lunedì 12 settembre 2011

Due parole con Mezzala

Colore testoRitorna Michele Bitossi, il prolifico leader dei Numero6 qui nella veste di Mezzala. Nome non a caso preso dal calcio, sua altra grande passione accanto alla musica, come preso dal mondo del pallone è il titolo di questo suo primo cd solista, Il problema di girarsi. Lascerò a lui dire il perché, io vi dico che questo disco personale e pieno di parole, dato alle stampe come il precedente dei Numero6 presso Urtovox, uscirà a fine mese (il 24/9 per essere precisi), ma se ne sta già parlando in giro. Intimo e diretto come la simpatica copertina che vede ritratto lo stesso Michele appena sveglio, mette i piedi nel piatto su molti argomenti di attualità, ricordi personali e malinconie, con la consueta ironia e vena polemica.

Come sempre da mandare a memoria i testi delle sue canzoni. Cito l’incipit di Che fine faremo, perché chiama direttamente in causa l’attuale mondo del web: io mi ribello al fatto che per strada quando ci incontriamo è tanto se alziamo lo sguardo se sprechiamo un “ciao”, ma a casa dietro alle tastiere a schermi piatti come il cuore siam brillanti ed amicali gonfi di socialità … che dire? Ci sarebbe da aprire il dibattito. Anzi, lo apriamo subito se Mezzala è pronto dietro la sua di tastiera. Ci sei?

VAI AL SUO SITO http://www.mezzala.it

Etichette: , , , , , , , , , ,

86 Commenti:

Alle 12 settembre 2011 21:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

eccomi

 
Alle 12 settembre 2011 21:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Mezzala.

 
Alle 12 settembre 2011 21:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Ben ritrovato nella palude.

 
Alle 12 settembre 2011 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Hai notato che giochi di colore nella presentazione?

 
Alle 12 settembre 2011 21:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

fantastici e sopprattutto "appropriati". ho davvero apprezzato molto..;)

 
Alle 12 settembre 2011 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Ovviamente non sono casuali ...

 
Alle 12 settembre 2011 21:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

lo immaginavo..;)

 
Alle 12 settembre 2011 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Stesso risultato della tua squadra anche la mia ieri, e pure la mia con una neopromossa ... ma passiamo alla musica, poi al calcio torneremo inevitabilmente.

 
Alle 12 settembre 2011 21:42 , Anonymous Anonimo ha detto...

ok!!!dimmi tutto!

 
Alle 12 settembre 2011 21:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora, via con il cd e la prima domanda ...

 
Alle 12 settembre 2011 21:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è nato “Il problema di girarsi”?

 
Alle 12 settembre 2011 21:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Domandone ... si può dire tutto e niente.

 
Alle 12 settembre 2011 21:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Diciamo almeno 2 parole ;)

 
Alle 12 settembre 2011 21:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

Già da qualche anno mi ero messo in testa di dar vita a un progetto solista da coltivare in parallelo all'attività con i numero6. Sentivo la necessita' di lanciarmi in qualcosa da pensare, gestire, alimenentare in solitudine senza dovermi per forza interfacciare con altri. A trent'anni passati stare in una band ha molti aspetti positivi ma a volte rischia di essere parecchio stressante sia per te che per gli altri. Siccome so di essere piuttosto accentratore, poco incline alla democrazia e dotato di in ego ben superiore alla norma ho optato per provare a non essere ucciso dai miei compagni di banda "creando" Mezzala e potendo in questo modo dar sfogo a tutti i miei deliri senza ritegni particolari. Devo dire che la mia carriera solista sta facendo molto bene anche ai numero6, in questo momento piu' creativi e unito che mai...
Le canzoni de"il problema di girarsi" sono nate in maniera molto spontanea e fluente. Mi sono semplicemente fatto trasportare dall'ispirazione senza pormi troppi limiti. Ho scritto, arrangiato e registrato con naturalezza, facendomi aiutare da amici musicisti e da un fonico bravissimo come Mattia cominotto che ha pure firmato insieme a me la produzione artistica del disco

 
Alle 12 settembre 2011 21:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Tutto molto terapeutico sembra ...

