domenica 23 gennaio 2011

Se ci fosse ancora …

Ho trovato questa immagine sul blog (Footprints in Snow) di un musicante rock di un ottimo gruppo e ho deciso di pubblicarla anche sul mio. Si tratta della copertina del Time del giugno 1976, con un intenso ritratto di Enrico Berlinguer poco prima del gran successo elettorale del più grande partito comunista dell’Europa occidentale. Curioso che nello stesso numero si parli di uno scandalo sessuale a Washington. Mi ha fatto sorridere, pensare alla Storia e ai suoi corsi e ricorsi, salti in avanti, ritorni al passato, speranze, grandi leader, pagliacci, tragedie, farse, errori … e poi mi è sembrato un bel modo di ricordare i novant’anni del P.C.I. (Livorno 21.01.1921).

Etichette: , , , , , , ,

40 Commenti:

Alle 23 gennaio 2011 21:39 , Blogger VioletPussy ha detto...

Quando la politica era politica e la sinistra era sinistra...

 
Alle 23 gennaio 2011 21:55 , Blogger Harmonica ha detto...

sembra un secolo fa'.

 
Alle 23 gennaio 2011 22:30 , Blogger Alligatore ha detto...

@VioletPussy
Quando si è capito questo si è a buon punto ...
@Harmonica
In mezzo sono successe molte cose in effetti. Sono 35 anni che hanno sconvolto il mondo.

 
Alle 23 gennaio 2011 22:31 , Blogger robydick ha detto...

azz... sono un nostalgico. :(
me la prendo pur'io l'immagine

 
Alle 23 gennaio 2011 22:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Forte, vero? ... mi ha colpito subito. Prendila, mi fa piacere questa catena spontanea. Una volta tanto, invece di vederci recapitare il solito faccione del Berlusca, facciamo girare Berlinguer. Un bel salto di qualità.

 
Alle 23 gennaio 2011 22:43 , Blogger Resto In Ascolto ha detto...

pienamente d'accordo con te Alli. non ne posso più nè di foto o caricature nè tantomento di battute sul nano.

 
Alle 23 gennaio 2011 22:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Penso che stiamo aumentando ...

 
Alle 23 gennaio 2011 22:53 , Blogger La Mente Persa ha detto...

Quando dietro a un partito non c'era una macchina per fare i soldi ma un'ideologia

 
Alle 23 gennaio 2011 23:03 , Blogger federica ha detto...

QUELLA ERA LA VERA POLITICA..QUELLO ERA UN VERO POLITICO..IL VOLTO PULITO DI UN GRANDE UOMO CHE AMAVA E CREDEVA IL QUELLO CHE FACEVA..
ADESSO SOLO VOLTI DI C.... CHE PENSANO A FAR FESTINI..MBA'..CHE SCHIF..

 
Alle 23 gennaio 2011 23:20 , Blogger Alligatore ha detto...

@LaMentePersa
Proviamo a spegnere la macchina per fare soldi (che poi li fa per pochi, per i soliti) e camminiamo verso l'ideologia, consapevoli degli errori del passato.
@federica
Pienamente d'accordo sul volto di Berliguer, che tra umani errori, ha dato molto. Però non tutti i politici di oggi sono di c... e pensano ai festini. Se passa questo concetto, saranno proprio quelli dei festini a trionfare ... sempre e solo loro. Fermiamoli.

 
Alle 23 gennaio 2011 23:31 , Blogger Alberto ha detto...

Bella, bella, bella. E non è una caricatura, ma un intenso ritratto. Ciao.

 
Alle 23 gennaio 2011 23:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Sai che hai ragione Alberto; chissà perchè mi è venuto in mente di scrivere caricatura? Ora correggo. Metto "un intenso ritratto" al posto di "caricatura" ...

 
Alle 24 gennaio 2011 00:33 , Blogger Roby Bulgaro ha detto...

Concordo con Alberto ed aggiungo di un grande Uomo che parlava di Politica e faceva del suo Mestiere una cosa Nobile.

