giovedì 11 dicembre 2008

Intervista a Samuel Katarro


Se vi piace il blues sporco e maledetto, se vi piace perdervi dietro il lato oscuro della luna, Samuel Katarro, da Pistoia (sì, da Pistoia) è il vostro uomo. Ancora una volta un giovane musicante su questi schermi: solo ventitré anni (stento a crederci) e un talentaccio incredibile. Ti viene in mente Syd Barrett, ti viene in mente Captain Beefheart e a tratti Tom Waits o Devendra Banhart, i nostri Jennifer Gentle (c’è pure qui lo zampino di Marco Fasolo e del suo magggico Ectoplasmic Studio) e tutti i grandi vecchi del blues. Ti viene in mente il peyote e Albert Hofmann… mi spiego?
Un album composto undici lamenti spiattellati con una maturità incredibile, giochi di voce e di chitarra che presuppongono un allenamento intenso, testi in inglese intrisi di disperazione (ma anche speranza) grotteschi e fantasiosi. È solo al primo disco (produce l’indi Angle Records), non oso immaginare i seguenti. Ma non voglio caricarlo di stupide responsabilità e paragoni esagerati. A parlare è la sua musica. A parlare è il suo Beach Party. A parlare sarà lui, tra qualche istante… ci sei Samuel?

Etichette: , , , , , , , , , ,

170 Commenti:

Alle 11 dicembre 2008 21:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Yuu-uuh! C'è nessuno?

 
Alle 11 dicembre 2008 21:44 , Blogger samuel k. ha detto...

dark!

 
Alle 11 dicembre 2008 21:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Altro che dark, mi sembra un Cuore di Tenebra (almeno come entrata in scena, mi ricordi Marlon Brando in Apoclaypse Now). Benvenuto...

 
Alle 11 dicembre 2008 21:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene. Allora, facciamo le presentazioni: chi è Samuel Katarro?

 
Alle 11 dicembre 2008 21:49 , Blogger samuel k. ha detto...

sei in bagno?

 
Alle 11 dicembre 2008 21:50 , Blogger samuel k. ha detto...

mi arriva un pò tutto in differita....sorry!

 
Alle 11 dicembre 2008 21:51 , Blogger samuel k. ha detto...

Direi più precisamente cos’è! è lo pseudonimo scelto da Alberto Mariotti. Abitante ventitreenne della provincia di Pistoia che ha incautamente scelto di farsi rappresentare da tale nomignolo nel Maggio del 2006 quando si esibì pubblicamente per la prima volta .Samuel Katarro non esiste. è un nome!La soluzione è ancora una volta nella grammatica....vedi che il Wittgenstein ha sempre ragione!

 
Alle 11 dicembre 2008 21:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Sono nella palude. Voliamo alto, chiapperi Wittgenstein...

 
Alle 11 dicembre 2008 21:53 , Blogger samuel k. ha detto...

Come faccio a capire quando mi scrivi qualcosa?....dark!

 
Alle 11 dicembre 2008 21:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Ritorniamo a terra, ritorniamo nella paude con una domanda facile: da dove deriva questo nome assai originale?

 
Alle 11 dicembre 2008 21:54 , Blogger samuel k. ha detto...

è un filosofo che si diverte dicendo 'ste cose.

 
Alle 11 dicembre 2008 21:55 , Blogger samuel k. ha detto...

dark! ecco in pratica...il filosofo non è katarro ma bensì....

 
Alle 11 dicembre 2008 21:56 , Blogger samuel k. ha detto...

L’ho inventato da piccolo mentre trascorrevo i pomeriggi al campetto da calcio immedesimandomi in campioni senza tempo nè luogo nè corpo come Samuel Katarro. All’epoca c’era chi si accontentava di Holly e Benji, ma io no, sono voluto andare oltre. Comunque preferivo i Cavalieri dello Zodiaco e i 5 Samurai, mica roba da femminucce

 
Alle 11 dicembre 2008 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Bei tempi...bei ricordi. Possono ispirarti una canzone. Ecco, come nasce una tua canzone?

 
Alle 11 dicembre 2008 21:59 , Blogger samuel k. ha detto...

Strimpellando. Lo faccio dopo aver ascoltato qualcosa che mi ha particolarmente ispirato. è automatico imbracciare la chitarra e personalizzare una melodia che hai ancora in testa ma che lentamente svanisce dentro di te. A volte non ho neppure bisogno di niente. Soltanto voglia di suonare. Non suono molto in generale, soltanto quando mi va di farlo....

 
Alle 11 dicembre 2008 22:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Fallo più spesso, piace molto …

 
Alle 11 dicembre 2008 22:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Come sono nate le canzoni del tuo recente cd?

