martedì 18 ottobre 2011

Due parole con News For Lulu

Buone vibrazioni questa sera: per la prima volta nella palude arrivano i News For Lulu con un disco, lo dico subito, che sto consumando a forza di ascoltare. L’espressione di estasi della ragazza della copertina del loro They Know, qua sopra, tra il mistico e sensuale, è anche la mia. L’etichetta è ancora una volta Urtovox, quella di Mezzala, …A Toys Orchestra, solo per dire le recenti uscite, che sta ridisegnando l’alternative-rock italico assieme a poche altre, spesso ospiti da queste parti.
I News For Lulu sono cinque ragazzi di Pavia, che dopo il buon esordio del 2006, Ten Little White Monsters targato Zahr Records, hanno partecipato a svariati progetti in Italia e fuori, riportando ora tutto a casa con profitto: melodie incantevoli, ballate crepuscolari, impegno e ironia, produzione analogica del mitico Bruno Germano, fiati celestiali, piani e organi blues (nessuno come loro in Europa), un cantato in inglese impeccabile … insomma buone notizie per Lulu. Difficile scrivere al pc e muovere ritmicamente la coda. Meglio iniziare la blog-intervista. Pronti?
VAI AL LORO MYSPACE http://www.myspace.com/newsforlulu

Etichette: , , , , , , , , , ,

130 Commenti:

Alle 18 ottobre 2011 21:33 , Anonymous Matteo ha detto...

Ciao!

 
Alle 18 ottobre 2011 21:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Matteo, benvenuto nella palude al ritmo della band ...

 
Alle 18 ottobre 2011 21:35 , Anonymous Matteo ha detto...

Grazie! E' un piacere

 
Alle 18 ottobre 2011 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Piacere mio ...

 
Alle 18 ottobre 2011 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

A rappresentare la band ci sarai tu, e qualcun altro, se non sbaglio ...

 
Alle 18 ottobre 2011 21:36 , Anonymous Matteo ha detto...

Forse mi sono dimenticato di aggiungere che sono un "News For Lulu" :D

 
Alle 18 ottobre 2011 21:36 , Anonymous nicola ha detto...

arrivato!

 
Alle 18 ottobre 2011 21:37 , Anonymous nicola ha detto...

io sono un News for lulu in ritardo...

 
Alle 18 ottobre 2011 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Nicola, benvenuto in palude ... una delle voci e chiatarra dei News For Lulu...

 
Alle 18 ottobre 2011 21:38 , Anonymous Matteo ha detto...

Si! E Nicola, che si è appena unito alla discussione

 
Alle 18 ottobre 2011 21:38 , Blogger mark ha detto...

Ciao a tutti vi seguo da bordo palude :-)

 
Alle 18 ottobre 2011 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, chitarra e voce della band. La partenza è sempre così, tipo il Palio di Siena.

 
Alle 18 ottobre 2011 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Mark ... lui non è un News For Lulu, ma un amico blogger ...

 
Alle 18 ottobre 2011 21:40 , Blogger mark ha detto...

La parola Amico mi riepie il cuore :-D

 
Alle 18 ottobre 2011 21:40 , Anonymous Matteo ha detto...

Non siamo dei grandi fantini, ma speriamo di cavarcela lo stesso!

 
Alle 18 ottobre 2011 21:40 , Anonymous nicola ha detto...

no no, io suono il basso, mi dispiace se desideravate un frontman, però sono comunque bello.

 
Alle 18 ottobre 2011 21:41 , Anonymous Matteo ha detto...

Ciao Mark!

 
Alle 18 ottobre 2011 21:41 , Blogger Alligatore ha detto...

... la confusione della partenza, scusa Nic, basso. Abbiamo il motore dei NFL insomma.

 
Alle 18 ottobre 2011 21:42 , Anonymous nicola ha detto...

ciao Mark!

 
Alle 18 ottobre 2011 21:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Se ci siamo tutti, e siete pronti, faccio partire il cd e ne parliamo insieme ...

 
Alle 18 ottobre 2011 21:43 , Anonymous Matteo ha detto...

Vai!

