giovedì 26 marzo 2009

Intervista a Giancarlo Frigieri + Mosquitos


Conosco Giancarlo Frigieri e i Mosquitos da un bel pezzo. Sono stati tra i primi da me intervistati da quando mi sono trasformato in alligatore. Allora facevo delle conversazioni tramite posta elettronica. Frigieri è forse stato il secondo (all’epoca suonava con i Joe Leaman) e i Mosquitos sono venuti poco dopo (avevano pubblicato il mini-album di cover Brian di Nazareth And Other Assorted Teen Idols, con in copertina un’emblematica scena del cult-movie maledetto dei Monty Pyton) Così, quando ho saputo che avevano fatto un cd insieme, ho detto, chiapperi, bisogna che chieda loro di venire sul blog.
È stata un’ottima idea, perché il cd, In love (un amore di cd, se mi passate la battuta) merita. Uscito presso la storica label indipendente Black Candy di Firenze, è costituito da nove ballate intense e dirette come un calcio nelle palle. Un cd che non smetterei mai di ascoltare. Infatti l’ho inserito nel lettore della mia auto e non riesco più a toglierlo. Si è incastrato. Insomma, adoro la loro musica. Per questo passo subito la parola ai musicanti. A Frigieri, Mario Martufi, Gianluca Testani, Fabrizio Gori, Sandro Martufi. Ci siete? Tra Frosinone e la via Emilia il collegamento funzionerà? Speriamo ...
VAI AL MYSPACE DI GIANCARLO FRIGIERI
http://www.myspace.com/miomarito
VAI AL MYSPACE DEI MOSQUITOS

Etichette: , , , , , , , , , ,

84 Commenti:

Alle 26 marzo 2009 21:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ci sono
Giancarlo

 
Alle 26 marzo 2009 21:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Benvenuto

 
Alle 26 marzo 2009 21:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Speriamo arrivino anche i Mosquitos, da Frosinone ci mettono un po' di più ad arrivare ...

 
Alle 26 marzo 2009 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

In attesa dei Mosquitos, parto con la prima difficile domanda, personale ...

 
Alle 26 marzo 2009 21:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

Se vuoi intanto cominciamo.

 
Alle 26 marzo 2009 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, cominciamo: chi è Giancarlo Frigieri? In due parole ci riesci?

 
Alle 26 marzo 2009 21:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

Maschio. 37 anni. Spedisco piastrelle e mi diletto a scrivere canzoni, fare concerti e pubblicare dischi.

 
Alle 26 marzo 2009 21:41 , Blogger Alligatore ha detto...

C'è tutto direi...

 
Alle 26 marzo 2009 21:42 , Anonymous Anonimo ha detto...

...allora, abbiamo finito di fare anticamera ?

 
Alle 26 marzo 2009 21:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Ti consco da anni (abbiamo quasi la stessa età)...con i Julie's Haircut (ospiti qua qualche settimana fa, e tu hai collborato al loro doppio album da poco uscito), Joe Leaman, da solo, ora con i Mosquitos. Come è nata l'idea di fare questo disco insieme?

 
Alle 26 marzo 2009 21:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ci eravamo conosciuti in giro e nel corso degli anni avevamo sempre manifestato una certa simpatia l'uno per gli altri. Quando si sono sciolti i Joe Leaman ho pesnato che avevo tempo per togliermi la voglia di collaborare con gente che stimo. I Mosquitos erano in cima alla lista.

 
Alle 26 marzo 2009 21:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Infatti, ricordo in mie vecchie interviste con entrambi, scambi di complimenti.

 
Alle 26 marzo 2009 21:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

E poi in Italia i dischi a doppio nome sono sempre una rarità. Tutti parlano bene di tutti ma nessuno spende del tempo.

 
Alle 26 marzo 2009 21:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Infatti, non ne ricordo, così su due piedi, molti.

 
Alle 26 marzo 2009 21:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Magari uno partecipa in qualche canzone all'album di un altro e poi si scambiano la collaborazione, ma cd così, quasi mai.

 
Alle 26 marzo 2009 21:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Quindi anche per questo "In love" è prezioso...un oggetto di culto.

 
Alle 26 marzo 2009 21:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Come procederà la vostra collaborazione? Farete concerti insieme? Altri cd? Interviste insieme...