 
Alle 11 dicembre 2008 22:03 , Anonymous Press Sheep ha detto...

Ciao Ally! Ciao Samuel! Scusate il ritardo :)

 
Alle 11 dicembre 2008 22:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Pecorella. Che piacere averti qui ...

 
Alle 11 dicembre 2008 22:05 , Blogger samuel k. ha detto...

Così come ti ho appena detto, cioè...scritto. Addirittura ognuna di esse ha un diverso ma preciso riferimento, ogni canzone la faccio risalire ad un musicista che mi piace, preferisco pensarla così perchè sembra dare una logica al tutto, ma anche perchè è veramente così! Scrivo quasi sempre la musica prima di tutto, mi invento delle linee vocali estemporanee in un improbabilissimo inglese dopodichè estraggo un verso (spesso l’unico!) che abbia senso compiuto e da quel frammento sviluppo il resto del testo.

 
Alle 11 dicembre 2008 22:07 , Blogger Alligatore ha detto...

Molto poetico samuel.
Intanto ti presento Press Sheep. Press Sheep, Samuel ...

 
Alle 11 dicembre 2008 22:08 , Blogger samuel k. ha detto...

Piacere sheep....dark!

 
Alle 11 dicembre 2008 22:08 , Blogger Alligatore ha detto...

A proposito di musicisti che ti paicciono, il titolo dell’album, “Beach Party” è un omaggio ai tuoi amati Beach Boys? Cosa ti piace di Brian Wilson e company?

 
Alle 11 dicembre 2008 22:09 , Anonymous Press Sheep ha detto...

Piacere di conoscerti almeno virtualmente! :)

 
Alle 11 dicembre 2008 22:09 , Blogger Alligatore ha detto...

...mooolto dark!

 
Alle 11 dicembre 2008 22:11 , Anonymous Pecorella Scompiglio ha detto...

Ally, ce l'hai con me?! :) sono una pecorella nera ehehe

 
Alle 11 dicembre 2008 22:12 , Blogger samuel k. ha detto...

Ho una teoria. Ci sono alcune voci umane che hanno effetti psicotropi sugli uomini. I Beach Boys, sia quando creano i loro celebri tornado vocali sia quando a cantare è soltante Mike o Brian o Dennis, producono intorno a me una sensazione di pace e armonia. è un esperienza mistica. Anche i Beatles hanno avuto un effetto simile su tanta gente. è per questo che hanno venduto tantissimo. Nonostante ciò i Beach Boys non hanno ispirato direttamente nessuna delle canzoni di Beach Party.

 
Alle 11 dicembre 2008 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, proprio con te, ciao pecorella scompiglio ... c'è un bel gregge.

 
Alle 11 dicembre 2008 22:15 , Blogger samuel k. ha detto...

tutte pecore? C'è un'invasione o stanno simpatiche all'alligatore?

 
Alle 11 dicembre 2008 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Nelle tue liriche affronti tematiche legate agli scritti biblici, all’assurdo, al caos, al masochismo, ai cessi chimici …tematiche molto varie e apparentemente slegate. Come si legano?

 
Alle 11 dicembre 2008 22:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Stanno moolto simpatiche...

 
Alle 11 dicembre 2008 22:19 , Blogger samuel k. ha detto...

Sono legate dal fatto che i personaggi delle liriche sono sempre soli o in compagnia di altri personaggi improbabili, inutili e a volte pure pericolosi. Scrivere i testi è un processo naturale che avviene alla fine di tutto. Per questo non c’è un motivo particolare, o comunque non lo ricordo, per cui ho scritto queste cose. Paradossalmente le ritengo molto più sincere di testi più comprensibili e diretti perchè nessuno sarebbe capace di mentire su un tipo di materia sulla quale non ha controllo cosciente.

 
Alle 11 dicembre 2008 22:21 , Blogger samuel k. ha detto...

beeeeeeeeeeee!

 
Alle 11 dicembre 2008 22:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Mi ricordi Kerouac... non per il beeeeee, ovviamente ...

 
Alle 11 dicembre 2008 22:24 , Blogger samuel k. ha detto...

Mi trovi impreparato in materia, ma fa piacere che tu lo dica. grazie! dark!

 
Alle 11 dicembre 2008 22:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Senti, un altro bel posto dove perdersi nel flusso mentale è la Rete delle Reti. Tu, sei ggggiovane, che rapporto hai con Internet da utente?

 
Alle 11 dicembre 2008 22:28 , Blogger samuel k. ha detto...

