giovedì 3 gennaio 2013

Le grandi domande del 2013

Perché si dice color carta da zucchero?

Etichette: , , , , ,

29 Commenti:

Alle 3 gennaio 2013 01:22 , Blogger mr.Hyde ha detto...

Non lo so e sarei curioso di saperlo.Pero' questa 'bianchina' (cosi' la chiamavamo)è fantastica!

 
Alle 3 gennaio 2013 09:02 , Blogger bibliomatilda ha detto...

Si, si, bellissima l'auto e il colore.Io cerco ogni volta di immaginarmi quella bella carta grossa, quella che ancora sino a qualche anno fa si usava per incartare il pesce comprato in pescheria o al mercato, ecco, quella, e credo di ricordarla color azzurro opaco, chiamato carta da zucchero, utilizzata per involgere piccole montagne di zucchero candido che da bambina mangiavo con il cucchiaino, così come ancora, qualcuno mangia la nutella. Però è più l'immaginazione perché forse quella carta di cui mi ricordo non ha mai avuto quel colore. Carta, colori, immaginazione e ricordi per il 2013 mica farebbero male :-)

 
Alle 3 gennaio 2013 09:19 , Anonymous m ha detto...

La spiegazione credo sia questa http://itomizer.com/2008/01/25/tutto-comincio-con-la-carta-da-zucchero/

 
Alle 3 gennaio 2013 09:51 , Blogger Maude ha detto...

forse perché una volta lo zucchero si metteva dentro sacchetti di quel colore? (risposta originale eh?)
ciao!

 
Alle 3 gennaio 2013 11:58 , Blogger Berica ha detto...

In tempi "molto" lontani, i droghieri vendevano lo zucchero sfuso (l'industria dello zucchero e del suo confezionamento erano ancora da venire) e lo incartavano con una carta di quel colore.
La carta da incarto era di colore diverso a seconda delle merci.

 
Alle 3 gennaio 2013 13:24 , Blogger giacy.nta ha detto...

ma quella non è una Trabant?:)

 
Alle 3 gennaio 2013 13:30 , Blogger George ha detto...

Bella la tua macchina Ally ...

 
Alle 3 gennaio 2013 13:47 , Blogger C. and S. ha detto...

Facciamo che il primo che lo scopre lo comunica a tutti gli altri!!

InCaseOfDoubtWearBlack
Facebook
BlogLovin

 
Alle 3 gennaio 2013 13:55 , Blogger Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

Oddio, non voglio pensare alla foto che pubblicherai quando ci chiederai perchè si dice 'color cacca di bimbo' hahah!
Ciao, Ally.. ti bacio, viva più che mai e credulona come sempre :)

 
Alle 3 gennaio 2013 14:04 , Blogger guesswhatiminlove ha detto...

Wow, per una volta so la risposta: lo zucchero un tempo veniva messo in confezioni azzurrine, da qui "carta da zucchero".
Cipicchia! Mi sento troooppo brava! :D

 
Alle 3 gennaio 2013 14:53 , Blogger Alligatore ha detto...

@MrHyde
Già, l'ho pensato rigirandomi per le mani un cd di quel colore ... be', quella è la mitica Trabant.
@Bibliomatida
Credo tu abbia ragione... si tutta la linea.
@m
Ora vado a leggere, grazie.
@Maude
Sacchetti, o semplice carta, come ha detto qualcun altro ... a volte le risposte sembrano così semplici che non le prendiamo in considerazione.
@Berica
Se ci fosse il tasto MIGLIOR RISPOSTA, probabilmente lo metterei a te.
@Giacy.nta
Sì, la mitica Trabant ... quel colore è perfetto per lei, colore trabant lo chiamavano nella DDR ;)
@George
Magari fosse mia, anni fa, dopo la caduta del muro, volevo prenderne una, di quel colore, così per collezione ...
@C and S
Benvenuta in palude ... ti piace giocare? ... piace anche a me.
@Grace
Sui colori basta domande per il 2013 ... buon anno, e ti voglio più viva del 2013 neh.
@guesswhatiminlove
Benvenuta in palude ...e brava, riposta esatta.

 
Alle 3 gennaio 2013 21:36 , Blogger Andrea ha detto...

