lunedì 21 ottobre 2013

Due parole con i Moscaburro

Arrivano per la prima volta in palude i Moscaburro, arrivano dalla a me molto vicina Bolzano, con canzoni magiche e fiabesche, parecchio in sintonia con i paesaggi innevati di questa città. Bread and Butter-files, album da loro stessi prodotto, assieme alla Provincia Autonoma di Bolzano, mantiene ciò che promette la copertina e il titolo: colori soft, algide atmosfere per un pop-folk-rock senza tempo, che riscalda dentro. Alti riferimenti letterari, da James Joyce a William Wordsworth e Lewis Carroll, archi, arpa, chitarra acustica (ma anche elettrica), glockenspiel, intrecci di voci maschili e femminili. Che bellezza.
Registrato e mixato da David Lenci al Red House Recordings di Senigallia, masterizzato da Giovanni Versari a La Maestà Mastering di Tredozio, Bread and Butter-files è un disco fresco ed immediato, frutto dei primi anni di vita della band. Un progetto concepito dieci anni fa, concretizzato poi nel 2006, quello dei Moscaburro  Quindi la solita trafila delle giovani band, con qualche cambio in corsa tra i suoi membri, e la partecipazione ad un sacco di rassegne, che in questi dieci anni da Alligatore ho incrociato: Upload, Italia Wave Love Festival, MEI… anche per questo è un piacere averli qui questa sera. Pronti?  
PERCONOSCERLI MEGLIO  

Etichette: , , , , , , , , , , , , , , ,

101 Commenti:

Alle 21 ottobre 2013 21:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

eccoci!

 
Alle 21 ottobre 2013 21:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Moscaburro, benvenuti in palude...

 
Alle 21 ottobre 2013 21:34 , Blogger Alligatore ha detto...

... una palude con qualche foschia questa sera. Fatto buon viaggio?

 
Alle 21 ottobre 2013 21:35 , Anonymous Anonimo ha detto...

veramente una cosa positiva è che non ci siamo mossi dal soggiorno!

 
Alle 21 ottobre 2013 21:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah, la bellezza della realtà virtuale ...

 
Alle 21 ottobre 2013 21:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Sento allora che siete più di uno, a parlare del vostro cd, che ho già in sottofondo ... e allora parliamone.

 
Alle 21 ottobre 2013 21:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

siamo arianna, simone e michela..le voci del gruppo

 
Alle 21 ottobre 2013 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Perfetto, allora parliamo insieme a voi di Bread and Butter-files.

 
Alle 21 ottobre 2013 21:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

dicci tutto!

 
Alle 21 ottobre 2013 21:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è nato Bread and butter-flies?

 
Alle 21 ottobre 2013 21:43 , Blogger Elle ha detto...

Ciao a tutti! Il Glockenspiel? Questo lo voglio sentire :)

 
Alle 21 ottobre 2013 21:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Elle, te lo faremo sentire questa sera ;)

 
Alle 21 ottobre 2013 21:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

non capiamo...non hai mai sentito un glockenspiel?

 
Alle 21 ottobre 2013 21:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

per tornare alla domanda su bread- and-butter-flies...l’occasione di registrare l’album è nata grazie al concorso Upload, di cui abbiamo vinto il premio come miglior gruppo locale. Abbiamo voluto raccogliere i brani che presentavamo durante i live degli ultimi anni, ai quali abbiamo poi aggiunto alcuni brani nuovi, scritti appositamente per l’album.

 
Alle 21 ottobre 2013 21:47 , Blogger Elle ha detto...

Credo di averlo sentito, non lo so, però mi incuriosisce sentirlo in una canzone e sapere da dove l'avete preso, ce l'avete nel soggiorno??

(è la prima volta che sento qualcun altro dire "soggiorno" che emozione)

 
Alle 21 ottobre 2013 21:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Praticamente, la registrazione del disco, è stato il premio di Upload? ... bella rassegna musica giovane e vera che si tiene a Bolzano da alcuni anni.

 
Alle 21 ottobre 2013 21:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Serata molto emozionante, se riesci a sentire alcune canzoni del disco ancora di più ...

 
Alle 21 ottobre 2013 21:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questo titolo? …

 
Alle 21 ottobre 2013 21:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

In realtà il premio del concorso non prevedeva la registrazione di un disco, ma pianificando bene il lavoro, e come spendere i soldi del premio siamo riusciti a realizzare bread-and-butter-flies...

 
Alle 21 ottobre 2013 21:52 , Blogger Elle ha detto...

Sì Alli, le ho trovate e ho fatto partire il disco anche io (mi sento molto professionista come te adesso).