Mi diverte e mi rilassa, tranne quando devo rispondere alle interviste (ridete grazie!). Grazie a Internet è impressionante quanti mondi possono svelarsi davanti ai tuoi occhi e quanto a fondo si possa andare se ci interessa qualcosa, qualunque cosa! Io, da appassionato di musica ho allargato incommensurabilmente i miei orizzonti musicali grazie alla rete. Mi sono lasciato influenzare e guidare da quelli che sono tutt’oggi i miei opinion leaders incontrati nell’iperspazio, imparando così un mucchio di cose. Senza contare il fatto che si può comunicare con tutto il mondo a costo zero, e questo.....è banale dirlo ma sacrosanto, è una conquista immensa.

 
Alle 11 dicembre 2008 22:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Non preoccuparti, rilassati, qui c'è solo un vecchio alligatore e alcune pecorelle...

 
Alle 11 dicembre 2008 22:31 , Blogger samuel k. ha detto...

Pecorelle, fatevi sentire!!!!!!

 
Alle 11 dicembre 2008 22:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Hanno paura dei morsi dell'alligatore, saltano fuori solo quando sono distratto...

 
Alle 11 dicembre 2008 22:34 , Anonymous Press Sheep ha detto...

ehheheh ci sono, leggo, che volete che faccia! beeeeeeeeeeeee :)

 
Alle 11 dicembre 2008 22:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Fantastico, fantastico...beeee!

 
Alle 11 dicembre 2008 22:35 , Anonymous Pecorella Scompiglio ha detto...

Quella che salta fuori quando sei distratto è Pecorella Scompiglio... non provocarla! ;)

 
Alle 11 dicembre 2008 22:35 , Blogger samuel k. ha detto...

Forse c'è un altra pecorella in arrivo, l'ho appena chiamata. Così potrete fare amicizia.

 
Alle 11 dicembre 2008 22:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

ci sono anch'io (valentina), vi leggo e intanto ascolto samuel che mi piace assai..nonostante la vicinanza geografica non son mai riuscita a vederti dal vivo però, maledizione!

 
Alle 11 dicembre 2008 22:37 , Blogger samuel k. ha detto...

dove abiti Valentina?

 
Alle 11 dicembre 2008 22:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Adesso, non vorrai anche il n di telefono?

 
Alle 11 dicembre 2008 22:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

a pisa..ma prima o poi ti becco, eh!

 
Alle 11 dicembre 2008 22:39 , Anonymous Press Sheep ha detto...

Ciao Valentina! Benvenuta nella calda ed accogliente palude di Ally! :) Ally, faccio come se fossi nel mio ovile! ehehheh

 
Alle 11 dicembre 2008 22:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Beeee!

 
Alle 11 dicembre 2008 22:41 , Anonymous Press Sheep ha detto...

Fantastica Pisa! Diciamo bella tutta la Toscana: io ho vissuto un anno in quel di Arezzo e ci tornerei subito...

 
Alle 11 dicembre 2008 22:41 , Blogger samuel k. ha detto...

niente telefono. non vi preoccupate! Ally è in bagno davvero stavolta....dark!

 
Alle 11 dicembre 2008 22:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

posso fare una domanda? vabbè, la faccio..samuel, mi spieghi un po' che cos'è esattamente il trydog lab? ci sei dentro pure tu?

 
Alle 11 dicembre 2008 22:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Ritorno in me, nella mia identità d'alligatore (che non dovrebbe belare...) allora, la Rete, si diceva. Hai visto quante lettrici che hai? Il tuo rapporto con la Rete delle Reti da musicante, allora?

 
Alle 11 dicembre 2008 22:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Rispondi pure a Valentina e poi a me, se vuoi...interessante sto trydog lab... cos'è?

 
Alle 11 dicembre 2008 22:46 , Blogger samuel k. ha detto...

è sicuramente utile e ti permette di avere maggiore consapevolezza sia di cosa sta succedendo in generale sia su ciò che concerne il proprio lavoro. Gestendo da soli le proprie cose si ha un rapporto diretto con le persone del settore e con la gente che ti ascolta, si riesce a misurare abbastanza precisamente il riscontro che ha la tua musica e in pratica ti rende più partecipe rispetto al tuo progetto

 
Alle 11 dicembre 2008 22:47 , Blogger samuel k. ha detto...

aspetta Valentina...faccio un audace copia-incolla!stai a vedere...

 
Alle 11 dicembre 2008 22:48 , Blogger samuel k. ha detto...

Try Dog Lab è un laboratorio creativo ed un network musicale. Una vera e propria piattaforma espressiva a cui collaborano attivamente i diversi componenti dei gruppi che ne fanno parte con la finalità di creare uno spazio vitale all'interno della musica indipendente italiana.

Sì. ci sono pure io.

 
Alle 11 dicembre 2008 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella questa cosa, mi piace, sì, mi piace. Ma è una cosa toscana?

 
Alle 11 dicembre 2008 22:53 , Blogger samuel k. ha detto...