 
Alle 18 ottobre 2011 21:43 , Anonymous nicola ha detto...

perfetto!

 
Alle 18 ottobre 2011 21:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è nato “They Know”?

 
Alle 18 ottobre 2011 21:44 , Anonymous nicola ha detto...

prima i batteristi...

 
Alle 18 ottobre 2011 21:45 , Anonymous Matteo ha detto...

They Know è stato piuttosto "complicato"

 
Alle 18 ottobre 2011 21:46 , Blogger Alligatore ha detto...

... hm!

 
Alle 18 ottobre 2011 21:48 , Anonymous Matteo ha detto...

(grazie Nick!) Insomma non è stato un album che è uscito di getto, sia per quanto riguarda i cambiamenti all'interno del gruppo, sia per trovare nuove idee in fase di arrangiamento che ci convincessero.

 
Alle 18 ottobre 2011 21:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Viene dopo un po' dal vostro esordio e da tante vostre esperienze in giro ...

 
Alle 18 ottobre 2011 21:51 , Anonymous Matteo ha detto...

Ci siamo ritrovati a sperimentare un po' con le canzoni perchè volevamo focalizzare l'attenzione sul lato più "melodico" dei nostri brani, senza per questo risultare banali.

 
Alle 18 ottobre 2011 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Infatti ci sono molti pezzi dove la melodia gioca una bella partita, senza stancare (per fare un bel paragone, che sento pure in giro, stile Wilco).

 
Alle 18 ottobre 2011 21:53 , Anonymous Matteo ha detto...

Beh, si... 5 anni sono molti, specie per un gruppo piccolo come il nostro...

 
Alle 18 ottobre 2011 21:53 , Anonymous nicola ha detto...

la cosa strana è che questa domanda è ricorrente e verrebbe da pensare che ci siamo fermati per un periodo, in verità non abbiamo mai smesso di suonare scrivere pezzi e arrangiarli, in verità siamo dei pazzi maniaci

 
Alle 18 ottobre 2011 21:54 , Anonymous Matteo ha detto...

Sisi, infatti anche se nel primo disco non sembra, i News For Lulu sono sempre stati amanti della melodia e del pop in senso generico :)
Con questo disco volevamo metterlo in chiaro, ecco...

 
Alle 18 ottobre 2011 21:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questo titolo? … è anche il titolo della canzone che apre l’album.

 
Alle 18 ottobre 2011 21:56 , Anonymous Matteo ha detto...

A te Nick

 
Alle 18 ottobre 2011 21:57 , Anonymous nicola ha detto...

a parte scherzi, abbiamo avuto diversi problemi interni che hanno rallentato la scrittura del disco, la maggior parte di questi problemi sono di fronte a tutti nelle canzoni del disco...ciò che è realmente successo è che stavamo cambiando, il nostro modo di suonare stava cambiando, il risultato è il disco, lo sforzo necessario a completare questo cambiamento sono i 5 anni intercorsi tra "ten little white monsters" e "they know" non sei d'accordo teo?

 
Alle 18 ottobre 2011 21:58 , Anonymous nicola ha detto...

scusate stavo ancora facendo considerazioni sulla domanda precedente ora arrivo...

 
Alle 18 ottobre 2011 22:00 , Anonymous nicola ha detto...

"they know" è un concetto molto semplice,durante la realizzazione del disco non ci siamo mai accorti di come si potesse riassumere così facilmente i concetti espressi nei testi...

 
Alle 18 ottobre 2011 22:01 , Anonymous Matteo ha detto...

Certo! They Know è sicuramente un passo avanti dal punto di vista creativo

 
Alle 18 ottobre 2011 22:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Un cd difficile nella sua realizzazione, ma alla fine facile, diretto insomma ... vi siete chiariti facendolo.

 
Alle 18 ottobre 2011 22:02 , Anonymous nicola ha detto...

poi Giuseppe Sartorio,che è il grafico che ha realizzato la copertina del disco se n'è uscito con questo poster in cui ha scritto per caso "they know", ci siamo tutti trovati subito d'accordo sul fatto che riassumesse perfettamente la sensazione che attraversa il disco, l'inquietudine creata dal fatto che gli "altri" sappiano la conseguente sensazione drammatica dell'essere all'oscuro...

