martedì 17 luglio 2012

Due parole con El Matador Alegre


El Matador Alegre per la prima volta in palude, arriva in questi giorni caldi, giusto per aumentare il calore e l’emotività. Un matador pacifico, senza il sangue di quella brutale mattanza, ma con un gusto spiccato per la musica, come quel toro che si rifiutava di fare la corrida per fare musica in un vecchio cartoon Disney, ricordate?. In questo omonimo suo disco d’esordio, da poco uscito per la Cabezon Records, piccola label in costante crescita, crea delle melodie di alternative-pop malinconico, con la testa e i piedi ben piantati negli anni ’90.
Grunge dunque, elettronico e malinconico, come questa splendida copertina può far immaginare. Come in essa convivono diversi elementi: il sintetico e il naturale, il meccanico e l’animale, la concretezza e il sogno. El Matador Alegre in un’ora di musica ben calibrata in dodici brani onirici e a tratti retrò, riesce a costruire delle trame sonore con la sua voce, il piano, sinth, e l’abile uso dell’elettronica. Il bello è che, come il matador riesce ad essere allegro e non sanguinario, questa sua musica riesce ad essere calda, umana …ma qui comincio a sbrodolare. Meglio sentire se El Matador Alegre è pronto.     

Etichette: , , , , , , , , ,

84 Commenti:

Alle 17 luglio 2012 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Collegamento vicino, ma difficoltoso. Pronto El Matador Alegre?

 
Alle 17 luglio 2012 21:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

Pronto

 
Alle 17 luglio 2012 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Pefetto. Benvenuto in palude a El Matador Alegre.

 
Alle 17 luglio 2012 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Sei pronto?

 
Alle 17 luglio 2012 21:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

deve esserci un qualche ritardo ma confermo... sono pronto :-)

 
Alle 17 luglio 2012 21:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Sarà la distanza troppo breve tra di noi ;)

 
Alle 17 luglio 2012 21:42 , Blogger Alligatore ha detto...

I pc sono preparati per distanze oceaniche, ma se ci si collega da vicino, vanno in tilt ;)

 
Alle 17 luglio 2012 21:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ho una connessione da terzo mondo (a forza di procrastinare i propri doveri ecco cosa succede), è come se fossimo in un altro continente...

 
Alle 17 luglio 2012 21:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Ci stiamo preaprando alla grande crisi sempre più cantata dai tg, e anche dal nostro portafoglio ...

 
Alle 17 luglio 2012 21:44 , Blogger Elle ha detto...

Anche io ho iniziato ad ascoltare. Ciao a tutti :)

 
Alle 17 luglio 2012 21:44 , Blogger Alligatore ha detto...

... ma questa sera parliamo di musica, non ne posso più con sta crisi.

 
Alle 17 luglio 2012 21:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

...vien quasi da dire che questa grande crisi è meglio che venga il prima possibile... l'attesa è quasi peggio :-)

 
Alle 17 luglio 2012 21:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Hei ciao Elle, allora siamo in due ...anche io ascolto il primo album de El matador Alegre, e allora vado con la prima domanda.

 
Alle 17 luglio 2012 21:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è nato questo tuo primo omonimo cd?

 
Alle 17 luglio 2012 21:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

è nato un po' alla volta... non ho bene in mente quando è cominciato... direi almeno 4 anni fa. L'idea è stata quella di fare un disco che avesse come destinatario finale il sottoscritto... mi sono detto... i miei idoli musicali vendono 30.000 copie nel mondo, chi me lo fa fare di cercare di compiacere il pubblico :-) e così pian pianino è nata una canzone dopo l'altra...

 
Alle 17 luglio 2012 21:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

Fai conto che il mastering era finito il primo gennaio 2011... più di un anno per fare la copertina e decidere la tracklist... diciamo che me la sono presa comoda:-)

 
Alle 17 luglio 2012 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Prendessela comoda è un lusso che dovremmo cercare di predere più spesso, alla fine vengono cose belle, spesso ...come in questo caso.

 
Alle 17 luglio 2012 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché non hai messo un titolo all’album? … per dire, eccomi, questo sono io?

