martedì 17 marzo 2009

Intervista a Vanessa Peters


Venerdì scorso c’era online Pap dei Les Fauves, che appena finita l’intervista è volato con la band in Texas, per il concerto che faranno domani al mitico SXSW di Austin. Oggi, ironia del destino, sono collegato proprio con il Texas, dove dovrebbe essere pronta Vanessa Peters, cantautrice statunitense da poco rientrata a casa dopo il tour europeo con la sua band, i toscani Ice Cream on Mondays.
La storia di Vanessa è particolare, come la sua musica, dolce e appassionato folk-rock vestito di nuovo. Vanessa, venuta qualche anno fa in Italia per studiare, si è innamorata del nostro paese e ha deciso di incidere degli album (ne aveva già fatti un paio negli States) con una giovane band toscana, gli Ice Cream on Mondays, appunto. Sweetheart, Keep Your Chin Up, il recente lavoro che sta portando in giro per il mondo dopo essere partita dall’Italia, si può definire un concept-album, dove miti classici e favole moderne si fondono per dare vita a nuove narrazioni. Tema dominante sembra essere il viaggio (lei se ne intende, visto anche il numero impressionante di concerti; è stata una fortuna trovare una giornata libera), accompagnato da melodie cullanti e poetiche.
Ho avuto la fortuna di ascoltarla di recente dal vivo su Radio Base Popolare nella trasmissione degli amici Ste e Press Sheep, il FRANKY’S MOTEL, in onda ogni sabato pomeriggio. Mi è piaciuta subito, visto la freschezza e capacità di ricordare i grandi del folk-rock senza scimmiottarli, ma rinnovando il genere con stile. Non potevo farmi sfuggire l’occasione di sentirla (tra l’altro, parla un ottimo italiano). Per questo l’ho contattata per due chiacchiere sul blog in collegamento diretto con gli States, dove dovrebbe essere pomeriggio. Ci sei Vanessa?
VAI AL SUO BLOG http://vanessapeters.wordpress.com/
VAI AL SUO MYSPACE http://www.myspace.com/vanessapeters
VAI AL SUO SITO http://www.vanessapeters.com/

Etichette: , , , , , , , , , , , , , , ,

108 Commenti:

Alle 17 marzo 2009 20:44 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

ci sono! speriamo che ho capito come funziona... :)

 
Alle 17 marzo 2009 20:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Vanessa, benvenuta....vedo che hai capito benissimo.

 
Alle 17 marzo 2009 20:45 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Meno male. :)

 
Alle 17 marzo 2009 20:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora, regoliamo l'ora. Qui in Italia, a Verona, sono le 20,46 e in Texas?

 
Alle 17 marzo 2009 20:47 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Le 14,46. Pieno pomeriggio, molto sole, abbastanza calda ma si sta bene.

 
Alle 17 marzo 2009 20:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora parto con la prima difficile domanda: chi è Vanessa Peters? …and Ice Cream on Mondays?

 
Alle 17 marzo 2009 20:48 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Io sono una cantautrice del Texas... e loro sono 3 musicisti toscani.... Manuel Schicchi, Juri De Luca, e Alberto Serafini

 
Alle 17 marzo 2009 20:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Come vi siete incontrati?

 
Alle 17 marzo 2009 20:50 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Io ero una studentessa in toscana un po’ di anni fa.... Mi sono innamorata del vostro paese, e sono tornata a vistare diverse volte... una volta che ero li x l’estate, in 2004, ci siamo incontrati grazie ad un amico che avevamo in comune. Abbiamo cominciate di suonare insieme quell’estate e ora sono quasi 5 anni che siamo un gruppo. Mamma mia.... 5 anni...

 
Alle 17 marzo 2009 20:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Cinque anni durante i quali avete fatto un sacco di cose...

 
Alle 17 marzo 2009 20:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Come procede la vostra collaborazione? Avete registrato tutti insieme il recente cd negli States? E anche nel tour mondiale siete insieme? Altre collaborazioni importanti?

