domenica 6 agosto 2017

Mitchum LOVE and HATE

In estate alla televisione davano un sacco di
film vecchi, film in bianco e nero bellissimo,
tra i miei preferiti quelli con Mitchum.
Mitchum, Robert Mitchum, con quella sua
faccia da spaccone simpatico, di quelli che
sapevano fare la cosa giusta in ogni momento.
Come oggi, Mitchum compirebbe 100 anni (sì,
era della stessa classe della Pivano, classe di
ferro quella del 1917, anno di rivoluzione).
I suoi personaggi erano umani, sfaccettati, non
degli eroi banali sempre dalla parte del bene,
anzi, lui era il classico antieroe.
Prendete il predicatore evangelico de La morte
scorre sul fiume, con le dita della mano tatuate:
LOVE a destra, HATE a sinistra.
Per questo mi va di ricordarlo, sperando che
qualche canale televisivo si ricordi di lui, e
trasmetta a manetta i suoi film.

Etichette: , , , , , ,

12 Commenti:

Alle 6 agosto 2017 08:08 , Blogger redcats ha detto...

splendido la morte corre sul fiume!

 
Alle 6 agosto 2017 11:38 , Blogger amanda ha detto...

Quel mezzo sorriso che non capivi mai bene se ti prendesse per i fondelli

 
Alle 6 agosto 2017 12:36 , Blogger cristiana2011 ha detto...

Non direi 'sempre dalla parte del bene'.
Proprio nel film che citi, bellissimo bianco e nero, impersonifica un uomo subdolo e diabolico.
Cristiana

 
Alle 6 agosto 2017 22:37 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Gran film e Mitchum un attore con la A maiuscola.
Bello anche il Marlowe che fece da vecchio, così per ricordare. Hai provato a cercare le locandine? ;-)

 
Alle 7 agosto 2017 08:01 , Blogger Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Sempre coinvolgenti questi tuoi post sul cinema.

 
Alle 7 agosto 2017 21:58 , Blogger Andrea C. ha detto...

che film La morte scorre sul fiume....

quello sguardo....micidiale...

 
Alle 8 agosto 2017 22:13 , Blogger marcaval ha detto...

Beh stai parlando di una colonna del cinema!!

 
Alle 8 agosto 2017 22:28 , Blogger Alligatore ha detto...

@Redcats
Sì, un vero cult!
@Amanda
Un vero antidivo.
@Cristiana
Infatti, io dicevo il contrario, forse non l'ho scritto bene, oddio.
Sì, sì, un vero cult!
@Enri1968
Condivido in pieno, visto molte volte ... su Marlowe ci vorrebbe un tutto-marlowe (vedremo in seguito).
@Daniele
Grazie, grazie ...
@Andrea C
Sì, un autentico cult!
@Marcaval
Noi siamo le colonne ... no, quello era un altro film.

 
Alle 11 agosto 2017 23:21 , Blogger Silvia Pareschi ha detto...

La morte corre sul fiume è nella top ten dei miei film preferiti. Lo sai che Mitchum si faceva un sacco di canne?

 
Alle 12 agosto 2017 01:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Film imprescindibile per gli amanti veri della Settima Arte ... sì, la cosa delle canne la sapevo, per questo mi sembra passò pure qualche guaio, purtroppo. Anche in questo, un personaggio di culto.

 
Alle 14 agosto 2017 13:50 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Ottimo proposito sull'investigatore!

E le locandine? :-)

 
Alle 14 agosto 2017 14:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Intendevo proprio sulle locandine un tutto -marlowe con le locandine dei molti film tratti dal libri di Chandler (quelle di Altman, con Gould, sono di autentico culto.).

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page