 
Alle 17 luglio 2012 21:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

intanto ti ringrazio del complimento... sai... il punto per me è che in un contesto dove la musica non ti darà mai da mangiare, vale la pena essere completamente liberi da qualsiasi condizionamento... boh... per me fare questo cd è stato quasi come fotografare un certo periodo della mia vita... a prescindere dal gradimento quello che rimane sei tu ed a distanza di anni sarà comunque bello rivedere che testa avevi in un determinato periodo...

 
Alle 17 luglio 2012 21:56 , Blogger Alligatore ha detto...

... e magari accorgerti della tua coerenza, nonstante tutto cambi, gli anni passino ecc...

 
Alle 17 luglio 2012 21:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

la mancanza del titolo è dovuta al fatto che non mi è venuto nulla che mi convincesse... mi sembrava forzato darlo per forza...

 
Alle 17 luglio 2012 21:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Ma può andare, questo sei tu, ed è giusto che il promo cd non abbia titolo.

 
Alle 17 luglio 2012 21:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Signori e signori, mi presento, io sono la mia musica ...

 
Alle 17 luglio 2012 21:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

si... o accorgersi che quello che ti pigliava così tanto male un tempo oggi non ti tocca più...

 
Alle 17 luglio 2012 21:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche questo è vero ...

 
Alle 17 luglio 2012 21:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

ecco... in qualche modo è così...

 
Alle 17 luglio 2012 22:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è stata la genesi del cd, dall’idea iniziale alla sua realizzazione finale?

 
Alle 17 luglio 2012 22:02 , Blogger Elle ha detto...

Se non c'è titolo si può ascoltare la musica senza condizionamenti..

 
Alle 17 luglio 2012 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

... vero anche questo.

 
Alle 17 luglio 2012 22:04 , Anonymous Anonimo ha detto...

avendo composto, suonato e cantato tutto io non è stato semplice... non potendo provare le canzoni con una band tutto è nato e si è evoluto sul computer. prima le basi, poi stratificazioni di strumenti più o meno reali, poi la linea di voce in un gioco continuo di aggiungi e togli che ad un certo punto mi ha messo in non poche difficoltà :-) però lavorare da soli ha un grande significato... ti mette davanti ai tuoi limiti :-)

 
Alle 17 luglio 2012 22:07 , Blogger Alligatore ha detto...

Qualche episodio che è rimasto nella memoria durante la lavorazione di questo cd?

 
Alle 17 luglio 2012 22:10 , Anonymous Anonimo ha detto...

l'autostrada A4 da Verona a Brescia... il disco dura un'ora circa perché quella è la tratta che facevo/faccio quando vado a trovare la mia ragazza (che è d Brescia). Tutto il mix del disco è nato in automobile... dalla partenza all'arrivo dovevo poter ascoltare tutte le canzoni (ne ho tagliate tre perché andavano fuori tempo massimo) :-)

 
Alle 17 luglio 2012 22:10 , Blogger Elle ha detto...

A volte si fa più fatica ad essere d'accordo con se stessi che con una band ;)

 
Alle 17 luglio 2012 22:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Molto romantico, del resto Brescia è una città musicalmente viva nell'alternative italico ... forse la più viva.

 
Alle 17 luglio 2012 22:11 , Anonymous Anonimo ha detto...

è poi quando sei da solo non ti sciogli :-)

 
Alle 17 luglio 2012 22:11 , Blogger Alligatore ha detto...

E su quello che dice Elle c'è da pensare ...

 
Alle 17 luglio 2012 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah ...

 
Alle 17 luglio 2012 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

A meno che non ci sia uno sdoppiamente della personalità ;)

 
Alle 17 luglio 2012 22:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

il problema delle one man band però è che non è facile fare concerti da soli :-)
Per me sarebbe impossibile...

 
Alle 17 luglio 2012 22:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

sdoppiamento va anche bene... è che qua nella mia testa siamo più di due :-D

 
Alle 17 luglio 2012 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Se fosse un concept-album su cosa sarebbe?

 
Alle 17 luglio 2012 22:15 , Blogger Elle ha detto...

Lo sdoppiamento è un problema, a meno che non lo sfrutti per dare la colpa all'altro se il disco alla fine non si fa. I miei complimenti però te li prendi tutti tu :)

 
Alle 17 luglio 2012 22:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora stiamo ascoltano lo stesso cd Elle ...

