domenica 27 febbraio 2011

Il mondo che vogliamo


"Ripudiamo la violenza, il terrorismo e la guerra come strumenti per risolvere le contese tra gli uomini, i popoli e gli stati. Vogliamo un mondo basato sulla giustizia sociale, sulla solidarietà, sul rispetto reciproco, sul dialogo, su un'equa distribuzione delle risorse..."

Inizia così Il mondo che vogliamo, il manifesto di Emergency che verrà discusso nel corso di 20 incontri in tutta Italia da Gino Strada, insieme con tanti ospiti del mondo della cultura, della società civile e con tutti i cittadini che vorranno partecipare.

Questa non è una semplice comunicazione di servizio, o un copia e incolla dalla newsletter di Emergency. Questo è ciò che credo profondamente senza se e senza ma …

Calendario degli incontri

Il manifesto "Il mondo che vogliamo"

Etichette: , , , , ,

32 Commenti:

Alle 27 febbraio 2011 14:09 , Blogger giacy.nta ha detto...

Se solo si smettesse di pensare che sia impossibile riuscirvi!
Un abbraccio, Ally e grazie!

 
Alle 27 febbraio 2011 14:22 , Blogger Ross ha detto...

:*

 
Alle 27 febbraio 2011 15:22 , Blogger patèd'animo ha detto...

bello. :*

 
Alle 27 febbraio 2011 17:07 , Blogger Marte ha detto...

Un'occasione per tornare allo Smeraldo prima che chiuda i battenti.

 
Alle 27 febbraio 2011 17:40 , Blogger .B. ha detto...

Milano 4 aprile. Segnato. Grazie.
B.

 
Alle 27 febbraio 2011 18:05 , Blogger Zio Scriba ha detto...

ripudiare la violenza per me non è neppure in discussione: ho il DNA non violento! il solo pensiero della violenza mi fa lo stesso effetto del protagonista di Arancia meccanica, SENZA bisogno di subire quel trattamento preventivo...
(Alcuni lo chiamano esser debole, altri vigliacco, altri mezzo frocio, io più modestamente lo chiamo... l'Oltreuomo, quello indicato non tanto da Nietzsche quanto dai signori Cristo e Buddha, e lo dico da non religioso!)
Le scimmie violente continuino pure a scannarsi. Senza di me. Senza di noi.

 
Alle 27 febbraio 2011 19:23 , Blogger Kylie ha detto...

Un desiderio di tutti.

Un abbraccio forte

 
Alle 27 febbraio 2011 19:27 , Blogger mark ha detto...

Il tutto condivisibile, anche se per alcuni soggetti è dura mantenere la calma o porgere l'altra guancia...auspico vivamente la nascita di questo mondo.
salutoni

 
Alle 27 febbraio 2011 21:40 , Blogger Stefania248 ha detto...

Peace & Love tanto Love!!!
:)

 
Alle 27 febbraio 2011 22:21 , Blogger Sara ha detto...

Forse per Genova potrei...
Sara

 
Alle 27 febbraio 2011 22:44 , Blogger Lucien ha detto...

senza se e senza ma anch'io.

 
Alle 28 febbraio 2011 01:28 , Blogger Alligatore ha detto...

@giacy.nta
Più persone ci credono e più il sogno si realizza. Grazie a te per il pensiero.
@Ross
:-**-;
@patè d'animo
Sì, bello, anzi @:-)
@Marte
...e un'occasione per rivederti qui. Che bello ;)
p.s. Magari è l'occasione straordinaria per riaprire il tuo blog e raccontare la serata.
@.B.
Sarete in molti, andate per tempo.
Grazie a te del sorriso, e magari dopo, raccontalo sul tuo blog...
@ZioScriba
Senza se senza ma ... ottimo discorso, Bukowski non avrebbe saputo dire di meglio.
@Kylie
Lo spero, lo spero ...e ti abbraccio.
@mark
L'importante è dare il via ...poi tutto seguirà. Le utopie di ieri sono realtà oggi, come quelle di oggi possono diventare realtà domani. Salud.
@Stefania248
... ma anche tanto Peace!!! :)
@Sara
Sì, Genova per te. E dopo magari lo racconti sul tuo blog...
@Lucien
Mi sembra perfetto.

 
Alle 28 febbraio 2011 07:21 , Blogger Maraptica ha detto...

