martedì 1 dicembre 2015

Tanti auguri Woody

Oggi Woody Allen compie ottant'anni, e mi piace ricordarlo così, sorridente e felice in uno dei miei suoi film preferiti, Io e Annie. Romantico e intellettuale, comico e nevrotico, accanto alla sua migliore partner di sempre, Diane Keaton, sia nel cinema sia nella vita. Per me non c'è mai stato un Woody più bello di questo. Era l'anno di grazia 1977, il punk imperversava e Woody ironizzava sui miti/riti di una certa società Usa, con trovate geniali e attori cult (da un giovanissimo Christopher Walker a un Paul Simon già senza Garfunkel). Ma non voglio divagare, voglio solo augurare un buon compleanno a Woody.
TANTI AUGURI WOODY

Etichette: , , , , , , , , , , ,

21 Commenti:

Alle 1 dicembre 2015 10:30 , Blogger Zio Scriba ha detto...

Meraviglioso Woody. Se arrivasse a 120 e continuasse a fare film, non ne sarei per niente dispiaciuto... :-))

 
Alle 1 dicembre 2015 11:32 , Blogger Serena S. Madhouse ha detto...

A me piace come regista, lo ringrazio ogni volta che fa un film e resta dietro la macchina da presa, come attore grazie no! eheheh Quindi buon compleanno regista Allen!!!

 
Alle 1 dicembre 2015 11:38 , Blogger amanda ha detto...

anche per me quello è il Woody migliore di sempre

 
Alle 1 dicembre 2015 11:41 , Blogger redcats ha detto...

Sono stata una fan, poi mi ha un pò deluso e poi stancato. Auguri al primo Woody Allen !

 
Alle 1 dicembre 2015 11:57 , Blogger MikiMoz ha detto...

Auguri anche da parte mia, anche se il suo cinema non mi piace (quasi) per niente^^

Moz-

 
Alle 1 dicembre 2015 12:07 , Blogger Berica ha detto...

mi associo :)

 
Alle 1 dicembre 2015 13:21 , Blogger Alligatore ha detto...

@ZioScriba
Pure io, anche se negli ultimi anni si sono visti alti e bassi, io lo adoro sempre, ogni cosa che fa...
@Serena
Non concordo, come attore ha dato molto. Era, anzi è, una maschera, attore-maschera come Totò da noi, o Chaplin. Cult-movie come Io e Annie, Manhattan, Harry a pezzi, Zelig, Brodway Danny Rose, non saprei immaginarli senza di lui ... vero è, che poi ha fatto altri grandi film dietro la macchina da presa.
@Amanda
Sì, in quel periodo ha infilato una serie di film immortali.
@Redcats
Stufato e deluso mai, pur ammettendo che certi ultimi film potevano essere girati meglio ... comunque, anche di recente ha fatto ottimi film, e mi bastano i primi per augurargli un buon compleanno totale.
@Miki
Ah no? ... troppo giovane per aver vissuto in diretta il suo cinema.
@Berica
Grazie.

 
Alle 1 dicembre 2015 13:41 , Blogger Elle ha detto...

Ho visto pochi film suoi, Io e ANnie ad esempio mi manca. Però gli auguri di compleanno non glieli nego ;)

 
Alle 1 dicembre 2015 13:44 , Anonymous riccardo ha detto...

Riguardo ad Allen mi trovo in una posizione intermedia: mi piacciono moltissimo i suoi primi film, un po' meno gli altri.
Però penso che abbia sempre mantenuto un livello generale piuttosto alto.
"Io e Annie" è grande!
E l'idea poi di far incontrare il protagonista con Bogart, è davvero spassosa ed anche profonda, in un certo senso.
Non mi dispiace neanche come attore, anche se a volte "fa" un po troppo sè stesso.
Parlando di films più recenti, non ho mai visto "Midnight in Paris", ma ho sentito dire che è molto stimolante e divertente.

 
Alle 1 dicembre 2015 13:51 , Blogger Alligatore ha detto...

@Elle
Allora bisogna recuperare ... anzi, recupereremo presto.
@Riccardo
Capisco la tua posizione intermedia, ma considerando tutti i suoi film, per me si conferma un grande nome del cinema (tra i miei preferiti accanto a Chaplin).
Sì, Io e Annie è un capolavoro, ma Bogart lo incontra in Provaci ancora Sam diretto da Herbert Ross (anche se il film è puro Allen).
Come attore è una maschera, e Midnight in Paris è molto suggestivo, tra i migliori dell'ultimo periodo (con trovate geniale degne del primo).

