venerdì 17 gennaio 2014

Due parole con i Melampus



Melampus presto in palude, sarà un vero piacere ospitarli. Non ero riuscito ad averli circa un anno fa, per presentare il loro esordio cult Ode Road, ma ci sono riuscito per questa seconda prova, intitolata N° 7 (7, perché? … sarà una delle domande, ovvio). Accanto alla Locomotiv, che aveva prodotto il precedente album, troviamo la Riff Records, label di Bolzano da me sempre seguita (la prima intervista sul blog, nel 2008, fu ad un loro gruppo). Ottimi supporti produttivi per Francesca Pizzo e Angelo Casarrubia, che non si sono fatti mancare nulla: registrazione presso il Locomotiv Club di Bologna con Lorenzo “Loz” Ori e Giovanni Garoia, ospiti di autentico grido (isterico) quali due … A Toys Orchestra, Enzo Moretto e Ilaria d’Angelis.
Copertina elegante e asettica, tra un film muto e una setta segreta, molto in linea con le atmosfere “a togliere” dell’intero disco. N°7 sembra infatti, un album dove non c’è nulla fuori posto, le cose sono state controllate al millimetro ed eseguite con rigore post-punk brechtiano. Un indie-rock dal sapore internazionale, nordico direi, che in poco più di mezz’ora delinea un mondo sonoro autenticamene underground. Già all’esordio avevo pensato ai Melampus come alla coppia che ci mancava, questo N°7 (ascoltatelo qui), mi conferma nell’idea. E allora sentiamo cosa hanno da dirci. Pronti?  
PERCONOSCERLI MEGLIO

Etichette: , , , , , , , , , , , , , , ,

115 Commenti:

Alle 17 gennaio 2014 21:32 , Blogger Melampus ha detto...

Siamo qui, tu puntualissimo

 
Alle 17 gennaio 2014 21:32 , Blogger Melampus ha detto...

Questo commento è stato eliminato dall'autore.

 
Alle 17 gennaio 2014 21:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Spacchiamo il minuto ;)

 
Alle 17 gennaio 2014 21:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Benvenuti in palude Melampus.

 
Alle 17 gennaio 2014 21:34 , Blogger Melampus ha detto...

Grazie, è un piacere esserci dentro

 
Alle 17 gennaio 2014 21:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Un bel nome Melampus, perfetto per una palude...

 
Alle 17 gennaio 2014 21:35 , Blogger Elle ha detto...

E io? Io sono puntuale?
Ciao a tutti ;)

 
Alle 17 gennaio 2014 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Elle ... puntualità tedesca ;)

 
Alle 17 gennaio 2014 21:36 , Blogger Melampus ha detto...

benvenuta

 
Alle 17 gennaio 2014 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

... allora, visto che ci siamo tutti puntuali, direi di cominciare l'intervista.

 
Alle 17 gennaio 2014 21:38 , Blogger Melampus ha detto...

ok

 
Alle 17 gennaio 2014 21:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Faccio partire il cd e vado...

 
Alle 17 gennaio 2014 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Partito, e allora vi chiedo: come è nato?

 
Alle 17 gennaio 2014 21:39 , Blogger Elle ha detto...

Vai! (curiosa)

 
Alle 17 gennaio 2014 21:40 , Blogger Melampus ha detto...

E' nato in viaggio. Abbiamo suonato molto l'anno scorso quindi potremmo dire che si è formato proprio tra una data e l'altra, alcuni testi sono stati scritti proprio in furgone

 
Alle 17 gennaio 2014 21:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Un disco nato in movimento: musica, facendo musica...

 
Alle 17 gennaio 2014 21:42 , Blogger Melampus ha detto...

La gestazione è durata però pochi mesi perchè appena pronta una decina di brani li abbiamo registrati in casa e poi riascoltati nei mesi seguenti per essere rimaneggiati dal punto di vista degli arrangiamenti

 
Alle 17 gennaio 2014 21:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questo titolo?... questo è il vostro disco n°2. Oppure vi piace il numero?

 
Alle 17 gennaio 2014 21:43 , Blogger Melampus ha detto...

