giovedì 6 febbraio 2014

Due parole con i Junkfood



Copertina magnifica, che fa la sua figura qui in palude, ad annunciare i Junkfood, presto ospiti su questi schermi. È il primo passaggio per loro, qui portano la loro seconda prova, The Cold Summer Of The Dead, titolo affascinante, in linea con le trame sonore che riescono a dar vita. Un titolo che prende spunto dall’ultimo verso della famosa poesia di Giovanni Pascoli, Novembre: … è l’estate fredda dei morti. La lirica, come saprete, è ambientata durante la cosiddetta estate di San Martino, quando un illusorio caldo estivo, lascia il posto alla brutta stagione. Taglio brutale, netto, dai lugubri presagi per la natura.
The Cold Summer Of The Dead, è stato registrato proprio in quel periodo (alle Officine Meccaniche di Milano da Tommaso Colliva), pigiando sul tasto dark di quei giorni, un carnevale senza speranza. È così il disco, otto sorprendenti tracce sonore di rock di ottima fattura elettronica. Non a caso le due etichette coinvolte nel progetto sono la Trovarobato e la Blinde Proteus, dietro alle quali ci sono musicanti sulla stessa lunghezza d’onda (Mariposa e Simona Gretchen). I quattro Junkfood, talentuosi giovani musici dalle svariate esperienze, non potevano trovare di meglio (qui per assaggiarli). Inevitabile il salto in palude. Pronti?  
Pronti?
PERCONOSCERLI MEGLIO 

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

126 Commenti:

Alle 6 febbraio 2014 21:32 , Anonymous junkfood ha detto...

eccoci!

 
Alle 6 febbraio 2014 21:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Benvenuti in palude Junfood...

 
Alle 6 febbraio 2014 21:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Junkfood, mi sono mangiato la k ;)

 
Alle 6 febbraio 2014 21:34 , Anonymous junkfood ha detto...

non ti preoccupare :-)
grazie dell'ospitalità

 
Alle 6 febbraio 2014 21:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Direi giornata ideale per parlare del vostro disco, non è l'estate di S.Martino, ma ci assomiglia ... una bella giornata di sole, e le nuvole incombenti per i prossimi giorni.

 
Alle 6 febbraio 2014 21:35 , Anonymous junkfood ha detto...

sì, ricorda abbastanza il clima di quei giorni

 
Alle 6 febbraio 2014 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

... e allora parliamone.

 
Alle 6 febbraio 2014 21:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Faccio partire il cd e vado con le domande, ok?

 
Alle 6 febbraio 2014 21:36 , Anonymous junkfood ha detto...

e allora daje :-)

 
Alle 6 febbraio 2014 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Parttito, e allora vi chiedo: come è nato?

 
Alle 6 febbraio 2014 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è nato The Cold Summer Of The Dead?

 
Alle 6 febbraio 2014 21:43 , Blogger junkfood ha detto...

volevamo che il successore di transience fosse più coeso e maggiormente indirizzato verso il mood che stava emergendo dalle composizioni ancora grezze e che - secondo noi - trova piena rappresentazione in cold summer of the dead. dal punto di vista produttivo volevamo rimanere fedeli alla nostra prassi abituale (registrazione in presa diretta) pur lasciandoci aperta la possibilità di sfruttare maggiormente che in passato le potenzialità di uno studio di registrazione di prim'ordine. pertanto la scelta è ricaduta in maniera abbastanza naturale su Tommaso, che aveva già familiarità con la nostra musica e aveva già lavorato separatamente con alcuni di noi. e sulle officine meccaniche di milano

 
Alle 6 febbraio 2014 21:44 , Blogger Elle ha detto...

Giusto in tempo per la prima risposta!
Ciao a tutti, ci sono anche io tra sole fasullo e nuvole minacciose!

 
Alle 6 febbraio 2014 21:45 , Blogger junkfood ha detto...

ciao elle, benvenuta!

 
Alle 6 febbraio 2014 21:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Elle ;)*

 
Alle 6 febbraio 2014 21:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questo titolo? ... anche se ho già spiegato in parte...