 
Alle 12 settembre 2011 21:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

abbastanza..;)

 
Alle 12 settembre 2011 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questo titolo?

 
Alle 12 settembre 2011 21:53 , Blogger Alligatore ha detto...

… forse i trentenni come noi, calciofili in particolare, avranno già intuito.

 
Alle 12 settembre 2011 21:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

beh, immagino di sì...
in ogni caso si tratta di una delle piu' famose espressioni dal mitico campionario di Bruno Pizzul, il grandissimo giornalista sportivo e telecronista calcistico emblema di un calcio che ormai purtroppo non esiste piu'. Un calcio più' genuino, schietto, vero, quello delle maglie con numeri da 1 a 11, con gli stadi pieni di gente, senza troppe telecamere e tessere del tifoso. Sono un grande tifoso del genoa sempre più' deluso e schifato da questo calcio. Guardo a Pizzul e alla sua garbata competenza con nostalgia perdendomi on maree di ricordi da stadio. Nelle canzoni del disco ci sono poi anche altri riferimenti calcistici che ho utilizzato come metafore.

 
Alle 12 settembre 2011 22:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, sono molte le citazioni ... quanto al Pizzul, sembra di sentirne la voce solo a nominarlo.

 
Alle 12 settembre 2011 22:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Mai pensato di campionarlo in un cd?

 
Alle 12 settembre 2011 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

... sacrilego?

 
Alle 12 settembre 2011 22:07 , Blogger Alligatore ha detto...

Passiamo oltre :)

 
Alle 12 settembre 2011 22:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

più che altro ho pensato a coinvolgerlo in questo progetto per fargli fare il protagonista di un video pazzo.. per ora non l'ho trovato..vedremo..;)

 
Alle 12 settembre 2011 22:09 , Blogger Alligatore ha detto...

Vedremo...sarebbe un bel colpo.

 
Alle 12 settembre 2011 22:09 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è qualche pezzo che preferisci? Qualche pezzo del quale vai più fiero? ... di questo nuovo cd...

 
Alle 12 settembre 2011 22:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ovviamente si. Credo per esempio che in "nella vasca coi piranha' sia ben sintetizzato cio' che avevo in mente di fare quando ho iniziato a scrivere canzoni per questo progetto. C'e una sorta di circolarità, accordi semplici e ripetitivi su cui spaziare con varie linee vocali, una struttura poco convenzionale e un testo il più possibile evocativo che non rinuncia a buone dosi di ironia. Detto questo anche sembrera' assai scontato e banale dirlo sono davvero molto soddisfatto di questo album. Le canzoni mi piacciono tutte, tranne una che pero' dovevo inserire per forza e che son sicuro avra' avuto senso mettere. Non mi chiedere pero' qual'è;)

 
Alle 12 settembre 2011 22:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Che fine faremo?

 
Alle 12 settembre 2011 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Nel senso della canzone, con un testo apertamente contro la società del social-network

 
Alle 12 settembre 2011 22:16 , Blogger Alligatore ha detto...

… o esagero?

 
Alle 12 settembre 2011 22:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mah, non e' proprio cosi, sia perche' nel testo dico apertamente che non ho alcuna intenzione di ergermi a profeta non avendo nulla da insegnare a nessuno, sia perche' io per primo mi servo dei social network più in voga per lavoro e sollazzo. In "che fine faremo" semplicemente dico che non e' possibile nè sano vivere soltanto su facebook o twitter relegando ai margini la vita vera anestetizzandosi e rinunciando completamente all'"analogico" in ragione di un digitale che rischia di sommergerci di illusioni. Mi rendo conto che vivere veramente e' rischioso ma a mio avviso lo e' ancor di più' far finta di vivere.
Credo comunque che se usati in maniera sensata sia facebook che twitter abbiano potenzialita' incredibili.

 
Alle 12 settembre 2011 22:25 , Blogger Alligatore ha detto...

... infatti,la mia era una provocazione. Non per niente, un verso della canzone fa "anch'io mi bagno a tratti in acque torbide"...

