mercoledì 3 agosto 2011

Borracce magiche

Con la bici quest'anno niente grandi record (sono solo a 1404 km, dal 23 aprile, circa 400 in meno rispetto l'anno scorso). Qualche caduta, già sapete, qualche stop per il freddo e la pioggia, il mal di schiena che è tornato il giorno dopo una seduta dalla fisioterapista (dopo i massaggi, bisognerebbe stare fermi, mi ha detto in seguito, mentre io avevo fatto una ventina di km e pure una lunga nuotata nelle gelide acque del lago). Comunque sono ripartito, altri massaggi, (con qualche scena tipo Soul Kitchen), altri km, altre storie da raccontare...


Ma non vi volevo parlare di questo, volevo parlavi di quelle magiche borracce della foto. Le ho comprate su Internet ad inizio stagione, e non riuscirei a starne senza. Basta bottiglie di plastica (ne ho prese due anche per il lavoro, più piccole e con disegni/scritte psichedelici, ci metto il tè verde). Insomma, bastano piccoli gesti, per ridurre i rifiuti. Io con questo ho eliminato circa trecento bottiglie di plastica all'anno. Fatelo anche voi, vedo troppa plastica ancora in giro.

Etichette: , , , , , , , ,

34 Commenti:

Alle 3 agosto 2011 23:09 , Blogger Kylie ha detto...

Hai ragione c'è ancora molta plastica in giro e molta gente che non sa riciclare e rispettare l'ambiente. Basterebbe un po' di attenzione in più.

Un abbraccio

 
Alle 3 agosto 2011 23:15 , Blogger Sull'Amaca ha detto...

Quoto sulle borracce di plastica e poi dopo un po' puzzano.

 
Alle 3 agosto 2011 23:28 , Blogger Alligatore ha detto...

@Kylie
Basta poco, basta farlo, in tanti si può cambiare il mondo ... basta volerlo.
@Sull'Amaca
Benvenuto nella palude ... un'amaca ci sta bene. Sì, le bottiglie do plastica puzzano di morte come il petrolio ...

 
Alle 3 agosto 2011 23:41 , Blogger Adriano Maini ha detto...

Grande, Al! Nel mio piccolo cerco di fare qualcosa anch'io.

 
Alle 3 agosto 2011 23:42 , Blogger Stefania248 ha detto...

Dai forza che 400 km si fanno in poco tempo. E poi giovano all'abbronzatura.
Di recente ho acquistato delle bottiglie d'acqua che non sono di plastica ma "biologiche" cioè fatte di materiale vegetale. Penso sia una buona cosa.
:)

 
Alle 4 agosto 2011 00:04 , Blogger Alligatore ha detto...

@Adriano
Sì può fare amigo.
@Stefania248
Sì, 400 km si fanno, ma se il tempo regge arrivo ai 2000 e più anche quest'anno, altrimenti annata da archiviare. Per le bottiglie, sì, mi sembrano buone ... se non sono di plastica. Basta poco, basta volerlo, basta farlo ... facciamolo!

 
Alle 4 agosto 2011 01:34 , Blogger patèd'animo ha detto...

bello e bravo, sei. :*

 
Alle 4 agosto 2011 07:48 , Blogger Maraptica ha detto...

Non posso che dirti...Ebbravo! :) Piano piano Ally, che la schiena è una sola ^_^

 
Alle 4 agosto 2011 08:02 , Anonymous and ha detto...

Fichissime.
e il prossimo anno Alligatore al Tour de France.

 
Alle 4 agosto 2011 08:32 , Blogger pOpale ha detto...

Queste borracce hanno qualcosa di ipnotico! :)

 
Alle 4 agosto 2011 08:51 , Blogger giacy.nta ha detto...

Mi piace andare in bici ma non sono in grado di arrampicarmi dappertutto come te. I miei tragitti sono così easy che non ho bisogno neanche di acqua da portarmi dietro. Sostengo comunque la tua iniziativa. Basta poco ( a volte per cambiare le cose...
Un caro saluto

 
Alle 4 agosto 2011 09:02 , Blogger Baol ha detto...

Beh, io bevo l'acqua del rubinetto, niente bottiglie di plastica

comunque...1404 km...credo di non aver fatto i tuoi 400 km mancanti dall'anno scorso in tutta la mia vita...

...e la bici mi piace O___o

 
Alle 4 agosto 2011 09:03 , Blogger Baol ha detto...

Comunque ti ho immaginato subire la trazione come in quel capolavoro di Soul Kitchen

:D

 
Alle 4 agosto 2011 09:22 , Blogger Zio Scriba ha detto...

un post davvero meritorio e meritevole: se c'è una cosa che rischia di far odiare (ingiustamente) i ciclisti sono proprio le bottigliette di plastica che alcuni di loro si gettano alle spalle mentre sfrecciano sulla ciclabile attorno al lago, deturpando il paesaggio e rischiando pure di colpirti...

grande Ally, un mega abbraccio!!