Ci piace creare apparente disordine. E ci piace molto il numero 7. Ma non l'abbiamo scelto perchè è una bella cifra.

 
Alle 17 gennaio 2014 21:44 , Blogger Melampus ha detto...

Ovviamente il numero porta con sè una serie di significati che in ognuno trovano corrispondenze diverse. A te che cosa suscita il numero 7?

 
Alle 17 gennaio 2014 21:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Tra l'altro il secondo pezzo del cd,che ascolto ora, s'intitola 7 Stones.

 
Alle 17 gennaio 2014 21:46 , Blogger Melampus ha detto...

Noi la reputiamo una coincidenza ma forse non lo è.

 
Alle 17 gennaio 2014 21:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Cosa mi suscita il n. 7 a me?

 
Alle 17 gennaio 2014 21:47 , Blogger Melampus ha detto...

sì, per curiosità

 
Alle 17 gennaio 2014 21:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Mi sembra un bel numero, secco, dritto, se metti un 7 vicino ad un altro, fa 77, anno punk per eccellenza(almeno nel '900)...

 
Alle 17 gennaio 2014 21:48 , Blogger Alligatore ha detto...

... adatto a voi, post-punk da Bologna, la città del 77 italiano ;)

 
Alle 17 gennaio 2014 21:49 , Blogger Elle ha detto...

I sette peccati..

 
Alle 17 gennaio 2014 21:49 , Blogger Melampus ha detto...

Angelo fa pollice alto

 
Alle 17 gennaio 2014 21:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah, anche i 7 peccati, sì Elle...è vero.

 
Alle 17 gennaio 2014 21:50 , Blogger Elle ha detto...

(è chiaro che la mia infanzia è stata diversa da quella di Alli)

 
Alle 17 gennaio 2014 21:50 , Blogger Melampus ha detto...

Insomma è un numero assai evocativo

 
Alle 17 gennaio 2014 21:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è stata la genesi del cd, dall’idea iniziale alla sua realizzazione finale?

 
Alle 17 gennaio 2014 21:53 , Blogger Melampus ha detto...

C'è un filo che collega il primo disco a N°7. Tutto è venuto fuori senza premeditazione, non pensavamo affatto di avere un disco pronto appena ad un anno di distanza dal primo. Le idee sono venute fuori da sole e le abbiamo mano a mano "fermate" in provini, poi abbiamo scelto di pubblicare il disco prima che il materiale invecchiasse. E l'invecchiamento musicale è più veloce di quello fisico

 
Alle 17 gennaio 2014 21:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Meglio ... entrambe le cose: che abbiate pubblicato subuto e che l'invecchiamento musicale sia più veloce di quello fisico...

 
Alle 17 gennaio 2014 21:56 , Blogger Alligatore ha detto...

Qualche episodio che è rimasto nella memoria durante la lavorazione del disco?

 
Alle 17 gennaio 2014 21:57 , Blogger Melampus ha detto...

Ora bisogna trattenerci dal prendere in mano gli strumenti nel tempo libero, se no saltano fuori altre idee

 
Alle 17 gennaio 2014 21:58 , Blogger Melampus ha detto...

I nostri cani che erano in studio con noi. Una delle due appena trovava la porta aperta scappava in giardino a correre come non l'avesse mai fatto e aspettasse solo quello. E si perdeva immancabilmente lasciandoci lì a gridare il suo nome

 
Alle 17 gennaio 2014 21:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah, una vera malattia ...

 
Alle 17 gennaio 2014 21:59 , Blogger Melampus ha detto...

Eh, le somiglia molto

 
Alle 17 gennaio 2014 21:59 , Blogger Melampus ha detto...

però preferibile a tante altre...

 
Alle 17 gennaio 2014 22:00 , Blogger Alligatore ha detto...

... ovviamente era riferito al prendere in mano gli strumenti per fare altre canzoni, il discorso mallattia.

 
Alle 17 gennaio 2014 22:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Quanto ai cani, adesso comincio a capire qualcosa della copertina ... ma ci arriviamo dopo.