 
Alle 6 febbraio 2014 21:52 , Blogger junkfood ha detto...

per degli improvvisatori, spazio e tempo sono coordinate imprescindibili, specie in una registrazione. è radicata in noi la credenza che, al variare di uno di questi elementi, pur con le stesse composizioni, il risultato sarebbe stato inevitabilmente diverso. è molto importante e significativo per noi poter inscrivere ed esplicitare nel titolo e nella cornice del disco questi dati, che sono assolutamente fondanti dell'album stesso.da qui il richiamo alla poesia

 
Alle 6 febbraio 2014 21:53 , Blogger junkfood ha detto...

inoltre, la possibilità di utilizzare immagini e suggerimenti (quali quelli di "novembre") ci aiuta ed instrada nel fare musica e nel restituire un affresco più coerente e, se vogliamo, urgente.

 
Alle 6 febbraio 2014 21:54 , Blogger Alligatore ha detto...

The Cold Summer Of The Dead

 
Alle 6 febbraio 2014 21:54 , Blogger junkfood ha detto...

:-)

 
Alle 6 febbraio 2014 21:56 , Blogger Alligatore ha detto...

... l’estate fredda dei morti, sicuramente l'immagine poetica è forte, ed è molto lo spazio per improvvisare, creare, costruendo trame sonore su quella scia.

 
Alle 6 febbraio 2014 21:56 , Blogger junkfood ha detto...

sì, noi siamo stati un po' più prolissi :-D

 
Alle 6 febbraio 2014 21:57 , Blogger junkfood ha detto...

quindi ti (vi) è piaciuto?

 
Alle 6 febbraio 2014 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Be', sì, la musica e il formato cd lo esigevano...

 
Alle 6 febbraio 2014 21:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, mi è piaciuto, e poi vi dico le mie preferite, e anche Elle, forse ...se l'ha ascoltato.

 
Alle 6 febbraio 2014 21:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Ma andiamo con ordine...

 
Alle 6 febbraio 2014 21:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è stata la genesi del cd, dall’idea iniziale alla sua realizzazione finale?

 
Alle 6 febbraio 2014 22:02 , Blogger junkfood ha detto...

abbiamo radunato le composizioni che ci sembravano più pertinenti al discorso che volevamo fare con questo disco. poi le abbiamo rielaborate come un unicum, cercando di dargli uno svolgimento il più narrativo possibile, intervenendo anche massicciamente sugli arrangiamenti

 
Alle 6 febbraio 2014 22:03 , Blogger junkfood ha detto...

dopo le registrazioni, il missaggio e la masterizzazione, abbiamo contattato un'artista le cui foto ci piacevano molto per sviluppare l'artwork con un grafico di fiducia di trovarobato di nome paolo masiero che lavora per uno studio di grafica fichissimo di bologna, housatonic

 
Alle 6 febbraio 2014 22:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Qualche episodio che è rimasto nella memoria durante la lavorazione del disco?

 
Alle 6 febbraio 2014 22:06 , Blogger junkfood ha detto...

beh, per fare un esempio, a causa di un malinteso ci siamo presentati alle officine senza batteria :-)
fortunatamente con tommaso sono problemi che si risolvono in un quarto d'ora

 
Alle 6 febbraio 2014 22:07 , Blogger junkfood ha detto...

oppure potrei parlarti dell'ostello cinese dove risiedevamo...

 
Alle 6 febbraio 2014 22:07 , Blogger Elle ha detto...

Anche a me piace. Le canzoni dopo ;)

 
Alle 6 febbraio 2014 22:09 , Blogger Alligatore ha detto...

Ostello cinese? ... bello? Lo consigliereste? Qualità/prezzo? ;)

 
Alle 6 febbraio 2014 22:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, Elle, tra poco la domanda sui pezzi prefetiti (io gli ho già pronti).

 
Alle 6 febbraio 2014 22:10 , Blogger junkfood ha detto...

qualità e prezzi bassissimi. ma c'era una mensa clandestina nel seminterrato i cui effluvi ci facevano stare malissimo, mentre al piano superiore, rumori di utensili tutta la notte

 
Alle 6 febbraio 2014 22:11 , Blogger junkfood ha detto...

consigliatissimo

 
Alle 6 febbraio 2014 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Magari i rumori vi hanno ispirato qualche suono del disco ...