 
Alle 4 agosto 2011 10:32 , Anonymous 'povna ha detto...

Prima usavo il riciclo della bottiglietta di plastica (però fisiologicamente dopo un mese va cambiata). Poi nel 2009 anche io sono passata alla borraccia, bella, comprata nel Lake District mentre Thelma mi diceva "sei pazza!". La cosa divertente è che poi i miei alunni hanno iniziato a imitarmi. Così riduci il consumo di plastica a quando parti in aereo (non te la fanno portare) e quando hai molta sete e non puoi riempirla di nuovo. E l'ambiente ringrazia, felice.

 
Alle 4 agosto 2011 12:43 , Blogger Berica ha detto...

e poi, le borracce si riempiono con l'acqua pubblica!

 
Alle 4 agosto 2011 21:00 , Blogger Alligatore ha detto...

@patè d'animo
Ben ritrovata ...
:*
@Maraptica
Grazie... per la schiena, me ne sto accorgendo...e come dice il medico: ally, devi cominciare a volere bene alla tua schiena: nuoto e dimagrire. Grande.
@and
Sarebbe bello.
@pOpale
Forse è la luce di quella splendida giornata di sole, in un posto maggico come l'antico borgo dove l'ho scattate. Non ci abita quasi nessuno, le case sono mezze cadute ... una bellezza, veramente.
@giacy.nta
Sì, basta poco anche ad arrampicarsi con la bici ...un km dopo l'altro ed è fatta ... e poi, anche sul luogo di lavoro, ho eliminato la plastica.
@Baol
Giusto, anche a casa, acqua del rubinetto...per i km è un hobby, anzi una malattia. Ad ognuno la sua ;)
@Baol2
In realtà la trazione l'ho subita anni fa, da un tiraossi tipo quello del film: io che gridavo, mio fratello fuori che rideva guardando la faccia del paziente che doveva entrare dopo di me (non entrò, pagando il tiraossi e scappando via). Ora che ci penso, è stata veramente da film (prima di quel capolavoro che è "Soul Kitchen"). Adesso vado da una professionale fisioterapista, e cose da ridere ne succedono anche lì tipo quelle del film, e per chi non l'ha visto, si guardi il trailer cliccando
qui
@ZioScriba
Ben ritornato ... sì, quando uno è maleducato lo è sempre. Non sopporto chi sporca l'ambiente ...a piedi, in bici, in auto, barca ...abbraccio.
@'povna
Wow, nel Lake District ... roba da poeti. Bello che tu trasmetta ai tuoi studenti questa pratica, non sapevo del problema aerei, comunque l'ambiente ringrazia, sono comode, belle da vedere ...ci sono di tutti i colori e con dei disegni per tutti i gusti.
@Berica
Ben detto. Ovviamente non compro più bottigliette per poi riempire le borracce ... le riempio a casa e poi mi fermo in tutte le fontanelle che trovo in giro, come quella bellissima nella foto, scattata nell'antico borgo medievale sopra alla mia palude ...

 
Alle 4 agosto 2011 22:37 , Blogger formichina ha detto...

Io non ho (ancora) la borraccia, ho una bottiglina di plastica... ma è la stessa da mesi! e a casa bevo solo acqua del sindaco (anzi, del "maire"), anche perché non ho nessun baldo giovane che me la porti su fino al 4° piano... ma anche quando abitavo al primo usavo la brocca filtrante. Si può fare tanto, per l'ambiente... basta volerlo!
Grandissimo film Soul Kitchen, mi è piaciuto un sacco... :)

 
Alle 4 agosto 2011 22:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Benvenuta nella palude formichina ...
Non sentirti in colpa, è questione di abitudine ... io ci pensavo da molto, ma l'ho fatto solo ora. Mi piace ed invito a farlo tutti.
"Soul Kitchen" è uno dei film culto degli ultimi anni.

 
Alle 4 agosto 2011 23:00 , Blogger Federica ha detto...

anche io sono un'amante della borraccia!!!
ci guadagnano le mie tasche e l'ambiente!! Io poi d'inverno odio le bottigliette fredde delle macchinette: con la mia borraccia la temperatura dell'acqua la scelgo io :)

 
Alle 4 agosto 2011 23:09 , Blogger iggy ha detto...

oggi altra edicola, altro buco frigidarico.. ally, toccherà licenziarti
(oppure, come spero, 'sto mese ci sarà il record di vendite?)

bevo robinet da mò ;-)

 
Alle 4 agosto 2011 23:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Benvenuta nella palude Federica ... dici bene: è una scelta economica (come molte scelte ecologiche), e mantiene bene la temperatura.

