lunedì 11 maggio 2009

Intervista ai Silvia’s Magic Hands

James Wood III da Dorset (Inghilterra) e Giuseppe Lovreglio da Taranto sono i fondatori, nel 2007, di questa celestiale band pop-folk con le suggestioni di un nome di donna (Le magiche mani di Silvia…?! chissà cosa significa?... lo riveleranno questa sera?), un duo al quale si è poi aggiunto, nel 2008, il batterista Luca Casamassima. Due chitarre, due voci e una sezione ritmica senza basso. Strano, possibile e niente male.
Un gruppo che fa musica senza tempo, mi sono detto al primo ascolto delle loro canzoni, un gruppo capace di farsi apprezzare senza grossi problemi anche fuori dall’Italia, tipo The Mojomatics (ai quali, per certi versi, assomigliano), un gruppo che ha dato di recente alle stampe, con la storica label bolognese Irma Records, il primo cd, Flying saucer for recreation: interessante ascolto dopo ascolto, un cd, per dirla alla critichese, che cresce.
Pure il terzetto, nel giro di pochi anni, è cresciuto, partecipando a varie rassegne di musica giovane (uscendone sempre tra i migliori), come venerdì scorso al primo Paradise of Rock di Ancona, del quale sono risultati i vincitori. Mi fa piacere ospitare proprio questa sera Giuseppe, che ci racconterà, tra le altre cose, questa recente esperienza positiva. Ci sei? Oppure stai ancora brindando con la band?
VAI AL LORO MYSPACE http://www.myspace.com/silviasmagichands

Etichette: , , , , , , , , ,

89 Commenti:

Alle 11 maggio 2009 21:26 , Blogger peppe ha detto...

ciao diego...ci sono.

 
Alle 11 maggio 2009 21:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Peppe... benvenuto.

 
Alle 11 maggio 2009 21:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora, vogliamo sapere tutto di Ancona. In esclusiva ...

 
Alle 11 maggio 2009 21:28 , Blogger peppe ha detto...

ciao...

 
Alle 11 maggio 2009 21:29 , Blogger peppe ha detto...

ma niente...siamo riusciti a strappare il primo posto ed il premio della critica...mica male,no?

 
Alle 11 maggio 2009 21:29 , Blogger Alligatore ha detto...

In che senso ciao? Troppo da dire?

 
Alle 11 maggio 2009 21:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, era la prima edizione poi...

 
Alle 11 maggio 2009 21:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Ma partiamo dall'inizio ...

 
Alle 11 maggio 2009 21:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Chi sono i Silvia’s Magic Hands?

 
Alle 11 maggio 2009 21:32 , Blogger peppe ha detto...

vorrei sottolineare che il gruppo ha solo un anno(a marzo)

 
Alle 11 maggio 2009 21:32 , Blogger peppe ha detto...

i silvia's magic hands sono un piccolo combo formato da tre elementi,diversi(nell'aspetto,negli ascolti e nell'estrazione)...un piccolo cerchio magico che si chiude attorno a:
james wood III:voce,chitarra acustica,armoniche,megafono.
giuseppe lovreglio:voci,chit.acustiche elettrificate/trattate e non,kazoo,tastierine giocattolo,percussioni,giochini.
gianluca casamassima:batteria

 
Alle 11 maggio 2009 21:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Cosa nasconde questo particolare nome?

 
Alle 11 maggio 2009 21:35 , Blogger peppe ha detto...

non lo so...nn ne abbiamo mai avuto la spiegazione effettiva...james l'ha proposto...a me e' piaciuto molto il suono...lui cambia versione ogni volta e adoriamo l'aria di mistero che c'e' intorno.

 
Alle 11 maggio 2009 21:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Rivelaci qualcosa di più. Nelle note del cd, vedo che ringrazi, tra gli altri, Silvia e le sue mani magiche. Come mai? Silvia è brava a sistemare la schiena?

 
Alle 11 maggio 2009 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

O vuoi lasciare il mistero alla nostra fantasia?...

 
Alle 11 maggio 2009 21:41 , Blogger peppe ha detto...

non l'ho ringraziata io personalmente...ma poi...si!lasciamo un po' di mistero alla vostra fantasia...

 
Alle 11 maggio 2009 21:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Magari è una grande pianista ...

 
Alle 11 maggio 2009 21:41 , Blogger Alligatore ha detto...