 
Alle 18 ottobre 2011 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Dopo arrivo pure alla copertina ...

 
Alle 18 ottobre 2011 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è qualche pezzo che preferite? Qualche pezzo del quale andate più fieri di questo disco?

 
Alle 18 ottobre 2011 22:04 , Anonymous nicola ha detto...

in tutti i testi del disco si parla degli effetti che le azioni e i pensieri degli "altri" possono avere su di noi.

 
Alle 18 ottobre 2011 22:04 , Anonymous nicola ha detto...

teo prima tu

 
Alle 18 ottobre 2011 22:05 , Anonymous Matteo ha detto...

Si, poi il titolo suona molto diretto se ci pensi. Due parole molto decise che ti rimangono subito in testa, specie se ci associ una bella immagine come ha fatto Giuseppe!

 
Alle 18 ottobre 2011 22:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Siete cavalieri questa sera ... appianate tutte le divergenze ;)

 
Alle 18 ottobre 2011 22:06 , Anonymous Matteo ha detto...

Sorry, mi sono già portato avanti...!
Beh, pezzi che ci convincono ce ne sono parecchi

 
Alle 18 ottobre 2011 22:07 , Anonymous Matteo ha detto...

Si, infatti... tutte queste gentilezze... suonano strane pure a me!

 
Alle 18 ottobre 2011 22:08 , Anonymous Matteo ha detto...

Dunque, dicevo... Devo dire che Some Refused e Like A Thief sono emblematiche riguardo la riuscita degli arrangiamenti.

 
Alle 18 ottobre 2011 22:08 , Anonymous nicola ha detto...

ahahhahaha

 
Alle 18 ottobre 2011 22:10 , Anonymous Matteo ha detto...

Ma credo che la mia preferita sia We Slept On The Sidewalk.

 
Alle 18 ottobre 2011 22:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, in "Some Refused" e "Like A Thief" si sente un deciso incontro tra melodia e noise-rock degli inizi.

 
Alle 18 ottobre 2011 22:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche in "My Home Is
My Head" si sente questo.

 
Alle 18 ottobre 2011 22:12 , Anonymous nicola ha detto...

some refused è la mia preferita, personalmente è stata un passo avanti incredibile nella scrittura, ricordo quando ho portato l'embrione della canzone al piano, poi ho scritto il basso, intanto andrea mi ha aiutato nel completare la struttura con teo...quando eravamo già soddisfatti umbe ha fatto il testo e l'arrangiamento per i fiati...è il pezzo che ci rappresenta di più.

 
Alle 18 ottobre 2011 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Acidula "We Slept On The Sidewalk" con la batteria protagonista ...

 
Alle 18 ottobre 2011 22:15 , Anonymous nicola ha detto...

sì, diciamo che in "my home is my head" il processo è stato simile, ma "some refused" è stato il primo pezzo in cui abbiamo cambiato davvero rotta, il resto è venuto in maniera più naturale,te che ne pensa?

 
Alle 18 ottobre 2011 22:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Concordo su "some refused", un pezzo che si sente particolare, non sopra gli altri, ma che si nota di più.

 
Alle 18 ottobre 2011 22:17 , Anonymous nicola ha detto...

sidewalk è un pezzo incredibile, la adoro...

 
Alle 18 ottobre 2011 22:17 , Anonymous Matteo ha detto...

Si passa attraverso un sacco di atmosfere in "Sidewalk": dalla delicatezza dei fiati all'impeto dei feedback di chitarra (anzi chitarre). Un bel mélange di emozioni

 
Alle 18 ottobre 2011 22:19 , Blogger Alligatore ha detto...

Se fosse un concept-album su cosa sarebbe?

 
Alle 18 ottobre 2011 22:19 , Blogger Alligatore ha detto...

... sull'amicizia di una band ;)

 
Alle 18 ottobre 2011 22:19 , Anonymous nicola ha detto...

vivevo con umberto quando ha scritto sidewalk, ha registrato il demo e me l'ha fatto sentire, mi è venuto da piangere, era una ballata stupenda, era soul, ma anche semplice e lo-fi.