 
Alle 17 marzo 2009 20:54 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Va benissimo, pero purtroppo e’ sempre piu’ difficile suonare tutti i 4 insieme. Ognuno ha le sue cose da fare, l’affitto da pagare, ecc. Di solito in tournee siamo solo io e manuel, il chitarrista che fa anche i cori, suona l’armonica, l’elettrica, ecc.... pero quando si puo, si cerca di suonare con tutto la band. Ora qui in Texas faremo 4-5 concerti insieme... e per il disco, siamo tutti li, ma alcune cose erano registrate in italia (batteria e altre piccole cose) e altre (chitarre, voce, ecc) a dallas.

 
Alle 17 marzo 2009 20:55 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

scusate... sto scrivendo molto velocemente e vedo tanti errori nel mio italiano... :)

 
Alle 17 marzo 2009 20:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Vai molto bene, meglio di altri che l'italiano lo dovrebbero conoscere. Anche come pronuncia (quando ti ho sentita alla radio, ovvio).

 
Alle 17 marzo 2009 20:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Volevo sapere di altre collaborazioni al nuovo cd...saranno, o sono già stati, anche in qualche data del tour.

 
Alle 17 marzo 2009 21:03 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

con altri musicisti?
... guglielmo gagliano ha suonato il violincello per noi, e ha registrato anche il batteria... lui di solito e' molto impegnato xk suona anche con paolo benvegnu, quindi eravamo molto contenti che poteva partecipare sul disco...
poi abbiamo il nostro amico russo-olandese Alex Akela... lui ha suonato il violino e mandolino sul disco, e quando siamo in olanda (come eravamo fino a ieri), giriamo in la formazione "trio acustico" con alex sul violino, mandolino, e basso...

 
Alle 17 marzo 2009 21:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Sei internazionale...

 
Alle 17 marzo 2009 21:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Passiamo alla creazione. Come nasce una tua canzone? Prima le parole e poi la musica o il contrario?

 
Alle 17 marzo 2009 21:07 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

quasi sempre il testo.
io ho studiato literatura e "creative writing" (scrittura creativa?) all'universita'... quindi sono forse prima un'autore e dopo una cantante...

 
Alle 17 marzo 2009 21:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Come sono nate quelle di “Sweetheart, Keep Your Chin Up”?

 
Alle 17 marzo 2009 21:11 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

On the road! Come tutte le mie canzoni. Io scrivo meglio quando sono “in motion” ... o in macchina, in treno, in aereo.... o anche quando posso guardare gli altri (tipo quando sono ferma ad un aeroporto x ore di fila). Guardando gli altri, trovo sempre qualcosa interessante di cui posso scrivere....

 
Alle 17 marzo 2009 21:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Ulisse, Penelope, le Sirene (una in particolare innamorata di Ulisse), Icaro... Questi sono alcuni personaggi di “Sweetheart, Keep Your Chin Up”. Come sono entrati nelle tue canzoni? Incontrati in qualche stazione dei treni? È solo il mito del viaggio classico che ti affascina o c’è dell’altro?

 
Alle 17 marzo 2009 21:15 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Il disco e’ sviluppato un po’ a caso... sapevo che volevo usare tanti immagine dell’aqua, del metaforo (?) di una nave che affonda, ecc .... e pensando dell'aqua, ecc, mi e' venuto in mente l'idea di scrivere un triangolo d'amore fra ulisse, penelope, e la sirena che si innamora di ulisse... un po' strano, forse, per un disco di americana, ma eccoci qua. :)

 
Alle 17 marzo 2009 21:19 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche altri intellettuali del tuo paese hanno fatto riferimento al mito classico del viaggio. Del resto il rock deve molto alla cultura del viaggio... ma penso anche al cinema.

 
Alle 17 marzo 2009 21:19 , Blogger Alligatore ha detto...

Altre ispirazioni/suggestioni letterarie e cinematografiche, magari più nascoste?

 
Alle 17 marzo 2009 21:21 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Si, immagino di si...
Leggo tantissimo (forse piu' ormai che guardare i film, xk non sono mai ferma... in fatti e' una cosa che mi manca tanto... stare sul divano e guardare un film)... ma leggo tanto, e quindi sicuramente qualche libro c’e’ dentro... Il libro “Wicked” (forse in Italiano si chiama Cattiva?) e’ bellissima ed e’ stato l’ispirazione x il brano titolare (Keep Your Chin Up).

 
Alle 17 marzo 2009 21:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Interessante. Chi l'ha scritto?