... vabbe’, lasciamo il mistero e passiamo alla scrittura.

 
Alle 11 maggio 2009 21:42 , Blogger peppe ha detto...

magari...o anche no!

 
Alle 11 maggio 2009 21:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Scrivere: come nascono le vostre canzoni? Prima la musica e poi le parole o è il contrario?

 
Alle 11 maggio 2009 21:45 , Blogger peppe ha detto...

dipende dalle volte.James e' l'autore di tutte le lyrics.Io mi preoccupo piu' della parte musicale e di interpretare la sua intenzione.Accade spesso che porta un abozzo di canzone dove delle liriche sono state scritte in contemporanea...poi si livella il tutto in base anche all'arrangiamento finale.Oppure con dei testi gia' scritti e nn ancora musicati,puo' accadere che ascoltando qualche giro da me proposto ha magicamente il testo adatto...e' un intesa perfetta tra il suono,l'espressione visiva e fisica di cio' che vuole dire e l'adattamento musicale:diciamo che e' un matrimonio ben riuscito...c'e' una buonissima
intesa di coppia:ah aha aha

 
Alle 11 maggio 2009 21:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Si sente, si sente.

 
Alle 11 maggio 2009 21:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Come sono nate quelle del recente cd?

 
Alle 11 maggio 2009 21:49 , Blogger peppe ha detto...

il mese dopo arezzo wave dell'anno scorso(dove siamo arrivati per gioco in finale per l'e.romagna),avevamo una manciata di brani(4/5),che eravamo stati costretti a stringere in un vestito un po' stretto per il concorso.esistevano dei provini,delle idee,delle intenzioni che almeno ci indirizzavano lungo il suono da seguire.Ad aprile abbiamo iniziato a registrare delle tracce di voce e delle chitarre in casa(lamiastanzettaFACTORY):sono andato a Milano presso lo studio nascente di un amico,dove
ho finito le altre registrazioni aiutato dal batterista(lodi);il grosso dunque e' stato creato in studio,ma avevo carta bianca.Gli altri 2 elementi si sono fidati almeno del vestito embrionale,che poi trattato e mixato a casa,e pompato nell'atomic studio, sarebbe diventato FLYING SAUCER FOR RECREATION...che oggi chiaramente suonerebbe piu' completo e ricco.

 
Alle 11 maggio 2009 21:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Già così sembra abbastanza ricco...

 
Alle 11 maggio 2009 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è una canzone in particolare che rappresenta il Silvia’s Magic Hands-sound tra queste?

 
Alle 11 maggio 2009 21:52 , Blogger peppe ha detto...

addirittura?dovresti ascoltare i pezzi dal vivo...i freschi arrangiamenti di adesso allora.

 
Alle 11 maggio 2009 21:55 , Blogger peppe ha detto...

e' retorico ma dell'album,penso che ognuna rappresenti la ricerca che si stava facendo.Adoro "a soldier' lament";mi piace la buskers "eyes on the prize";l'elettronica folk di "rocket grave",il blues 50 di "up in the crow's nest" e le ballate suadenti di "blue skies"e"while sailing'round the ocean"...trovo solo che abbia un respiro un po' grave.Cosa che nn sta accadendo sulla lavorazione del materiale nuovo,dove a distanza di un anno,conoscendoci meglio nei modi di suonare,ogni brano racchiude davvero molteplici aspetti...quindi uno basterebbe a rappresentare diverse influenze all'interno dello stesso.

 
Alle 11 maggio 2009 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Parli di materiale nuovo. State pensando ad un nuovo cd in tempi brevi?

 
Alle 11 maggio 2009 21:59 , Blogger peppe ha detto...

no...abbiamo voglia di fare le cose con i giusti tempi di preparazione..i pezzi in cantiere sono da rifinire...ed e' ancora frutto di session tra me e james...dobbiamo vedere ancora con gianluca.e lavorare per renderci POPPISSIMIIII...ah aha ha

 
Alle 11 maggio 2009 22:00 , Blogger peppe ha detto...

vi piacerebbe eh?

 
Alle 11 maggio 2009 22:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Prefersico folkissimi! Aspetta per svoltare nel pop.

 
Alle 11 maggio 2009 22:02 , Blogger peppe ha detto...

assolutamente...facevo il verso ad alcuni commenti che ho sentito in giro su di noi...