 
Alle 6 febbraio 2014 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Se questo vostro cd fosse un concept-album su cosa sarebbe? …

 
Alle 6 febbraio 2014 22:13 , Blogger junkfood ha detto...

ci ha decisamente aiutato nel restituirvi quel disagio che volevamo aleggiasse sul disco. per questo abbiamo disdetto al Carlton :-)

 
Alle 6 febbraio 2014 22:14 , Blogger junkfood ha detto...

beh, in un certo qual senso lo è, un concept

 
Alle 6 febbraio 2014 22:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Doppiamente conveniente ;)

 
Alle 6 febbraio 2014 22:15 , Blogger Elle ha detto...

Le storie con gli ostelli di mezzo acquistano un fascino particolare..

 
Alle 6 febbraio 2014 22:15 , Blogger junkfood ha detto...

diciamo di sì ;-)

 
Alle 6 febbraio 2014 22:17 , Blogger Alligatore ha detto...

Diciamo di sì, che è un concept?

 
Alle 6 febbraio 2014 22:19 , Blogger junkfood ha detto...

non come lo intendono nel power ma, sì, diciamo di sì. quantomeno nel suono e nelle intenzioni. ovviamente, trattandosi di musica strumentale, ti devi fidare ;-)

 
Alle 6 febbraio 2014 22:19 , Blogger junkfood ha detto...

*power metal

 
Alle 6 febbraio 2014 22:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, non ci sono le parole, ma ci può essere un tema portante, e delle variazioni sul tema ... tema ispirato da Pascoli ;)

 
Alle 6 febbraio 2014 22:21 , Blogger junkfood ha detto...

ecco, allora, dal punto di vista tematico (musicalmente parlando) non ci sono reprise, se non nell'apertura e nella chiusura del disco

 
Alle 6 febbraio 2014 22:21 , Blogger junkfood ha detto...

ma quel tipo di operazione non ci interessava

 
Alle 6 febbraio 2014 22:22 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è qualche brano che preferite? Qualche brano del quale andate più fieri di The Cold Summer Of The Dead? … che vi piace di più fare live?

 
Alle 6 febbraio 2014 22:24 , Blogger junkfood ha detto...

è un po'come scegliere tra i figli :-)

 
Alle 6 febbraio 2014 22:25 , Blogger Alligatore ha detto...

Capisco ...

 
Alle 6 febbraio 2014 22:25 , Blogger junkfood ha detto...

diciamo che alcuni pezzi necessitano di un equipaggiamento tecnico di un certo tipo a livello di amplificazione. perciò, a seconda di dove suoniamo, capita talvolta che alcuni brani restino fuori dalla scaletta per ragioni diciamo tecniche

 
Alle 6 febbraio 2014 22:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora dico le mie, da ascoltatore ...

 
Alle 6 febbraio 2014 22:26 , Blogger junkfood ha detto...

spara!

 
Alle 6 febbraio 2014 22:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Insieme ad Elle, e vediamo se c'è sintonia ;)
Pronta Elle?

 
Alle 6 febbraio 2014 22:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Le mie preferite: Days Are Numbered, Below The Belt e The Maze

 
Alle 6 febbraio 2014 22:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Sentiremo dopo quelle di Elle ... se non è saltato il collegamento.

 
Alle 6 febbraio 2014 22:30 , Blogger Elle ha detto...

HO perso il mio commento!! :(

 
Alle 6 febbraio 2014 22:31 , Blogger junkfood ha detto...

gli episodi più duri, forse

 
Alle 6 febbraio 2014 22:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Sono un duro, dal cuore tenero ;)

 
Alle 6 febbraio 2014 22:32 , Blogger junkfood ha detto...

tipo il tronky: croccante fuori, morbido dentro :-)

 
Alle 6 febbraio 2014 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah, tipo quello, sì...

 
Alle 6 febbraio 2014 22:34 , Blogger Elle ha detto...