 
Alle 17 marzo 2009 21:25 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Gregory Maguire. Scrive libri sulle favole ma con qualcosa appena cambiato. La storia di "Wicked" e' quella della strega cattiva del Mago di Oz, scritta dalla sua punta in vista (in cui capiamo che non affatto cattiva, solo fraintesa). E' bellissima.

 
Alle 17 marzo 2009 21:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Lo cercherò, è giusto guardare le storie da altri punti di vista.

 
Alle 17 marzo 2009 21:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Le tue canzoni come dei piccoli film? Si può parlare di una scrittura filmica?

 
Alle 17 marzo 2009 21:29 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

E' quello che ho cercato di fare scrivendo questo disco. Proprio per quello c'e' il triangolo d'amore... per vedere la situazione da tutti i lati...

 
Alle 17 marzo 2009 21:29 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Scrittura filmica ... che vuol dire?

 
Alle 17 marzo 2009 21:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Sviluppata come un film, come le singole inquadrature di un film...

 
Alle 17 marzo 2009 21:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Magari indirettamente...

 
Alle 17 marzo 2009 21:32 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Se si parla del vecchio disco, Little Films, allora si. Era scritto come le piccole parte di un film intero.... ogni pezzo era una scena, un momento importante nel film (nel film mentale, ovviamente. :)

 
Alle 17 marzo 2009 21:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Abbiamo parlato di libri e di cinema, ora vorrei parlare del web.
Che rapporto hai con Internet da semplice utente?

 
Alle 17 marzo 2009 21:39 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Io sono al computer 24 ore su 24... e ha i suoi lati positivi e anche negativi. Mi mangia il tempo.... non so quante ore avro’ perso tra le pagine di Facebook, MySpace, ecc ma dall’altra parte, e’ necessario x una musicista in questi tempi.

 
Alle 17 marzo 2009 21:40 , Anonymous ste ha detto...

Ciao cari

 
Alle 17 marzo 2009 21:42 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

ciao!

 
Alle 17 marzo 2009 21:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Ste. Stefano di Radio Base, che tu hai conosciuto.

 
Alle 17 marzo 2009 21:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche lui, come me e te passa molte ore davanti al pc. Forse non 24 su 24, ma quasi...

 
Alle 17 marzo 2009 21:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Continuando sul web, parliamo del tanto citato myspace Ti sembra una cosa buona o solo una vetrinetta? È un fenomeno provinciale dell’Italietta oppure anche negli States, dove è nato, ha il suo bel giro? E Facebook?

 
Alle 17 marzo 2009 21:46 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

In fatti... sto evitando di comprare un Blackberry proprio perche vorrei evitare di essere collegata al internet 100% del giorno...

 
Alle 17 marzo 2009 21:47 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

MySpace aveva un bel giro e forse ce l’ha ancora ma mi sembra che Facebook sta superando MySpace.... ma forse, x i musicisti, MySpace e’ ancora la cosa piu’ utile. Ma mi diverto di piu’ sul FB. :) E' anche piu' facile di usare, per esempio x creare degli eventi, e' piu' facile invitare i tuoi fan sul FB...

 
Alle 17 marzo 2009 21:47 , Anonymous ste ha detto...

ero alla regia quel giorno,
l'intervista l'ha fatta Hez.

 
Alle 17 marzo 2009 21:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, ricordo.
Quanto alle nuove tecnolgie nelle nostre vite, sembra di essere in un film di fantascienza. Del resto, anche il fatto che siamo qui a km di distanza a far un'intervista in diretta, qualche anno fa sarebbe stato impensabile.

 
Alle 17 marzo 2009 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Tramite un picccolo blog poi ...un diario in rete.

 
Alle 17 marzo 2009 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche voi avete un blog …diventa difficile seguire tutte queste attività online? La vita dei musicanti ai tempi di Internet è dura.

 
Alle 17 marzo 2009 21:53 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Infatti...sarebbe impossibile fare quello che faccio (andare in tournee, fare 200+ concerti ogni anno, tutto senza una etichetta) se non fosse x l'internet... cerco di ricordarmi di quel semplice fatto ogni volta che comincio di lamentare di quanto devo stare al computer...