Anche io volevo una Trabant Ally e quel pazzo di mio padre mi disse "Dai, passiamo la frontiera e ne cerchiamo una"

 
Alle 3 gennaio 2013 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

... e l'avete trovata?

 
Alle 4 gennaio 2013 01:12 , Blogger Kylie ha detto...

Hanno già risposto correttamente. Tra l'altro è pure un bel colore!

Un bacione

 
Alle 4 gennaio 2013 01:18 , Blogger kermitilrospo ha detto...

è il colore della carta che usavano per avvolgere lo zucchero quando lo si comprava sfuso.

 
Alle 4 gennaio 2013 01:54 , Blogger Alligatore ha detto...

@Kylie
Già, non era una domanda difficile, come prima dell'anno ;) ed è un b el colore.
@kermitilrospo
...si, ed era una bella carta.

 
Alle 4 gennaio 2013 11:47 , Blogger Alessandra ha detto...

Anch'io sapevo quella della carta (ci facevano dei coni e poi ci mettevano lo zucchero dentro...???) comunque è uno dei miei colori preferiti, soprattutto per le macchine!

Buon Anno Alligatore!

Ciao
Alessandra

 
Alle 4 gennaio 2013 12:13 , Blogger Andrea ha detto...

Sì ma era senza motore ed è rimasta lì.

:)

 
Alle 4 gennaio 2013 13:05 , Blogger Alligatore ha detto...

@Ale
Sì, molto bello e rilassante ... bella questa cosa dei coni.
Grazie e ben ritrovata.
@And
Bella senza motore (sembra il titolo di una canzone alternative-rock).

 
Alle 4 gennaio 2013 17:53 , Blogger stefanover ha detto...

questa TRABANT (auto prodotta nella germania dell'est... per amor di precisione) è celeste... non color carta da zucchero !

il color carta da zucchero è molto più scuro, rasenta il color jeans... (wrangler più che levi's)

 
Alle 4 gennaio 2013 19:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Conosco bene la Trabant, ero un ragazzo quando, dopo la caduta del muro di Berlino, invasero l'immaginario collettivo (pure gli U2 la presero tra i loro oggetti feticcio), e sapevo bene la sua provenienza (se guardi le etichette troverai DDR). Sul color carta di zucchero, che dirti? ... non sono molto lontano (in effetti, se cerchi nel web lo trovi come la mia auto, o anche come dici tu). Hai poster l'ardua sentenza.

 
Alle 4 gennaio 2013 19:51 , Blogger nella ha detto...

La bianchina , caro Alli , è una vera chicca , ma il colore carta da zucchero che io sappia è molto più intenso di quello rappresentato sulla carozzeria...Comunque...
Provo a buttarla lì.
Molto tempo fa i macellai usavano per incartarti il tutto(quando si poteva ancora affrontare il banco) con una carta gialla canarino, e , così dice mia nonna...quando si andava dal pizzicagnolo, lo zucchero ed affini si incartavano con un carta blu cobalto ..ora detta " carta da zucchero"..
Se l'ha detto nonna....
Abbraccione!

 
Alle 4 gennaio 2013 20:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Se l'ha detto nonna ... grazie Nella.

 
Alle 4 gennaio 2013 23:36 , Blogger Antonella Pesole ha detto...

blog interessante ti seguo!

 
Alle 4 gennaio 2013 23:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Antonella, con questa macchinetta non farai fatica a seguirmi, vado piano ;)

 
Alle 9 gennaio 2013 17:07 , Blogger Sole ha detto...

Ally caro...bello sto post sul colore della mia cincen :)che la casa madre chiama Azzurro cuor leggero.... E fui conquistata dalla leggerezza :)
Baciotti e buon 2013!!!!

 
Alle 9 gennaio 2013 19:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Finalmente tornata in palude ... bella la tua cincen ;)
Baciotti e buon 2013 a te.

 
Alle 12 gennaio 2013 14:47 , Blogger viola ha detto...

Era la carta con cui incartavano lo zucchero, venduto allora sfuso.
E se mi facevo un bozzo sulla fronte, cadendo, mi ungevano il bernoccolo di burro e poi ci mettevano un pezzetto di quella carta. Pare Evitasse il nero del livido!!

 
Alle 12 gennaio 2013 15:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Bello questo racconto, con un colore si evitava che ne arrivasse un altro, il nero dei lividi ... grazie e benritrovata in palude Viola.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page