martedì 31 marzo 2015

Due parole con Pasquale Demis Posadinu



Ritorna in palude Pasquale Demis Posadinu, ritorna con il suo nome e la sua faccia. Era passato di qui nel lontano 2008, in una delle primissime interviste sul blog, con il suo gruppo dal nome poetico, i Primochef del Cosmo (da un racconto di Benni, se non ricordo male), e ora lo ritrovo qui con la stessa label di Cagliari, la Desvelos Records, tornata con questo disco omonimo a produrre. Un doppio piacere, moltiplicato dal fatto che a produrre artisticamente l’album è un’altra mia vecchia conoscenza, mai direttamente passata di qui, ma sempre presente nel miglior underground italico ascoltato in palude. Si tratta di Giovanni Ferrario, ottimo chitarrista apprezzato anni fa in un live con la Le Luci della Centrale Elettrica, giusto per dire …
Viste tutte queste premesse, il disco di Pasquale Demis Posadinu poteva deludermi? Certo che no! Sono dieci tracce di pop-rock cantautorale molto intimo, delicate quanto sentite. Cantante in italiano dalla voce calda dell’autore sardo, fotografano l’attimo dalla sua posizione: da un omaggio vero alla sua terra, contro chi se la vuole pappare, all’esperienza di una madre, dall’amore che non vuole prendere il largo al cercare l’autenticità nel rock sotterraneo. Un album che prende piano, ma poi non ti lascia più. Forse perché ha tante cose dentro, come l’originale copertina. Ma ne parleremo tra poco con Pasquale Demis Posadinu.  Pronti?

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

105 Commenti:

Alle 31 marzo 2015 21:33 , Blogger Elle ha detto...

Ciao a tutti, io ci sono, e voi?
Bella copertina.

 
Alle 31 marzo 2015 21:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Io ci sono, ciao Elle ;)*

 
Alle 31 marzo 2015 21:34 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

pronti

 
Alle 31 marzo 2015 21:35 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

ciao Elle e ciao Ally

 
Alle 31 marzo 2015 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Pasuquale...

 
Alle 31 marzo 2015 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Benvenuto in palude.

 
Alle 31 marzo 2015 21:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Sto già ascoltando il tuo disco in cuffia...

 
Alle 31 marzo 2015 21:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Che dici? Ne parliamo?

 
Alle 31 marzo 2015 21:36 , Blogger Elle ha detto...

Eccovi :D

 
Alle 31 marzo 2015 21:36 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

grazie del benvenuto

 
Alle 31 marzo 2015 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie a te di essere qui ...

 
Alle 31 marzo 2015 21:37 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

mi sintonizzo un attimo con i refresh della pagina;) parliamo di tutto quello che vuoi:)

 
Alle 31 marzo 2015 21:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, allora mentre ti sintonizzi, formulo la prima domanda...

 
Alle 31 marzo 2015 21:40 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

sono pronto

 
Alle 31 marzo 2015 21:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Ok, allora ti chiedo: come è nato questo tuo nuovo disco?

 
Alle 31 marzo 2015 21:42 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

Da quasi due anni abito a Nulvi, il mio paese d'origine. Sto in una casa in collina, poco fuori dal centro abitato e ho una bella stanza dove posso suonare, comporre, fare le mie cose. Per vivere bene in un posto così, se ti ritrovi pieno di energie e di aspettative, devi piegare la testa e dedicarti bene a qualcosa che ami intensamente. Devi provare a farlo bene, dedicargli tempo. In questa direzione, il disco è una specie di palestra di buona esistenza che ho provato a costruire, nell'ultimo anno e mezzo, insieme a tutta una serie di cambiamenti personali e professionali.

 
Alle 31 marzo 2015 21:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Un posto da sogno dove fare quello che senti ...

 
Alle 31 marzo 2015 21:44 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

un posto bello per me, da sogno forse è troppo;)

 
Alle 31 marzo 2015 21:44 , Blogger Alligatore ha detto...