 
Alle 17 marzo 2009 21:54 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Cerco di scrivere quando posso.... qualche anno fa, scrivevo spessissimo....ora molto meno. Non ce la faccio proprio a star dietro tutto.

 
Alle 17 marzo 2009 21:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Come ti capisco.

 
Alle 17 marzo 2009 21:56 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Immagino che e' molto difficile star dietro anche questo blog...

 
Alle 17 marzo 2009 21:56 , Blogger Alligatore ha detto...

Ora sei in Texas, dopo una serie di concerti in Europa, partiti in Italia. Com’è stato l’inizio del tour? Oltre che faticoso …qualche episodio curioso da raccontarci?

 
Alle 17 marzo 2009 21:57 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Oddio.... di episodi curiosi ci sono sempre tanti. :) Pero’ e’ stato molto divertente. Abbiamo fatto 40 concerti in 50-60 giorni, quindi ora sono stanca morta... e fra qualche giorni ripartiamo! Pero’ devo dire che sono molto soddisfatta del tour in Europa.

 
Alle 17 marzo 2009 22:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Chiapperi quante date. E ora negli States, ne farai tante altre?

Quanto alla tua affermazione di prima sulla difficoltà di seguire il mio blog, direi che è impegnativo, come far crescere una pianta in un vaso. Ha bisogno di cure costanti, ma finché mi piace vedere sbocciare dei fiori, resisto.

 
Alle 17 marzo 2009 22:01 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Faremo... 25, penso? Alcuni in Texas ed alcuni al nord, a Chicago, Indianapolis, e altre citta'...

 
Alle 17 marzo 2009 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Ci sono differenze nel suonare in Italia, in Europa e negli Usa? Tecnicamente e dal punto di vista umano ...

 
Alle 17 marzo 2009 22:04 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Tecnicamente, direi di no. Abbiamo suonato in alcuni posti forse ancora piu’ belli di quelli in america, quindi niente da lamentare dal punto di vista tecnico. E’ neanche dal punto di vista umano.... la gente e’ stata molto accogliente, abbiamo anche venduto tanti dischi... una cosa non facile da fare in questi tempi.

 
Alle 17 marzo 2009 22:07 , Blogger Alligatore ha detto...

Mi fa piacere che dici questo. Spesso, molti musicisti italiani si lamentano delle condizioni tecniche dei nostri locali. L'erba del vicino è sempre più verde...che ne dici Ste, ci sei ancora? come stiamo andando? Vuoi intervenire?

 
Alle 17 marzo 2009 22:09 , Blogger Alligatore ha detto...

Continuando noi ...
Meglio scrivere, suonare in studio o live? ... o seguire le attività sul web?

 
Alle 17 marzo 2009 22:09 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Di sicuro c'erano alcune serate in cui mancavano anche le aste dei microfoni :) ... ma devo dire che sono rimasta piuttosto contenta della maggior parte delle serate.

 
Alle 17 marzo 2009 22:10 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Per me, scrivere per prima, poi live, poi studio x l’ultimo. :) no, web x l'ultimo. :)

 
Alle 17 marzo 2009 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Cosa conosci e cosa ti piace della musica italiana?

 
Alle 17 marzo 2009 22:12 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Purtroppo conosco poco... conosco gli Afterhours... mi piacciano tanto tanto i Pertubazione... e poi i vecchi cantautori, come De Andre. Manuel mi ha fatto un disco di alcuni pezzi bellissimi by Da Gregori, Venditti, altri di quel tipo....

 
Alle 17 marzo 2009 22:15 , Anonymous ste ha detto...

state andando benissimo, ci si lamenta sempre delle cose che si hanno sottocasa e si fantastica molto su ciò che è lontano e non si conosce, chissà se è un difetto solo nostro...

 
Alle 17 marzo 2009 22:17 , Blogger Alligatore ha detto...

Già Ste, è quello che ho pensato io.
Quanto hai nomi che hai citato Vanessa, direi che sono tra i migliori del nostro pop-folk-rock...

 
Alle 17 marzo 2009 22:17 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Manuel (il nostro chitarrista) dice sempre che gli italiani lamentano tanto, quindi forse e' per quello... :)

 
Alle 17 marzo 2009 22:18 , Anonymous ste ha detto...