16 marzo pescara, stappost :) Grazie anfibio ;)

 
Alle 28 febbraio 2011 11:16 , Anonymous and ha detto...

passo di qui proprio dopo aver letto della morte di un altro soldato italiano...e dopo aver letto nei giorni scorsi di una valanga di civili morti per i bombardamenti nato...

cos'altro dire...

 
Alle 28 febbraio 2011 11:50 , Blogger Berica ha detto...

Apprezzo la coniugazione al presente indicativo di "vogliamo".
Grazie della segnalazione Ally!

 
Alle 28 febbraio 2011 13:40 , Blogger Sara ha detto...

Questo è un SIGNOR post. Bravo! :)

 
Alle 28 febbraio 2011 15:36 , Blogger Alligatore ha detto...

@Maraptica
Vai, assorbi e documenta Mara. Grazie a te ...
@and
... direi indietro tutta.
@Berica
Apprezza e diffondi.
Grazie a te...
@Sara
Lo sapevo, l'ho fatto per questo ;)

 
Alle 28 febbraio 2011 16:43 , Blogger Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

Il mondo che vogliamo è IL MIO MONDO, in questo sono solo ospite e spesso anche indesiderata :(

 
Alle 28 febbraio 2011 16:43 , Blogger Alberto ha detto...

Grazie per l'info. Me lo sono segnato, Milano 4 aprile, che è un lunedì.

 
Alle 28 febbraio 2011 16:52 , Blogger Alligatore ha detto...

@Grace
Qui sei sempre ospite gradita, anzi desideratatissima ...
;))))))))))))))))>
---:(((((((((((((;
@Alberto
Poi raccontaci come è andata, a Milano sarete in molti arrivati direttamente da questo post. Fate un gruppo Emergency.
Avete postato nello stesso istante. Dovete fare ninchi-ninchi...

 
Alle 28 febbraio 2011 18:31 , Blogger TuristadiMestiere ha detto...

bisogna crederci e, soprattutto, essere parte attiva. Come diceva gandhi: sii il cambiamento che vorresti vedere nel mondo. Mi piace questo post!!!

 
Alle 28 febbraio 2011 18:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, il cambiamento siamo noi in movimento ...mi piace che ti piaccia.

 
Alle 28 febbraio 2011 19:39 , Anonymous 'povna ha detto...

aggiungo il mio "bravo!" a tutti gli altri, ripetuto ma non meno sentito!

 
Alle 28 febbraio 2011 19:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie 'povna, ma ora devo dirlo: tre quarti del post non è farina del mio sacco, ma di Emergency. Io, ovviamente, condivido e sottoscrivo e andrò a vedere Gino... e se ci vai anche tu, aspetto un tema.

 
Alle 28 febbraio 2011 20:30 , Blogger Marte ha detto...

Ma Ally, io qui vengo sempre, anche se non sempre mi paleso. Ho chiuso il blog, ma non gli occhi :)

Per il resoconto, chissà..
Saluta la Palude.

 
Alle 28 febbraio 2011 20:32 , Blogger Alligatore ha detto...

@Marte
Sì, lo so, sento vibrare la coda quando vieni, ma vederti fa tutto un altro effetto :)

 
Alle 1 marzo 2011 17:32 , Blogger Marte ha detto...

Mon amour... :*

 
Alle 1 marzo 2011 21:23 , Blogger Alligatore ha detto...

@Marte
;)

 
Alle 2 marzo 2011 14:59 , Blogger Greg Petrelli ha detto...

Ciao Alligatore, bel blog... se ti va di ascoltare anche qualcosa che proprio rock non è, ti consiglio www.theguachos.com .... ciao

 
Alle 2 marzo 2011 16:49 , Blogger Alligatore ha detto...

@Greg
Ciao Greg, benvenuto nella palude. Certo che gli ascolterò ... si fa un sacco di musica oggi, pure troppa, ma vale la pena di ascoltarla tutta.

 
Alle 4 marzo 2011 18:00 , Blogger nico ha detto...

Come a Berica, anche a me è piaciuto molto quel plurale non maiestatis! Che è poi il concetto dell'album Ho visto anche degli zingari felici! Noi lo crediamo insieme a te, senza se e senza ma! Sei un grande Diego, ben ritrovato!

 
Alle 4 marzo 2011 18:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Un grande sei tu, che citi un album immenso...questa sera vado a sentire/vedere Gino nella bella Rovereto, al Mart, capolavoro spesso pieno di capolavori. Bentornato.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page