sabato 1 novembre 2008

17x60 - Diritti Umani e musica

Esce in questi giorni, grazie ad Amnesty International Sezione Italiana, una compilation per ricordare il sessantesimo anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Sì, nel 1948, all’indomani della II guerra mondiale, con le macerie ancora fumanti, l'Assemblea generale delle Nazioni Unite decise di mettere per iscritto i principi fondamentali dell’umanità: trenta articoli che riconoscevano ad ogni persona il diritto di vivere, la libertà di movimento, di pensiero, di culto, di opinione, di associazione ed espressione e che garantivano, inoltre, il lavoro, la salute, l'istruzione, la sicurezza individuale e l'uguaglianza davanti alla legge. Perché ne parlo al passato? Domanda retorica? La Dichiarazione, scritta il 10 dicembre 1948, dovrebbe avere ancora più valore ora. O no?
Intanto che ci pensate, vi invito ad ascoltare il mio preferito tra i 17 pezzi del cd: Canzone della tolleranza e dell’amore universale di Giorgio Canali & Rossofuoco. Dedicata ai nostri governanti …
http://www.youtube.com/watch?v=O_eK8sCpxO8&feature=related
PER INFO
http://www.glitterandsoul.com/
www.myspace.com/glitterandsoul

Etichette: , , , , ,

16 Commenti:

Alle 1 novembre 2008 13:20 , Blogger Alligatore ha detto...

A proposito di lavoro e istruzione da garantire e difendere, questa mattina ho ricevuto questo:

Andate sul sito www.quirinale.it cliccate sul link posta oppure cliccate direttamente qui https://servizi.quirinale.it/webmail/ per inoltrare la
richiesta al nostro Presidente della Repubblica di non firmare il decreto Gelmini.
Bisogna compliare i campi obbligatori e scrivere un messaggio del genere:

Onorevole Presidente,
in difesa del carattere pubblico dell'istruzione nel nostro Paese,
Le chiedo di non apporre la sua firma al decreto Gelmini

Deferenti e cordiali saluti firma

Si tratta di invadere il sito e raggiungere almeno 20.000 richieste già tra oggi e domani!
Grazie

FIRMATE E FATELO GIRARE

 
Alle 1 novembre 2008 15:24 , Blogger Luka, back on the corner. ha detto...

bella l'iniziativa del cd, anche se mi pare non essere tra i miei generi preferiti.
Sulla firma al ddl... bhè, se è passato il lodo Alfano...
ciao Luka

 
Alle 1 novembre 2008 15:31 , Blogger Alligatore ha detto...

@luka
Il cd è bello perchè è vario, qualche pezzo che ti piace di sicuro ci sarà...
Quanto al passare del decreto Gelmini, non è detta l'ultima. Di sicuro non passerà inosservato.

 
Alle 1 novembre 2008 16:51 , Blogger La Mente Persa ha detto...

Pure io ho mandato la mail al Presidente della Repubblica...
Bello il pezzo Canzone della tolleranza e dell’amore universale.
buon sabato di festa
gio

 
Alle 1 novembre 2008 17:52 , Blogger Alligatore ha detto...

@lamentepersa
Grazie Gio e buon tutto anche a te. Ho amato da subito quel pezzo, e sono felice sia stato inserito nella raccolta, in quella raccolta.

 
Alle 1 novembre 2008 18:52 , Blogger Maurone ha detto...

Due importanti iniziative. Grazie mille Alligatore!!!!

 
Alle 2 novembre 2008 01:12 , Blogger Alligatore ha detto...

@maurone
Speriamo abbiano entrambe successo ...

 
Alle 2 novembre 2008 09:12 , Anonymous and ha detto...

che gruppi ci sono all'interno del cd?

 
Alle 2 novembre 2008 12:08 , Blogger buncia ha detto...

giorgio canali è quello che suona con le luci della centrale elettrica!
o sbaglio?!

 
Alle 2 novembre 2008 13:07 , Blogger Alligatore ha detto...

@and
Ci sono un sacco di nomi, gente interessante che nel corso degli anni ha partecipato al Premio Amnesty Italia di Villadose. Non è semplice creare e parlare di diritti umani in musica, si rischia di scivolare sulla buccia di banana del buonismo. Credo ci siano riusciti, mettendo insieme dei nomi e delle canzoni buone. I musicanti sono: Ivano Fossati, Subsonica, Daniele Silvestri, Sud Sound System, Enzo Avitabile, Gianmaria Testa, Mariella Nava & Dionne Warwick, Samuele Bersani, Paola Turci, Giorgio Canali, Elena Vittoria, Eugenio Bennato, Max Gazzè, Modena City Ramblers, Niccolò Fabi, Antonella Ruggiero e Jovanotti. Alcuni mi piacciono molto, altri meno. E poi, allegata c'è la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo. In Italia 2008 (e non solo in Italia), bisogna leggerla con attenzione e magari regalarne una copia ai nostri governanti (nostri?!...).
@buncia
Sì, Giorgio ha suonato di recente pure con Le luci della centrale elettrica. Per me è un grande musicante, con molte esperienze, a partire dagli ultimi CSI ...

 
Alle 2 novembre 2008 14:45 , Blogger Uhurunausalama ha detto...

il nostro governo si è dimenticato dei diritti umani,di coloro che vivono troppo spesso nell'oblio di coscienze che si sono abituate ai fatti anche per semplice disinteresse.Per non parlare di impegni a livello internazionale che non riusciamo a mantenere.

 
Alle 2 novembre 2008 15:26 , Blogger Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

La mia missiva è stata inoltrata.

Ripongo poche speranze in questa inizativa, ma mi piacerebbe essere smentita.

 
Alle 2 novembre 2008 18:49 , Blogger Alligatore ha detto...

@Uhurunausalama
Per i nostri governanti avrei una lista lunghissima per quanto riguarda i diritti umani. Per questo mi piacerebbe leggessero la Dichiarazione Universale del Diritti dell'Uomo, e anche della Donna...
@J.(Pancrazia)Cole
Brava. La speranza è l'ultima a morire...

 
Alle 3 novembre 2008 10:30 , Anonymous and ha detto...

eh, purtroppo non è il mio genere....

 
Alle 3 novembre 2008 22:15 , Anonymous Press Sheep ha detto...

Ciao Ally.
A proposito di Amnesty: ai miei bimbi leggerò "Il grande libro dei diritti dei bambini" :)
Baci
press sheep

 
Alle 3 novembre 2008 22:26 , Blogger Alligatore ha detto...

@and
Non ci credo, qualcuno del gruppo ti deve piacere ...
@press sheep
Sempre informatissima sui libri ...brava.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page