 
Alle 21 ottobre 2013 21:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

...il glockenspiel ce l'ha michela in camera...in realtà è piuttosto piccolo, come un piccolo xilofono...

 
Alle 21 ottobre 2013 21:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

Il titolo, così come il nome della band, è ispirato a un episodio del romanzo di Carrol “Alice oltre lo specchio” in cui Alice, parlando con la zanzara nel mondo oltre lo specchio, confronta con lei gli insetti del mondo reale e del mondo immaginario. Si tratta di giochi di parole, tra cui quello tra “butterfly” e “bread-and-butter-fly”. In una versione italiana di questo passaggio di Carrol, il traduttore, non potendo mantenere il gioco di parole, ha tradotto letteralmente butterfly in moscaburro e bread-and-butter-fly in mosca-pane-burro. Da qui il nome della band e di conseguenza il nome dell’album, che vuole richiamare un mondo fiabesco, raccolto e…fatto di tante piccole cose.

 
Alle 21 ottobre 2013 21:55 , Blogger Elle ha detto...

ahahah credevo fosse fatto con le campane!

 
Alle 21 ottobre 2013 21:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

Se volete leggere l'estratto di Carrol, lo trovate sulla homepage del nostro sito, moscaburro.com!

 
Alle 21 ottobre 2013 21:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

No, le campane sono per il prossimo disco...

 
Alle 21 ottobre 2013 21:57 , Blogger Elena ha detto...

Dopo tanti anni "che state insieme" cosa cambiereste gli uni degli altri? Piccole cose eh, non voglio creare un incidente diplomatico ;)

 
Alle 21 ottobre 2013 21:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ciao Moscaburro! Quanto mi piacete! Braviiiiii! Serena

 
Alle 21 ottobre 2013 21:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Elena, benvenuta in palude.

 
Alle 21 ottobre 2013 22:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Serena, benvenuta anche a te...

 
Alle 21 ottobre 2013 22:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

hahaha, ciao elena! Mah, non so, diciamo che umanamente ci piacciamo così, siamo come gli ingredienti di una buona torta ;)

 
Alle 21 ottobre 2013 22:02 , Anonymous Anonimo ha detto...

grande serena!

 
Alle 21 ottobre 2013 22:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Ottima riposta ... a fagiolo, direi.

 
Alle 21 ottobre 2013 22:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Avete molte fans, questa sera qui in palude...

 
Alle 21 ottobre 2013 22:03 , Blogger Elena ha detto...

Dopo tanti anni "che state insieme" cosa cambiereste gli uni degli altri? Piccole cose eh, non voglio creare un incidente diplomatico ;)

 
Alle 21 ottobre 2013 22:04 , Blogger Elena ha detto...

Grazie!

 
Alle 21 ottobre 2013 22:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Contnunando ... come è stata la genesi del cd, dall’idea iniziale alla sua realizzazione finale?

 
Alle 21 ottobre 2013 22:05 , Anonymous Anonimo ha detto...

Elena ti abbiamo già risposto, guarda su!

 
Alle 21 ottobre 2013 22:05 , Blogger Elena ha detto...

:D fave! Di cacao...

 
Alle 21 ottobre 2013 22:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

Avendo avuto poco tempo per registrare in studio, ci siamo dedicati nei mesi precedenti alla pre-produzione registrando in casa...volevamo arrivare in studio con le idee chiare sul risultato da ottenere. Questo lavoro è stato determinante perché ci ha permesso di sfruttare al meglio i giorni in studio…la Red House Recording di David Lenci a Senigallia. I primi giorni di registrazione sono stati dedicati al nucleo della band -voci, chitarre e basso- per poi passare agli archi, all’arpa e alle percussioni.

 
Alle 21 ottobre 2013 22:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Ottime le fave di cacao ;) adatte alla dolcezza pop-folk di questo disco.

 
Alle 21 ottobre 2013 22:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Qualche episodio che è rimasto nella memoria durante la lavorazione del disco?

 
Alle 21 ottobre 2013 22:11 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ciò che succede alla Red House, rimane tra le mura della Red House :)…per i più curiosi diremo solo: organi fantasma che suonano nel cuore della notte, bische notturne molto pericolose…e molte, moltissime bottiglie di Lacrima di Morro D’Alba!

 
Alle 21 ottobre 2013 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Fantastico... ecco perché è un luogo così cult, dove tutti volgiono andare a registrare ;)

 
Alle 21 ottobre 2013 22:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Se questo cd fosse un concept-album su cosa sarebbe?

 
Alle 21 ottobre 2013 22:13 , Blogger Elle ha detto...

Lacrima di Morro d'Alba non l'ho mai sentita nominare ma suona bene.. è un liquore?