 
Alle 17 gennaio 2014 22:01 , Blogger Melampus ha detto...

Sì sì

 
Alle 17 gennaio 2014 22:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Se questo vostro cd fosse un concept-album su cosa sarebbe? …

 
Alle 17 gennaio 2014 22:03 , Blogger Melampus ha detto...

Credo sia un disco che parla della medaglia a due facce che è l'essere umano. Alcuni brani parlano dell'incapacità. Di convivere in armonia con le altre creature che ci circondano, nello specifico gli animali. Di rispettarli.

 
Alle 17 gennaio 2014 22:05 , Blogger Melampus ha detto...

E' certamente un disco con una forte componente animale e animalista. Altri brani rivelano aspetti che avvicinano l'uomo ad una dimensione diversa da quella del quotidiano. Mentre brani come GAD -generalized anxiety disorder- mettono in scena un attacco di panico.

 
Alle 17 gennaio 2014 22:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Mi piace... non a caso vi state facendo intervistare da un alligatore...

 
Alle 17 gennaio 2014 22:06 , Blogger Melampus ha detto...

Anche noi lo troviamo calzante

 
Alle 17 gennaio 2014 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

... e allora, già che ne avete accennato, parliamo delle canzoni.

 
Alle 17 gennaio 2014 22:07 , Blogger Melampus ha detto...

Waltz for Nina è una ballata per uno spirito di qualcuno che non è più con noi da qualche tempo

 
Alle 17 gennaio 2014 22:07 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è qualche pezzo che preferite? Qualche pezzo del quale andate più fieri di “N°7”? … che vi piace di più fare live?

 
Alle 17 gennaio 2014 22:08 , Blogger Melampus ha detto...

Dal vivo lo scopriremo domani al Calamita di Cavriago con la prima data. Gelo dice che Warehouse in sala prove sta rendendo molto bene, mentre su disco una delle sue preferite è While we float.

 
Alle 17 gennaio 2014 22:10 , Blogger Melampus ha detto...

Francesca si è affezionata a Hungry People ma in realtà non sa dire quale pezzo preferisca. Ci vuole un poco per prendere confidenza con la scaletta

 
Alle 17 gennaio 2014 22:11 , Blogger Elle ha detto...

A me piacciono While we float, GAD e Waltz for Nina.

 
Alle 17 gennaio 2014 22:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Le mie GAD The Gun, Warehouse, While we float

 
Alle 17 gennaio 2014 22:12 , Blogger Melampus ha detto...

While we float in realtà fa strage di cuori, per ora. Cioè tra noi presenti in palude adesso

 
Alle 17 gennaio 2014 22:13 , Blogger Melampus ha detto...

Grazie per il feedback, è utile in questo momento

 
Alle 17 gennaio 2014 22:13 , Blogger Alligatore ha detto...

In GAD e While we float, ci sono i vosti amici Ilaria ed Enzo (... A Toys Orchestra). L'avete registrate lo stesso giorno?

 
Alle 17 gennaio 2014 22:14 , Blogger Elle ha detto...

Siamo un campione significativo..

 
Alle 17 gennaio 2014 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

... sembrerebbe di sì.

 
Alle 17 gennaio 2014 22:16 , Blogger Melampus ha detto...

Noi avevamo registrato le nostre parti un giorno o due prima del loro arrivo in studio. Enzo e Ilaria sono passati, hanno sentito i brani e hanno deciso cosa suonare e su quali brani. Tutto in modo molto spontaneo

 
Alle 17 gennaio 2014 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Infatti, è una cosa molto piacevole, si sente ...

 
Alle 17 gennaio 2014 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd è uscito con Riff Records, label solida, presente nel panorama delle indie italiche da un bel po’. Come è avvenuto l’incontro con loro? Come avete lavorato insieme? C’è poi Locomotiv. Records, dove avete registrato … altro luogo “mitico” per la nostra musica…

 
Alle 17 gennaio 2014 22:19 , Blogger Melampus ha detto...