Vanessa, ti consiglio Bob Korn, anche se dal nome non si direbbe, è italianissimo.

 
Alle 17 marzo 2009 22:19 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

bob korn? italiano? :)
ho scritto nel mio libretto di "cose da ascoltare." :)

 
Alle 17 marzo 2009 22:21 , Anonymous ste ha detto...

e se hai tempo, visita il sito www.maledetto.it troverai un sacco di cose interessanti... anche Bob Corn...

 
Alle 17 marzo 2009 22:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Io ti consiglio i Les Fauves, che domani suoneranno ad Austin (se vuoi notizie su di loro leggi pure l'intervfista che ti precede).

 
Alle 17 marzo 2009 22:22 , Blogger Silvia ha detto...

Buona sera a tutti...

Scusate l'intromissione :) stavo studiando e tra una pausa e l'altra ho dato un'occhiata al blog trovandovi in piena intervista.

Volevo fare i miei complimenti a Vanessa per la sua voce, sto ascoltando qualcosa sul suo myspace!

Ora torno a studiare, buona continuazione...

 
Alle 17 marzo 2009 22:22 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Infatti ho letto l'intervista che hai fatto con loro, molto interessante!

 
Alle 17 marzo 2009 22:23 , Anonymous ste ha detto...

Noi italiani ci lamentiamo tanto e facciamo anche sempre gli stessi errori...ma questo è un altro discorso...eheheh :-)

 
Alle 17 marzo 2009 22:24 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

ciao silvia, grazie di aver ascolto i pezzi!

 
Alle 17 marzo 2009 22:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Silvia, grazie per l'intervento in diretta.

 
Alle 17 marzo 2009 22:25 , Blogger Alligatore ha detto...

Quanto all'Italia, nella foto che ho messo sul blog sei in Toscana? L’hai poi utilizzata per la magnifica copertina del cd, se non sbaglio. Chi l’ha realizzata?

 
Alle 17 marzo 2009 22:27 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

il nostro amico, aaron geis. lui fa anche il nostro sito web, ed ha fatto anche il designo per il disco precedente, little films. lui e' bravissimo ... riesce a disegnare quello che vedo nella mia testa, che non e' affatto facile....

 
Alle 17 marzo 2009 22:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Fantastico, si vede un mondo nei suoi disegni...ancora da un'altra prospettiva.

 
Alle 17 marzo 2009 22:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Emmylou Harris e Lucinda Williams, Beth Orton e Susan Vega, sono spesso citate quando parlano di te. Le senti vicine o sono le solite masturbazioni mentali della critica? Altre tue influenze più nascoste?

 
Alle 17 marzo 2009 22:32 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

infatti, e' veramente bravissimo. la gente mi dice spesso quanto e' bello la copertina.

 
Alle 17 marzo 2009 22:34 , Anonymous ste ha detto...

Ragazzi devo andare,
buona continuazione spero di rivedervi e risentirvi presto.

 
Alle 17 marzo 2009 22:35 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Devo dire che quelle in particolare non le ascolto quasi mai.... forse Lucinda, ma non spesso. Ascolto tante cantautrice ma forse meno conosciute in Italia, tipo Aimee Mann, e Sarah Harmer e Kathleen Edwards (della Canada). Ma ascolto anche rock...Wilco, The Jayhawks.... Josh Ritter mi piace tantissimo... in questo periodo sto ascoltando anche le cose piu' vecchie, tipo Gram Parsons... e' anche le cose piu' pop, come Feist.

 
Alle 17 marzo 2009 22:36 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

ciao ste!

 
Alle 17 marzo 2009 22:37 , Anonymous ste ha detto...

Ciao Vanessa, ciao Alli.

 
Alle 17 marzo 2009 22:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, i Wilco gli adoro. Ricordo un loro concerto dalle mie parti, quando ero ragazzino e si chiamavano (Jeff) Uncle Tupelo. C'è qualcosa di loro nellatua musica, è vero. Il lato più folk-rock...
Ciao Ste.

 
Alle 17 marzo 2009 22:39 , Blogger Alligatore ha detto...

E invece, dal lato opposto, chi è per te la più grande truffa del rock’n’roll?

 
Alle 17 marzo 2009 22:41 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Chi? Tipo quale artista?