2. Perché come titolo il tuo nome? … per dire, io sono le mie canzoni?

 
Alle 31 marzo 2015 21:44 , Blogger Elle ha detto...

Bravo. Mica tutti trovano il modo di resistere in un posto così, anzi, molti non resistono - non hanno una passione!

 
Alle 31 marzo 2015 21:45 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

rispondo prima ad ally...

 
Alle 31 marzo 2015 21:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Ascolterò entrambe le risposte con piacere ... vediamo :)

 
Alle 31 marzo 2015 21:46 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

Per due motivi, il primo e più profondo è quello che hai colto tu. Il secondo è che mi piaceva l'idea, dopo tanti anni che canto, di associare direttamente e senza filtri, la mia voce al mio nome. Fare una cosa così rende forse questa associazione più immediata. E' una cosa semplice e mi sa di giusto, al di là di qualsiasi ragionamento comunicativo.

 
Alle 31 marzo 2015 21:47 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

e ora rispondo ad Elle, così non ci incastriamo…
ti dirò...se hai una passione, vivere in un posto così è anche rassicurante e funzionale

 
Alle 31 marzo 2015 21:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Non c'è dubbio, credo che alla fine sia ottimale. Non conosco il paese, ma capisco quello che dici...

 
Alle 31 marzo 2015 21:50 , Blogger Alligatore ha detto...

E allora parliamo di questa passione, la musica, e il tuo disco ...

 
Alle 31 marzo 2015 21:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è stata la genesi del disco, dall’idea iniziale alla sua realizzazione finale?

 
Alle 31 marzo 2015 21:51 , Blogger Elle ha detto...

Sono d'accordo (che sia rassicurante e funzionale), senza passione può essere invece soffocante, ma solo se si è in cerca di una passione, insomma: c'è anche chi non ha tensioni verso l'esterno ;)

 
Alle 31 marzo 2015 21:52 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

Ho scritto e suonato una ventina di canzoni, alcune alla vecchia maniera, chitarra e voce, altre coi loop, giocando a comporre in vari modi, ho pure comprato qualche aggeggio elettronico. Giovanni Ferrario mi ha seguito a distanza. Gli mandavo i file con wetransfer, c'è stata una preproduzione che è durata un annetto.

 
Alle 31 marzo 2015 21:52 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

Poi siamo stati qua a casa per due settimane ad agosto, fatto le riprese e un pò di mare, il mix era pronto per fine novembre. Ci hanno lavorato Ferrario e Lorenzo Caperchi a Brescia, al Red Carpet, io scrivevo mail incasinatissime a distanza, facendo appello al mio vocabolario audiotecnico più preciso e qualificato e alla fine chiedevo sempre una cosa, di alzare la voce:)

 
Alle 31 marzo 2015 21:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Un bel posto il Red Carpet, c'è nata tanta musica indipendente degli utlimi anni ... e Ferrario/Caperchi sanno quello che fanno... ti hanno ascoltanto (sentento il disco posso dire così).

 
Alle 31 marzo 2015 21:56 , Blogger Elle ha detto...

Wetransfer? Posta elettronica musicale??

 
Alle 31 marzo 2015 21:56 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

Ragionamenti che condivido Elle:) Potremmo uscirne con un saggio di sociologia:)

 
Alle 31 marzo 2015 21:57 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

Wetransfer è un sito per scambiare file pesanti…per chi deve spostare musica o video è una benedizione

 
Alle 31 marzo 2015 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Eh, eh ... ;)

 
Alle 31 marzo 2015 21:58 , Blogger Alligatore ha detto...

5. Se questo cd fosse un concept-album su cosa sarebbe? … forse lo è, nel vero senso? O no?

 
Alle 31 marzo 2015 21:59 , Blogger Elle ha detto...