Non necessariamente, anche se per adesso tutti i gruppi sono della mia zona, a parte Benvegnù

 
Alle 11 dicembre 2008 22:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Ho capito, bella gente...

 
Alle 11 dicembre 2008 22:55 , Blogger Alligatore ha detto...

E Myspace? Ti sembra una cosa buona o solo una vetrinetta? O una via di mezzo… per il proprio lavoro, i rapporti umani, cuccare come questa sera …

 
Alle 11 dicembre 2008 22:57 , Blogger samuel k. ha detto...

My space è stato abbastanza determinante per quanto riguarda la mia carriera artistica e assolutamente fondamentale per i rapporti personali, di cui però non vi parlerò perchè sono fatti miei! Molte persone mi cercano su myspace anche per propormi concerti, interviste, partecipazioni....ad esempio la Angle Records (la mia attuale etichetta discografica) mi ha conosciuto tramite questo portale (si dice così vero?). è anche più facile sostenersi tra musicisti, creare collaborazione e stringere amicizie con coloro che condividono i tuoi stessi interessi. Per fortuna non è ancora diventato un luogo adibito al litigio e all’insulto tra colleghi, forse stiamo davvero crescendo.

 
Alle 11 dicembre 2008 22:59 , Blogger Alligatore ha detto...

La Rete è importante, ma è importante anche il terreno sotto ai piedi, anche nella palude. Tu, come abbiamo già detto, vieni dalla provincia di Pistoia, città lontana dai grandi centri. È un bene o un male crescere lontano dai grandi centri per un giovane musicante?

 
Alle 11 dicembre 2008 23:02 , Blogger samuel k. ha detto...

Non ho mai vissuto in una grande città ma sicuramente i luoghi di incontro e le occasioni sono maggiori, però c’è la ztl, i parcheggi a pagamento, i semafori, tutta roba puah puah puah!!! Ciò che mi sono chiesto spesso pure io è se un grande certo stimola l’ispirazione oppure quest’ultima ha più spazio e libertà fuori dalla vita di città. Dovrei fare degli esperimenti, poi magari alla prossima intervista ti faccio sapere....

 
Alle 11 dicembre 2008 23:03 , Blogger samuel k. ha detto...

Pubblico ovinooooooooooooooo?!?!?!?!

 
Alle 11 dicembre 2008 23:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Beeee!
La ztl, i parcheggi a pagamento, i semafori...ci sono anche nella mia, che è piccola ...comqunque hai ragione, andiamo a vivere in campagna. Ci sono le pecore...

 
Alle 11 dicembre 2008 23:04 , Blogger Livano ha detto...

Ciao Katarro, ciao Ally, ciao Povera Piccola Pecorella, ciao a tutti!!

 
Alle 11 dicembre 2008 23:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Questo è Livano, un tuo colega musicante (non è il montone).

 
Alle 11 dicembre 2008 23:08 , Blogger samuel k. ha detto...

Ciao Liv!

 
Alle 11 dicembre 2008 23:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Collega con du g, vabbe', bacchettata...
A proposito di colleghi, hai contatti con altri artisti della tua città o regione? Di altre?

 
Alle 11 dicembre 2008 23:08 , Blogger samuel k. ha detto...

ano

 
Alle 11 dicembre 2008 23:09 , Blogger samuel k. ha detto...

Come ho già detto è facile conoscere e discutere con le altre realtà musicanti (come piace dire a te!) tramite internet e myspace in particolare. Da quando il mio nome ha iniziato a circolare nella zona di Firenze ho stretto numerose amicizie con i gruppi locali e con alcuni di loro ci sentiamo praticamente ogni giorno....partecipiamo ai concerti, ci ritroviamo spesso e ci scambiamo opinioni su ciò che ascoltiamo. Questa è una delle cose che preferisco dell’attività di musicista (di musicante scusa....).

 
Alle 11 dicembre 2008 23:10 , Anonymous Anonimo ha detto...

io ci sono sempre ma combatto con un pc davvero poco collaborativo

l'ultima domanda e l'ultima risposta sono parecchio interessanti (specifico, quelle sul piccolo/grande centro..da qui a quando avrò spedito il messaggio probabilmente ce ne saranno state altre dieci..)

 
Alle 11 dicembre 2008 23:10 , Anonymous Pecorella Scompiglio ha detto...

qui non ci sono montoni... solo lumaconi :p

 
Alle 11 dicembre 2008 23:10 , Blogger samuel k. ha detto...

Sto ascoltando i Brightblack Morning Light, spaccano....

 
Alle 11 dicembre 2008 23:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Pecorella scompiglio allude, attenta che prima o poi ti mordo ...ciao anonimo, chi sei?