Days are numbered, On canvas, The quiet Sparkle, As one, Below the belt, In circles..
Avevo scritto queste, cioè quasi tutte, quindi a me piace tutto ;)
E poi ho scritto che per me è un concept sullo scrivere e leggere (e rivedere per immagini) la propria vita, per capire se stessi.

 
Alle 6 febbraio 2014 22:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Direi impeccabile Elle...

 
Alle 6 febbraio 2014 22:36 , Blogger junkfood ha detto...

così ci accolli delle responsabilità non da poco: speriamo di esserne all'altezza :-)

 
Alle 6 febbraio 2014 22:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Entrando nel dettaglio, delle mie scelte, la prima mi ricordava certe cose di un gruppo che mi piaceva un sacco, come i Thin White Rope... non so se conosete...Poi sìì, Below the Belt è durissima...in The Maze mi piace l'uso dei fiati, del resto molto presenti in tutto il cd, che, come dice Elle, è bello dalla testa alla coda.

 
Alle 6 febbraio 2014 22:39 , Blogger junkfood ha detto...

putroppo non conosciamo, ma recupereremo

 
Alle 6 febbraio 2014 22:39 , Blogger junkfood ha detto...

putroppo non conosciamo, ma recupereremo

 
Alle 6 febbraio 2014 22:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd è uscito con Trovarobato Parade/Blinde Proteus, nomi cult nell’underground italico, gente con la musica nel sangue a 360° Come è nata questa collaborazione? Come vi siete incontrati e come è stato lavorare con loro?

 
Alle 6 febbraio 2014 22:41 , Blogger junkfood ha detto...

e per quanto gli aspetti più "ambient"? come ti/vi sono sembrati?

 
Alle 6 febbraio 2014 22:41 , Blogger junkfood ha detto...

ok, prima rispondiamo alla tua :-)

 
Alle 6 febbraio 2014 22:42 , Blogger Elle ha detto...

Nemmeno io li conosco. A me bastano i Junkfood, che saranno all'altezza ;)

 
Alle 6 febbraio 2014 22:45 , Blogger junkfood ha detto...

anche il disco precedente era uscito con trovarobato. a loro ci lega un'amicizia ormai di lunga data, senza contare che alcuni di noi figurano anche in altri dischi di trovarobato. specialmente simone cavina (nostro batterista) suona regolarmente con IOSONOUNCANE e, all'occorrenza, anche negli stessi mariposa. per quanto riguarda simona, il fatto che 2/4 di noi siano faentini spiega più o meno tutto :-) ci conosciamo da una vita, e quando simona ha deciso di fondare blinde la cosa era praticamente già decisa, visto che è sempre stata fan di questo progetto

 
Alle 6 febbraio 2014 22:45 , Blogger junkfood ha detto...

grazie Elle, troppo gentile

 
Alle 6 febbraio 2014 22:47 , Blogger Alligatore ha detto...

On Canavas e The Quiet Sparkle mi sembrano i pezzi più "ambient" ... direi ottimi, rilassati/rilassanti, più positivi, a tratti filmici ...

 
Alle 6 febbraio 2014 22:48 , Blogger junkfood ha detto...

beh, su "the quiet sparkle" ci sentiamo di dissentire... :-D

 
Alle 6 febbraio 2014 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Ha degli aspetti dar, sicuramente ...

 
Alle 6 febbraio 2014 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

dark

 
Alle 6 febbraio 2014 22:51 , Blogger Elle ha detto...

Bravo Alli, hai fatto bene a rispondere, perché io non avevo nemmeno capito la domanda. Adesso mi sono fatta un'idea, direi che l'ambient completo è: canzoni rilassanti e canzoni dure, perché dopo aver sorseggiato il whiski pensierosi davanti al fuoco acceso, spaccare il bicchiere sui mattoni del camino fa parte dell'opera di rilassamento e raccoglimento ;)

 
Alle 6 febbraio 2014 22:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche con lo Jager si può fare Elle ;)

 
Alle 6 febbraio 2014 22:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Copertina molto semplice, e allo stesso tempo molto complessa, con questo volto di donna di profilo, con dei rami che si rispecchiano (o forse è lei innervata da questi rami). Insomma, una copertina da interpretare…

 
Alle 6 febbraio 2014 22:54 , Blogger junkfood ha detto...

ci piace anche immaginarlo in situazioni tutt'altro che rilassate, tipo un thriller psicologico e un sci-fi metafisico alla dick

 
Alle 6 febbraio 2014 22:54 , Blogger Elle ha detto...