Ah!, un sito. Imparata una cosa nuova ;)

 
Alle 31 marzo 2015 22:00 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

Non lo so. Se è un concept perchè ruota intorno a temi personali, che è quello che mi dico, a volte, quando provo a guardarmi da fuori, allora è un concept frammentato, serioso, giocoso, confusionario. E mi vengono in mente anche domande difficili sul senso di fare un operazione di questo tipo. Che senso ha fare un film che parla di te? Un disco che parla di te? Sono domande che uno dovrebbe porsi prima, forse, così da indirizzare meglio la scrittura di tutta l'idea musicale, i temi, le atmosfere, ma io non credo di aver raggiunto questo livello di maturità compositiva. Per il momento mi trovo meglio a scrivere di cose contingenti, che mi toccano, credo abbiano una loro forza e che possano incontrare le sensazioni e i pensieri degli altri, quando questo succede ho fatto bene il mio e sono felice.

 
Alle 31 marzo 2015 22:00 , Blogger Alligatore ha detto...

In palude si imparano molte cose Elle :)

 
Alle 31 marzo 2015 22:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo Pasquale ...

 
Alle 31 marzo 2015 22:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Diciamo che è un disco che parla molto di te ... si sente questa concentrazione.

 
Alle 31 marzo 2015 22:03 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

mi è venuto così

 
Alle 31 marzo 2015 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

In questo momento sto ascoltando Più vecchi di Guccini... si sente? ;)

 
Alle 31 marzo 2015 22:04 , Blogger Elle ha detto...

Un concept sulle confusioni personali. Io ci sento il viaggio e la pausa, il viaggio e la pausa.

 
Alle 31 marzo 2015 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

E allora parliamo delle canzoni ...

 
Alle 31 marzo 2015 22:06 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

quella è difficile da spiegare, prendo per buona la spiegazione di Elle

 
Alle 31 marzo 2015 22:06 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

vai

 
Alle 31 marzo 2015 22:07 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è qualche pezzo che preferisci? Qualche pezzo del quale vai più fiero dell’intero album?… che ti piace di più fare live?

 
Alle 31 marzo 2015 22:07 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

Set e Memoir. La prima mi tocca molto a livello emotivo. La seconda mi diverte perchè suono il basso, mi gaso e vivo nella presunzione che tutto il pezzo si regga sulla bellezza della linea di basso, che ho fatto io, ovviamente:)

 
Alle 31 marzo 2015 22:12 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

Ally, non ti sarai addormentato ascoltando guccini?

 
Alle 31 marzo 2015 22:13 , Blogger Alligatore ha detto...

No, ci sono ...

 
Alle 31 marzo 2015 22:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Sto scrivendo in diretta le mie preferite ...

 
Alle 31 marzo 2015 22:13 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

La cena sul fuoco?

 
Alle 31 marzo 2015 22:14 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

Ah, ok

 
Alle 31 marzo 2015 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Le mie preferite: Memoir per la malinconia diffusa quasi baustelle-style (ma non voglio fare paragoni fuorvianti), Michela per il bel modo di rivendicare una certa appartenenza, Tesoro lontano perfetta canzone d'amore senza stupide rime e chitarre splendide, Coraggio ai poveri, a tratti sento Lou Reed che canta in italiano, per un pezzo molto intimo con gran bel coro finale. Più vecchi di Guccini per il suo essere inno ironico all'alternative rock, sia come musica, sia come testo ... ci vedrei bene un video pazzo. E poi per l'intensità e quel piano struggente, Nei paesi che dici molte cose dette prima ... forse.

 
Alle 31 marzo 2015 22:16 , Blogger Alligatore ha detto...

... e poi avevo problemi tecnici non mi ricordavo bene come fare uscire il corsivo, un sistema che mi ha insiegnato Elle ;)

 
Alle 31 marzo 2015 22:17 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

sei stato bravo

 
Alle 31 marzo 2015 22:17 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

davvero;)

 
Alle 31 marzo 2015 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Mi sono impegnato :)

 
Alle 31 marzo 2015 22:18 , Blogger Elle ha detto...

A me piacciono Michela, l'unica di cui ho sentito un po' anche le parole, ma mi piace il ritmo da viaggio in auto, o con la fantasia, Set sin dall'attacco e delicata.
Qual è il basso? Se è quella specie di chitarra che inizia al minuto 3:17 piace molto anche a me.

