martedì 12 agosto 2014

Allegro non troppo, se non vedo bisce ....

In quasi duemila km di bici, quest'anno non mi è mai capitato di vedere un serpente. Non ne sento il bisogno, sia chiaro, ma la cosa è preoccupante. Sarà la pioggia e il freddo di questa strana estate (noi rettili adoriamo il caldo), ma è quasi impossibile non averne visto manco mezzo. Ho incontrato una lepre, che se l'è data a gambe levate (dovevate vederla come zampettava nel campo di viti), e uno scoiattolo, anche lui veloce nel salire sull'albero e sparire come magicamente era comparso, ma niente bisce. Un paio di topi. Sì, dei bei rattoni, predatori di bisce, in effetti. Molti ramarri (la tradizione popolare dice che, dove c'è un ramarro c'è anche il serpente, ma io non ne ho visti), molte lucertole, anche piccolissime, cavallette e farfalle ... 
Gli anni scorsi ne vedevo di serpenti: lenti nell'attraversare mentre arrivavo in bici, con il loro strano modo di muoversi che non capisci mai dove vogliono andare (ed è questo che fa impressione), neri, anche lunghi un paio di metri, o grigi, piccoletti. Ne vedevo un sacco schiacciati dalle auto, la loro espressione terribile prima di morire (se un serpente vi fa impressione da vivo, dovreste vederlo da morto... la morte in persona, terribile), ma quest'anno mi manca pure questa esperienza. Ripeto, non ne sento il bisogno, ma lancio l'allarme ecologico. E voi? Ne avete visti? ...

Etichette: , , , , , , , , , , , , , , ,

29 Commenti:

Alle 12 agosto 2014 14:52 , Blogger Elle ha detto...

Mai visto uno in vita mia.
Ma ho visto un alligatore ;)
Io, invece, son contenta quando vedo qualche farfalla (sempre più rara), perché la loro assenza mi sembra sintomo di fine del mondo.
Se sparissero i piccioni, invece..

 
Alle 12 agosto 2014 16:27 , Blogger m4ry ha detto...

Qui da me, in campagna, ce ne sono...e comunque, è indubbio che qualche stravolgimento sia in corso...tempo pazzo, persone pazze, politica pazza, calcio pazzo..tutto pazzo..ma non di un pazzo bello, di un pazzo proprio brutto...
Ti abbraccio Alli :*

 
Alle 12 agosto 2014 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

@Elle
Mai visto un serpente?... ma un alligatore sì ;)
Le farfalle, in particolare quelle colorate, le vedo spesso nei miei giri in bici (ma anche loro meno).
@M4ry
Sì, questa estate, così piena di pioggia, lo testimonia ... il mondo sta impazzendo, voglio scendere ;)
Grazie, a te...

 
Alle 13 agosto 2014 00:11 , Blogger Silvia Pareschi ha detto...

Ma non erano le bisce a predare i topi?

 
Alle 13 agosto 2014 00:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Chiapperi è vero...come ho fatto a sbagliare? Troppo sole ;)
p.s.
... e ne ero proprio convinto.

 
Alle 13 agosto 2014 07:31 , Blogger Kylie ha detto...

Non frequento posti a rischio ma in effetti non ne ho mai sentito parlare quest'anno. Sarei curiosa di sapere che fine hanno fatto.

Baci

 
Alle 13 agosto 2014 07:56 , Blogger nonno enio ha detto...

anch'io nel mio vagare in bici ho incontrato uno scoiattolino che attraversava la strada velocemente e facendo la coclabile lungo il fiume ho visto pure un paio di conigli...

 
Alle 13 agosto 2014 08:27 , Blogger Charlie Brown ha detto...

qui di bisce ne abbiamo a vagoni, se vuoi te ne spedisco qualcuno

 
Alle 13 agosto 2014 15:35 , Blogger Alligatore ha detto...

@Kyl
Sì, sì, quest'anno nessuno ne parla...
@Nonno enio
Sono incontri inaspettati, quindi belli ... la lepre che salta e corre è un'immagine da cartone animato (dal vivo è davvero così).
@Charlie Brown
Ah, ah, ah, ma dove vivi? ... no, grazie, non bisogna spostare gli animali dal lor habitat :)

 
Alle 13 agosto 2014 17:25 , Blogger Berica ha detto...

Nessuna traccia nemmeno di Sir Biss e Kaa...

 
Alle 13 agosto 2014 17:51 , Blogger redcats ha detto...

Sono migrati tutti a Roma

 
Alle 13 agosto 2014 18:31 , Blogger Cristina Deboni ha detto...