 
Alle 11 dicembre 2008 23:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Io sto ascoltando un certo katarro, samuel di nome, mi pare, ma ora spengo per farti questa domanda, spegni anche tu i Brightblack Morning Light e senti questa: è facile trovare un’etichetta per un giovane musicante? L’incontro con la tua Angle Records …myspace, come?

 
Alle 11 dicembre 2008 23:15 , Blogger Livano ha detto...

@ PPP: dove ci sono i lumaconi ci sono le pecorelle...

 
Alle 11 dicembre 2008 23:17 , Blogger samuel k. ha detto...

Non è affatto semplice....personalmente l’incontro con Angle è avvenuto in maniera naturale perchè è stato Nicola di Angle ha contattarmi di persona sempre su myspace e insieme al mio editore Andrea Sbaragli abbiamo prima valutato e poi accettato. Conosco però altri ragazzi molto in gamba tipo i Baby Blue e i Ka Mate Ka Ora che non riescono ad accasarsi, cosa che mi sorprende vista la qualità della loro proposta. Mi ritengo estremamente fortunato....

 
Alle 11 dicembre 2008 23:18 , Blogger samuel k. ha detto...

E dove ci sono le lumachelle ci sono i pecoroni.

 
Alle 11 dicembre 2008 23:18 , Blogger samuel k. ha detto...

!

 
Alle 11 dicembre 2008 23:19 , Blogger Alligatore ha detto...

...è un discorso tutti interno, quello delle pecorelle, dei lumaconi e dei montoni ... non cercate di capire...è pure pericoloso.

 
Alle 11 dicembre 2008 23:20 , Blogger samuel k. ha detto...

i montoni montano?

 
Alle 11 dicembre 2008 23:20 , Blogger Livano ha detto...

Okkio che si scatena la maestrina con la bacchetta!!!

 
Alle 11 dicembre 2008 23:20 , Blogger Alligatore ha detto...

A propsito di diminutivi, pecore ecc, mi veniva una battuta che non faccio, butteri al macero anni di reputazione (spero...)...
Continuando, ti senti più un musicista da studio o da live?

 
Alle 11 dicembre 2008 23:20 , Anonymous Pecorella Scompiglio ha detto...

C'è anche del pecorino, se avete ancora fame... e non aggiungo altro... :)

 
Alle 11 dicembre 2008 23:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Siamo sempre affamati...vai samuel

 
Alle 11 dicembre 2008 23:25 , Blogger Alligatore ha detto...

....momento di spuntino per tutti. Così recuperiamo Valentina....

 
Alle 11 dicembre 2008 23:25 , Blogger samuel k. ha detto...

Adoro entrambe le dimensioni. Il live è fisico, sanguigno e mi permette di sfogarmi nel senso più primordiale del termine, vale a dire sudando e urlando come un ossesso....però con classe! In studio lo sfogo è di tipo prettamente creativo, mi piace miscelare strumenti, creare mondi sonori, ascoltare il risultato, prendere decisioni al volo, scazzarmi, ri-registrare, maledire i cinesi perchè l’hard disk da loro prodotto si fotte e un sacco di altre cose. Sono due cose nettamente distinte, chi ascolta il disco e poi viene a vedermi suonare se ne accorge subito.

 
Alle 11 dicembre 2008 23:25 , Blogger Livano ha detto...

On the rasor's edge!! Affamati di schiaffetti su piccole pecore...

 
Alle 11 dicembre 2008 23:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, sì, schiaffetti...

 
Alle 11 dicembre 2008 23:27 , Blogger samuel k. ha detto...

pecore non fatevi soprassedere....

 
Alle 11 dicembre 2008 23:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Ho visto cose che voi umani ...
Live, live. Quali sono le tue esperienze live e cos'hai in programma nei prossimi mesi? Vedo un nutrito calendario …

 
Alle 11 dicembre 2008 23:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Non c'è pericolo, sono dominanti...

 
Alle 11 dicembre 2008 23:30 , Anonymous Press Sheep ha detto...

Attenti che sto già brandendo la mia bacchetta e al primo errore ortografico vi sbatto dietro alla lavagna :)
Teacher Sheep

 
Alle 11 dicembre 2008 23:30 , Blogger samuel k. ha detto...

Spero che il calendario continui a nutrirsi fino a scoppiare! In realtà non ci sono moltissime date in programma, il mio formato di semplice gestione può adattarsi a molteplici situazioni e vorrei sfruttare al massimo questo vantaggio. Inoltre il modo migliore per diffondere la propria musica è quello di portarla in giro personalmente. Da qualche tempo è in fase di collaudo il formato coppia prendi due paghi due (mi sembra giusto!) con Wassiliji Kropotkin che mi accompagna al violino e che ha suonato sulla “This Garlic Cake” del mio “Beach Party”. Un musicista immenso

 
Alle 11 dicembre 2008 23:31 , Blogger samuel k. ha detto...

