domenica 5 maggio 2019

Io leggo Linus

Ho ricominciato a leggere Linus dal giugno scorso, e da agosto 2018 mi sono abbonato. Trovo che la nuova versione con Igort direttore sia stupenda. Mi piace leggerlo dall'inizio alla fine, dalla copertina alla pubblicità sull'ultima pagina. Leggevo Linus da ragazzino, dopo avere abbandonato Topolino era diventata la mia rivista. Non ricordo quando ho smesso e perché, ma ora che l'ho ritrovato credo non lo lascerò più.
Mutts di Patrick McDonnell
Ci sono fumetti storici del mensile ripubblicati, accanto a novità, rarità per cultori della nona arte, interviste, rece di cinema e dischi, racconti, attualità. Ci sono i Peanuts dei primordi, con Charlie Brown, Linus, Lucy e tanti altri in versione per me inedita, un coloratissimo Little Nemo in Slumeberland di Winsor Mcay (onirico, magico, direttamente dai primi del '900, perché non l'avevo mai letto?), Calvin & Hobbes di Bill Watterson (striscia vissuta solo 10 anni, dal 1985 al 1995, lasciando in me un ottimo ricordo, confermato da queste ristampe ... ritorno ragazzino leggendolo).  
Calvin & Hobbes di Bill Watterson
Cose nuove come Mutts di Patrick McDonell (cani e gatti divertentissimi), Perle ai porci di Stephan Pastis (geniale metafumetto), I quaderni di Esther di Riad Sattouf (ispirato dai racconti della figlia, bambina francese di oggi), e poi nostri fuoriclasse come Davide Toffolo, Paolo Bacilieri, Leila Marzocchi (Il mondo di Niger è spassosissimo, surreale con insetti e animali protagonisti).
Il mondo di Niger di Leila Marzocchi
L'ultimo numero letto (Marzo 2019) è dedicato in buona parte all'emigrazione a partire dall'indignato editoriale di Igort. Ci sono veri e propri capolavori, che nel corso del tempo e fino a oggi, descrivono il razzismo. Un numero emblematicamente intitolato CREA IL TUO NEMICO, che vi invito caldamente a cercare, comprare, leggere e diffondere ... prima che sia troppo tardi. Dimenticavo, c'è anche un'interessantissima intervista a Luca Guadagnino, il nostro più grande cineasta vivente.
Noi di Linus, nel nostro piccolo, cerchiamo di dare voce a chi di solito non ne ha. Pubblichiamo dei racconti di donne e uomini costretti a viaggiare per salvarsi la vita. Attravesando abissi di dolore, abusi inenarrabili che la nostra ipocrisia ci suggerisce di non vedere. le loro storie le conosciamo, le sfioriamo ma non prestiamo abbastanza attenzione.
Ecco, forse oggi è venuto il momento.

Dall'editoriale di Igort, marzo 2019

Etichette: , , , , , , , , , , , , , , ,

22 Commenti:

Alle 5 maggio 2019 12:17 , Anonymous accadebis ha detto...

Leggi Linus e fai bene! Mi piace sempre tanto anche a distanza di anni dalla prima volta che l'avevo letto. A suo modo è stata una pubblicazione che ha fatto storia.
Un salutone e buona domenica

 
Alle 5 maggio 2019 14:38 , Blogger amanda ha detto...

Calvin & Hobbes 😍. Abbiamo ancora intere annate a casa dei miei

 
Alle 5 maggio 2019 14:53 , Blogger Alligatore ha detto...

@Accadebis
Sì, anche io lo leggevo tanti anni fa, ma ora continua a uscire, proponendo cose molto belle. Ti consiglio di ricominciare a prenderlo in edicola.
@Amanda
Io lo leggevo dentro Linus, non ho veri e propri libri suoi. Per me uno delle più belle strisce in assoluto, e il fatto che sia durato lo spazio di 10 anni e il suo autore abbia detto poi stop, senza fare cose di merchandising me lo rende ancora più simpatico.

 
Alle 5 maggio 2019 15:21 , Blogger MikiMoz ha detto...

Sai, anche io sto pensando di toranre a leggerlo, ho visto che effettivamente è migliorato molto, tornando un po' a quel mood che aveva negli anni '70 e che ho potuto scoprire solo più tardi.
Ci vorrebbe solo qualche pagina in più di redazionali. Non dico molte, eh.

Moz-

 
Alle 5 maggio 2019 18:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, anche io lo trovo molto migliorato Moz, e, da nostalgico di quando ero ragazzino e lo leggevo tra metà anni '80 e tutti i '90, credo, mi piace ritrovare certi personaggi e scoprirne di nuovi anche di anni prima. Qualche pagina in più? Sì, forse, qualche pagina in piùpotrebbe starci, ma vedo che cresce(vedi, per esempio, l'intervista a Guadagnino).

 
Alle 5 maggio 2019 19:06 , Blogger redcats ha detto...

mi hai fatto venire curiosità di comprarlo,anch'io non lo leggo dai tempi dell'università

 
Alle 5 maggio 2019 20:06 , Blogger Alligatore ha detto...