 
Alle 12 settembre 2011 22:25 , Blogger Alligatore ha detto...

Come quelle di questa palude ;)

 
Alle 12 settembre 2011 22:27 , Anonymous Anonimo ha detto...

esattamente.. possiamo predicare quanto vogliamo ma poi razzoliamo come viene.. haha

 
Alle 12 settembre 2011 22:28 , Blogger Alligatore ha detto...

;)

 
Alle 12 settembre 2011 22:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Se fosse un concept-album su cosa sarebbe?

 
Alle 12 settembre 2011 22:32 , Anonymous Anonimo ha detto...

C'e una canzone che si intitola "tempi e modi" che a mio avviso sviluppa un concetto semplice quanto incisivo, al quale mi sento particolarmente legato: parlo del prendersi fino in fondo le proprie responsabilita', rischiando parecchio se necessario e provare a dare una nuova possibilità a una vita da cui ci di sente vissuti, una vita trascinata senza entusiasmi e slanci. So bene quello che dico perche' circa due anni fa sono ripartito da una tragedia personale, la morte improvvisa di mio padre, per dare una svolta decisiva a una vita, la mia, che iniziava a non piacermi più tanto.

 
Alle 12 settembre 2011 22:37 , Blogger Alligatore ha detto...

... c'è da riflettere. Lasciamola così, senza commento.

 
Alle 12 settembre 2011 22:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Profondo (e maturo) come non ti aspetteresti dal pop-rock ...

 
Alle 12 settembre 2011 22:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

grazie..;)

 
Alle 12 settembre 2011 22:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Da dove nasce questo progetto solista? Scelta definitiva o i Numero6 sono ancora il tuo gruppo?

 
Alle 12 settembre 2011 22:41 , Blogger Alligatore ha detto...

... anche se in parte hai già risposto all'inizio.

 
Alle 12 settembre 2011 22:43 , Blogger Stefania248 ha detto...

AllyDiego sempre carino e gentile.
Bel mix, Mezzala, ma ... mancano i titoli.
;-)

 
Alle 12 settembre 2011 22:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Stefy bentrovata... come i titoli?

 
Alle 12 settembre 2011 22:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sì, in effetti ne avevamo parlato.
Ribadisco che se i numero6 (di cui sono di fatto l’unico autore) stanno fortunatamente attraversando un periodo magico in quanto a creatività e unione uno dei principali motivi di questo stato di grazia è da ascrivere al fatto che tutti abbiamo anche progetti diversi in cui mettere la testa. Ciò ci porta a vivere con maggiore rilassatezza e leggerezza l’esperienza comune, senza troppe pressioni e ansie, consapevoli che sib sta facendo qualcosa di importante e prezioso (almeno per noi) ma che non si tratta dell’”unica cosa”. Grazie a una mentalità del genere stiamo proprio in questi giorni per terminare il lavoro sul nuovo disco, che credo stupirà molti e che uscirà a febbraio 2011.
E’ vero comunque che per me mezzala è una cosa seria e che “il problema di girarsi” nei miei piani non fa che inaugurare un percorso solista mi auguro ricco di soddisfazioni.

 
Alle 12 settembre 2011 22:46 , Blogger Stefania248 ha detto...

Ho ascoltato il mix:
http://www.youtube.com/watch?v=iDBCcsvuhsY
:)

 
Alle 12 settembre 2011 22:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Però, sempre più prolifico ...da solo, con il gruppo...

 
Alle 12 settembre 2011 22:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Stefy ora ho capito,li faremo mettere a Mezzala ...

 
Alle 12 settembre 2011 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Continuando ...

 
Alle 12 settembre 2011 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Fino alla metà degli anni ottanta hai provato a diventare una stella del calcio. Poi è arrivata la Fender Telecaster … soddisfatto della scelta? Questo cd è un omaggio al ragazzino che sognava gli stadi?

 
Alle 12 settembre 2011 22:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Domanda retorica, lo ammetto ...

 
Alle 12 settembre 2011 22:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

ok stefy, li metto!
vai su www.souncloud.com/mezzala e ascolti tutto in anteprima con titoli..