 
Alle 11 maggio 2009 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene! Per un terzo inglesi, per due terzi italiani. Com’è avvenuto questo incontro? Come prosegue? Avvenuto nel 2007, se non sbaglio ...almeno tra te e James.

 
Alle 11 maggio 2009 22:07 , Blogger peppe ha detto...

tra me e james,si...questo sodalizio prosegue alla grande!!!
gianluca(il batterista),e' anche lui di taranto come me.abbiamo sempre suonato insieme in diverse band e progetti locali e non.Abita per lavoro a lodi(mI),ed e' stato l'unico a cui abbiamo pensato per concludere il discorso.All'inizio ci ha dato una mano nei live,dopodiche' e' stato chiaro dove fosse il suo posto.Tra lui e james e' stato amore a prima vista...e nn capita spesso tra musicisti sai?Io lavoravo con james...ho ascoltato un giorno per caso alcune sue registrazioni(mamma mia come erano registrate!),lui suonava solo la chitarra e nn aveva mai cantato.Mi son piaciute...abbiamo lavorato tramite cover sulla voce,sui suoni,sugli incastri ed i gusti vocali...sulle chitarre(come riempire,come incrociare il nostro modo di suonare),sulla sezione ritmica compulsiva,con gianluca e VIA!!!!

 
Alle 11 maggio 2009 22:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Nelle note su di voi leggo: “…un suono doppio che va dagli anni ’50 ad oggi: dalle campagne inglesi al suono metropolitano indipendente.” Parliamone …

 
Alle 11 maggio 2009 22:12 , Blogger peppe ha detto...

il suono doppio era per scherzare sul muro sonoro,grosso nonostante la mancanza di basso...manca e' chiaro,ma a noi va bene uguale.Abbiamo chitarre sdoppiate.doppi segnali.trattati e non,amplificati e diretti...apparentemente acustici.Folk almeno le intenzioni visto le origini ed il dna di james...il suono metropolitano americano e' quello che a noi(peppe e luca)sta piu' caro:pj harvey,brmc,white stripes,the kills,n.cave....senza nn passare da donovan,b.dylan,t.waits ed un pizzico di alice in chains:o trascurando i grammofoni i vinili ed i vecchi blues passati da "RADIO":::

 
Alle 11 maggio 2009 22:13 , Blogger Alligatore ha detto...

... e se dico Iron & Wine, The Mojomatics, Simon and Garfunkel… cosa vi viene in mente? Masturbazioni mentali della critica o qualche parentela c’è?

 
Alle 11 maggio 2009 22:16 , Blogger peppe ha detto...

non so..a me fanno solo piacere i nomi che hai pronunciato...Gli Iron&Wine,personalmente gli adoro.I mojomatics sono andato fuori di brutto quando gli ho scoperti l'anno scorso(anche se qui parliamo di un garage in cui nn rivedo tanto le nostre sonorita').Simon &
Garfunkel assieme ai buffalo springfield,crosby e compagnia,beach boys,e alice in chains(che decadenza!!!),sono per me fonti di ammirazione per le melodie e per le sovrapposizioni di voci che hanno saputo creare...un mondo parallelo:che magia!...fate voi..noi ci prendiamo i complimenti indiretti e le parentele,visti i nomi...ah aha ah

 
Alle 11 maggio 2009 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, tutta bella gente.

 
Alle 11 maggio 2009 22:18 , Blogger peppe ha detto...

bella...bella

 
Alle 11 maggio 2009 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Senti, con Internet che rapporto hai da utente?

 
Alle 11 maggio 2009 22:20 , Blogger peppe ha detto...

mah...io personalmente nn sono un super amante di internet,ne' tanto capace...credo che la gente stia a poco a poco perdendo la voglia di parlare e di guardarsi mentre lo fa.
seguo lo space,che e' stata una gran vetrina...odio altre estremizzazioni(TROPPA CHAT!!!)...
il batterista Luca vive su internet!a qualsiasi ora e' li(tra programmi,partite,lavoro,ricerche,tv,chat,facebook,skype ed altre diavolerie sue!).Sicuramenete ha facilitato tanto la conoscenza di gruppi,emergenti e non...vuoi ascoltare un pezzo?vai a...MA IL GUSTO DI ANDARE A COMPRARE ANCORA UN CD,odorarlo...SCARTARLO E GUARDARE OGNI ANGOLO?che retro' schifoso che sono...

 
Alle 11 maggio 2009 22:23 , Blogger Alligatore ha detto...