Alcuni giorni fa ne ho visto uno piccolino mentre ero intenta a scattare una foto lungo l'Adige…sembrava un cucciolo perché era molto fine e corto… passa dall'Adige e avrai il tuo serpente dell'anno! ; ) ciao Cri

 
Alle 13 agosto 2014 18:36 , Blogger giovanotta ha detto...

devo sconfessare Redcats :) io che abito in periferia ho visto -nel tempo- al massimo un paio di serpentelli, ma sicuramente lei alludeva a quelli nei pressi del Parlamento e Palazzo Chigi..

 
Alle 13 agosto 2014 18:40 , Blogger Alligatore ha detto...

@Berica
... ah, no? ;)
@Redcats
Davvero? ... ma anche in città?
@Cristina
Bello questo incontro, direi magico come i serprenti di Bruno Bozzetto. Be', non frequento con la bici la città e i dintorni, ma grazie della segnalazione...

 
Alle 13 agosto 2014 18:41 , Blogger Alligatore ha detto...

@Giovanotta
Ha, ah, ah, ho capito...

 
Alle 13 agosto 2014 18:43 , Blogger Anna Bernasconi ha detto...

Mai avvistati animali striscianti durante le mie passeggiate... A parte una quest'anno, proprio un bel bisciolone! :-D

 
Alle 13 agosto 2014 21:56 , Blogger Sole ha detto...

Bisce da me poche, sempre esistite poche. In compenso, nel mio giardino di periferia cittadina, ma pur sempre campagna, ci sono scoiattoli, ricci, gatti selvatici, rane e leprotti. E' ritornata la ghiandaia, e pure i corvi. Ci sono molti aironi cinerini: solitamente popolano la costa, le paludi e la laguna, ora si sono avvicinati alla pianura interna...credo che la ricerca del cibo sia il motivo. Mi è giunta notizia che ci sono fossati che hanno gamberetti di acqua dolce, nel paese vicino al mio, e questa è la notiziona ecologica che mi rincuora! erano spariti, sapevo della loro esistenza solo dagli aneddoti degli zii che li pescavano...quindi Alli...saran sparite le bisce, ma ci sono tanti altri animali che popolano le nostre terre! (voglio essere positiva, e non catastrofista ;) ).

 
Alle 13 agosto 2014 22:05 , Blogger Alligatore ha detto...

@Anna
Allora si sono spostati da te :)
@Sole
Sì, concordo (in parte), con questo tuo essere positiva: ci sono un sacco di altri animali di "ritorno" (sul mio monte Baldo, anche l'orso), ma ho trovato strano, non vedere manco un serprente quest'anno (certo, il freddo e la pioggia, hanno pesantemente influito), ma manco uno schiacciato?

 
Alle 13 agosto 2014 22:05 , Blogger Cri ha detto...

I di bisce non ne ho mai viste, però sì vedo molte meno farfalle, meno lucciole e come ben sai, meno api... Che tristezza caro Alli, davvero l'unico animale che meriterebbe l'estinzione è proprio l'uomo!

 
Alle 13 agosto 2014 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, su questo punto concordo con te... ma le bisce, quest'anno, da me non si sono proprio viste... ed è strano. Forse solo un caso.

 
Alle 14 agosto 2014 09:09 , Blogger Sarah ha detto...

Se fossi stata (come tutte le mie precedenti estati) nella mia terra, ora ne avrei incontrati a decine Ally. In questa città vedo solo serpi umane :)
p.s. Il freddo può averne ritardato il risveglio dal letargo?!

 
Alle 14 agosto 2014 11:15 , Blogger Serena S. Madhouse ha detto...

con tutti i pesticidi, con la carenza di cibo.. io ho visto una biscia che faceva fatica a risalire da uno stagno in cui era nadata a bere, povera bestia che fatica si deve fasre quando si striscia... quest'anno però è stata la sola, neanche una vipera, di solito due incontri ogni estate li faccio... visto un lepre ma in Corsica, e un bellissimo cervo qui vicino, di sicuro era andato in qualche orto a mangiare..Invece, cosa stranissima, un giorno abbiamo visto tantissime piane in volo (saranno state più di 30) formavano una nuovalo scura, volavano in cerchio, e sono arrivate fin sopra le nubi, forse superando i 2000 metri...penso che dopo la sciame gigantesco di vespe, visto a primavera, questa sia stata la cosa più incredbile e sconvolgente che la Natura mi abbia offerto..

 
Alle 15 agosto 2014 20:27 , Blogger Astrolabia ha detto...

Fortunatamente no, Alli.
Ne sono alquanto spaventata.

Bacini

 
Alle 16 agosto 2014 18:26 , Blogger Alligatore ha detto...

@Sarah
Già, le serpi umane :)
Direi che il freddo e la pioggia hanno influito, magari anche sulla riproduzione, e per questo non ne ho viste.... manco una.
@Serena
Tu confermi questa strana carenza di serpi, e che assistiamo a fenomeni strani riguardo la natura... che non è immutabile, certo, ma sta prendendo delle botte paurose dall'animale uomo (pesticidi, cibo, onde elettromagnetiche...).
@Astrolabia
Diciamo che anche a me fanno spavento, ma 4-5 incontri all'anno gli ho sempre avuti... quest'anno zero, dico zero.
Bacini.

