giovedì 23 aprile 2015

Due parole con River Of Gennargentu


Per la prima volta in palude River Of Gennargentu, artista più adatto che non si può a questo ambiente, visto la musica proposta: secco e inequivocabile blues. È quello contenuto nel suo EP d’esordio, Taloro, uscito in 100 copie esatte, tutte vergate a mano, date alle stampe per Talk About Records. Esordio con questo mitico alias, che unisce suggestioni da blues del delta al nome della sua terra. Un esordio, per un musicante già attivo da alcuni anni, l’artista barbaricino infatti, prima di dare vita a questo progetto ambizioso, era parte del duo punk-blues dei Black Lodge Juke Joint. Con Taloro una svolta ostinatamente blues.
Voce, chitarra acustica, e una cigar box autocostruita, vero simbolo del Delta blues, questo è ciò che troverete ascoltando l’EP (cliccate qui per fare questo viaggio sinuoso insieme all’Alligatore). E poi sofferenza, momenti d’incomprensione, solitudine, rabbia, contrattempi, il sale del blues: il disco è nato dopo i postumi di un incidente, fatto in parte penetrato nelle canzoni. River Of Gennargentu ha cercato le origini della musica nera, scrivendola ed eseguendola in modo diretto, senza fronzoli. Un lavoro di autocoscienza, un viaggio agli inferi (andata e ritorno), durante il quale ha ritrovato anche la sua terra. Ora è qui. Parliamone. Pronti?

Etichette: , , , , , , , , , , , ,

111 Commenti:

Alle 23 aprile 2015 21:32 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

Ciao Alligatore, ciao a tutte e tutti!

 
Alle 23 aprile 2015 21:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao River of Gennargentu...

 
Alle 23 aprile 2015 21:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Benvneuto in palude.

 
Alle 23 aprile 2015 21:34 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

Grazie, effettivamente è un ambiente che mi è congeniale :)

 
Alle 23 aprile 2015 21:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Benvneuto sarebbe BENVENUTO ;)

 
Alle 23 aprile 2015 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Direi, ascoltando la tua musica, che la palude ti è molto congeniale, sì ...

 
Alle 23 aprile 2015 21:36 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

ahahah, dammi un po' di tempo e farò qualche refuso anch'io...

 
Alle 23 aprile 2015 21:37 , Blogger Elle ha detto...

Uh come siete veloci oggi!
Ciao a tutti ci sono anche io :)

 
Alle 23 aprile 2015 21:38 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

Ciao Elle! :)

 
Alle 23 aprile 2015 21:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Non preoccuparti, è il bello della diretta...

 
Alle 23 aprile 2015 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Ok Elle, ti aspettiamo ... faccio partire la musica e vado con le domande...

 
Alle 23 aprile 2015 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

1. Come è nato Taloro?

 
Alle 23 aprile 2015 21:40 , Blogger Elle ha detto...

Partiamo!

 
Alle 23 aprile 2015 21:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Partiti! :)

 
Alle 23 aprile 2015 21:41 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

Taloro è un disco nato in casa, tra le montagne della Barbagia :)

 
Alle 23 aprile 2015 21:43 , Blogger Alligatore ha detto...

... un blues nato in Barbagia.

 
Alle 23 aprile 2015 21:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questo titolo? … che vuol dire?

 
Alle 23 aprile 2015 21:44 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

si, la cosa sembra strana, ma io ci vedo delle connessioni...

 
Alle 23 aprile 2015 21:46 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

il titolo prende il nome da un fiume, il Taloro appunto, che nasce nel Gennargentu. mi è sembrato un bel titolo per rendere omaggio alle mie zone, ai suoi paesaggi, alla sua gente

 
Alle 23 aprile 2015 21:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, il fiume, è molto blues, unisce terre, crea un mondo...

 
Alle 23 aprile 2015 21:48 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

esatto, il fiume come punto di contatto, come metafora di varie cose

 
Alle 23 aprile 2015 21:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Ti ho interrotto... prima dicevi, sembra strano, ma ... riguardo al blues fatto in Barbagia.

 
Alle 23 aprile 2015 21:50 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

per esempio anche musicalmente qui in barbagia c'è una tradiione musicale che mi ricorda quella dei dintorni del mississippi: i tumbarinos si avvicinano al fife & drums

 
Alle 23 aprile 2015 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Interessante, come zona d'Italia, è una delle più blues in effetti...