La nuova direzione di Igort è molto buona Redcats. Lui, ovviamente, di fumetti (e non solo) se ne intende, e via via, i nuovi numeri sono sempre più interessanti, tra ripescaggi del Novecento, e cose nuove pensate con la testa. Lo leggo tutto e mi sono abbonato dopo qualche numero ... provaci anche tu.

 
Alle 5 maggio 2019 21:04 , Blogger amanda ha detto...

Parlavo di Linus anch'io 🤗

 
Alle 5 maggio 2019 21:17 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, bene, grazie Amanda del chiarimento ... in effetti, non so se siano uscite raccolte di quel gran fumetto che è stato Calvin & Hobbes tra i miei preferiti in assoluto su Linus.

 
Alle 6 maggio 2019 08:29 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Mi hai fatto venire voglia di comprarlo.
Sereno giorno.

 
Alle 6 maggio 2019 10:42 , Blogger Berica ha detto...

Anch'io leggo Linus|

 
Alle 6 maggio 2019 16:27 , Blogger Alligatore ha detto...

@Cavalierei Oscuro del Web
Compralo, compralo, ti piacerà.
@Berica
Brava!

 
Alle 6 maggio 2019 19:22 , Blogger Nella Crosiglia ha detto...

Linus è sempre stata la mia piccola Bibbia, non conosco bene le ultime raccolte anche perchè il mio tempo è sempre tiranno,ma quante cose incameriamo nell'apprezzarlo, nel dono che ci fa spesso godendo dentro le piccole cose che sono poi quelle che costruiscono le grandi che spesso cerchiamo inutilmente.
Grazie Alligatore come sempre e evviva Linus forever.......

 
Alle 6 maggio 2019 22:51 , Blogger marcaval ha detto...

Più o meno dietro al letto e in cantina devo averne 25 anni più qualche vecchissimo numero cult. Adesso sono anni che non lo leggo, piu che altro per mancanza di tempo. Grandissima Rivista!! E che dire degli adoratissimi Calvin & Hobbes!! Sempre Viva Stupendo Man! :-)

 
Alle 7 maggio 2019 21:27 , Blogger Alligatore ha detto...

@Nella
Guarda, per me, che lo leggevo da ragazzino, e che l'ho letto per anni, è stata una doppia sorpresa ritrovarlo così fantasticamente bello ... lo consiglio a chi l'ha letto in passato, e a chi non l'ha mai letto.
Grazie a te Nella, come sempre e evviva Linus forever.......
@Marcaval
Grazie, grazie, per lo stupendo Man :)
Esagero, dicendo che solo Calvin & Hobbes ne giustificherebbe la lettura, ma aggiungici che tutte le pagine sono imperdibili e vedrai ... vero, a volte giustifico con la mancanza di tempo certe non letture, ma per Linus cercherò di trovarlo, spegnendo il pc o altro ...

 
Alle 7 maggio 2019 21:49 , Blogger francesca ha detto...

Ma sai che lo ricordo con un senso di commozione? Mi porta indietro e non di poco..... beh grazie per avermelo fatto rivivere nei ricordi; chissà, forse un giorno potrei riprovare a vedere se le sensazioni nel leggerlo siano rimaste uguali.

 
Alle 7 maggio 2019 22:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Francesca, forse non sono uguali, ma sotto certi aspetti anche migliori ... ci sono molte cose belle del passato (anche che io stesso non conoscevo), più alcune cose nuove e un rinnovato impegno. Lo scrivo con sincerità, e invito a cercarlo in edicola e provare ancora quel piacere della lettura su carta che non ritrovavo da anni.

 
Alle 9 maggio 2019 20:39 , Blogger Simona [Ciccola] ha detto...

Adoro LINUS!! Ho ripreso a leggerlo anch'io da poco, e leggo tutto tutto dalla prima all'ultima pagina con un gusto per questo tipo di lettura che avevo perso da anni!

 
Alle 9 maggio 2019 22:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Confermo, è proprio così Simona [Ciccola] ... ho ritrovato il piacere, dopo anni, di leggere una rivista cartacea dall'inizio alla fine. Per questo consiglio spassionatamente a tutti di provare a rileggere, o leggere per la prima volta, Linus.

 
Alle 9 maggio 2019 23:10 , Blogger alberto bertow marabello ha detto...

Qualche tempo fa mi è capitato tra le mani e stavo per comprarlo... Poi l'ho messo giù. Ma evidentemente val la pena comprarne almeno un numero per rituffarcisi dentro. Igor poi è senz'altro un grande

 
Alle 9 maggio 2019 23:19 , Blogger Alligatore ha detto...

Benvenuto in palude Alberto ...confermo quanto dici: val la pena rituffarsi in Linus, senza paura di poi non riuscire a uscirne più. E poi sì, Igort è una garanzia.

 
Alle 26 maggio 2019 09:28 , Blogger Antonio ha detto...

Linus e Frigidaire . I miei preferiti . Ciao

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page