 
Alle 18 ottobre 2011 22:21 , Anonymous nicola ha detto...

teo è l'esperto di concept album...

 
Alle 18 ottobre 2011 22:24 , Anonymous Matteo ha detto...

Ho paura che potrebbe essere influenzato dalla nostra città...

 
Alle 18 ottobre 2011 22:25 , Anonymous nicola ha detto...

hahahhaha vero.

 
Alle 18 ottobre 2011 22:26 , Anonymous Matteo ha detto...

Una città che in verità si presenta più come un paese con molti difetti e poca voglia di uscire dal suo "torpore"

 
Alle 18 ottobre 2011 22:26 , Anonymous Matteo ha detto...

Ah, mi riferisco a Pavia... (che comunque per certi aspetti adoro)

 
Alle 18 ottobre 2011 22:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Tipico delle città di provincia ...

 
Alle 18 ottobre 2011 22:27 , Anonymous nicola ha detto...

e poi la nebbia.

 
Alle 18 ottobre 2011 22:28 , Blogger Alligatore ha detto...

A produrre il cd c’è la sempre più sorprendente Urtovox, con la quale vi siete incontrati proprio per questo cd.

 
Alle 18 ottobre 2011 22:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è avvento l’incontro? Come prosegue il rapporto?

 
Alle 18 ottobre 2011 22:28 , Anonymous Matteo ha detto...

La cosa buffa è che Pavia è capoluogo di provincia...

 
Alle 18 ottobre 2011 22:29 , Anonymous nicola ha detto...

in verità la Urtovox era interessata anche al nostro primo disco, il problema in quel frangente erano stati i tempi previsti per l'uscita...

 
Alle 18 ottobre 2011 22:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Quindi avete mantenuto i contatti, anche con vostre collaborazioni a band del gruppo.

 
Alle 18 ottobre 2011 22:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Registrato e mixato da Bruno Germano tra Bologna e Correggio tra il 2009 e il 2010, masterizzato oltreoceano da Carl Staff. Come è stato lavorare con loro? Qualche episodio?

 
Alle 18 ottobre 2011 22:34 , Anonymous Matteo ha detto...

Si, ci siamo sempre tenuti in contatto; Urtovox era sempre incuriosita dal nostro nuovo materiale, cosi quando abbiamo terminato il disco è stata la prima a riceverlo

 
Alle 18 ottobre 2011 22:36 , Anonymous Matteo ha detto...

Con Bruno c'è stata subito sintonia!

 
Alle 18 ottobre 2011 22:37 , Anonymous Matteo ha detto...

Ci ha aiutato un sacco nei momenti di impasse, magari cercando di "frenare" il nostro impeto nell'aggiungere cose a brani che giravano già bene

 
Alle 18 ottobre 2011 22:38 , Anonymous Matteo ha detto...

E poi l'idea di registrare lo scheletro del disco in analogico è stato un valore aggiunto al risultato finale!

 
Alle 18 ottobre 2011 22:39 , Anonymous nicola ha detto...

bruno è uno strano personaggio,è una persona squisita, è molto curioso e, cosa incredibile, è un fan sfegatato dei Beatles... ci siamo incontrati tra fanatici beatlesiani, il risultato è la sua produzione analogica che ci ha subito stupito, non ci ha mai ostacolati, anzi, ha cercato di spingerci verso soluzioni non convenzionali...la sua frase classica "possiamo fare tutto ciò che vogliamo".

 
Alle 18 ottobre 2011 22:40 , Anonymous nicola ha detto...

bella questa differenza di punti di vista tra me e teo...

 
Alle 18 ottobre 2011 22:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Be', vuol dire che ha contato molto per voi, ed è importante questo.

 
Alle 18 ottobre 2011 22:42 , Anonymous Matteo ha detto...

Ricordo ad esempio quando abbiamo registrato la base di Like A Thief che, entrando in regia per ascoltare il risultato, Bruno ci ha accolti con un "però, avete fatto un bel pezzo soul, eh?". Era proprio quello che volevamo sentirci dire!