 
Alle 23 aprile 2015 21:53 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

i tumbarinos sono dei tamburi tradizionali, che si costruiscono in casa, e sono accompagnati dal suono dello piffero e dal triangolo, molto simile alla tradizione del fife and drums delle colline intorno al mississippi

 
Alle 23 aprile 2015 21:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è stata la genesi di questo EP, dall’idea iniziale alla sua realizzazione finale?

 
Alle 23 aprile 2015 21:54 , Blogger Elle ha detto...

Esiste un fiume che si chiama Taloro? Tumbarinos? Fife? Drums?
...
Aiutoo!

 
Alle 23 aprile 2015 21:55 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

si, in effetti...quando mi capita di sentire certi field recordings fatti in mississippi, il modo di cantare mi ricorda quello di mia nonna, ricordi di quando ero piccolissimo

 
Alle 23 aprile 2015 21:56 , Blogger Elle ha detto...

Ah ecco ;)
(sono lenta, scusate)

 
Alle 23 aprile 2015 21:57 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

ahahahah! :D perdonami Elle, sono partito a razzo! i tumbarinos sono dei tamburi barbaricini, io ci vedo una similitudine con i tamburi del mississippi, i fife and drums, tradizione arrivata da quelle parti con gli schiavi africani

 
Alle 23 aprile 2015 21:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, tutto torna ... essendo noi vicini all'Africa, qualche relazione c'è .... tutto torna, attraverso il mare, e i fiumi, le paludi...

 
Alle 23 aprile 2015 21:59 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

chissà, a me piace pensarla così... :)

 
Alle 23 aprile 2015 22:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche a me ;)

 
Alle 23 aprile 2015 22:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è stata la genesi di questo EP, dall’idea iniziale alla sua realizzazione finale?

 
Alle 23 aprile 2015 22:02 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

è stata abbastanza lunga, nel senso che l'idea di questo dischetto mi frullava da qualche anno

 
Alle 23 aprile 2015 22:02 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

risale ai prima dei Black Lodge Juke Joint, poi per varie vicissitudini è uscito solo qualche mese fa. Doveva essere un disco immediato, registrato il più semplicemente possibile anche sotto l'aspetto tecnico, e così è stato: si sentono tante imperfezioni che non ho corretto :)

 
Alle 23 aprile 2015 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Immagino, immagino ....passado vicino al Taloro, magari.

 
Alle 23 aprile 2015 22:04 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

è stato registrato tutto in presa diretta, un solo mic che registrava chitarra e voce in contemporanea, una take e basta

 
Alle 23 aprile 2015 22:04 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

ahahah, si!

 
Alle 23 aprile 2015 22:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Che forte, questo sì è vero blues.

 
Alle 23 aprile 2015 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Qualche episodio che è rimasto nella memoria durante la lavorazione del disco?

 
Alle 23 aprile 2015 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Tra i tanti immagino...

 
Alle 23 aprile 2015 22:09 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

boh... il mixaggio, fatto da convalescente dopo un incidente, in una casa in cui ero ospite in quel periodo, in totale precarietà.. e poi ritagliare le copertine dei dischi: non finivano mai

 
Alle 23 aprile 2015 22:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Ritagliare le copertine dei dischi? Perché?

 
Alle 23 aprile 2015 22:11 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

tutta roba fatta in casa, copertine comprese, da me e Diego della Talk About

 
Alle 23 aprile 2015 22:12 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

Elle dove sei finita? :D

 
Alle 23 aprile 2015 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Vero artigianato delle indie italiche.

 
Alle 23 aprile 2015 22:13 , Blogger Elle ha detto...

Anche a me piace pensarla così (fiumi, paludi, montagne ecc), in movimento.
E la semplicità (im)perfetta si sente e a me piace :)

 
Alle 23 aprile 2015 22:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Elle credo abbia la connessione lenta questa sera...

 
Alle 23 aprile 2015 22:13 , Blogger Elle ha detto...

Ci sono, ho solo la connessione lenta, neanche fossi in fondo alla plude.. :(

 
Alle 23 aprile 2015 22:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Però c'è ;)

 
Alle 23 aprile 2015 22:14 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

ah, grazie

 
Alle 23 aprile 2015 22:15 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

eccola qui

 
Alle 23 aprile 2015 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Se questo EP fosse un concept-album, su cosa sarebbe? … potrebbe esserlo?

 
Alle 23 aprile 2015 22:16 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

probabilmente i sentimenti, il cuore

 
Alle 23 aprile 2015 22:17 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

e l'imperfezione

 
Alle 23 aprile 2015 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Argomenti universali ... decisamente blues.