 
Alle 24 gennaio 2011 01:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Prendiamolo ad esempio...

 
Alle 24 gennaio 2011 09:16 , Blogger nico ha detto...

Bravo Alli, bell'immagine di un uomo bello dentro! C'è tanta nostalgia in tutti noi, e purtroppo come dice Harmonica è quello che è successo in mezzo a lasciarti ancora di più l'amaro in bocca! Oggi non è più politica! E' interesse! Un abbraccio

 
Alle 24 gennaio 2011 10:10 , Blogger iggy ha detto...

quando il mondo filoamericano temeva la democrazia comunista italiana..

 
Alle 24 gennaio 2011 10:59 , Blogger petrolio ha detto...

L'ideologia è morta? In me no. Altrimenti non sarei così incazzata ROSSA! ;)

 
Alle 24 gennaio 2011 11:30 , Blogger Zio Scriba ha detto...

Uomini decenti ne nasce uno ogni mille. Politici decenti uno ogni mille anni o giù di lì...

 
Alle 24 gennaio 2011 19:49 , Blogger TuristadiMestiere ha detto...

...quando in copertina comparivano dei leader (che se ne condivida o meno l'ideologia) per il loro carisma e non per...altro!

 
Alle 24 gennaio 2011 21:31 , Blogger Alligatore ha detto...

@nico
Credo che ci siano corsi e ricorsi storici, avanzate e arretramenti. Sono trent'anni che arretriamo e la crisi è lampante ... potrebbe essere l'occasione per ridare significato alla politica. L'esempio di uomini come Berlinguer possono essere d'ispirazione ...
@iggy
Già, era così, immagine e titolo di quella copertina a segnare momenti esaltanti.
@petrolio
Sì, la morte delle ideologie, la fine della Storia e tutte queste baggianate, sono servite solo a coprire il grande vuoto del neoliberismo... finché ci sarà qualcuno che s'incazza, siamo vivi.
@ZioScriba
Ah, ah, ah ... troppo pessimista per me. Io la metterei così: uomini decenti ne nasce uno ogni 163. Se qualcuno di questi si mette a fare politica è possibile che nasca qualcosa di buono a patto che dietro ci sia gente a sollecitarli, controllarli, e se serve, sostituirli ... niente deleghe e tantomeno cambiali in bianco.
@TuristadiMestiere
Certo, Berlinguer era seguito e stimato anche da non comunisti. E poi vuoi mettere, copertine così, dove temevano ma provavano rispetto per l'uomo, confrontate a quelle che vediamo in questi giorni, di un amicone ideolgicamente a loro vicino, del quale tutti si vergognano?

 
Alle 24 gennaio 2011 22:33 , Blogger Sara ha detto...

Adesso sarà con mio nonno Nandino nel paradiso dei comunisti e spero che lo nomini ministro delle riforme agricole.
Sara

 
Alle 24 gennaio 2011 22:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Immagine molto pasoliniana Sara.

 
Alle 25 gennaio 2011 00:19 , Anonymous 'povna ha detto...

a vederla così, sembra la copertina di una storia di fantascienza, di quelle controfattuali di ucronia. magari...

 
Alle 25 gennaio 2011 01:04 , Blogger Grace (ma nana) ha detto...

Bisognerebbe ripensare spesso ad Enrico Berlinguer. Ritrovare nelle sue idee, nel suo rigore e nella sua tenacia quella forza morale che ormai da troppo tempo manca. Lui identificava la politica nel coraggio, il coraggio di CAMBIARE!
Si può sapere cosa stiamo aspettando?

 
Alle 25 gennaio 2011 07:32 , Blogger Kylie ha detto...

Almeno le cose erano più semplici.

Un abbraccio forte e buona giornata!

 
Alle 25 gennaio 2011 14:43 , Blogger Lindalov ha detto...