 
Alle 31 marzo 2015 22:19 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

7 preferite su 10, è un punteggio da fan:) grazie

 
Alle 31 marzo 2015 22:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Piace alla palude tutta ...

 
Alle 31 marzo 2015 22:20 , Blogger Elle ha detto...

Alli ti dovrò interrogare più spesso?

 
Alle 31 marzo 2015 22:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Poi controllo a che minuto è il basso e ti dico :)

 
Alle 31 marzo 2015 22:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd è uscito con la Desvelos Records, che ritorna a fare dischi. Inevitabile ricominciasse con un tuo cd … Altre realtà/persone importanti attorno a te?

 
Alle 31 marzo 2015 22:22 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

Elle, quello che dici tu forse è un sintetizzatore, il basso è…boooo…come te lo spiego???

 
Alle 31 marzo 2015 22:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Quello che assomiglia alla chitarra come forma, ma da il ritmo come la batteria ...

 
Alle 31 marzo 2015 22:23 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

Eccomi Ally, ritorno al disco…

 
Alle 31 marzo 2015 22:23 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

Era inevitabile si, siamo entrambi poveri, in Sardegna le etichette non sono come i funghi e trovare gente disposta a fare le cose con un alto margine di attenzione e sensibilità, non è semplicissimo. Con Desvelos partivamo da un passato comune ed era il momento buono, per entrambi, di provare a rimettersi in moto.

 
Alle 31 marzo 2015 22:23 , Blogger Elle ha detto...

Ho fatto la domanda più difficile?
ahah
La fortuna da principiante ;)

 
Alle 31 marzo 2015 22:23 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

Giuseppe Pionca, il patron, fa il suo, a testa bassa e lo fa bene, c'è complicità, fiducia. Poi c'è Tilvia, delle Città Invisibili, che segue le date e tutto il nostro piccolo management. Giovanni Dessole, amico fraterno, giornalista rubato al basket nazionale per parlare di me in giro, solo perchè mi vuole bene e perchè crede in questo disco.

 
Alle 31 marzo 2015 22:25 , Blogger Alligatore ha detto...

Una grande famigilia ... a proposito di Coraggio ai poveri il coro finale è un vero coro? Chi sono?

 
Alle 31 marzo 2015 22:25 , Blogger Elle ha detto...

Ritmo?
Pasquale se ti parte alle stelle il numero di riproduzioni di Memoir sono io che cerco di individuare il basso.
Ma mi sa che faccio prima se vengo a un concerto e ti ascolto mentre lo suoni :(

 
Alle 31 marzo 2015 22:26 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

ahahah... si certo che è un coro vero

 
Alle 31 marzo 2015 22:27 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

sono tre miei amici e compaesani, ne approfitto per salutarli: Gainfranco Solinas, Emanuele Sechi e Stefano Buscarinu…tutti cognomi austriaci come puoi notare:)

 
Alle 31 marzo 2015 22:28 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

Brava Elle….proposta accolta

 
Alle 31 marzo 2015 22:29 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, ti chiedevo se è vero, perché la settimana scorsa, Maria Devigili, intervistata qui, mi aveva raccontato che in un pezzo dove sembrava ci fosse un coro, era lei con la febbre e qualche amplificazione ;)

 
Alle 31 marzo 2015 22:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Magari un giorno verremo a sentirti live veramente ... non è una cosa così impossibile ;)

 
Alle 31 marzo 2015 22:30 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

le faccio anch'io quelle cose, ma a questo giro avevamo voci vere e mi servivano delle pronunce autentiche

 
Alle 31 marzo 2015 22:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, certo, voci del posto ...

 
Alle 31 marzo 2015 22:31 , Blogger Elle ha detto...

Un po' come il sintetizzatore chitarra basso individuato da me...

 
Alle 31 marzo 2015 22:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Copertina complessa, ma anche semplice, con queste foto, tante foto … di chi è opera e come è nata?

 
Alle 31 marzo 2015 22:31 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

spero di venire anch'io dalle vostre parti, ho un editore veronese, David Bonato, che ci darà una mano per il "continente"

 
Alle 31 marzo 2015 22:32 , Blogger Elle ha detto...