 
Alle 1 dicembre 2015 16:46 , Blogger Ciccola ha detto...

Già 80?? Io lo adoro, nonostante un paio di film deludenti (sciocchezze rispetto alla quantità di film bellissimi). Il 17 dicembre ne esce un altro, e non vedo l'ora!

 
Alle 1 dicembre 2015 22:02 , Blogger bibliomatilda ha detto...

Mi associo, che bello Woody! Che belli quando eravamo giovani :-) Lacrimuccia e sorriso …

 
Alle 1 dicembre 2015 22:02 , Blogger francesca ha detto...

Ti lascio lo stesso commento che ho lasciato da Amanda.... mi innervosisce a pelle.
Se lo sento parlare divento nevrotica come lui... nonostante apprezzo parecchi suoi film purchè lui rimanga dietro alla macchina da presa.
In passato era diverso, concordo sulla grandezza di alcuni suoi ruoli ma ad un certo punto mi sono accorta che non riuscivo più a tollerare il personaggio
paranoico-nevrotico (quale egli è) e mi sono rifiutata di vedere altre sue interpretazioni, discorso diverso per la sua regia.
Ciao Ally.
Francesca

 
Alle 1 dicembre 2015 22:15 , Blogger cristiana2011 ha detto...

Mi è sempre piaciuto il suo spirito, prettamente ebraico, oserei dire.
Come regista e attore ha avuto, a mio parere, delle ascese e delle cadute.
Un grande, comunque, al quale faccio i mie AUGURI!
Cristiana

 
Alle 2 dicembre 2015 00:48 , Blogger Alligatore ha detto...

@Ciccola
Concordo in pieno ... e non vedo l'ora pure io di vedere il prossimo Woody (come ogni volta).
@Bibliomatilda
Con Woody giovani lo si è sempre ...
@Francesca
A ognuno le proprie simpatie/antipatie ... negli ultimi anni Woody è spesso e volentieri dietro la macchina da presa, credo quindi che puoi tornare a vedere i suoi film augurandogli 100 di questi giorni :)
@Cristiana 2011
Dici bene, è un grande, al quale possiamo fare gli auguri, ricordandoci di quanti grandi film ci ha dato ...e se ne ha fatti anche di piccoli, questi non oscurano il sui genio.

 
Alle 2 dicembre 2015 12:22 , Blogger Serena S. Madhouse ha detto...

questione di gusti, a me come attore da sui nervi...

 
Alle 2 dicembre 2015 20:56 , Blogger Blackswan ha detto...

Un maestro: il più grande !

 
Alle 2 dicembre 2015 23:42 , Blogger Alligatore ha detto...

@Serena
Di sicuro una questione di gusti ... per me un grande cineasta, e i suoi film migliori con lui attore (quelli che ho citato sopra).
@Blackswan
Non so se sia il più grande, di sicuro un Maestro. Inimitabile, unico, irripetibile. Lo adoro da sempre.

 
Alle 3 dicembre 2015 10:39 , Blogger Silvia Pareschi ha detto...

Urca, ottanta! Ormai è un'icona, sicuramente le sue battute sono fra le più citate della storia del cinema.

 
Alle 3 dicembre 2015 19:43 , Blogger Riccardo Uccheddu ha detto...

"Provaci ancora Sam"... esatto, chiedo venia.
Molto bello anche "Ombra e nebbia"... spero di non aver sbagliato anche stavolta, almeno quanto al titolo.
Nel caso chiedo venia in anticipo: il lavoro scolastico mi sta prosciugando le peraltro già prosciugate meningi!
Mi servirebbe una sguazzatina in palude...

 
Alle 3 dicembre 2015 23:55 , Blogger Alligatore ha detto...

@Silvia
Sì, è vero, credo sia ai primi posti per battute citate, scritte su magliette ecc.
Una volta tanto a ragion veduta...
@Riccardo
I due film, Io e Annie e Provaci ancora Sam sono facili da confondere, perché, oltre a presentare un personaggi molto simile, impacciato con le donne, intellettuale con gli occhiali e via di questo passo, sono dello stesso periodo e spesso in tv venivano proposti vicini (anche lo stesso giorno, uno dopo l'altro). Dello stesso periodo, bellissimo, anche Manhattan, che ha uno degli inizi più belli della Storia del Cinema. Sì, molto bello anche Ombre e nebbia, hai detto bene :)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page