OGGI O MANGIATO UNA MELA

 
Alle 11 dicembre 2008 23:32 , Blogger Livano ha detto...

...è stato Nicola di Angle ha contattarmi di persona sempre su myspace...
Vai maestrina!! Vai e colpisci!!

 
Alle 11 dicembre 2008 23:33 , Blogger samuel k. ha detto...

DARK!

 
Alle 11 dicembre 2008 23:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Quindi sei affamato come tutti i frequentatori di questo blog... attento alla bacchetta, può anche essere piacevole. Liv, cosa dici riguardo la angle?

 
Alle 11 dicembre 2008 23:33 , Anonymous Teacher Sheep ha detto...

Ahhhhhhhhh! Errore Orrore!
In ginocchio sui fagioli secchi, fuori le mani... nel cassetto ho anche le manette! :)

 
Alle 11 dicembre 2008 23:34 , Blogger Livano ha detto...

Eheheheh, grandi riflessi, non c'è che dire...

 
Alle 11 dicembre 2008 23:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Chi è stato?

 
Alle 11 dicembre 2008 23:34 , Anonymous Teacher Sheep ha detto...

Livano è il cocco della maestra e si diverte a fare la spia! :)

 
Alle 11 dicembre 2008 23:36 , Blogger samuel k. ha detto...

Adesso non posso....ho ripetizione di grammatica! Volevo dire o ripetizione di grammatica.

 
Alle 11 dicembre 2008 23:36 , Blogger Livano ha detto...

Per carità, quelli della Angle sono degli amici, ma ora schiero tutti i miei carroarmati e tiro i dadi.

 
Alle 11 dicembre 2008 23:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

la sanità mentale qui langue

 
Alle 11 dicembre 2008 23:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Bel Helzappoping ...

 
Alle 11 dicembre 2008 23:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Ritornando serio per un attimo (solo un attimo, poi con piacere la bacchetta ...). Samuel, hai partecipato alla compilation omaggio ai Diaframma con il pezzo “Diamante Grezzo”. Come mai questa canzone e come sei giunto a Fiumani?

 
Alle 11 dicembre 2008 23:38 , Blogger Livano ha detto...

semmai scarseggia!!

 
Alle 11 dicembre 2008 23:40 , Blogger samuel k. ha detto...

Io e Federico Fiumani ci siamo incontrati ad un festival dalle parti di Firenze nel quale suonavamo entrambi, mi conosceva come vincitore del Rock Contest 2006 e aveva sentito qualche pezzo su myspace (rieccolo!), così abbiamo chiaccherato un pò. Dopo qualche giorno è arrivata la sua telefonata in cui mi chiedeva di risuonare “Diamante grezzo”. Era curioso di riascoltarla in altra veste e con una sensibilità diversa dalla sua; spiazzato ma felice risposi immediatamente di sì. L’idea della compilation ha preso campo successivamente quando anche altri musicisti hanno deciso di partecipare all’iniziativa.

 
Alle 11 dicembre 2008 23:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Grande; un altro grande è Marco Fasolo dei Jennifer Gentle. Nel cd c’è il suo zampino. Come l’hai incontrato e come si è sviluppata la vostra collaborazione? ...in myspace?

 
Alle 11 dicembre 2008 23:49 , Blogger samuel k. ha detto...

Niente my space questa volta, Marco è tutt’altro che un amante del digitale... Ci siamo conosciuti grazie al mio editore (Sbaragli) che mi ha proposto di collaborare con Fasolo per rifinire l’album pensando che il tocco psichedelico- analogico avrebbe giovato al sound. Aveva ragione. Sono stato quattro giorni all’Ectoplasmic Studio in compagnia di Marco e Fabrizio (il tastierista che suona nel mio album) impiegando tutto il tempo per il solo mixing, dormendo poco e mangiando ancora meno. Divertente e un pò avventuroso. è stato un grande piacere per me lavorare con Marco perchè ho sempre adorato i dischi dei Jennifer

 
Alle 11 dicembre 2008 23:50 , Blogger samuel k. ha detto...

Che fine hanno fatto tutti? Si sono addormentati contando le pecorelle?

 
Alle 11 dicembre 2008 23:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, adoro i Jennifer e tutto quello che tocca Marco Fasolo ...

 
Alle 11 dicembre 2008 23:53 , Blogger Livano ha detto...

Ci siamo, solo che siamo occupati nel privè V.M. 18

 
Alle 11 dicembre 2008 23:54 , Blogger samuel k. ha detto...

Buon diverimento....

 
Alle 11 dicembre 2008 23:54 , Blogger samuel k. ha detto...

divertimento.