 
Alle 18 ottobre 2011 22:43 , Anonymous nicola ha detto...

sì, bruno è stato come un news for lulu aggiunto

 
Alle 18 ottobre 2011 22:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Copertina molto dolce, enigmatica. Perché la ragazza ha l’aspetto così in sospeso, estatica, beata … di chi è opera? ... l'abbiamo già detto prima, vabbe', ripetiamolo...

 
Alle 18 ottobre 2011 22:45 , Anonymous Matteo ha detto...

A te la parola Nick

 
Alle 18 ottobre 2011 22:51 , Anonymous nicola ha detto...

la copertina è opera di Giuseppe Sartorio, un grafico di grande talento, incredibile che sia stato lui direttamente a trovare il titolo del disco, a quel punto non poteva che fare la copertina... non so esattamente cosa pensasse quando ha messo la sua ragazza sulla nostra copertina, ma la foto, che adoro, per me rappresenta la Carol citata nel testo della canzone "they know", che poi è il primo personaggio che compare nel disco e fa parte di quegli "altri" che sanno...però non so se teo la vede come carol, non ne abbiamo mai parlato...

 
Alle 18 ottobre 2011 22:52 , Anonymous Matteo ha detto...

Sisi, è perfetta!

 
Alle 18 ottobre 2011 22:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Tra i Wilco e Neil Young dei Seventies, Björk e i Sonic Youth …A Toys Orchestra. Questo a leggere le prime recensioni all’album.

 
Alle 18 ottobre 2011 22:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Vi sembrano paragoni centrati? Siamo fuori? Altri nomi che invece sentite a voi vicini?

 
Alle 18 ottobre 2011 22:55 , Anonymous Matteo ha detto...

Stasera ti è andata bene: stai parlando con due malati di Wilco!

 
Alle 18 ottobre 2011 22:55 , Anonymous nicola ha detto...

inizia teo

 
Alle 18 ottobre 2011 22:56 , Blogger Alligatore ha detto...

Be' sono il meglio della scena rock internazionale ... e non se la tirano.

 
Alle 18 ottobre 2011 22:56 , Blogger Alligatore ha detto...

Dico i Wilco.

 
Alle 18 ottobre 2011 22:58 , Anonymous nicola ha detto...

purtroppo i wilco sono tabù in sala prove, gli altri hanno paura di quanto io e teo li adoriamo...

 
Alle 18 ottobre 2011 22:59 , Anonymous Matteo ha detto...

I nomi citati ci lusingano parecchio! Di sicuro sono una enorme fonte di ispirazione e lo sono stata durante la composizione dei pezzi.
Visti i nostri ascolti molto eterogenei non è semplice individuare un filo conduttore all'interno di un nostro disco che prevalga; puoi trovare tutti quei mostri sacri che hai citato ma anche dei richiami morriconiani, del jazz in stile "Impulse"... insomma potremmo stare qui tutta la sera a snocciolare gruppi

 
Alle 18 ottobre 2011 22:59 , Anonymous nicola ha detto...

non vedo un particolare parallelo con bjork, a parte alcuni tratti che potrebbero accomunare Pavia all'islanda, soprattutto in questa stagione...

 
Alle 18 ottobre 2011 23:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah ... in effetti, concordo, non so chi l'abbia citata.

 
Alle 18 ottobre 2011 23:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Spesso il critico si fa influenzare dai propri ascolti maggiori ...

 
Alle 18 ottobre 2011 23:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Come e dove presenterete “They Know”?

 
Alle 18 ottobre 2011 23:02 , Anonymous nicola ha detto...

io non avevo mai visto neil young nella nostra musica, pure essendo un suo grande fan, però effettivamente umbe ad ogni soundcheck suona "on the beach", credo che il neil young scuro di "on the beach" e "tonight's the night" l'abbia profondamente influenzato.

 
Alle 18 ottobre 2011 23:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Be' on the beach è un grandissimo disco, molto citato anche tra i blogger musicali.

 
Alle 18 ottobre 2011 23:04 , Anonymous nicola ha detto...

venite tutti il 9 novembre al rocket di Milano,release party!