No, no, sul cd da scartare sono pienamente d'accordo, anzi, magari anceh i vinili, però oggi la rete è sempre più presnte, è difficile scansarla, anche da musicante.

 
Alle 11 maggio 2009 22:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora, il tuo rapporto con la Rete delle Reti e le nuove tecnologie in genere da musicante?

 
Alle 11 maggio 2009 22:24 , Blogger peppe ha detto...

gia'...e' amore e carnefice,dunque?schiavo e prigioniero...

 
Alle 11 maggio 2009 22:25 , Blogger Alligatore ha detto...

...te la stai cavando bene però.

 
Alle 11 maggio 2009 22:26 , Blogger peppe ha detto...

devo...mi adatto:come un camaleonte.

 
Alle 11 maggio 2009 22:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Myspace ti sembra una cosa buona o solo una vetrinetta? ... superato da Facebook?

 
Alle 11 maggio 2009 22:28 , Blogger peppe ha detto...

da musicanti,myspace e' stato un mezzo importante...una finestra davvero sul mondo.Migliaia di km abbattuti da un click:stupefacente!utile...facebook nn me ne intendo molto...ma da vecchio quale sono preferisco andare a sapere tutte le info sulla pagina dell'artista in questione.

 
Alle 11 maggio 2009 22:29 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche se non te ne intendi molto di FB, ti chiedo, cosa ne pensi di quello che ha scritto Aldo Nove su Facebook? “…su FB non si pensa. Su FB non si inventa? Su FB si fa esattamente quello che sotterraneamente ti viene detto di fare, nell’illusione che sia tu a sceglierlo.” Insomma, una democrazia assoluta “di facciata”. Perfetta metafora della società attuale, aggiungo io

 
Alle 11 maggio 2009 22:32 , Blogger peppe ha detto...

mah..in base alle righe che vedo qui menzionate,nn mi pare ci sia molto da commentare personalmente.Mi piace!sono d'accordo.Non trovo neanche io facebook un mezzo per inventarci su qualcosa.Mi ha imbarazzato e colpito molto leggendole,la risoluzione che si danno da sole queste frasi... e che tu hai raggruppato nella DEMOCRAZIA DI FACCIATA dove ti danno da credere di essere libero,ma e' solo un illusione...mi piace molto.e mi terrorizza al tempo stesso.sempre vittima e carnefice al tempo stesso,insomma...adorabile ambiguita'!!!

 
Alle 11 maggio 2009 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Uno specchio dei nostri tempi.

 
Alle 11 maggio 2009 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Sto ascoltando in sottofondo il vostro cd, e mi è venuto in mente pure Nick Drake. Cosa dici? Lo mettiamo tra la bella gente citata prima?

 
Alle 11 maggio 2009 22:36 , Blogger peppe ha detto...

magariiiiiiiii....grazie.

 
Alle 11 maggio 2009 22:37 , Blogger Alligatore ha detto...

La parte italiana del gruppo viene da Taranto, città lontana dai grandi centri. Essere lontani dai grandi centri aiuta o limita?

 
Alle 11 maggio 2009 22:39 , Blogger peppe ha detto...

assolutamente nn aiuta ad un bel cazzo...ops!...va bene l'intenzione di lavorare tranquilli,ma qui parliamo di TROPPA TRANQUILLITA'!direi assenza totale del resto..sono una persona che adora nn abitare in centri troppo TRAFFICATI...ma i giri di locali,nomi,iniziative e quant'altro sono tutti concentrati in questi raggruppamenti urbani...e fai sicuramente meno fatica a far circolare il nome se sei presenta sul posto in qualche modo.Le cose si costruiscono un po' alla volta,no?

 
Alle 11 maggio 2009 22:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, e poi la Rete (aspetto positivo) riduce le distante, anche se non crea locali dove non ci sono.

 
Alle 11 maggio 2009 22:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Avete contatti con altri artisti della vostra città? Di altre? Emila Romagna? Dorset?...

 
Alle 11 maggio 2009 22:42 , Blogger peppe ha detto...

certo...

 
Alle 11 maggio 2009 22:43 , Blogger peppe ha detto...

assolutamente si...amici e conoscenti con cui abbiamo militato in formazioni tarantine(con chi e' rimasto li'),e con chi ha emigrato in altri posti:roma,firenze,bologna,cremona,milano,napoli.In piu'gli ex compagni di band di james...inoltre tanta gente conosciuta in giro dividendo palchi,concorsi,BAND,serate:o gente conosciuta ai live!...siamo dei gran compagnoni in fondo!E'difficile nn essere trascinato dalla nostra goliardaggine!!!