 
Alle 11 dicembre 2008 23:56 , Blogger samuel k. ha detto...

Alligatore...Sei anche tu nel privè virtuale?

 
Alle 11 dicembre 2008 23:56 , Blogger Alligatore ha detto...

Divertimento? Qui, in questo Helzappoping...

 
Alle 11 dicembre 2008 23:57 , Blogger Alligatore ha detto...

No, mangio cioccolata equa e solidale. Ecco una nuova domanda:
tra i Pere Ubu e i Talking Heads, tra Devendra Banhart e i Wilco, Jennifer Gentle … questo a leggere alcune recensioni e a sentirti suonare. Sono solo le solite masturbazioni mentali della critica oppure qualche contatto lo senti? Altri più nascosti e imprevedibili?

 
Alle 11 dicembre 2008 23:58 , Blogger samuel k. ha detto...

Cos'è Helzappoping?

 
Alle 11 dicembre 2008 23:59 , Anonymous Press Sheep ha detto...

Livano ha una fluffy girl fra una domanda e una risposta... ehehhe
Io ero andata a farmi la tisana con le erbe di pascolo :)

 
Alle 11 dicembre 2008 23:59 , Blogger samuel k. ha detto...

Magari fossero queste le masturbazioni mentali della critica! Di solito tendono a snocciolare trattati di psicologia sul nome che mi sono scelto....invece sulle influenze strettamente musicali direi che hanno saputo coglierle quasi al cento per cento. In questo caso toglierei Banhart (al limite metti i Tyrannosaurus Rex che sono esattamente la stessa cosa però trenta anni prima!) e i Wilco che purtroppo non conosco molto bene anche se ho apprezzato Yankee Hotel. Nessuno ha citato l’adorato Robert Wyatt (meglio così, c’è tempo!), il sottovalutato John Cale e l’inimitabile John Fahey.

 
Alle 12 dicembre 2008 00:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Un film. Niente porno, nonostante il titolo possa farlo pensare. Il primo film demenziale della Storia del cinema.

 
Alle 12 dicembre 2008 00:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Grande Robert Wyatt, è così grande che lo si dimentica sempre...

 
Alle 12 dicembre 2008 00:03 , Blogger samuel k. ha detto...

Interessante.Amo la demenza....

 
Alle 12 dicembre 2008 00:05 , Anonymous Press Sheep ha detto...

Livano, hai un nuovo ammiratore! :)

 
Alle 12 dicembre 2008 00:05 , Blogger samuel k. ha detto...

Hai sentito la cover di "Del Mondo" di Wyatt? Con quella pronuncia stentata fa quasi tenerezza....l'umiltà di un genio!

 
Alle 12 dicembre 2008 00:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, è molto umile, come tutti i grandi ...
Cerca quel film, ti piacerà.
Vedi, noi per dormire contiamo le pecorelle, mentre le pecorelle prendono la tisana...anche questo è Helzappoping ...

 
Alle 12 dicembre 2008 00:07 , Blogger samuel k. ha detto...

ah ah!Giusto...non ci avevo pensato!

 
Alle 12 dicembre 2008 00:09 , Blogger Alligatore ha detto...

Stiamo per finire, ho solo un paio di domande, facili, facili. Cos'è una una fluffy girl e dove l'ha trovata Liv?

 
Alle 12 dicembre 2008 00:10 , Blogger Livano ha detto...

Io per dormire prendo le pecorelle...

 
Alle 12 dicembre 2008 00:10 , Blogger samuel k. ha detto...

è una ragazza-nuvola che abita nelle stelle....

 
Alle 12 dicembre 2008 00:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Non dico nulla, mi astengo ...

 
Alle 12 dicembre 2008 00:11 , Blogger samuel k. ha detto...

come sono romantico.

 
Alle 12 dicembre 2008 00:11 , Blogger Alligatore ha detto...

...era riferito a Liv.

 
Alle 12 dicembre 2008 00:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, tu sì, mi sollevi il blog...

 
Alle 12 dicembre 2008 00:11 , Blogger samuel k. ha detto...

anche livano a suo modo.

 
Alle 12 dicembre 2008 00:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Un poeta

 
Alle 12 dicembre 2008 00:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Quando suona la chitarra ...

 
Alle 12 dicembre 2008 00:13 , Anonymous Pecorella Scompiglio ha detto...

Quando avete concluso i vostri discorsi fra maschi fatemi sapere :)

 
Alle 12 dicembre 2008 00:13 , Blogger samuel k. ha detto...

...non ne dubito.

 
Alle 12 dicembre 2008 00:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Ora concludiamo, altrimenti rubi il record di post che è stato raggiunto con l’intervista al gruppo di Liv e si arrabbia...