 
Alle 23 aprile 2015 22:19 , Blogger Alligatore ha detto...

... e allora parliamo delle canzoni.

 
Alle 23 aprile 2015 22:19 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

assolutamente sì, cose universali e quotidiane , diciamo così

 
Alle 23 aprile 2015 22:20 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è qualche pezzo che preferisci? Qualche pezzo del quale via più fiero di Taloro?… che ti piace di più fare live?

 
Alle 23 aprile 2015 22:21 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

Le tracce sul disco mi piacciono di più sono "I need to move" e l'ultima, quella senza titolo

 
Alle 23 aprile 2015 22:22 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

poi dal vivo negli ultimi tempi mi piace molto fare "Between troubled waters"

 
Alle 23 aprile 2015 22:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Le mie: assolutamente la title-track, un pezzo strumentale dal suono tondo, un omaggio al fiume Taloro, come dicevi prima, che sembra scritto ed eseguito davanti ad esso (lo vedi scorrere). Poi Fire over the Hill, voce chitarra classico, ascoltandolo ti sembra di salire per una collina in fiamme, Between Troubled Waters, che sembra un pezzo di Robert Johnson rifatto da Keith Richards... ma tutte le 6 tracce sono veramente buone. Anzi, ottime, basta ascoltarle ...

 
Alle 23 aprile 2015 22:25 , Blogger Elle ha detto...

A me piacciono "", Taloro, Between troubled waters, I need to move, Poor Black Mattie e Fire over the Hill.. cioè tutte, ma in quest'ordine :)

 
Alle 23 aprile 2015 22:25 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

grazie!

 
Alle 23 aprile 2015 22:25 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche Poor Black Mattie (R. L. Burnside) mi piace un sacco. Un gran classico blues del delta.

 
Alle 23 aprile 2015 22:26 , Blogger Elle ha detto...

Alli siamo d'accordo!

 
Alle 23 aprile 2015 22:26 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

Grande Elle!

 
Alle 23 aprile 2015 22:27 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

quella di Burnside nasce già bella di suo

 
Alle 23 aprile 2015 22:27 , Blogger Elle ha detto...

Mi sono personalizzata l'album ;)

 
Alle 23 aprile 2015 22:28 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

mitico RL

 
Alle 23 aprile 2015 22:28 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

hai fatto bene Elle, questo è lo spirito giusto!

 
Alle 23 aprile 2015 22:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Diacimo che Poor Black Mattie
l'hai fatta tua, o lei ha preso te...

 
Alle 23 aprile 2015 22:30 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

la seconda che hai detto Alli

 
Alle 23 aprile 2015 22:31 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

è un pezzo fantastico, non mi stanca mai

 
Alle 23 aprile 2015 22:31 , Blogger Alligatore ha detto...

L’EP è uscito con la Talk About Records. Come vi siete incontrati? Come è stato lavorare con loro? Altre persone/gruppi importanti per questo disco?

 
Alle 23 aprile 2015 22:37 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

Con Diego della Talk About ci siamo conosciuti qualche anno fa:
ai tempi dei Black Lodge Juke Joint sarebbe dovuto uscire un disco per la Talk About poi non se ne è fatto niente..Tempo dopo Diego ha sentito le cose che stavo registrando da solo come ROG, gli sono piaciute e ha voluto pubblicarle. Mi sono trovato molto bene perchè ho avuto la massima libertà: gli ho proposto il disco praticamente finito ed è stato pubblicato così!
Le persone importanti per questo disco: la family,gli amici veri, la Talk About...

 
Alle 23 aprile 2015 22:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Grande Diego ... al 100% :)

 
Alle 23 aprile 2015 22:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Come me :)

 
Alle 23 aprile 2015 22:40 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

si, assolutamente, è uno che si sbatte e ha passione

 
Alle 23 aprile 2015 22:41 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

come te!

 
Alle 23 aprile 2015 22:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie, abbiamo un nome in comune, e la passion ;I

 
Alle 23 aprile 2015 22:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Copertina molto bella, da film western anni ’70, quei film anti-sistema con pistoleri simpatici e con la barba, che poi si facevano un bel bagno in acque come quella della foto di copertina. Chi l’ha fatta? Dove? Come è stata scelta?

 
Alle 23 aprile 2015 22:43 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

ahahahah! esatto

 
Alle 23 aprile 2015 22:45 , Blogger Elle ha detto...

La copertina è rilassante..