(no, oramai lo Jäger lo bevo dalla bottiglia, devo aspettare di scolarla per romperla..)
Ecco, bravo, i nervi della donna sono i nostri percorsi mentali, l'avevo detto, io!
Piace molto anche a me la copertina.. dark-riflessivo ;)

 
Alle 6 febbraio 2014 22:57 , Blogger junkfood ha detto...

è di un'artista ungherese che abbiamo visto su deviantart di nome Kinga Megyesi

 
Alle 6 febbraio 2014 22:58 , Blogger junkfood ha detto...

ci è sembrata subito perfetta e l'abbiamo contattata

 
Alle 6 febbraio 2014 22:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Ma è nata appositamente per il cd? ... oppure era un'immagine già creata e voi l'avete scelta?

 
Alle 6 febbraio 2014 23:01 , Blogger junkfood ha detto...

esisteva già. l'abbiamo acquistata, insieme ad un'altra immagine simile che abbiamo usato nella serigrafia del cd (compare, rimaneggiata, nella cover della nostra pagina fb in questo momento)

 
Alle 6 febbraio 2014 23:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, è quella che compare sul cd stesso, se non ho capito male...

 
Alle 6 febbraio 2014 23:02 , Blogger junkfood ha detto...

il mood, dato soprattutto dal capo reclinato della ragazza, e gli elementi vegetali ci sono sembrati perfetti per il disco ed il titolo

 
Alle 6 febbraio 2014 23:03 , Blogger junkfood ha detto...

esattamente. lo dicevo per Elle perchè è molto probabile che non abbia ancora la copia fisica del cd (non c'ha le tue bazze :-) )

 
Alle 6 febbraio 2014 23:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah, sì, si vede nel vostro FB, ed Elle lo ha visto, perché ha messo Mi piace al post su questa intervista...
Grazie Elle ;)*

 
Alle 6 febbraio 2014 23:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Come e dove avete presentato/presenterete l’album? …

 
Alle 6 febbraio 2014 23:05 , Blogger junkfood ha detto...

:-)

 
Alle 6 febbraio 2014 23:07 , Blogger junkfood ha detto...

La prima data confermata è su brescia, anche se la presentazione ufficiale dovrebbe essere al TPO di bologna. sulle date, pubblicheremo a breve un dispaccio con i primi concerti

 
Alle 6 febbraio 2014 23:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Staremo attenti ai vostri spazi web allora...

 
Alle 6 febbraio 2014 23:09 , Blogger junkfood ha detto...

abbiamo una curiosità: vorremmo sapere da elle come ha saputo di noi, data la nostra scarsa fama. o anche dall'alligatore, qualora non fosse stato contattato dal nostro ufficio stampa :-)

 
Alle 6 febbraio 2014 23:10 , Blogger Elle ha detto...

Non ho le bazze però ho fb quindi ho visto e mi piace ;) Stavo cercando altre opere di Kinga Megyesi ma ovunuqe arrivo mi dice che la pagina non esiste più.. s'è data alla macchia dopo il vostro cd??? (che avrò, vedrete ahahaheheheahuu)

 
Alle 6 febbraio 2014 23:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Qui in palude arriva sempre la migliore musica, non posso svelare le mie fonti ... Elle passa spesso di qui, quindi ...

 
Alle 6 febbraio 2014 23:12 , Blogger Elle ha detto...

Io bazzico sempre qui in palude, ricevo gli aggiornamenti del Blog dell'Alligatore e aspetto le sue interviste perché di qui passa sempre bella gente e ottima musica ;) (dopo di che lo Spirito perseguita gli intrepidi musicanti su fb..)

