mercoledì 23 febbraio 2011

Verona Infedele a Buffi caratteri


Mi sono commosso quando ho visto quel mitico logo, quello di Verona infedele. Forse a molti di voi non dirà niente, o poco, ma a me dice molto. Erano gli anni ’90, tangentopoli era scoppiata anche nella mia città, questo giornale satirico senza padroni e senza padrini, senza nessuno che avesse le palle di sostenerlo economicamente, con intelligenza e spirito critico, la raccontava. Non era un semplice giornaletto di denuncia, ma vera arte con nomi quali Milo Manara (chi non lo conosce?), Gianni Burato (ho il suo autografo), Claudio Bighignoli, Alberto Cavazzuti e il direttore/fondatore Cesare Furnari, vivace intellettuale che non c’è più. Spesso i politici locali presi di mira passavano per le edicole della città cercando di comprare tutte le copie possibili, tranne la mia (me la facevo mettere da parte dall’edicolante). Manca alla mia città una cosa così. Sarà uno dei piatti forti di Buffi caratteri: quattro giorni di satira a Verona, il prossimi fine settimana.

Qui il nutrito programma

http://brutticaratteri.noblogs.org/bufficaratteri/bufficaratteriprogramma


Etichette: , , , , , , , ,

32 Commenti:

Alle 23 febbraio 2011 21:41 , Blogger Eva ha detto...

Spero che tu abbia conservato qualche vecchia copia. Baci

 
Alle 23 febbraio 2011 22:03 , Blogger VioletPussy ha detto...

Interessante l'evento...Dai,rallegrati...C'è sempre il Messaggero Veneto! :)

 
Alle 23 febbraio 2011 22:32 , Blogger mark ha detto...

Doveva esser una cosa fatta con passione e come tale dai gran contenuti.
Saluti

 
Alle 23 febbraio 2011 22:41 , Blogger Adriano Maini ha detto...

Ma tu guarda che bravi cittadini che sono certi veronesi! Detta in modo più serio, non conoscevo questo degno, degnissimo precedente. Dico oggi "in bocca al lupo" per la nuova iniziativa. La satira non é solo sdegno civico e politico, ma anche cultura!

 
Alle 23 febbraio 2011 23:27 , Blogger Alligatore ha detto...

@Eva
Ovviamente sì, sono tutte ben inscatolate in cantina ... ogni tanto le riguardo.
@VioletPussy
Già, c'è rimasto quello e pure Verona fedele, dal quale prese il nome ribaltandone senso e contenuti.
@Mark
Sì, passione è la parola giusta e ovviamente anche contenuti. Non avendo sponsor, pubblicità, sostegni ecc. durarono pure troppo. Credo un decennio.
@Adriano Maini
Sì, concittadini rari, ma per questo preziosi. Sia quelli di Verona infedele, che quelli di Buffi caratteri. Giusto, la satira è tante cose, sicuramente anche cultura ... rock.

 
Alle 24 febbraio 2011 00:44 , Blogger Stefania248 ha detto...

Verona infedele non mi dice nulla, ma passo volentieri a salutarti.
:-*

 
Alle 24 febbraio 2011 09:22 , Blogger Bruja ha detto...

...credo siano morti tutti i giornali di questo tipo...ora o ci si allinea...o si scompare....:-(
meno male esiste la Rete...quella per ora non possono zittirla...:-)

 
Alle 24 febbraio 2011 11:28 , Anonymous Joyello ha detto...

Vero, "Verona Infedele" era bella...però, dai, "L'Ombroso" ce l'abbiamo! E mi sembra un degno sostituto.

 
Alle 24 febbraio 2011 13:11 , Blogger Ernest ha detto...

davvero altri tempi...

 
Alle 24 febbraio 2011 18:49 , Blogger TuristadiMestiere ha detto...

ho seguito il link e letto il programma: il pranzo infedele di domenica non me lo perderei per nulla al mondo...

 
Alle 24 febbraio 2011 20:33 , Blogger Alligatore ha detto...

@Stefania248
Ciao ;)
@Bruja
Benvenuta nella palude. Sì, oggi è ancora più dura degli anni '90 per la stampa indipendente. In Rete c'è ancora qualche possibilità di fare cose grandi e controcorrente...
@Joyello
L'ho visto ora online e andrò a leggermelo. Ma esiste pure una versione cartacea?

 
Alle 24 febbraio 2011 20:33 , Blogger Alligatore ha detto...