"pensare alla Storia e ai suoi corsi e ricorsi, salti in avanti, ritorni al passato, speranze, grandi leader, pagliacci, tragedie, farse, errori "

Sì, è sempre tutto uguale finché l'uomo non cambia; e cambiando, non è detto che lo faccia rispetto a se stesso :)

 
Alle 25 gennaio 2011 14:47 , Blogger Maraptica ha detto...

Non c'ero ma mia madre ricorda quella sinistra, anzi, Sinistra... con grande nostalgia. Tutto più autentico. E non stento affatto a crederlo...

 
Alle 25 gennaio 2011 15:10 , Blogger Alligatore ha detto...

@'povna
Già, è un bel viaggio nel tempo e nello spazio.
@Grace
Perfetta Grace.Perfetta nella dichiarazione e nella domanda. Cosa stiamo aspettando?
@Kylie
Certo, non c'era la complessità e confusione ideologica-morale-economica di adesso, ma questo non deve essere una scusante per stare fermi. Muoviamoci ancora.
@Lindalov
... è quello che penso pure io. I cambiamenti non sono sempre in avanti. A meno che una massa consistente non fermi l'arretramento. Avercene le palle piene può essere un buon inizio.
@Maraptica
C'è molta nostalgia per una nuova Sinistra... è un buon segno.

 
Alle 25 gennaio 2011 16:37 , Blogger Baol ha detto...

Ma da allora ad adesso cosa è successo? Quando abbiamo varcato i confini della realtà???

 
Alle 25 gennaio 2011 17:25 , Blogger Ernest ha detto...

se ci fosse...

 
Alle 25 gennaio 2011 19:07 , Blogger Grace (ma nana) ha detto...

Ci potremmo chiamare i "BERLINGUERRIERI" :)

 
Alle 25 gennaio 2011 20:38 , Blogger Sara ha detto...

No, è un'immagine molto...battilanese. Non ho pensato che mio nonno tu non lo conoscevi, insomma era un bel elemento. Sono la nipote che ha amato di meno, cioè quasi niente e sono quella che gli assomiglia di più!

 
Alle 25 gennaio 2011 21:04 , Blogger Alligatore ha detto...

@Baol
"Essi vivono" di Carpenter è del 1988, e raccontava una realtà iniziata qualche anno prima: cartelloni pubblicitari con messaggi subliminali,uomini-zombi e degli alieni che tentavano di schiavizzare gli umani.
@Ernest
Continuo a canticchiare quella canzone di Antone' anche se non voglio ... ormai è un mantra.
@Grace
Sei in splendida forma in questi giorni. Bella idea...
@Sara
No, non lo conoscevo. Bella immagine comunque.

 
Alle 25 gennaio 2011 22:46 , Blogger indierocker ha detto...

magari!
e se ci fosse anche pasolini

...e invece ora sto vedendo in TV quella faccia di minchia di rotondi!

 
Alle 25 gennaio 2011 22:52 , Blogger Alligatore ha detto...

C'è da ridere e da piangere ... mancano entrambi, mentre altri sono di troppo. Se ne vanno sempre i migliori?

 
Alle 26 gennaio 2011 12:52 , Blogger Baol ha detto...

Ricordo...c'è anche una storia di Dylan Dog che riprende l'argomento...

 
Alle 28 gennaio 2011 02:00 , Blogger Alligatore ha detto...

@Baol
Ovviamente ti riferisci al film di Carpenter... sì, mi pare di ricordare. O forse ti riferirvi a Berlinguer?

 
Alle 30 gennaio 2011 14:52 , Blogger gaz ha detto...

Bellissimo ritratto e quanti ricordi!

Lo ammetto, mi manca!

Ciao Al :)

 
Alle 30 gennaio 2011 15:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao gaz. Direi che manca a molti, a giudicare dal successo di questo post. E poi ti ho fatto ritornare a postare sul blog dopo tanto tempo. Bene.

 
Alle 30 gennaio 2011 15:23 , Blogger gaz ha detto...

;-)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page