 
Alle 23 aprile 2015 22:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, da tuffarcisi dentro ...

 
Alle 23 aprile 2015 22:47 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

La foto l'ho fatta sulle rive del lago di Gusana, dove sfocia il Taloro appunto, guardacaso...hai ragione: è una zona totalmente selvaggia, sarebbe stata adatta per girarci un bello spaghetti-western! I particolari come l'impaginazione ed altri dettagli grafici sono stati curati da Elena "Caby" Cabitza, che lavora con Talk About. Ho proposto questa foto, a Diego ed Elena è piaciuta ed abbiamo deciso di tenerla come copertina dell' EP

 
Alle 23 aprile 2015 22:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Piace un sacco anche a me... per i motivi detti sopra. Bel lavoro grafico.

 
Alle 23 aprile 2015 22:50 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

ahahah! non l'avevo mai visto sotto l'aspetto rilassante!

 
Alle 23 aprile 2015 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Ci si fa il bagno in quel lago?

 
Alle 23 aprile 2015 22:52 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

non è consigliabile, ci sono parecchi vortici...

 
Alle 23 aprile 2015 22:52 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

purtroppo c'è affogata un po' di gente

 
Alle 23 aprile 2015 22:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Tipico dei laghi sai ... anche nel mio, anche se molto grande, si raccontano storie simili.

 
Alle 23 aprile 2015 22:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Come e dove presenti Taloro? …

 
Alle 23 aprile 2015 22:55 , Blogger Elle ha detto...

Oh ma che bello il lago (o trovato altre foto)!

 
Alle 23 aprile 2015 22:56 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

okay, andiamo avanti con la prossima domanda

 
Alle 23 aprile 2015 22:56 , Blogger Elle ha detto...

Ommamma i vortici.. io me ne sto a riva..

 
Alle 23 aprile 2015 22:57 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

per adesso lo presento suonando in giro, in un mini tour non programmato, poi in autunno la cosa sarà più ragionata

 
Alle 23 aprile 2015 22:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Staremo attenti alle tue mosse autunnali allora ... seguiremo il web, per sentirti magari dal vivo.

 
Alle 23 aprile 2015 23:00 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

ahahah! anch'io Elle!

 
Alle 23 aprile 2015 23:01 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

magari, mi farebbe piacere!

 
Alle 23 aprile 2015 23:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: una domanda che non ti ho fatto, un appello, un saluto a qualcuno, qualcosa che non abbiamo detto o qualcuno che non abbiamo ricordato, da fare assolutamente … troppe cose?

 
Alle 23 aprile 2015 23:04 , Blogger River of Gennargentu ha detto...

Un saluto alla mia famiglia, in particolare le mie pazienti sorelle, gli amici, la Talk About Records, grazie Alli, grazie Elle: ciao a tutti, ci vediamo in giro, ciao!

 
Alle 23 aprile 2015 23:07 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie a te, grazie di essere stato in palude.

 
Alle 23 aprile 2015 23:09 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna a River Of Gennargentu.

 
Alle 23 aprile 2015 23:11 , Blogger Elle ha detto...

Grazie per la musica! Buonanotte a tutti!

 
Alle 23 aprile 2015 23:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Notte Elle ;)*

 
Alle 24 aprile 2015 08:58 , Blogger bibliomatilda ha detto...

Caspita, All, uno di casa mia! Seppure i barbaricini sono più solamente a casa loro!!!!! Cioè sulle rive del Mississipi e ai piedi del Gennargentu ;-) Grazie, comunque davvero, che bello trovare tante familiari suggestioni sul tuo blog... universale! :-) Ora non ho audio, appena rientro a casa ascolterò. Ho visto, dal sito di RoG che è stato a Sassari in febbraio. E come al solito... io dov'ero? Va beh, però almeno ora so! :D

 
Alle 24 aprile 2015 12:19 , Blogger Ernest ha detto...

:-)

 
Alle 24 aprile 2015 17:06 , Blogger Salvatore Baingiu ha detto...

Io sul Gennargentu gioco in casa! :D
Mi metto all'ascolto.

 
Alle 24 aprile 2015 19:08 , Blogger Alligatore ha detto...

@Bibliomatilda
Vedi, devi venire a leggere in palude, per trovare cose vicine a casa ... ascolta RoG, e se riesci vai a sentirlo live.
@Ernest
Tu da Genova non sei poi così distante ... prendi la barca e fai poi un giro sul Taloro.
@Salvatore
Anche tu, vedi quanta è vicina la palude alla vostra regione :)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page