 
Alle 26 marzo 2009 21:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ho chiamato i Mosquitos e stanno facendo le prove. Mario mi fa "Ma non era domani sera ?" e poi è partita una gragnaginuola di accidenti...Comunque a Frosinone sono così. Poco contorno e molta musica...

 
Alle 26 marzo 2009 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Probabilmente non è ancora stagione per mosquitos…tu rappresenti degnamente la ditta, direi.

 
Alle 26 marzo 2009 21:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Possiamo continuare...

 
Alle 26 marzo 2009 21:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

Per il discorso dei concerti insieme, ne faremo un paio a Frosinone a Maggio e poi ogni tanto suoneremo insieme in concerto, quando capiterà.

 
Alle 26 marzo 2009 21:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Nella foto che ho messo, siete ad Alatri? Leggo bene? Avete deciso allora di fare l'album?

 
Alle 26 marzo 2009 22:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

La decisione del disco insieme risale all'autunno del 2006. Il disco è stato registrato nel settembre 2007 in due giorni. E' uscito adesso per problemi legati all'etichetta. Con la quale siamo pure un poco incazzati...

 
Alle 26 marzo 2009 22:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Perchè incazzati? La mitica Black Candy, con la quale collabori da anni.

 
Alle 26 marzo 2009 22:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è nato, artisticamente il cd? Chi l'ha scritto?

 
Alle 26 marzo 2009 22:05 , Anonymous Anonimo ha detto...

Perché un disco non può uscire un anno e mezzo dopo la sua registrazione. Specialmente un disco come questo, nato dall'entusiasmo. Nel frattempo i MOsquitos hanno fatto altre cose, io addirittura faccio uscire un disco nuovo in italiano e lo presento domenica. Autoprodotto, così la responsabilità è tutta mia.

 
Alle 26 marzo 2009 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Infatti, dopo ne parleremo.

 
Alle 26 marzo 2009 22:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

No, stasera parliamo di "In love" che è meglio...O come vuoi.

 
Alle 26 marzo 2009 22:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, certo. Se vuoi ne faremo un accenno, sono curioso. Per la prima volta canti in italiano, mi pare.

 
Alle 26 marzo 2009 22:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

Si, è la prima volta. Ma parliamo di "In love".

 
Alle 26 marzo 2009 22:09 , Blogger Alligatore ha detto...

Torniamo alle canzoni. Come nasce una tua canzone? Parole? Musica? Prima cosa?

 
Alle 26 marzo 2009 22:10 , Anonymous Anonimo ha detto...

In inglese sempre prima la musica. Le parole spesso non hanno avuto alcuna importanza, si può cantare anche cose stupide e nessuno se ne accorge. In italiano invece il testo arriva prima.

 
Alle 26 marzo 2009 22:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Come sono nate quelle di “In Love”? Sono solo tue?

 
Alle 26 marzo 2009 22:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

Si, i pezzi sono tutti miei. Ho registrato una ventina di canzoni mie inedite ai Mosquitos con chitarra e voce e ho detto loro che potevano scegliere quali fare e come arrangiarle. Poi li ho raggiunti senza aver idea di quel che avessero fatto e le abbiamo incise in due giorni. Ci siamo trovati bene. Tutto molto rilassato

 
Alle 26 marzo 2009 22:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Il disco infatti, suona diretto, immediato ... non a caso è stato registrato in due giorni, mi dici. Una scelta voluta o dovuta? Con più tempo a disposizione cosa avresti aggiunto? O tolto? E le canzoni accantonate, dove finiranno?

 
Alle 26 marzo 2009 22:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

Personalmente credo molto nell'immediatezza del momento. Il disco deve essere come un documento, una fotografia. Se non è perfetto chissenefrega. Le canzoni accantonate sono lì, magari in futuro troveranno una collocazione. Un paio di pezzi di "In love" li avevo scritti nel 1990, quindi non c'è fretta...

 
Alle 26 marzo 2009 22:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Un pensare molto da scrittore...

 
Alle 26 marzo 2009 22:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Meglio scrivere, suonare in studio, suonare live?

 
Alle 26 marzo 2009 22:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sono tre attività complementari, non riesco a sceglierne una. Fanno tutte e tre parte della stessa cosa.