E'stato bello ospitarli, ed essendo nostri amici hanno lasciato un segno

 
Alle 17 gennaio 2014 22:19 , Blogger Melampus ha detto...

La Riff è entrata proprio quando le registrazioni sono finite, avevamo voglia di coinvolgere una seconda etichetta e di allargare lo staff di persone che lavorano con noi. Paolo ha sentito i brani e ci ha detto quasi subito che aveva voglia di affiancarci.

 
Alle 17 gennaio 2014 22:20 , Blogger Melampus ha detto...

Locomotiv per noi è l'inizio di tutto. E allora ci piace continuare con Gabriele

 
Alle 17 gennaio 2014 22:20 , Blogger Elle ha detto...

Mi piacciono le collaborazioni.. danno sempre buoni frutti (o bei fiori)..

 
Alle 17 gennaio 2014 22:21 , Blogger Melampus ha detto...

Fiori e frutti profumano

 
Alle 17 gennaio 2014 22:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Ottime cose entrambe, conosco i primi, musicalmente da qualche anno (la prima intervista sul blog con un loro gruppo, di Bologna pure loro), e anche gruppi di casa Locomitv sono passati in palude...

 
Alle 17 gennaio 2014 22:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Ottime cose i fiori e i frutti ...

 
Alle 17 gennaio 2014 22:23 , Blogger Melampus ha detto...

E' un luogo accogliente

 
Alle 17 gennaio 2014 22:25 , Blogger Alligatore ha detto...

Per fare i frutti ci vuole il fiore, per fare il fiore ecc. mai pensato di fare una cover in inglese di Ci vuole un fiore di Endrigo, in salsa punk? ;)

 
Alle 17 gennaio 2014 22:26 , Blogger Melampus ha detto...

Se sapessi quale tasto hai toccato... ma non possiamo svelare nulla

 
Alle 17 gennaio 2014 22:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Aprite domani il concerto con questo pezzo? ... ah, ah, ah... lasciamo la sorpresa.

 
Alle 17 gennaio 2014 22:27 , Blogger Melampus ha detto...

la risposta è più avanti nel tempo. Mistero...

 
Alle 17 gennaio 2014 22:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Del resto è in linea con il disco, con il discorso animalista, di amore per la natura ...

 
Alle 17 gennaio 2014 22:29 , Blogger Alligatore ha detto...

Vabbe', lasciamo il MISTERO ...

 
Alle 17 gennaio 2014 22:29 , Blogger Melampus ha detto...

Prossimamemente ti arriverà un messaggio da parte nostra in cui saprai, tu tra i primi

 
Alle 17 gennaio 2014 22:29 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie...

 
Alle 17 gennaio 2014 22:29 , Blogger Alligatore ha detto...

Copertina semplice, con un simbolo in alto a stilizzare la M di Melampus, un cane, il titolo del disco. Sembra la locandina di un film muto. Chi sì è inventato tutto questo?

 
Alle 17 gennaio 2014 22:30 , Blogger Elle ha detto...

Come, non potete avelare!
Alli, tu ne sai qualcosa? Svela!

 
Alle 17 gennaio 2014 22:31 , Blogger Melampus ha detto...

La copertina, come anche per il primo disco, ho disegnata io, Francesca. Volevamo qualcosa di davvero semplice. E alla base uno dei nostri cani, Rita. Un levriero salvato da un canile spagnolo. Icona di rinascita

 
Alle 17 gennaio 2014 22:33 , Blogger Elle ha detto...

La copertina è molto bella, davvero da film muto. Esiste anche il poster?

 
Alle 17 gennaio 2014 22:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella l'idea di rinascita ... e l'aver salvato il levriero.

 
Alle 17 gennaio 2014 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Elle, non ne so niente ... saprò tra i primi, e quando potrò, svelerò...

 
Alle 17 gennaio 2014 22:34 , Blogger Melampus ha detto...

Il poster no, ma le prime magliette che stampiamo hanno la copertina del disco

 
Alle 17 gennaio 2014 22:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Come e dove avete presentato/presenterete l’album? … in uscita la prossima settimana. Domani al mitico Calamita di Cavriago…

 
Alle 17 gennaio 2014 22:37 , Blogger Melampus ha detto...