 
Alle 21 ottobre 2013 22:14 , Blogger Alligatore ha detto...

… anche a posteriori.

 
Alle 21 ottobre 2013 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

... sì Elle, è un vino tipico delle Marche, leggo in google ;)

 
Alle 21 ottobre 2013 22:15 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sì, peccato che ora abbia chiuso, siamo stati l'ultimo gruppo a registrare.
La lacrima di morro d'alba è un vino marchigiano, cara elle...

 
Alle 21 ottobre 2013 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

... però, l'ultimo gruppo a registrare lì, un bel primato, anche se malinconico. Per questo il cd ha questo gusto ...

 
Alle 21 ottobre 2013 22:19 , Blogger Elle ha detto...

Suona bene anche come vino :)
Come chiuso?? Siete stati l'ultimo grande successo?

 
Alle 21 ottobre 2013 22:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

non abbiamo mai pensato all'eventualità di un concept album, in futuro forse ci cimenteremo con questa impresa, ma per il momento stiamo lavorando a un altra semplice raccolta di canzoni.

 
Alle 21 ottobre 2013 22:20 , Anonymous Anonimo ha detto...

eh sì...

 
Alle 21 ottobre 2013 22:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Be', sono usciti ottimi dischi da lì, alcuni dei quali poi passati qui ...

 
Alle 21 ottobre 2013 22:22 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è qualche pezzo che preferite? Qualche pezzo del quale andate più fieri dell’intero cd? … che vi piace di più fare live?

 
Alle 21 ottobre 2013 22:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

Oddio, ma avete registrato con Lenci alla Red House! Ci sono stato anch'io, troppo bello! Saluti, Samuel

 
Alle 21 ottobre 2013 22:24 , Anonymous Anonimo ha detto...

Siamo fortunati ( e anche un po’ autocompiaciuti)…i pezzi ci piacciono tutti! Ci sono ovviamente alcuni brani che oggi faremmo diversamente, così come molti brani che nei live rendono meno e quindi tendiamo a eseguire solo in particolari occasioni. Tra i nostri preferiti ci sono Sonnet, Scent e Wien.

 
Alle 21 ottobre 2013 22:25 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Samuel ...

 
Alle 21 ottobre 2013 22:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

grande Samuel!

 
Alle 21 ottobre 2013 22:26 , Blogger Elena ha detto...

Prima o poi vi dedicherò una videoricetta, considerando che sto ancora aspettando una.colonna sonora :)

 
Alle 21 ottobre 2013 22:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Sarà un piacere poi assaggiare il piatto, con loro che suonano in sottofondo :)

 
Alle 21 ottobre 2013 22:28 , Blogger Alligatore ha detto...

I miei pewzzi preferiti: (ma, anche da ascoltatore, devo dire mi piacciono tutti) sono: Spinning Jenny, Wandering, Scattered Traces, Ticket for Your Love, Scent

 
Alle 21 ottobre 2013 22:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

guarda elena che la colonna sonora c'è, devo solo registrarla. La scrissi a Vienna ormai quasi due anni fa!

 
Alle 21 ottobre 2013 22:29 , Blogger Alligatore ha detto...

Ci sarà di mezzo la Sacher?

 
Alle 21 ottobre 2013 22:30 , Blogger Elle ha detto...

Wien piace anche a me, e anche Evelin e Juniper and Anice.

 
Alle 21 ottobre 2013 22:32 , Blogger Elena ha detto...

Bella intervista, originale l'idea! Me ne vado a dormire con in testa il tornello di ticket for your love... Tanto love a tutti

 
Alle 21 ottobre 2013 22:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Elena, grazie e grazie di essere intervenuta...

 
Alle 21 ottobre 2013 22:34 , Blogger Elena ha detto...

Conoscendo la golosità di Simone, di certo!

 
Alle 21 ottobre 2013 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Dici la Sacher? ...

 
Alle 21 ottobre 2013 22:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ciao elena!!!

 
Alle 21 ottobre 2013 22:35 , Blogger Elena ha detto...

Natale si avvicina..... ;)

 
Alle 21 ottobre 2013 22:36 , Blogger Elle ha detto...

A proposito di Ticket for your Love sto guardando il video e aspetto il finale col fiato sospeso..

 
Alle 21 ottobre 2013 22:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

No, la protagonista della canzone è elena con la sua cucina...niente sacher...quella se l'è mangiata simone.

 
Alle 21 ottobre 2013 22:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

allora non ti raccontiamo la fine...

 
Alle 21 ottobre 2013 22:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Lasciamo la suspence ad Elle fino alla fine del pezzo ;)

 
Alle 21 ottobre 2013 22:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Autoproduzione, ma questo non vuol dire fare tutto da soli … o sì? Quali sono state le persone più importanti attorno a voi? …prima, durante e dopo la lavorazione del disco?