 
Alle 18 ottobre 2011 23:05 , Blogger Alligatore ha detto...

... il 9 novembre a Milano, e poi seguiremo l'evolversi del tour in Rete.

 
Alle 18 ottobre 2011 23:05 , Anonymous Matteo ha detto...

Però se passate l'8 siete sicuri di trovare noi!

 
Alle 18 ottobre 2011 23:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Come? ... l'otto o il nove?

 
Alle 18 ottobre 2011 23:07 , Anonymous Matteo ha detto...

L'8

 
Alle 18 ottobre 2011 23:08 , Anonymous nicola ha detto...

oddio, non lo so, è una certa anche per me...

 
Alle 18 ottobre 2011 23:09 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: una domanda che non vi ho fatto, una risposta e poi tutti a nanna …

 
Alle 18 ottobre 2011 23:09 , Anonymous nicola ha detto...

a mia discolpa sto bevendo amaro del capo a raffica...

 
Alle 18 ottobre 2011 23:11 , Anonymous Matteo ha detto...

Non ci hai chiesto nulla del post rock

 
Alle 18 ottobre 2011 23:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Il post-rock è un sogno o aiuta a vivere meglio? Marzullata finale...

 
Alle 18 ottobre 2011 23:13 , Anonymous Matteo ha detto...

Aiuta a troncare le discussioni

 
Alle 18 ottobre 2011 23:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Quello che ci voleva per chiudere la blog-intervista ...

 
Alle 18 ottobre 2011 23:16 , Anonymous nicola ha detto...

il post rock è noioso...

 
Alle 18 ottobre 2011 23:16 , Anonymous Matteo ha detto...

Ahahah!

 
Alle 18 ottobre 2011 23:17 , Blogger Alligatore ha detto...

Se non avete altro da dichiarare, io vi dico grazie Matteo e Nicola, grazie News For Lulu ...

 
Alle 18 ottobre 2011 23:17 , Anonymous Matteo ha detto...

Ce la siamo cercata!
E' stato un piacere

 
Alle 18 ottobre 2011 23:19 , Anonymous Matteo ha detto...

Grazie a te!

 
Alle 18 ottobre 2011 23:19 , Anonymous nicola ha detto...

grazie a te, se vuoi ci scriviamo fuori dal blog per parlare di musica tutta la notte...

 
Alle 18 ottobre 2011 23:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Ma scherzi, guarda che qua sul blog sonoi rimasto fino alle 2,30/ 3,00 a parlare di musica ... e poi il blog è sempre aperto, altri interventi sono graditi ...

 
Alle 18 ottobre 2011 23:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie a voi.

 
Alle 18 ottobre 2011 23:24 , Anonymous nicola ha detto...

buonanotte

 
Alle 18 ottobre 2011 23:28 , Anonymous Simone Fratti ha detto...

ciao sono Simone Fratti, dei concittadini Emily Plays, al contrabbasso. sono stupito del fatto che in questa intervista non si sia fatto il mio nome.

 
Alle 18 ottobre 2011 23:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Simone ... benvenuto nella palude. Dovevi apparire prima. Sarà per un'altra blog-intervista con band pavesi.

 
Alle 19 ottobre 2011 15:06 , Blogger chaillrun ha detto...

madonna ... io passo a salutarti :)
accipicchia, è una chat qua!
ciao ^^

 
Alle 20 ottobre 2011 01:39 , Blogger Alligatore ha detto...

@chaillrun
Chiapperi sì, è quasi come una chat, anzi, meglio, è una blog-intervista.

 
Alle 20 ottobre 2011 12:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

Avevo letto questa recensione su Sentire Ascoltare qualche tempo fa e adesso mi hai proprio fatot venire voglia di ascoltarli.

http://www.sentireascoltare.com/recensione/9137/news-for-lulu-they-know.html

and

 
Alle 21 ottobre 2011 00:11 , Blogger Alligatore ha detto...

@and
Sì, la rece di SentireAscoltare mi sembra dica cose giuste, che ho sentito pure io. C'è parentela con i Wilco:"perfezionismo/classicismo degli ultimi Wilco" la sottoscrivo.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page