 
Alle 12 dicembre 2008 00:14 , Blogger Livano ha detto...

La fluffy girl è l'assistente che tiene "su di tono" certi attori tra una ripresa e l'altra.

 
Alle 12 dicembre 2008 00:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Interessante: vedete quante cose s'imparano venendo sul mio blog.

 
Alle 12 dicembre 2008 00:17 , Blogger samuel k. ha detto...

Abbiamo degli esperti da non sottovalutare!

 
Alle 12 dicembre 2008 00:17 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire, se non c'è nessuno che vuole chiedere qualcosa: una domanda che non ti ho fatto e avresti voluto sentire? Anche la risposta se vuoi ...

 
Alle 12 dicembre 2008 00:22 , Anonymous Pecorella Scompiglio ha detto...

Dov'è finito Samuel?! :)

 
Alle 12 dicembre 2008 00:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Samuel?

 
Alle 12 dicembre 2008 00:23 , Blogger Livano ha detto...

Hemm, inutile che cerchi!! Le fluffy girl non le trovi con google!

 
Alle 12 dicembre 2008 00:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Samuel, una domanda che non ti ho fatto e avresti voluto sentire? Anche la risposta se vuoi ... e poi tutti a nanna.

 
Alle 12 dicembre 2008 00:25 , Anonymous Pecorella Scompiglio ha detto...

Livano è tutta colpa tua! Gli hai messo in testa strane idee :)

 
Alle 12 dicembre 2008 00:25 , Blogger samuel k. ha detto...

Sì, eccomi...mi stavo chiedendo, ma se oggi è il 12 Dicembre l'intervista era ieri?

 
Alle 12 dicembre 2008 00:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Questa sera è stato un bel Helzappoping. Grazie Samuel.

 
Alle 12 dicembre 2008 00:26 , Blogger samuel k. ha detto...

Cioè l'intervista è ieri oppure era oggi?

 
Alle 12 dicembre 2008 00:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Pensavo fosse straripato l'Arno... Teacher, c'è l'Arno a Pistoia?

 
Alle 12 dicembre 2008 00:28 , Blogger samuel k. ha detto...

Rispondetemi...per Dio! (delirio finale)

 
Alle 12 dicembre 2008 00:29 , Anonymous Pecorella Scompiglio ha detto...

Non c'è l'Arno! :)
L'intervista è domani!

 
Alle 12 dicembre 2008 00:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Il tempo e lo spazio nel web sono aboliti ...e io sono bollito.
Grazie Samuel, hai fatto un'intervista durata due giorni, record ...

 
Alle 12 dicembre 2008 00:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, mi merito la bacchettata in geografia ...

 
Alle 12 dicembre 2008 00:31 , Blogger samuel k. ha detto...

Buonanotte a pecorelle, montoni e alligatori!

 
Alle 12 dicembre 2008 00:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Samuel.
Grazie a tutti voi …al diluvio fuori dalla mia finestra (piove anche a Pistoia?) al gatto che dorme sul divano e se ne sbatte di noi …a
Press Sheep, a Pecorella Scompiglio (prima o poi ti piglio), e a tutto il suo ovile …a Valentina, Liv, Teacher e la sua bacchetta magggica, Pistoia, Pistola, Proiettili Buoni (che forse verranno presto sul blog…) Pisa, Arezzo, tutta la Toscana più vera, il pecorino toscano … il Chianti e il Brunello, senza dei quali non avremmo mai fatto questa intervista. Buona notte… e se non dormite, contate le pecorelle… ci conto.

 
Alle 12 dicembre 2008 00:32 , Anonymous Press Sheep ha detto...

Buona notte! Grazie per aver condiviso la tua arte e le tue esperienze con noi!
Buona notte Ally, buona notte Livano!

 
Alle 12 dicembre 2008 00:34 , Blogger Livano ha detto...

Buonanotte a tutti!! Vista l'ora mando a casa la F.G. e mi giro dall'altra parte...

 
Alle 13 dicembre 2008 00:00 , Blogger La Mente Persa ha detto...

Ottima scelta musicale Alligatore e come al solito bellissima recensione!

 
Alle 13 dicembre 2008 01:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Troppo buona, Gio. Devo ringraziare le mie fonti, che arrivano dritte dritte nella palude ...

 
Alle 13 dicembre 2008 12:14 , Blogger Silvia ha detto...

Ma che bravo questo Samuel...
Bella anche la foto in mezzo ai papaveri :)

Le sue canzoni sul my space sono una più bella dell'altra!

Grazie Alligatore per avermi allietata anche stamane...
Buon fine settimana!

 
Alle 13 dicembre 2008 12:17 , Blogger Alligatore ha detto...

Quasi in diretta, buon fine settimana anche a te ...

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page