 
Alle 17 luglio 2012 22:17 , Anonymous Anonimo ha detto...

mah... è come un collage di foto, quelli che andavano tempo fa. dove mettevi su un piano di legno tutte le fotografie più significative di un determinato periodo... sono tanti episodi separati che nell'insieme ti danno un'idea di massima, che però non riesce a diventare un concetto :-)

 
Alle 17 luglio 2012 22:20 , Anonymous Anonimo ha detto...

avevo letto un libro non so più di chi, tempo fa, che diceva che nella testa di ciascuno c'è una sorta di comunità fantasma dove le varie esperienze e/o persone che ognuno ha vissuto/conosciuto formano i vari aspetti della personalità... non so se sia così però la mia comunità accetta di buon grado i complimenti di elle (il tono delle risposte sta degenerando) :-D

 
Alle 17 luglio 2012 22:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Bel concetto, che rende bene ...ascoltandolo rende bene, anche per quel gusto per la malinconia che c'è...

 
Alle 17 luglio 2012 22:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

sono un gran cazzaro ma l'indole malinconica è una mia prerogativa :-)

 
Alle 17 luglio 2012 22:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Sarebbe stato peggio il contrario ...

 
Alle 17 luglio 2012 22:23 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è qualche pezzo che preferisci? Qualche pezzo del quale vai più fiero?

 
Alle 17 luglio 2012 22:24 , Blogger Elle ha detto...

Dal collage di foto io ho ricavato il concetto di personalità multipla ;)
Nella mia testa siamo in tanti, perciò lo dico, e giuro che tutti i miei io ascoltano musica!

 
Alle 17 luglio 2012 22:25 , Blogger Alligatore ha detto...

Buona anche ...

 
Alle 17 luglio 2012 22:27 , Anonymous Anonimo ha detto...

il pezzo che mi piace di più è undercover... è uno dei più ostici ma rappresenta in tutto e per tutto il senso del disco...

 
Alle 17 luglio 2012 22:29 , Blogger Alligatore ha detto...

Piace un sacco anche a me ...come "Peanut butter" ...

 
Alle 17 luglio 2012 22:29 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche se forse il mio preferito è "Back"

 
Alle 17 luglio 2012 22:31 , Anonymous Anonimo ha detto...

Peanut butter è diversa dalla altre canzoni ma, nel mio intento, serve a dare un'altra prospettiva al disco. E' una specie di marcetta che (almeno quello era il fine) sdrammatizza un po' i toni :-)

 
Alle 17 luglio 2012 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

A me ha fatto pensare certa New Wave, Dream Syndacate, o lo Steve Wynn solo, chen ho adorato e adoro tantissimo ...come altri pezzi, del resto.

 
Alle 17 luglio 2012 22:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ovviamente niente nasce dal nulla... ci sono tanti richiami e rimandi a gruppi che mi hanno direttamente/indirettamente influenzato. Diciamo che non avere i mezzi per imitarli in modo convincente ha reso il tutto meno evidente :-)

 
Alle 17 luglio 2012 22:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd è uscito con Cabezon, nuovissima label della nostra città. Come vi siete incontrati e come prosegue il lavoro con loro? So che c'è una certa parentela ...

 
Alle 17 luglio 2012 22:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

diciamo che siamo il più fulgido esempio di paraculaggio all'italiana.
Mario (ossia mr. Cabezon) è mio fratello.
L'idea è stata sua... probabilmente voleva sdebitarsi per tutte le ore che gli ho dedicato per provare i pezzi di john mario e dmw :-) (scherzo)

 
Alle 17 luglio 2012 22:42 , Blogger Alligatore ha detto...

sì, ho scoerto in seguito che era lui, anzi, che tu eri il fratellone ;)

 
Alle 17 luglio 2012 22:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Copertina molto ricca di elementi: luci colorate, degli uccellini su di un albero, un alberello che affonda le proprie radici in un vecchio vinile …di chi è opera questa copertina? È nata prima la copertina o prima il cd? … o insieme?

