martedì 6 dicembre 2016

Ancora sull'IndiePride ...

Indie Pride, di cosa si tratta?
“Indie Pride - Indipendenti contro l'omofobia”, nasce come collettivo nel 2012 poi dalla fine del 2015 è diventata Associazione. “Indie Pride” è nato è nato come evento musicale per dire No all'omofobia in occasione dell'anno in cui Bologna ospitava il Pride Nazionale. Era forte il bisogno di fare qualcosa contro quel cancro che si chiama omofobia e cosa meglio della musica può mandare un messaggio di sensibilizzazione in tal senso?
sul sito di Smemoranda tuttal l'intervista a Antonia Peressoni, di IndiePride.

Etichette: , , , , , , , , ,

11 Commenti:

Alle 6 dicembre 2016 10:55 , Blogger Elle ha detto...

Ecco un altro NO importante: quello all'omofobia!
Brava Antonia e tutte le ragazze dell'indie pride :)

 
Alle 6 dicembre 2016 14:39 , Blogger Zio Scriba ha detto...

Avercene, di iniziative così, in questa arretrata landa di pecorscimmie omofobe!
E guarda caso, il mondo dell'Arte e della Cultura (e quello dell'Intelligenza) sono totalmente antiomofobi.

 
Alle 7 dicembre 2016 00:44 , Blogger Alligatore ha detto...

@Elle
Ben detto, Antonia e le ragazze dell'Indie Pride sono uno spettacolo nello spettacolo.
@Zio Scriba
Vero, credo che per abbattere certi muri bisogna continuare a dare spallate ... quella dell'IndiePride è bella forte.

 
Alle 7 dicembre 2016 14:15 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Ottime iniziative contro l'omofobia.

 
Alle 7 dicembre 2016 21:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Speriamo siano sempre di più e sempre più utili cavaliere ...

 
Alle 8 dicembre 2016 08:39 , Blogger Silvia Pareschi ha detto...

E pensare che gli Usa sembravano tanto all'avanguardia su questo tema... sono in un periodo di pessimismo cosmico, mi sembra che certe lotte non si vinceranno mai :-(

 
Alle 8 dicembre 2016 13:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Non credo sia così, credo invece che ci siano corsi e ricorsi storici: dagli anni '80 in poi c'è stato un arretramento, dopo un decennio o forse più di lotte e vittorie di sinistra. La Storia non è un lungo fiume tranquillo ... ma questo non vuol dire non ci siano torrenti ribelli, anzi.

 
Alle 8 dicembre 2016 14:00 , Blogger George ha detto...

Gran bella intervista Ally, e gran bella iniziativa che va nella direzione sperata.

 
Alle 8 dicembre 2016 14:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie, mi piace molto, concordo: è la direzione giusta!

 
Alle 9 dicembre 2016 16:12 , Blogger Santa S ha detto...

Non conoscevo, grande iniziativa insieme alle tue parole.
Magari un giorno smetteremo di farci "le guerre" senza senso...

 
Alle 10 dicembre 2016 14:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Grande iniziativa, già, che ho visto nascere ... e spero crescere fino alla vittoria final! :)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page