 
Alle 17 agosto 2014 14:16 , Anonymous Daniele Verzetti Rockpoeta® ha detto...

No, ma ammetto di non essere peraltro neanche andato in zone dove potevo incontrarne. Va però sottolineato, a mio avviso, come l'allarme che lanci non sia così privo di senso: io ricordo quando ero ragazzo che negli anni settanta c'era ogni estate l'allarme per le vipere con il conseguente consiglio di avere anche con sé il siero antivipera nel caso di un morso. Oggi oramai non se ne parla più al punto che secondo me se fermiamo 100 giovani tra 16 ed i 20 anni e chiediamo loro se sanno cos'è o che animale sia una vipera non so quanto saprebbero rispondere correttamente dato che di fatto di questo serpente non si parla più. Così per le bisce, ed aggiungerei anche un altro animale che non c'entra con quelli di cui tu parli ma ugualmente particolare ed anch'esso quasi sparito: il riccio (non di mare).

 
Alle 17 agosto 2014 23:57 , Anonymous Aldievel ha detto...

Ne ho trovata una di almeno un metro in una rotoballa proprio qualche giorno fa. Vive non ne ho viste ma di solito in questi periodi ce ne sono.

Ciao Ally!

 
Alle 18 agosto 2014 01:23 , Blogger Alligatore ha detto...

@Daniele
Come sempre ricco di spunti (è vero, anche i ricci, i ricci di strada, sono molto meno presenti). Vero che un tempo si faceva un gran parlare del siero anti-vipera (chi andava in montagna, fino a qualche anno fa, non poteva fare a meno di prenderlo su, poi si disse che poteva pure essere controproducente, e non se ne parlò più, e anche di vipere, se ne sente meno parlare). Vero, i ragazzi di oggi, sono meno informati sull'animale vipera...
@Aldievel
Ora che mi ci fai pensare, il periodo per vederne di più è maggio/giugno e poi settembre (quando sono in amore, e quando stanno pensando al letargo), maggio/giugno è stato freddo e piovoso, quindi erano dentro nelle tane, vedremo a settembre...
Sì, dalle mie parti, ne vedevo di così lunghi ... da un metro in su, anche due quelli neri (brutta fine nella rotoballa, povero serpente).

 
Alle 18 agosto 2014 21:09 , Blogger Sole ha detto...

Terzo tentativo di risposta ;)vediamo se va!!! dicevo: non vedo serpi da molto tempo...diciamo che non mi faccio mancare nessun altro animale...
Tutto non funziona più secondo natura...questo il problema. Gli alberi che crescevano a certe latitudini ora si sono "alzati" di quota. Lo stesso per altre varietà di piante e erbette varie...gli animali quindi per nutrirsi migrano. Ci troviamo giardini zeppi di piante esotiche che necessitano di essere trattate. Se ci impegnassimo, nel nostro piccolo, ad amare ciò che la nostra latitudine potrebbe offrire, sarebbe molto più facile anche per i nostri amici animali. Per esempio: melograno, nocciolo, prugne gocciadoro e tante altre varietà locali non abbisognano di trattamenti. Crescono e nutrono insetti e uccelli, che a loro volta nutrono altri animaletti, etc etc... Noi a casa piantiamo in vaso e poi interriamo queste piante che sono facili da coltivare!
Altra cosa: le nutrie. Da noi stanno rovinando gli argini dei fiumi creando delle gallerie sotterranee che permettono le infiltrazioni dell'acqua e rendono meno la funzionalità e lo scopo liberate dagli allevamenti pro-pelliccia, sono degli esserini che non sono autoctoni ma si sono impadroniti delle nostre zone! e quindi anche qui, l'uomo ha fatto un passo errato.
Io miro a un mondo a dimensione naturale. Inizio io, poi contagio il vicino di casa,poi il mio amico, il collega ...dobbiamo far decadere la supremazia dell'uomo e arrenderci alla natura (ci facciamo parte, eccome, ma assieme a tutto il resto!).
Bene: un bel curry di idee messe lì! ;) scusa il caos!

 
Alle 18 agosto 2014 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Felice che sia arrivato il messaggio Sole, messaggio che condivido in toto, aggiungendo due cose:
1. Non comprate frutta e verdura fuori stagione, è errato (oltre che costoso);
2. I piccoli passi, il contagio del vicino vanno benissimo, ma da soli non bastano, serve un cambiamento radicale, e con i piccoli passi faremo poco (anche se bene), perché dall'altra parte sono agguerriti, distruggono tutto alla velocità della luce...

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page