 
Alle 17 luglio 2012 22:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

si... sono quello più vecchio.
In realtà però io ho cominciato a suonare dopo di lui.
Negli anni metal di entrambi non ci siamo mai incrociati e ognuno aveva il suo gruppo, poi abbiamo fatto insieme i kate, john mario e quando serve dmw.

 
Alle 17 luglio 2012 22:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

La copertina è nata dopo il cd ed è stata un parto.
Alla fine la svolta è merito di Alessandro Longo (anche lui suonatore e mio punto di riferimento) il quale mi ha costretto a elaborare uno spunto iniziale dal quale, grazie all'intervento di Valentina Merzi (che tra le altre fa la fotografa), è uscita l'immagine utilizzata per il disco.

 
Alle 17 luglio 2012 22:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

E' la proiezione di un'ombra su un muro con dei led in prossimità della sagoma... io ero presente ma hanno fatto tutto Alessandro e Valentina...

 
Alle 17 luglio 2012 22:48 , Blogger Alligatore ha detto...

... è venuto fuori un bel lavoro: colpisce molto ed è in linea con questa elettronica di calore della tua musica.

 
Alle 17 luglio 2012 22:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ne sono davvero soddisfatto ma il merito non è mio :-)
Anzi... colgo l'occasione per salutare entrambi!

 
Alle 17 luglio 2012 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Be', un saluto anche da me a Valentina e Alessandro, che musicalmente ascolto da un pezzo...

 
Alle 17 luglio 2012 22:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Come e dove hai presentato/presenterai il cd?

 
Alle 17 luglio 2012 22:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

Alessandro Longo è un fenomeno... C'è poco da dire. Adesso stiamo lavorando con lui e Mario su un pezzo che dovrebbe andare su una compilation per il ventennale del disco d'esordio dei red house painters ed è davvero il numero uno!

 
Alle 17 luglio 2012 22:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie per questa anticipazione, tienici informati ...

 
Alle 17 luglio 2012 22:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Forse si è persa: come e dove hai presentato/presenterai il cd?

 
Alle 17 luglio 2012 22:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

La presentazione del cd... qui tocchi un tasto dolente. Come ti dicevo fare un live con un disco così poco suonato è dura.
A parte la difficoltà di riarrangiare i pezzi, serve una band e non so se ho le energie per metterla in piedi.
L'alternativa è una sorta di dj set ma il rischio karaoke è grande...
Vedremo con Mario come fare... per ora nebbia :-)

 
Alle 17 luglio 2012 22:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Magari qualche serata dopo che se ne è parlato in giro, vedo già delle rece interessanti ...

 
Alle 17 luglio 2012 22:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: una domande che non ti ho fatto, un appello, un saluto, qualcosa che non abbiamo detto o qualcuno che non abbiamo ricordato, da fare assolutamente …troppe cose?

 
Alle 17 luglio 2012 22:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

se tutto va come deve andare comunque a breve dovrebbe essere pronto il video di lemongrass.
come per dead man watching e softone il regista è sempre Herrera... non so bene i tempi ma quella potrebbe essere l'occasione per fare qualcosa...

 
Alle 17 luglio 2012 23:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Ottimo direi ...

 
Alle 17 luglio 2012 23:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

che altro dire... grazie davvero del tempo e dello spazio dedicato...

 
Alle 17 luglio 2012 23:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie a te di essere passato in palude ... alla prossima.

 
Alle 17 luglio 2012 23:07 , Blogger Elle ha detto...

Ciao Matador, ciao Alli.

 
Alle 17 luglio 2012 23:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Elle, scusami se arrivo solo ora ... è che dopo tanto parlare mi viene una sete boia ;) ... e poi faccio, a volte, la rece a caldo ...

 
Alle 17 luglio 2012 23:27 , Blogger Elle ha detto...

;)

 
Alle 18 luglio 2012 15:50 , Blogger Ernest ha detto...

:)

 
Alle 18 luglio 2012 19:25 , Blogger nella ha detto...

La copertina è davvero promettente... sentiamo il resto...Ciao Alli!

 
Alle 19 luglio 2012 22:48 , Blogger Alligatore ha detto...

@Ernest
;)
@Nella
Sì, copertina promettente come la musica che veicola ...sentiamo il parere di una che se ne intende. Ciao Nella!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page