 
Alle 17 marzo 2009 22:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, o un scena musicale troppo considerata ...così, se ti viene in mente.

 
Alle 17 marzo 2009 22:45 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Se volevi chiedere quale artista e' il piu' grande truffatore (mi sembra di aver capito cosi?) .... che ne so... ci sono tanti.... veramente e' tanto tempo che non ascolto la musica popolare (in radio, sul MTV) quindi non mi viene in mente nessuno in questo momento... strano ma vero. Forse sono troppe e il mio cervello non riesce a individuare uno in particolare :)

 
Alle 17 marzo 2009 22:46 , Blogger Alligatore ha detto...

...effettivamente, su due piedi, è difficile, ci vengono in mente un sacco di nomi.

 
Alle 17 marzo 2009 22:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: una domanda che non ti ho fatto, una risposta e poi tutti a nanna (qui per il sonno notturno, anche se è presto per i miei gusti, da voi per quello pomeridiano... ).

 
Alle 17 marzo 2009 22:50 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Una domanda che faccio io?

 
Alle 17 marzo 2009 22:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, o qualcosa che vuoi aggiungere e che io non ti ho chiesto...

 
Alle 17 marzo 2009 22:52 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

Non mi hai chiesto quando torno in Italia... :)
Di solito siamo in Italia abbastanza spesso ma questo anno la vedo difficile che facciamo un altro tournee... i tempi sono difficile x tutti e non rientro con le spese del viaggio... ma spero di tornare forse alla fine del anno e magari ci conosciamo "in real life" a un concerto! :)
Grazie della intervista!

 
Alle 17 marzo 2009 22:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella domanda e bella risposta. Lo spero pure io.

 
Alle 17 marzo 2009 22:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie a te Vanessa, è stata un’esperienza unica. Grazie per la disponibilità. È andato tutto bene. Grazie a Ste e a Silvia per gli interventi in diretta. Buona notte (e buon pomeriggio) e buona fortuna… Good Night, and Good Luck...

 
Alle 17 marzo 2009 22:55 , Blogger Vanessa Peters ha detto...

good night and good luck to you as well! :) a presto!

 
Alle 18 marzo 2009 11:17 , Anonymous manu ha detto...

nello sguardo e nel suo piede sinistro un po' sollevato c'è già tutto, anche qua. bella.

 
Alle 18 marzo 2009 20:12 , Blogger Alligatore ha detto...

@Manu
Bella la tua interpretazione delle foto, se passi quando siamo in diretta proponile ai musicanti, saranno felici...

 
Alle 19 marzo 2009 01:08 , Anonymous Manfredi ha detto...

pure dall'America ora ti rispondono! Grande Diego!

 
Alle 19 marzo 2009 01:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Esperienza unica passare sopra l'oceano con le mie domande.

 
Alle 19 marzo 2009 09:18 , Blogger ReAnto ha detto...

passavo di qua .. ciao Al

 
Alle 19 marzo 2009 09:39 , Anonymous and ha detto...

quante ne conosci alligatore...

 
Alle 19 marzo 2009 15:07 , Anonymous manu ha detto...

mi sfuggi sempre per capo, cercherò di capitare! :-*

 
Alle 19 marzo 2009 15:32 , Blogger Alligatore ha detto...

@Reanto
Hai fatto bene (fa sempre piacere vedere il sole sorridente), ora passo io da te...
@And
Ne vorrei conoscere molte di più; purtroppo mi sembra di sentire meno musicanti donne in questo periodo. Serviranno le quote rosa anche nel rock?
@Manu
Prova questa sera dalle 21,30 in poi...forse ci sarà una band ...

 
Alle 19 marzo 2009 15:47 , Blogger La Mente Persa ha detto...

Pure io stavo leggendo il tuo post.
Grazie a te per farci sentire un pò di nuova musica!
gio

 
Alle 19 marzo 2009 20:13 , Blogger Alligatore ha detto...

@LaMentePersa
Wow, eravamo in contemporanea divisi non dall'oceano ma dalla nebbie padane (quella vere, geografiche)...
quanto alla nuova musica, grazie, è il mio pallino da qualche anno. Tra un'ora e mezza circa altro giro, forse, chissà ...

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page