No, dico, quello che sembra può essere tutto e niente se non di più.

 
Alle 31 marzo 2015 22:32 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

copertina quindi...

 
Alle 31 marzo 2015 22:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora tu qui, o noi giù, ci incontreremo dal vivo, dopo 3 interviste virtuali ...

 
Alle 31 marzo 2015 22:33 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

L'ha fatta Andrea Salvi, di AndOne Lab, una società di bergamo. Desvelos aveva già lavorato più volte con lui in passato, è una collaborazione proposta dall'etichetta. Lo dico intanto per pararmi il culo con tutti gli amici grafici sardi:) ma soprattutto per riconoscere il merito a Desvelos.

 
Alle 31 marzo 2015 22:33 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

Ne abbiamo fatto diverse. La prima per me era troppo nordica, austera, poi abbiamo cambiato le foto, pescando tra foto più personali e ne è uscito questo mosaico bianco, grigio e blu. E' una copertina di concetto ma dà anche il senso di artigianalità, mi sembra che vesta bene il disco.

 
Alle 31 marzo 2015 22:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Infatti, pensavo a foto personali, che vedo e immagino tali ...

 
Alle 31 marzo 2015 22:36 , Blogger Elle ha detto...

L'ho già detto che mi piace, ma lo ripeto.
E le foto sono tutte sottosopra!

 
Alle 31 marzo 2015 22:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Per questo ti piacciono Elle, perché sono tutte sottosopra :)

 
Alle 31 marzo 2015 22:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Come e dove presenterai l’album? …

 
Alle 31 marzo 2015 22:38 , Blogger Elle ha detto...

Sì, Alli.. sembra astratto e poi invece uno ci si perde a capire e cercare ;)

 
Alle 31 marzo 2015 22:40 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

Concerti…
Abbiamo già fatto due date in casa, una a Sassari e una a Nulvi. L'idea è stata di mostrare le due versioni di spettacolo che porterò in giro, elettrico (siamo in 4) e acustico (in 2). L'elettrico è fedele al disco, con le programmazioni, le tastiere, le distorsioni. L'acustico è il disco, però riarrangiato in chiave folk, una roba raffinata, credo e spero. Ora andiamo a Cagliari, poi Alghero, Olbia, solo date sarde al momento ma tutti posti molto belli:)

 
Alle 31 marzo 2015 22:42 , Blogger Elle ha detto...

Sì, Alli.. sembra astratto e poi invece uno ci si perde a capire e cercare ;)

 
Alle 31 marzo 2015 22:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, strarò attento alle prossime date, lì, o sul continente :)

 
Alle 31 marzo 2015 22:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: una domanda che non ti ho fatto, un appello, un saluto a qualcuno, qualcosa che non abbiamo detto o qualcuno che non abbiamo ricordato, da fare assolutamente … troppe cose?

 
Alle 31 marzo 2015 22:45 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

Intanto salutiamo e ringraziamo te;) Speravo potessimo rifare una chiacchierata telematica come qualche anno fa e sono contento che ti sia interessato al disco, a questo ritorno, ci contavo davvero.

 
Alle 31 marzo 2015 22:46 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

e grazie a Elle per aver partecipato attivamente alla chiacchierata

 
Alle 31 marzo 2015 22:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie a te, è stato un vero piacere.

 
Alle 31 marzo 2015 22:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie di aver accettato, e di esserti rituffato in palude...

 
Alle 31 marzo 2015 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna a Pasquale Demis Posadinu.

 
Alle 31 marzo 2015 22:51 , Blogger Elle ha detto...

Grazie a voi per la musica.
A presto!
Buonanotte e buon viaggio ;)

 
Alle 31 marzo 2015 22:51 , Blogger Pasquale Demis Posadinu ha detto...

in palude si sta bene…
grazie ancora
un abbraccio
notte
-p-

 
Alle 2 aprile 2015 15:55 , Blogger Ernest ha detto...

:-)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page