 
Alle 4 agosto 2011 23:13 , Blogger Alligatore ha detto...

iggy, abbiamo postato quasi insieme (se lo facevamo insieme, dovevamo fare ninchi-ninchi). Detto questo, tu sei una fonte, dirò questa cosa a Sparagna, che mi dice di monitorare le edicole. Io, fino ad ora, l'ho sempre trovato (anche in posti sperduti e piccole edicole che non pensavo), sarà che va a ruba ... ritenta, sarai più fortunato.

 
Alle 4 agosto 2011 23:21 , Blogger iggy ha detto...

è che la mie edicole di riferimento sono a città studi (famosa zona comunistica di milano. pensa che oggi mentre facevo la quotidianica chiacchiera con l'edicolante peruviana ho assisisto, con applausi a corredo, all'acquisto di ben 3 copie del manifesto!).
domani busserò al compagno edicolante in zona mia, mc mahon.. se butta male, sallo, ti licenzio!

 
Alle 4 agosto 2011 23:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Chiapperi, mando subito una mail a Frigolandia: una copia in via McMahon. 3 copie de il manifesto, queste sì che sono notizie anche se in quella zona credo non sia difficile applaudo in differita ...

 
Alle 5 agosto 2011 11:48 , Anonymous riccardo uccheddu ha detto...

E' da da parecchio che non vado in bici, preferisco correre... a piedi, non in macchina nè in moto (e poi non ho neanche la patente, "modestamente"!).
Sono pro riciclo al 199% (non al 200 per non... darmi delle arie! Ok, scherzo)
Domanda: ma nuotare nell'acqua gelida non dovrebbe far bene per i mal di schiena?
E dato che con questa domanda devo aver fatto la figura dell'ignorante cosmico, ti saluto. Passo e chiuso, pardon chiudo. Alla prox, Al'!

 
Alle 5 agosto 2011 12:51 , Blogger Baol ha detto...

Film fantastico, ho riso un sacco e mi è piaciuto tantissimo.

Per fortuna, nonostante tutti i danni che hanno fatto, l'acqua dell'acquedotto pugliese è ancora molto buona

 
Alle 5 agosto 2011 13:00 , Blogger jocker ha detto...

Pubblicità progresso... :)

 
Alle 5 agosto 2011 14:36 , Blogger Ross ha detto...

Mi stanno simpatiche le tue borracce riciclate e piene di buona acqua pubblica, sembrano dei birilli... :D

 
Alle 5 agosto 2011 19:06 , Anonymous 'povna ha detto...

in aereo perché, anche se vuote, essendo più dei ml regolamentari non te le fanno passare al controllo, devi imbarcarle in stiva (come le bottigliette). Ma comunque è un bel risparmio ambientale ugualmente...

 
Alle 5 agosto 2011 20:19 , Blogger Alligatore ha detto...

@riccardo uccheddu
Ciao Riccardo, che bello saperti senza la patente ...quelle maledette scatolette di ferro le detesto, detesto guidare l'auto (io purtroppo l'ho presa, una ventina di anni fa e non ho più smesso di praticare questa attività inquinante, per corpo e mente). Sogno però una società senza auto, e tu saresti il cittadino ideale. L'acqua gelida del lago (di solito a luglio è bella calda, non quest'anno), mi è stata sconsigliata da più di un medico. Si tratta di un lago, in certo punti, molto profondo (chi ci annega, poi difficilmente viene ritrovato), con dei vortici a volte caldi a volte freddi, poco consigliati per chi soffre di mal di schiena. L'acqua salata del mare, quella potrebbe essere indicata ...
@Baol
Film da vedere e rivedere (io l'ho visto solo una volta, al cine, ma vorrei tanto rivederlo). Spero che l'acquedotto pugliese venga sistemato e gestito in tutto e per tutto come il REFERENDUM ha deciso ...pure io, bevo l'acqua del rubinetto.
@jocker
Benvenuto nella palude ...direi commento perfetto.
@Ross
Se ti stanno simpatiche queste, vedrai le altre, più piccole,da ufficio ...aspetta un po' ...birilli? Sì, ci assomigliano. Dopo il giro in bici potrei giocare a bocce ;)
@'povna
Come avrai capito, viaggio poco in aereo ... ma buono a sapersi.

 
Alle 6 agosto 2011 14:11 , Blogger mark ha detto...

Grande alligatore, tra i miei piccoli gesti annovero una rada pulizia della macchina ( ho fatto il calcolo annuale circa 700 lt di acqua risparmiati), nulla di eccezionale, però provo a passare allo step successivo con una rada pulizia corporea...oppure potrei fare alla vecchia maniera FARWEST...una pulizia con tutti gli abiti ;-)

 
Alle 6 agosto 2011 20:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Per quanto riguarda l'auto, la pulisco fuori solo una volta all'anno, salvo emergenze. Per la pulizia corporea, io suggerisco di farsi la doccia o il bagno insieme ad amiche (o amici, a seconda dei gusti), si risparmia di più ed è molto divertente ...

 
Alle 11 agosto 2011 07:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

...

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page