Abbiamo una ventina di date da domani già fissate che potete trovare sulla nostra pagina facebook o sul sito di Vertigo concerti. Nella nostra città, Bologna, presenteremo il disco al Locomotiv il 27 marzo e apriremo il live di Michael Gira

 
Alle 17 gennaio 2014 22:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Wow, una ventina di date, dopo cercherò la più vicina alla palude...

 
Alle 17 gennaio 2014 22:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Andrete anche fuori Italia?

 
Alle 17 gennaio 2014 22:39 , Blogger Elle ha detto...

Anche una maglietta sarebbe perfetta. Design anni Venti su capo anni Ottanta.

 
Alle 17 gennaio 2014 22:40 , Blogger Melampus ha detto...

Ci stiamo provando. E' un lavoro complesso non avendo abbastanza contatti all'estero. Ma ci stiamo provando

 
Alle 17 gennaio 2014 22:41 , Blogger Alligatore ha detto...

... allora vi auguro di andare a Berlin, così Elle si prende la maglietta ;)

 
Alle 17 gennaio 2014 22:41 , Blogger Melampus ha detto...

magliette in arrivo a febbraio, siamo curiosi perchè non le avevamo mai fatte

 
Alle 17 gennaio 2014 22:42 , Blogger Melampus ha detto...

Elle portaci a Berlino!

 
Alle 17 gennaio 2014 22:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Melampus - LIVE in Berlin. Suona bene ;)

 
Alle 17 gennaio 2014 22:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: una domanda che non vi ho fatto, un appello, un saluto a qualcuno, qualcosa che non abbiamo detto o qualcuno che non abbiamo ricordato, da fare assolutamente … troppe cose?

 
Alle 17 gennaio 2014 22:45 , Blogger Melampus ha detto...

Animal's right now!

 
Alle 17 gennaio 2014 22:45 , Blogger Melampus ha detto...

right inteso come diritto

 
Alle 17 gennaio 2014 22:45 , Blogger Melampus ha detto...

Ma avremmo una domanda: il tuo avatar è per caso vagamente strabico?

 
Alle 17 gennaio 2014 22:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Strabismo di venere ;)

 
Alle 17 gennaio 2014 22:46 , Blogger Elle ha detto...

No, avete frainteso l'Alligatore: lui intendeva che voi portate a me la maglietta a Berlino ;)

 
Alle 17 gennaio 2014 22:47 , Blogger Melampus ha detto...

Ok, cerchiamo di portartela

 
Alle 17 gennaio 2014 22:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Gran finale di malintesi e battute ...

 
Alle 17 gennaio 2014 22:48 , Blogger Melampus ha detto...

Viva lo strabismo di venere

 
Alle 17 gennaio 2014 22:49 , Blogger Alligatore ha detto...

...e di magliette. Domani a Cavriago, Calamita... Melampus live.

 
Alle 17 gennaio 2014 22:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie ragazzi.

 
Alle 17 gennaio 2014 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Francesca, grazie Angelo, grazie Elle ...

 
Alle 17 gennaio 2014 22:50 , Blogger Melampus ha detto...

Grazie mille per averci ospitato, mai fatta una intervista così prima d'ora e quindi grazie

 
Alle 17 gennaio 2014 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie a voi ...

 
Alle 17 gennaio 2014 22:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna ai Melampus.

 
Alle 17 gennaio 2014 22:52 , Blogger Elle ha detto...

Grazie Melampus per la musica (e per la maglietta). Grazie Alli per averli ospitati, buonanotte a tutti!

 
Alle 17 gennaio 2014 22:54 , Blogger Alligatore ha detto...

'notte Elle.

 
Alle 18 gennaio 2014 21:49 , Blogger Felinità ha detto...

Sempre interessanti questi tuoi incontri musicali. La copertina è raffinattissima. bye bye

 
Alle 19 gennaio 2014 01:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Fel, troppo miaobuona ...sì, la cover è raffinata, peretta per la loro musica.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page