 
Alle 26 marzo 2009 22:24 , Blogger Alligatore ha detto...

E internet, anche questo fa parte della stessa attività? Che rapporto hai con Internet da musicante?

 
Alle 26 marzo 2009 22:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mi serve per trovare da suonare in giro, principalmente.

 
Alle 26 marzo 2009 22:26 , Blogger Alligatore ha detto...

...e da utente, il tuo rapporto con la Rete delle Reti delle Reti ...

 
Alle 26 marzo 2009 22:30 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lo uso ogni tanto. Principalmente per il motivo di cui sopra, poi ho qualche sito fisso dove vado a leggere editoriali, articoli, cose così.

 
Alle 26 marzo 2009 22:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Myspace ti sembra una cosa buona o solo una vetrinetta? ... superato da Facebook? Ci sei su entrambi?

 
Alle 26 marzo 2009 22:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

Su Facebook mi rifiuto di andarci. Il motivo non è ideologico. E' solo che alla fine se ti iscrivi a 300 social network dopo passi venti minuti al giorno solo a controllare la posta. Poi se ascolti una canzone di 6 minuti ti lamenti che è lunga...Myspace è una vetrinetta. Serve per trovare da suonare e poco altro. E Internet attira una marea di pazzi svitati, soprattutto se sei donna, carina e giovane.

 
Alle 26 marzo 2009 22:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, per questo ho aperto il mio blog...

 
Alle 26 marzo 2009 22:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Cosa ne pensi di quello che ha scritto Aldo Nove su Facebook? “…su FB non si pensa. Su FB non si inventa? Su FB si fa esattamente quello che sotterraneamente ti viene detto di fare, nell’illusione che sia tu a sceglierlo.” Insomma, una democrazia assoluta “di facciata”. Perfetta metafora della società attuale, aggiungo io …

 
Alle 26 marzo 2009 22:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

Alla fine il brutto è che uno si crede di fare chissà cosa, invece ha solo battuto a macchina davanti ad uno schermo.

 
Alle 26 marzo 2009 22:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, è così...però in più ci sono problemi di privacy, dati personali che girano ecc. Meglio scrivere canzoni.

 
Alle 26 marzo 2009 22:42 , Anonymous Anonimo ha detto...

Io non so proprio a modo cosa sia Facebook. E sinceramente di queste cose non me ne frega niente. Niente di personale, eh ?

 
Alle 26 marzo 2009 22:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Lo conosco poco pure io. Non ci sono, tral'altro (anche per i motivi che hai detto tu...già passo molte ore davanti al pc).

 
Alle 26 marzo 2009 22:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Toranando alla musica, o intorno ad essa: tu sei nel bel mezzo della scena indipendente italica da un bel po’. Come la vedi in questo periodo? Si parla in giro, di crisi economica … nella scena indi non sono mai girati soldi. Quindi non cambia nulla, per noi indipendenti?

 
Alle 26 marzo 2009 22:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

Non cambia nulla.

 
Alle 26 marzo 2009 22:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Al di là del bene e del male, senza voler dare giudizi: avresti mai pensato di vedere gli Afterhours a Sanremo? Un segno dei tempi? Una cosa che lascia il tempo che trova?

 
Alle 26 marzo 2009 22:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sinceramente non ne ho la più pallida idea. Non sono un discografico. Io suono la chitarra...

 
Alle 26 marzo 2009 22:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella risposta...godardiana.

 
Alle 26 marzo 2009 22:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Siamo in coda...ci puoi anticipare qualcosa su "L’età della ragione"? Vedo una bella copertina...

 
Alle 26 marzo 2009 22:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sono dieci canzoni in italiano. Sono mie. Il libretto è stato fatto da mia moglie e le foto sono tutte della famiglia di mio nonno quando viveva in Somalia. Trovo che mi rappresenti degnamente.

 
Alle 26 marzo 2009 22:57 , Blogger Alligatore ha detto...

C'è qualche coccodrillo nelle foto?

 
Alle 26 marzo 2009 22:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

Nelle foto no, ma a casa dei miei ne ho uno imbalsamato che venne ucciso da mio nonno a metà degli anni 50.

 
Alle 26 marzo 2009 22:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Mi viene freddo solo a pensarci ...