 
Alle 12 settembre 2011 22:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Stefy è una delle lettrici del blog che più se ne intende di musica ... una vera appassionata rock.

 
Alle 12 settembre 2011 22:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

hahaha, mi sa che hai preso troppo alla lettera le note stampa diffuse dalla mia etichetta!! in verità sono stato un giocatore parecchio mediocre. Sono arrivato fino alla categoria “allievi provinciali” in una squadra della periferia genovese chimata “Amicizia San Rocco”. Avevo piedi discreti ma mobilità e disponibilità al sacrificio imbarazzanti. Per fortuna, grazia anche a una famiglia che non mi ha mai incoraggiato, mi sono reso conto piuttosto presto del fatto che era meglio lasciar perdere dedicandomi ad altro. Questo ha fatto sì che si evitassero inutili frustrazioni e perdite di tempo. Ho scelto la musica e credo di aver fatto la cosa giusta. Questo disco è soprattutto un omaggio a me come sono adesso, nel bene e nel male. Gli stadi non li ho mai davvero sognati come calciatore, sarei stato veramente fiori dalla realtà. Frequento però quello di Genova, e segnatamente la mitica gradinata nord, da circa 30 anni. Ogni maledetta domenica..;)

 
Alle 12 settembre 2011 22:56 , Blogger Alligatore ha detto...

Mi fido ciecamente delle note stampa, grazie all'amica Valentina, che saluto (magari ci legge in silenzio) ...era bella questa figura di ragazzino, che abbandona una sicura carriera di calciatorie quando arriva nella sua vita la prima chitarra e poi dedica un disco al primo amore...

 
Alle 12 settembre 2011 22:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

eh si, molto romantico detto così..

 
Alle 12 settembre 2011 22:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Come la copertina ...

 
Alle 12 settembre 2011 22:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Copertina intima e diretta come intimo e diretto è il cd: ci sei tu appena sveglio che sbadiglia alla grande. È nata prima la copertina o prima il cd?

 
Alle 12 settembre 2011 22:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Sembra uno scatto rubato, per nulla studiato? Come è nato?

 
Alle 12 settembre 2011 23:03 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mi fa molto piacere che noti questa cosa. In effetti si tratta di uno scatto un po’ rubato e un po’ studiato. nel senso che l’autrice della foto (Ilaria, la mia fidanzata) stava facendo esperimenti per una foto del genere già da una buona mezz’ora, prima ancora che mi svegliassi. E infatti la copertina del singolo “nella vasca coi piranha” mi ritrae quando ancora sto dormendo, sempre nella stessa camera d’albergo di Porto, in Portogallo.
Lo considero tuttavia uno scatto rubato perchè non mi sarei mai fatto fotografare consapevolmente in un momento così intimo come quello del pieno risveglio. Ilaria (sono sue le gambe in primo paino) è stata geniale nel ritrarmi in quel modo, in quel momento. Appena ho visto la foto ho deciso che il disco, che a quell’epoca era scritto a metà, avrebbe avuto quella copertina. Non c’è mai stato alcun dubbio. Quella foto ha catturato in tutto e per tutto lo spirito del disco, il suo mood spontaneo, naif.

 
Alle 12 settembre 2011 23:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella storia ...

 
Alle 12 settembre 2011 23:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche il video è ambientato in quella stanza, se non sabglio. Il video de "Nella vasca coi piranha" ...

 
Alle 12 settembre 2011 23:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

no in effetti il video lo abbiamo girato al volo in una cascina in piemonte dove stavamo facendo il servizio fotografico..

 
Alle 12 settembre 2011 23:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Come e dove presenterai il cd? Da solo? Qualche data …

 
Alle 12 settembre 2011 23:16 , Anonymous Anonimo ha detto...

Almeno in un primo tempo sul palco a presentare il disco saremo in due. Con me (che suonerò la chitarra acustica e canterò) ci sarà il mio amico polistrumentista Tristan Martinelli, che fa parte anche dei Numero6. Presenteremo i pezzi in una veste fatalmente più scarna e intimista rispetto a quel che succede nel disco. Stiamo provando in questi giorni e sta venendo fuori roba veramente interessante. Più avanti invece usciremo con un concerto a ranghi completi, più energico e rock.

