dio. Si erano ripromessi di venire a dire agli altri, una volta dipartiti, come si stava di là... li hai visti tu? Io certamente no.

 
Alle 27 settembre 2012 07:45 , Blogger mr.Hyde ha detto...

L'avrei rivisto molto volentieri.
Ricordo che mi colpì per questo gusto del nonsense, del surreale..The Fool On the Hill è una bellissima canzone, ma anche le altre che insieme alle immagini costruiscono un delirio psichedelico..goo goo g'joob!

 
Alle 27 settembre 2012 08:06 , Blogger Andrea ha detto...

Anch'io! anch'io! anch'io voglio vederlo dal vivo! tutte le volte che infilo un disco dei Beatles nello stereo sto meglio, non c'è niente da fare.

:)

 
Alle 27 settembre 2012 11:17 , Blogger Adriana Riccomagno ha detto...

Sono curiosissima di andarlo a vedere!

 
Alle 27 settembre 2012 12:36 , Blogger Sole ha detto...

ecco, io a leggerti muoio di invidia! buona :)

 
Alle 27 settembre 2012 15:44 , Blogger Ernest ha detto...

questo me lo sono perso ma ho letto delle recensioni agghiaccianti! :)
cmq da vedere assolutamente

 
Alle 27 settembre 2012 17:52 , Blogger Berica ha detto...

Le cose che dici nella tua rece mi hanno fatto venire una gran voglia di vederlo e poi, una "prima" dopo 45 anni, merita attenzione. Grazie

 
Alle 27 settembre 2012 20:30 , Blogger Adriano Maini ha detto...

A suo tempo mi ero dovuto accontentare di fotografie del backstage e, se ricordo bene, di qualche trailer, ma il film mi incuriosiva parecchio. Oggi ancora di più. E poi "The fool on the hill", magica, dolente canzone...

 
Alle 27 settembre 2012 20:56 , Blogger Alligatore ha detto...

@Enio
Ogni tanto John viene a trovarmi in palude, e George suona spesso il sitar dalla sponda opposta ;)
Grazie di essere arrivato in palude anche a te enio ... potresti finalmente incontrare i Fab Four ...
@MrHyde
Ho sempre trovato irresistibile l'attacco della stessa "Magical Mystery Tour", adoro, oltre alla da te citata "The Fool on the Hill", "I Am The Walrus" e pure la meno nota "Blu Jay Way", con "video" molto mistico, alla maniera che piaceva a George Harrison (l'ultima immagine che ho messo proviene da quel video...).
@Andrea
Quando parte una loro canzone, la mia coda non riesce a stare mai ferma ...
@Adriana
Al cinema l'hanno dato solo ieri, come unica data in tutta Italia; ora lo potrai vedere solo su supporti video ... almeno che non decidano di proiettarlo in qualche festival o qualche rassegna.
@Sole
No, ti prego non morire, non voglio questa responsabilità ... cercherò di fare una proiezione speciale solo per te e i tuoi occhi psichedelici ;)
@Ernest
Concordo con te su entrambi i fronti: film stroncato da molti, da sempre, fin dalla sua prima uscita, ma anche assolutamente da vedere ...
@Berica
Si respira l'aria di un'epoca, e questo basta ed avanza per cercare di vederlo ... se non al cine, almeno in tv.
@Adriano
Sì, confermo di aver solo visto delle foto prima, e qualche spezzone (famosissimo quello di "I Am The Walrus"). Per quanto riguarda "The Fool on the Hill", confermo il tuo giudizio, e ti dico che le immagini con un Paul malinconico, girate sulle colline vicino a Nizza, aumentano la magia dolente della canzone ...

 
Alle 27 settembre 2012 21:43 , Blogger Felinità ha detto...

Mai visto, deve essere molto carino, erano anni più spensierati e sperimentali, più divertenti forse. Lucycat in the sky miao

 
Alle 27 settembre 2012 22:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Se riesci recuperalo, perchè non lascia certo indifferenti ... All You Need Is Miaoo

 
Alle 28 settembre 2012 09:18 , Blogger pOpale ha detto...

io vorrei un bus come quello !

 
Alle 28 settembre 2012 10:10 , Blogger Zio Scriba ha detto...

Non ne sapevo nulla, e m'incuriosisce assai assai :)

 
Alle 28 settembre 2012 13:56 , Blogger Cawarfidae ha detto...

lo adoro e non vedo l'ora di rivederlo! :)

 
Alle 28 settembre 2012 15:53 , Blogger Alligatore ha detto...

@pOpale
Pure io ... sarebbe bello avere bus così, le città cambierebbero vita.
@ZioScriba
Qui in palude sempre notizie inedite e interessanti ;)
@Cawarfidae
Benvenuto in palude ...se l'ha perso mercoledì al cine, ad ottobre ci saranno molti supporti da dove poter vederlo/ascoltarlo/leggerlo ... pure troppi.

 
Alle 28 settembre 2012 18:05 , Blogger nonno enio ha detto...

io adoravo i beatles e' sono stato presente al loro cospetto fin dal pimo 46 giri...lobe me do, perchè prima non erano i beatles ma un'altra cosa. Ho comperato pèersino il withe disk... il che è tutto dire. Gli Lp a casa mia si sprecano.

 
Alle 28 settembre 2012 20:06 , Blogger George ha detto...

Grande film, grande film anarchico. La scena delle nuvole è fatta con materiale scartato da Kubrick per il suo "2001: A Space Odyssey". Bravo Ally, trovare l'analogia con Monty Python's The Meaning of Life, il senso della vita secondo John Lennon.

 
Alle 28 settembre 2012 20:20 , Blogger Alligatore ha detto...

@Nonno Enio
Benvenuto in palude allora ... formidabili quegli anni.
@George
Grazi George, non sapevo di questa cosa (gli scarti di Stnley...).

 
Alle 30 settembre 2012 19:31 , Blogger Harmonica ha detto...

si, allora era meglio amico...comprerò il dvd e non rimpiangerò quei soldi.

 
Alle 30 settembre 2012 19:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Di sicuro non ho rimpianto quelli del biglietto del cine, che erano 10 euro, per l'occasione ...già, meglio.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page