 
Alle 6 febbraio 2014 23:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Direi che è oroginale la vostra proposta musicale, perché è prettamente strumentale ... non ci sono parole, ma solo musica. Originale, non sono molti come voi.

 
Alle 6 febbraio 2014 23:13 , Blogger junkfood ha detto...

Kinga è in una situazione psicologica un po' difficile, da quanto sappiamo. e purtroppo ha cancellato tutti i suoi lavori online e non prevede di fare più nulla di "artistico". ovviamente noi ci auguriamo che possa risolvere i suoi problemi e torni a fare altri splendidi lavori...

 
Alle 6 febbraio 2014 23:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Lo spero pure io, l'ospiterò volentieri per un'intervista in palude...

 
Alle 6 febbraio 2014 23:14 , Blogger Elle ha detto...

Ecco appunto..

 
Alle 6 febbraio 2014 23:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: una domanda che non vi ho fatto, un appello, un saluto a qualcuno, qualcosa che non abbiamo detto o qualcuno che non abbiamo ricordato, da fare assolutamente … troppe cose?

 
Alle 6 febbraio 2014 23:15 , Blogger junkfood ha detto...

Alligatore, non ti chiederemo della tua "gola profonda"... :-)

 
Alle 6 febbraio 2014 23:15 , Blogger Elle ha detto...

Scusate.. "ecco appunto" era per la musica migliore in palude.. riguardo a Kinga.. adesso capisco la sfilza di "file not found" che mi sono beccata.. risulta solo come vostra copertina! Speriamo riprenda prsto a creare..

 
Alle 6 febbraio 2014 23:15 , Blogger junkfood ha detto...

nono

 
Alle 6 febbraio 2014 23:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Nono nel senso del compositore?

 
Alle 6 febbraio 2014 23:16 , Blogger junkfood ha detto...

in primo luogo vogliamo ringraziare voi due :-)

 
Alle 6 febbraio 2014 23:17 , Blogger junkfood ha detto...

in seconda battuta i nostri splendidi collaboratori (trovarobato, sfera cubica, blinde, modernista)

 
Alle 6 febbraio 2014 23:18 , Blogger junkfood ha detto...

nono, non è troppa roba :-)

 
Alle 6 febbraio 2014 23:19 , Blogger junkfood ha detto...

ed infine invitare voi, e chiunque ci stia leggendo o ci leggerò, a venire a vederci dal vivo, che è poi la dimensione ideale in cui godere questo progetto. perciò, occhio al web!

 
Alle 6 febbraio 2014 23:19 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie a voi ragazzi, credo che abbiamo detto molto, se non tutto ...

 
Alle 6 febbraio 2014 23:20 , Blogger Elle ha detto...

Grazie a voi e alla vostra musica.

 
Alle 6 febbraio 2014 23:21 , Blogger Alligatore ha detto...

E grazie Elle ...

 
Alle 6 febbraio 2014 23:21 , Blogger junkfood ha detto...

grazie a voi, è stato davvero un piacere :-)
a presto!

 
Alle 6 febbraio 2014 23:21 , Blogger Elle ha detto...

Io oramai sono connessa, saprò dove trovarvi ;)

 
Alle 6 febbraio 2014 23:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna ai Junkfood.

 
Alle 6 febbraio 2014 23:22 , Blogger junkfood ha detto...

(non ci nasconderemo)
;-)

 
Alle 7 febbraio 2014 00:52 , Blogger Astrolabia ha detto...

Ma perché arrivo sempre quando la chat è finita? Che sfiga.
Ciao alli, ascolterò!

 
Alle 7 febbraio 2014 01:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Nottambula ;)

 
Alle 7 febbraio 2014 11:34 , Blogger A.H.V. ha detto...

Gli butterò un ascolto probabilmente! :D
Grazie della segnalazione!

 
Alle 7 febbraio 2014 13:16 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Vado a visitare il sito.
Saluti a presto.

 
Alle 7 febbraio 2014 20:39 , Blogger Alligatore ha detto...

A.H.V.
Prego, vedrai che ti piaceranno...
@Cavaliere Oscuro del Web
Grazie, anche a te piaceranno, vedrai...

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page