 
Alle 26 marzo 2009 23:01 , Blogger Alligatore ha detto...

“L’età della ragione” è già uscito? Come è stato autoprodursi?

 
Alle 26 marzo 2009 23:02 , Anonymous Anonimo ha detto...

Non ho trovato ancora un distributore. Non l'ho nemmeno cercato ad essere sinceri. Quindi per ora per comprare il disco bisogna venire ai concerti. Autoprodursi è la solita gavetta, che per quelli come me dura da una vita e sempre durerà. Ma non è un problema.

 
Alle 26 marzo 2009 23:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Be', con il mercato della musica attuale, l'autoproduzione, per piccoli o grandi, mi sembra una strada percorribile...non la sola, ma la più diretta.

 
Alle 26 marzo 2009 23:05 , Blogger Alligatore ha detto...

La penultima: chi è la più grande truffa del rock’n’roll?

 
Alle 26 marzo 2009 23:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

Non saprei. Io oggi come oggi mi trovo bene. Faccio quello che mi piace, come voglio e finché rientro nei costi mi importa poco di tutto ciò che non sia lo scrivere e il suonare.

 
Alle 26 marzo 2009 23:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

La più grande truffa del rock'n'roll è il rock'n'roll stesso.

 
Alle 26 marzo 2009 23:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Sempre più godardiano.

 
Alle 26 marzo 2009 23:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Infine: una domanda che non ti ho fatto?…anche la risposta se vuoi….

 
Alle 26 marzo 2009 23:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

Non abbiamo parlato di musica. Se uno legge quest'intervista non ha la minima idea di cosa ci sia dentro a "In love"...

La risposta dalla tu, però...

 
Alle 26 marzo 2009 23:13 , Blogger Alligatore ha detto...

... è un disco di rock con 9 ballate perfette, suonate da chi sa cosa sta facendo.

 
Alle 26 marzo 2009 23:15 , Anonymous Anonimo ha detto...

Cazzo, lo vado subito a comprare....

 
Alle 26 marzo 2009 23:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Oggi, tonando dal lavoro, l'avevo nel lettore dell'auto. Il cielo era blu solcato da qualche nuvoletta. Il sole stava scendendo e dava all'aria quell'atmofera sognante. Vedevo in lontnanza il lago e ho pensato: sembra il video ideale per A ship, la canzone che sentivo in quel momento.

 
Alle 26 marzo 2009 23:16 , Blogger Alligatore ha detto...

La mia preferita dell'intero album.

 
Alle 26 marzo 2009 23:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Qualcosa di musica abbiamo detto, dai ...e poi, come dice quel tale: scrivere di musica e come ballare architettura ...o una cosa del genere...

 
Alle 26 marzo 2009 23:19 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Giancarlo. Un grazie per la disponibilità.

 
Alle 26 marzo 2009 23:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

"A ship" parla di una nave ferma al molo in attesa della demolizione. Una metafora sulla vecchiaia.

 
Alle 26 marzo 2009 23:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Il tramonto della vita...

 
Alle 26 marzo 2009 23:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Perfetto ascoltarla a quell'ora del giorno.

 
Alle 26 marzo 2009 23:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

Scusa, è che oramai tutte le questioni relative a "mercato", "scena", ecc...Non so, mi sembra sempre che ci si allontani dall'essenza delle cose.

 
Alle 26 marzo 2009 23:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

Saluti e grazie a te per l'intervista.

 
Alle 26 marzo 2009 23:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao, grazie... Quanto ai Mosquitos, un saluto. Se passano di qua e vogliono aggiungere qualcosa, sono i bienvenuti ... almeno mi facciano sapere se si riuniscono ancora per vedere tutti insieme il loro cult-movie “Brian di Nazareth”.

 
Alle 27 marzo 2009 00:57 , Anonymous manu ha detto...

troppo tardi, ma: si vedono da lontano, lui ha le mani intorno alle orecchie come per sentire meglio, per non perdere niente. rivolto a noi, rivolti agli spalti, rivolti al mondo. :-*

 
Alle 28 marzo 2009 18:53 , Blogger Alligatore ha detto...

@Manu
Bella interpretazione. Di sicuro sono lontani, Giancarlo sembra imprecare contro i Mosquitos, mentre stanno provando: allora, venite! d....

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page