@Ernest
Diciamo che gli anni '90 non sono stati il massimo, ma schiacciati tra gli orribili '80, dove sono morti i sogni dei '60-'70 (anni splendidi sotto molti punti di vista e per niente grigi, come vogliono farci credere) e gli anni zero, della guerra (presente anche negli anni '90, ma non così), della morte di ogni speranza di cambiamento, della crisi culturale. Tra anni '80 e anni zero, i '90, fanno un figurone. E poi c'è stato il grunge, Seattle, il movimento dei movimenti...
@Turistadimestiere
Sì, fanno grandi cose anche i giorni prima, ma il pranzo infedele è il massimo ...

 
Alle 24 febbraio 2011 20:41 , Blogger Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

;) Fossinté...farei di tutto per prendere una di quelle tovagliette!
Ciao, Infedele :D

 
Alle 24 febbraio 2011 20:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Hai ragione ... sono un infedele, e anche la tovaglietta infedele è interessante. Meglio prenderla, prima che qualche politicante di oggi (peggio di quelli di ieri, e non ci avremmo creduto allora), se la rubi.

 
Alle 25 febbraio 2011 00:51 , Blogger Grace ha detto...

capitata qui per caso...blog interessante. xxx
www.this-grace.com

 
Alle 25 febbraio 2011 01:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Grace, e benvenuta nella palude. Gli incontri casuali a volte sono i migliori.

 
Alle 25 febbraio 2011 10:21 , Blogger petrolio ha detto...

PROGRAMMONE! non mancherei nemmeno io, potessi! ;)

 
Alle 25 febbraio 2011 10:47 , Blogger Ross ha detto...

Che meraviglia! Il programma è spassosissimo solo a leggerlo.
Purtroppo potrò essere presente solo in forma eterea... ma aspetto un tuo racconto dettagliato! :)

 
Alle 25 febbraio 2011 15:32 , Blogger Alberto ha detto...

I Buffi caratteri sono quelli di Topolino.

 
Alle 25 febbraio 2011 20:49 , Blogger Alligatore ha detto...

@petrolio
Già,una volta tanto fanno qualcosa di interessante anche dalle mie parti.
@Ross
In forma eterea? ... facile che sia pure la mia forma di partecipazione, se non riesco a liberarmi da un altro impegno.
@Alberto
Quelli di Topolino? ... giuro che non l'ho capita.

 
Alle 25 febbraio 2011 21:07 , Blogger Ross ha detto...

@Ally: citavo una frase del programma di Buffi caratteri di venerdì scorso... ;)

 
Alle 25 febbraio 2011 21:18 , Blogger Alligatore ha detto...

@Ross
"... sarà presente, in forma eterea, l’autore. Giulio Meazza, l'autore di
-Adieu Pearà. Memorie future dalle ombre di Verona-... questa l'ho capita, ora, ma non quella di Albert. Troppo ermetico.

 
Alle 25 febbraio 2011 23:22 , Blogger Alberto ha detto...

@Ally
"Verona" ha gli stessi caratteri (e anche nelle stesse posizioni) della testata di Topolino.

 
Alle 25 febbraio 2011 23:53 , Blogger Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

Ne resterà una sola...
Parola di GNAPPA!

 
Alle 26 febbraio 2011 00:08 , Blogger Alligatore ha detto...

@Alberto
Ora ho capito ... non l'avevo mai notato, pur essendo stato lettore di entrambe le pubblicazioni in tempi diversi (o forse l'avevo notato e poi l'avevo scordato).
@Grace (ma gnapetta della val)
Questo è puro situazionismo punk.

 
Alle 26 febbraio 2011 00:20 , Blogger Stefania248 ha detto...

Ommamma, cosa ha fatto la Grace (gnappa namber uan) che ti punta una pistola?
O-O

.... p a u r a .....

 
Alle 26 febbraio 2011 00:24 , Blogger Alligatore ha detto...

No la punta a me, ma ad una sua omomima (o almeno credo che sia così ...leggi il messaggio).

 
Alle 26 febbraio 2011 00:28 , Blogger Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

La palude è MIA!

 
Alle 26 febbraio 2011 00:36 , Blogger Alligatore ha detto...

... e la gestisco io.
Questo è puro femminismo Grace.

 
Alle 26 febbraio 2011 00:36 , Blogger Stefania248 ha detto...

La palude è tua? E da quando?

 
Alle 26 febbraio 2011 00:40 , Blogger Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

Stefy, da quando ho iniziato a scherzare.
La palude non è mia...ci mancherebbe.
E di Grace qui ne possono entrare a migliaia..si sa che sono una BURLONA.
La pistola, però, la tengo...mi piaccio così..come dire.... AGGRESSIVE hahahahah!

 
Alle 26 febbraio 2011 00:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Hai capito @Stefy?
@Grace con la pistolona in mano, sei molto sexy.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page