 
Alle 11 maggio 2009 22:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Meglio scrivere, registrare, suonare dal vivo? … o curare l’aspetto web della band (a proposito, lo curi tu, o Luca?...o altri?).

 
Alle 11 maggio 2009 22:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

goliardia...

 
Alle 11 maggio 2009 22:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Chi è 'sto anonimo veneziano?

 
Alle 11 maggio 2009 22:49 , Blogger peppe ha detto...

ono 3 cose che amiamo in modo differente.Ribadendo che per problemi di distanza i brani nascono da me e james e poi vengono proposti a luca quasi finiti,ma pronti per essere ritoccati dall'ENSAMBLE.adoriamo molto la creazione intermedia...quella iniziale spesso viene fatta individualmente.Quando poi ci mettiamo a confronto,e' li che ci piace il vedere prendere forma poco alla volta...james e luca nn sono amanti delle registrazioni lunghe.Quindi il fiscalismo da studio un po' li chiude!A me invece piace,e sono un gran cagacazzo!nn mi sta mai bene nulla da gran insoddisfatto.Il suonare dal vivo vince su tutto!e ci trova in comune..
vedere che forma prende,che vestito dargli a seconda della serata e degli umori...gli sguardi furtivi ed i miglioramenti e le preziosita' giorno dopo giorno:il LIBERARSI,l'adrenalina e la spossatezza contenti di aver dato tutto e di sentirsi vuoti e felici...ed il responso del pubblico:l'emozione,la gioia e gli odori...SUBLIME!!!!!!!!!!!
L'aspetto web e PRomotional,si lo curo io...e' una piccola societa' dove ognuno svolge cio' per cui e' piu' portato..

 
Alle 11 maggio 2009 22:50 , Blogger peppe ha detto...

hai ragione anonimo...scusa per la gaffe!G-o-l-i-a-r-d-i-a!

 
Alle 11 maggio 2009 22:51 , Blogger peppe ha detto...

speravo si fosse capito che era usato in maniera scherzosa e destrutturata...evidentemente no!

 
Alle 11 maggio 2009 22:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Anonimo, se vuoi, rivelati a noi. Magari conosci le magiche mani di Siliva ...giusto per fare il gogliarda.

 
Alle 11 maggio 2009 22:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Niente, è sparito.

 
Alle 11 maggio 2009 22:53 , Blogger peppe ha detto...

ah aha ah...REvelation!!!

 
Alle 11 maggio 2009 22:54 , Blogger peppe ha detto...

peccato...

 
Alle 11 maggio 2009 22:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Nella foto che ho messo con l'intro, James sembra il perfetto dandy inglese, Luca sonnecchia (tipico di chi passa molte ore davanti al pc), mentre tu tieni in mano una cinepresa. Sei un cinefilo? Cosa ti piace vedere al cine? …o magari, per quale regista ti piacerebbe scrivere musica?

 
Alle 11 maggio 2009 22:58 , Blogger peppe ha detto...

ma no...la telecamera faceva parte dell'ambientazione 8 mm...adoro il cinema.sono un gran divoratore di film..un po' di tutto!se dovessi scrivere colonne sonore?
indipendentemente da quello che facciamo?
sergio leone,tim burton,q.tarantino,kubrick...

 
Alle 11 maggio 2009 22:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Nomi decisamente cult.

 
Alle 11 maggio 2009 23:00 , Blogger peppe ha detto...

e beh!nn mi piace l'underground...ah aha aha!ti ho detto che dobbiamo diventare POP...

 
Alle 11 maggio 2009 23:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd è uscito con l’indipendente Irma Records, nuova label grintosa. Come vi siete incontrati e come prosegue il vostro rapporto?

 
Alle 11 maggio 2009 23:02 , Blogger peppe ha detto...

la nuova label grintosa(IRMA records BOLOGNA),quest anno compie 21 anni.E' nata attenta alle produzioni house italiane nel 1988;negli anni 90 passa attraverso la dance house iniziando a trattare l'acid jazz ed il trip hop.Scopre frankie hi Nrg,e lancia(tra le prime in italia),il chill out ed il lounge..con un buon successo.Ha attraversato il nu jazz,il drum'n'bass,il circuito club,il BRASILEO,e l'elettronica...il cantautoriale ed il rock anni 90 della steve rogers band.Oggi,ha anche altri RESPIRI da offrire.Un nostro promo e' arrivato tra le mani dei 2 soci che si sono interessati ed hanno deciso di puntare sul nostro FINTO acousti sound!Noi,contenti.loro ancora nn sembrano pentiti,quindi il sodalizio(appena cominciato) continua ad andare avanti e alla grande....