 
Alle 21 ottobre 2013 22:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

Dal punto di vista artistico e compositivo si è trattata davvero di autoproduzione…anche se un ruolo fondamentale è stato giocato dal fonico David Lenci… che ringraziamo!
Per quanto riguarda la possibilità di realizzare concretamente l’album dobbiamo ringraziare il concorso che ha finanziato lo studio; per quanto riguarda le altre spese (master, stampa, ecc.) ci siamo autofinanziati.

 
Alle 21 ottobre 2013 22:41 , Blogger Elle ha detto...

Scoperto chi è l'assassino ;)

 
Alle 21 ottobre 2013 22:42 , Blogger Alligatore ha detto...

... sarà il maggiordomo?

 
Alle 21 ottobre 2013 22:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Copertina molto colorata, un mondo pop da cartone animato, come del resto i disegni interni. Chi è l’autore e come è stato scelto? …disegni nati appositamente per il cd?

 
Alle 21 ottobre 2013 22:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

No, è il jolly joker, protagonista delle nostre interminabili partite a cavacamicia!

 
Alle 21 ottobre 2013 22:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

I disegni sono nati appositamente per il cd, da schizzi che Mauro Merlino, autore tra le altre cose anche del piccolo documentario sulla realizzazione del disco, disegnava sul suo taccuino durante le registrazioni a Senigallia.

 
Alle 21 ottobre 2013 22:48 , Blogger Elle ha detto...

Ecco la domanda che aspettavo!
Anzi: aspettavo la risposta..

 
Alle 21 ottobre 2013 22:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Be', se mi passate la battutaccia, questo Merlino è prorpio un mago ;)

 
Alle 21 ottobre 2013 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Il doc sulla realizzazine del cd, si trova da qualche parte?... nel vostro sito? ..

 
Alle 21 ottobre 2013 22:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sì, sul sito, oppure sul nostro canale di youtube, è sufficiente cercare moscaburro.

 
Alle 21 ottobre 2013 22:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Dopo ci provo, e faccio il gemellaggio con il mio youtube ;)

 
Alle 21 ottobre 2013 22:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Come e dove avete presentato/presenterete l’album? …

 
Alle 21 ottobre 2013 22:55 , Blogger Elle ha detto...

Bellissima copertina, bravo Mauro. Vorrei avere il mio quaderno per appunti con una copertina così!

 
Alle 21 ottobre 2013 22:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

stiamo organizzando il tour e per il momento non abbiamo ancora il calendario delle date...prossimamente ci troverete all'arsenale vintage festival di verona...vi aspettiamo domenica 27 ottobre verso le 16

 
Alle 21 ottobre 2013 23:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Avevo notato la data nella mia città, se riesco ci faccio un salto ...e per il resto, staremo attenti ai vostri spazi web, molto ricchi di contenuti.

 
Alle 21 ottobre 2013 23:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: una domanda che non vi ho fatto, un appello, un saluto a qualcuno, qualcosa che non abbiamo detto o qualcuno che non abbiamo ricordato, da fare assolutamente … troppe cose?

 
Alle 21 ottobre 2013 23:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

vogliamo ringraziare tutti i musicisti che hanno suonato con noi...sia in studio, che live...quindi grazie federica ragnini, sara molinari, ester carturan, giordano poloni, ayumi tovazzi, cecilia albertani, alex jellici, philip dalmolin, michele cagol... e poi altri amici moscaburri che in passato hanno fatto parte della band: marlis steinegger, michele testini, Thomas callegaro...

 
Alle 21 ottobre 2013 23:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Una grande famiglia... sempre aperta.

 
Alle 21 ottobre 2013 23:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Moscaburro.

 
Alle 21 ottobre 2013 23:11 , Blogger Elle ha detto...

Io ringrazio solo i Moscaburro e Alli. Ciao!

 
Alle 21 ottobre 2013 23:11 , Anonymous Anonimo ha detto...

grazie alligatore!

 
Alle 21 ottobre 2013 23:11 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ciao Moscaburriiiiiii!

 
Alle 21 ottobre 2013 23:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie a voi, e ad Elle, Elena, Serena, Samuel e a tutti quelli che ci hanno seguito silenti, e ci leggeranno in seguito ...

 
Alle 21 ottobre 2013 23:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

ciao elle, serena, Samuel e elena!grazie per essere stati con noi!ci vediamo domenica!

 
Alle 21 ottobre 2013 23:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna ai Moscaburro.

 
Alle 22 ottobre 2013 16:57 , Blogger Ernest ha detto...

:-)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page