venerdì 17 aprile 2009

Aldo Nove

Lo cito ormai in ogni mia conversazione con giovani e meno giovani musicanti a proposito della sua frase contro Facebook: “…su FB non si pensa. Su FB non si inventa. Su FB si fa esattamente quello che sotterraneamente ti viene detto di fare, nell’illusione che sia tu a sceglierlo.” Eppure ho trovato una sua poesia in Voci & Sguardi, agenda letteraria a cura del Rhymers’ Club, con alcuni autori pescati proprio su FB (….?!).
È giusto dire che Aldo Nove, poeta e scrittore a suo tempo etichettato come uno dei Cannibali (il migliore, per me, assieme a Simona Vinci), è stato presente e ha sperimentato più volte FB. Ha donato una stella inedita, Il cuore nel fuoco del vuoto, all’amico Dimitri Fulignati, tra i curatori dell’agenda uscita con Lulu, la regina dell’autoproduzione. La poesia andrà a far parte di una silloge dal titolo A schemi di costellazioni, che uscirà a fine anno presso Einaudi. Ma allora su FB s’inventa?
VEDI http://www.aldonove.com/
VEDI Voci & Sguardi

Etichette: , , , , , , , , , ,

16 Commenti:

Alle 18 aprile 2009 10:15 , Anonymous uovo ha detto...

Ricordo molto piacevole di "Puerto Plata Market", sguardo deliziosamente allucinato sui paradisi turistici tropicali e sul vuoto di senso dei tempi nostri.
Ma ho come l'impressione che i "Cannibali" non siano stati fino in fondo all'altezza delle aspettative. Come certi manieristi (di razza, beninteso) che piaccioni e continueranno a piacere nel tempo ma senza assurgere al ruolo di maestri...

 
Alle 18 aprile 2009 14:59 , Anonymous manu ha detto...

no, non inventa. ti ricordi? l'intervista con felix... già nostalgia. un bacetto.

 
Alle 18 aprile 2009 15:29 , Blogger sapevatelo ha detto...

i'm back...passa x il mio blog ogni tanto! :)

 
Alle 18 aprile 2009 17:44 , Anonymous Manfredi ha detto...

beh, Facebook non è un posto che mi attira, tant'è che non mi sono iscritto. Certo è che fa un uso un po' spregiudicato della privacy e della pubblicità.

Di Aldo Nove ho letto solo "Amore mio infinito", e non so se era il periodo o la mia ipersensibilità, ma ricordo che toccò diversi miei tasti profondi

 
Alle 18 aprile 2009 20:04 , Blogger Alligatore ha detto...

@Uovo
"Puerto Plata Market" è un capolavoro sul vuoto pneumatico della nostra società di plastica. Come tutti, o quasi, i libri di Nove. I cannibali sono stati un abile trovata pubblicitaria, sana però, dopo un periodo di letteratura italiana di bravi ragazzi con la camicia bianca usciti dal liceo.
@Manu
Pure io ho nostalgia di quella serata/nottata. Spero che presto, oltre al teletrasporto, inventino pure la macchina del tempo... Felice di riaverti qui. No, non inventa.
@Sapevatelo
Passa anche tu. Il blog è come giocare al dottore da piccoli: uno guarda quello dell'altro e commenta. Considerato i miei gusti ci sono più blogger donne sul mio...
@Manfredi
Nonostante i pressanti inviti di amiche e amici della Rete non mi sono iscritto e probabilmente non m'iscriverò a FB. Certo la privacy e la pubblicità e io poi ci aggiungerei le censure arbitrarie e un sacco di altre cose negative. No, FB non ci avrà.
"Amore mio infinito" è un altro gioiellino di Nove; lirico in alcune parti.

 
Alle 18 aprile 2009 23:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

Non ho letto i suoi libri però Aldo Nove è un bell'uomo. Penso che comincerò da "Amore mio infinito", m'ispira il titolo. Ke ne dici Ally?
G.

 
Alle 18 aprile 2009 23:59 , Blogger La Mente Persa ha detto...

“Io se fossi un pannolino avrei bisogno della merda di un bambino per esistere perché la merce invenduta piange”

FB è una vetrina o un mezzo, sta a chi lo usa riuscire a farsi i propri interessi senza esporsi troppo, ma se uno è narciso...

 
Alle 19 aprile 2009 12:24 , Blogger Alligatore ha detto...

@G.
Amore mio infinito è perfetto
@LaMentePersa
Metafora molto esplicita, che rende...

 
Alle 19 aprile 2009 22:47 , Blogger La Mente Persa ha detto...

Le parole sono di Nove, le avevo lette in un'intervista tanto tanto tempo fa...

 
Alle 27 aprile 2009 12:36 , OpenID cristianaformetta ha detto...

Nove ha detto anche: mettiamoci gli occhiali scuri al computer, che su FB siamo tutti dei Vip! :-)

 
Alle 28 aprile 2009 01:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Con tutte queste citazioni Nove rischi di diventare l'Oscar Wilde della nostra epoca. Aforismi per FB a iosa.

 
Alle 24 settembre 2009 12:07 , Blogger esproduzioni ha detto...

ARCHIVIO DELLA DISLOCAZIONE
L’archivio della dislocazione documenta il trasferimento continuo di sé.
Ad ognuno dei partecipanti al progetto è richiesto di realizzare fotografie di sé nel contesto di panorami più o meno noti, esibendo nella mano la cartolina del proprio luogo di provenienza.
ES PRODUZIONI 2009
http://dislocazione.altervista.org

 
Alle 17 gennaio 2010 16:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

per me quello è uno per bene perché si capisce dagli occhi che pensa che alla fine tutti possono fare delle cose fatte a modino se non guardano in continuazione le partite oppure i fatti di sangue o maria di filippi che mangia un topo nuda la notte .per esempio

 
Alle 17 gennaio 2010 20:01 , Blogger Alligatore ha detto...

@Anonimo
Caro anonimo, sono perfettamente d'accordo con te, e lo sarà anche Aldo Nove, a parte maria di filippi che mangia un topo nuda la notte, che sia io che lui (credo) vorremmo vedere, visto anche le sue origini pulp. Però mi dispiacerebbe per il topo.

 
Alle 5 luglio 2011 17:35 , Anonymous Anonimo ha detto...

Bhe in effetti FB ha molti vantaggi per la comunicazione ma è anche l'ultimo posto in cui si possa sviluppare un senso spirituale della persona.. io ci starei un po' alla larga..
Paolo
www.sanguevivo.wordpress.com

 
Alle 22 ottobre 2011 11:51 , Anonymous Appunti universitai ha detto...

Ciao a tutti, credo che su facebook non si inventi niente in quanto per ogni pagina l'obiettivo comune è di avere un sacco di fan, mentre per gli individui avere migliaia di amici fittizi, quando nella realtà quelli veri si contano sulle dita di una mano.
Le pagine sono praticamente tutte uguali a mio avviso, bisogna spremere le meningi e inventarsi qualcosa di nuovo e alternativo, magari anche non di massa ma che sappia risvegliare i cervelli

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page