 
Alle 11 maggio 2009 23:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Siamo gggggiovani fino a 70/80 anni,che vuoi che siano 21 anni Irma è neonata...

 
Alle 11 maggio 2009 23:08 , Blogger peppe ha detto...

hai ragione anche tu...ah aha aha

 
Alle 11 maggio 2009 23:09 , Blogger Alligatore ha detto...

Cosa si muove nella scena indipendente? Gli Afterhours vanno a Sanremo e poi fanno un cd con molti nomi della scena indipendente. Qualche grosso giornale scopre l’acqua calda, il sottobosco indipendente. Wow! Dove sono stati in questi ultimi quindici/venti anni? Cosa ne pensi di tutto questo?

 
Alle 11 maggio 2009 23:14 , Blogger peppe ha detto...

questo lo dovresti chiedere tu ai tuoi colleghi,e a chi si spaccia di fare il vostro mestiere...il sottobosco italiano c'e' sempre stato!(six minute for madness,a short apnea,cesare basile,moltheni,g.ferrario,scisma,karma.ritmo tribale,massimo volume,u.palazzo e santo niente,amerigo verardi,la crus,c.dona',m.parente,snaporaz..)sono una manciata di vecchi nomi che oltre i soliti after e marlene hanno caratterizzato la scena 90 ed alcuni ci sono(grazie a dio!),ancora oggi.altri insomma:se ne potrebbe fare a meno>HANNO GIA' DATO!...a loro aggiungiamo anche i vari pasquale de fina,b.antolini,martasuitubi,dente,le luci della centrale e BLA BLA BLA....quindi il sottobosco italiano continua imperterrito a prolificare...a volte anche troppo!forse!
Purtroppo si continua vergognosamente a parlare di eterni emergenti...a 50 anni?ancora?o dopo album capolavori che hanno segnato la storia della musica"alternativa"italiana(che termine terribile!)...magari,questo san remo ed il progetto compilation degli after,servira' a richiamare un po' piu' di riflettori su quest altra parte dEL PAESE REALE!prima di essere degli esclusivisti esterofili,sarebbe bello ed interessante sapere cosa ci offre il nostro paese:e secondo me,nn e' poco!respirare un po' di freschezza?????ah aha ha

 
Alle 11 maggio 2009 23:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Concludiamo allora, con la marzullata finale: una domanda, una risposta e poi tutti a nanna ... anche se è presto.

 
Alle 11 maggio 2009 23:17 , Blogger peppe ha detto...

ah aha ah...grande MARZULLO,e grande te...allora...E' piaciuta questa intervista ai silvia's?
A noi,si!!!!e a voi?ciao e a presto.e saluti all'anonimo...ciao diego!

 
Alle 11 maggio 2009 23:19 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Peppe e grazie, è stata una bella conversazione istruttiva. Un grazie anche all’anonimo veneziano ... Buona notte e buona fortuna ai Siliva’s Magic Hands (con il mistero del nome ancora da svelare) e a tutti i lettori passati, presenti e futuri. E alla giovane Irma...

 
Alle 12 maggio 2009 10:40 , Blogger Sempreinspiaggia ha detto...

Ma che faranno mai ste manine magiche? ;)

 
Alle 12 maggio 2009 19:58 , Blogger Alligatore ha detto...

...è un mistero, è un mistero.
Si accettano scommesse.

 
Alle 13 maggio 2009 17:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ally mi sembra impossibilie che tu non l'abbia capito...dai cosa posson fare di magico delle mani di donna?
G.

 
Alle 13 maggio 2009 18:32 , Blogger Alligatore ha detto...

...in verità un'idea me la sono fatta cara G., ma non la dico: rischierei di finire a scrivere discorsi per il nostro capo di governo. nostro?... meglio volare alti e mantenere il dubbio.

 
Alle 4 giugno 2009 16:52 , Blogger Jessica LBA ha detto...

Questo commento è stato eliminato dall'autore.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page