 
Alle 12 settembre 2011 23:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, seguiremo sui tuoi spazi web date e l'evolversi de "Il problema di girarsi"-tour ...

 
Alle 12 settembre 2011 23:18 , Blogger Alligatore ha detto...

E per finire...

 
Alle 12 settembre 2011 23:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

ottimo..;)

 
Alle 12 settembre 2011 23:19 , Blogger Alligatore ha detto...

... una domande che non ti ho fatto, una risposta e poi tutti a nanna.

 
Alle 12 settembre 2011 23:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Fatti tu una domanda insomma ... un appello agli elettori, altro che ti gira in testa.

 
Alle 12 settembre 2011 23:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

un pronostico sui derby genovesi di quest’anno? Quest’anno a Genova non ci saranno derby..hahahahah.

 
Alle 12 settembre 2011 23:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Stupenda questa .... chiusura perfetta (tu devi sapere, che io ho un nipote sampdoriano, e tutti si chiedono perchè).

 
Alle 12 settembre 2011 23:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

hahaha, buona notte!! e grazie!

 
Alle 12 settembre 2011 23:25 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie a te ...

 
Alle 12 settembre 2011 23:26 , Blogger Alligatore ha detto...

... buonanotte e buonafortuna a Mezzala.

 
Alle 12 settembre 2011 23:30 , Blogger Adriano Maini ha detto...

Ho una mezza idea che era ora che venisse fuori qualcosa del genere. Sarà la mia voglia di ironizzare sull'amato-odiato football?

 
Alle 12 settembre 2011 23:35 , Anonymous Anonimo ha detto...

sì, in effetti l'unica è ironizzare anche perchè se no è un disastro. ciaao!!

 
Alle 12 settembre 2011 23:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Ineccepibile Adriano ... tra liguri vi siete capiti al volo.

 
Alle 13 settembre 2011 08:45 , Blogger Manina Futura ha detto...

Ho preso appunti, ascolterò nelle prossime ore la proposta musicale. Intanto segnalo che il link corretto dove poter ascoltare i brani e vedere i titoli delle canzoni contenute nell'album è http://soundcloud.com/mezzala

 
Alle 13 settembre 2011 17:00 , Blogger Ernest ha detto...

:)

 
Alle 13 settembre 2011 19:40 , Blogger TuristadiMestiere ha detto...

wow, grande intervista. e mi è piaciuta molto la sincera ammissione: o si metteva in proprio o rishiava di essere ucciso dal resto della band!!! :D

 
Alle 14 settembre 2011 00:55 , Blogger Alligatore ha detto...

@ManinaFutura
Grazie per aver precisato il link e per l'apprezzamento ... sentirai (se non l'hai già fatto), che musica questo Mezzala ...
@Ernest
Un tuo vicino?
@TuristadiMestiere
Grazie per il wow e per l'attenzione ... già, frase ironica e sincera, come quelle delle sue canzoni.

 
Alle 14 settembre 2011 10:11 , Blogger Adriana ha detto...

Ah, ah, anche Mezzala ha una copertina geniale!

 
Alle 14 settembre 2011 11:26 , Blogger La Mente Persa ha detto...

Mai far finta di vivere affogandoci di illusioni, la ricerca della realtà è uno dei miei punti fondamentali.
Poi, cerchiamo di stare attenti alla nostra privacy sui social net.!

 
Alle 14 settembre 2011 16:21 , Blogger Alligatore ha detto...

@Adriana
Hai visto? Scatto fatto dalla sua fidanzata Ilaria ... anche tu un giorno ne farai una così?
@LaMentePersa
Benritrovata Gio' ... alla ricerca della realtà perduta, un bel titolo sarebbe. Sulla privacy, bisogna stare molto accorti, è vero.

 
Alle 15 settembre 2011 10:09 , Blogger Adriana ha detto...

Ah, ah, per ora mi sono solo permessa di suggerire il grafico che ha fatto la copertina del cd di Fil che sta per uscire... ma poi chissà!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page