martedì 5 aprile 2011

Intervista ai Mariposa

I Mariposa stanno invadendo la palude, aiuto. Un’invasione pacifica e comica, musicale e divertente, cinematografica e citazionista. Si sono clonati per l’occasione, per battere il record di partecipanti (temevano di essere in pochi?). Forse il gruppo più rappresentativo dell’ABuzzSupreme sound (anche quello con più cd e anni di attività, se non vado errato), questa sera sul blog per la seconda volta nella Storia. Con il nonsense che li caratterizza, e ci aiuta a rimanere vivi, presenteranno il nuovo cd Semmai Semiplay.

Semmai Semiplay, ovviamente prodotto da La famosa etichetta Trovarobato, è uscito da qualche settimana, mostrando il nuovo volto dei Mariposa, quelli del secondo decennio. Dei Mariposa divertiti/divertenti, con i testi sempre più perfetti del sempre più figo Alessandro Fiori, rivestiti dai suoni più vari e mai sentiti nel panorama italico, grazie anche all’orchestrazione senza buchi di Emanuele Gabrielli, fantasioso Tim Burton della musica.

Ma ora basta con i paroloni, faccio partire per l’ennesima volta Semmai Semiplay e mi arrendo all’invasione dei Mariposa replicanti… e voi, se volete, cercate di capire chi è il Mariposa che si è fatto in tre. Non si vince niente ma può essere divertente... Pronti?

VAI AL LORO MYSPACE

http://www.myspace.com/mariposamusicagruppo

Etichette: , , , , , , , , , ,

247 Commenti:

1 – 200 di 247 Nuovi› Più recenti»
Alle 5 aprile 2011 21:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Avvicinatevi, coraggio!

 
Alle 5 aprile 2011 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Grande entrata in scena con suspence ...

 
Alle 5 aprile 2011 21:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

ecco!

 
Alle 5 aprile 2011 21:45 , Blogger Michele ha detto...

test test

 
Alle 5 aprile 2011 21:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Grande entrata in scena ;)

 
Alle 5 aprile 2011 21:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

Un Mariposa c'è!

 
Alle 5 aprile 2011 21:45 , Blogger Michele ha detto...

buonasera alligatore e scusa per il ritardo....c'era un traffico.....

 
Alle 5 aprile 2011 21:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Stavo per mettermi a piangere :(

 
Alle 5 aprile 2011 21:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Da solo ... nella palude. Circondato dai vostri replicanti.

 
Alle 5 aprile 2011 21:47 , Blogger Michele ha detto...

scusaci tanto: non accadrà più! promesso. spiegone: qui michele orvieti. c'è anche gianluca che però compare come "anonimo". ora sistemiamo.

 
Alle 5 aprile 2011 21:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Be', intanto, benvenuti nella palude.

 
Alle 5 aprile 2011 21:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

Non si sta male in Palude!

 
Alle 5 aprile 2011 21:49 , Blogger Michele ha detto...

grazie. amo i climi subtropicali: mi fanno venire delgi interessanti mal di testa creativi.....

 
Alle 5 aprile 2011 21:49 , Blogger smarmidar ha detto...

Vediamo se funziona questo refresh!

 
Alle 5 aprile 2011 21:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Come l'altra volta, Michele e Gianluca, il braccio internettiano dei Mariposa e non solo ...funziona, funziona!

 
Alle 5 aprile 2011 21:50 , Blogger smarmidar ha detto...

Funziona!

 
Alle 5 aprile 2011 21:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora, faccio partire il cd e vado con la prima domanda ...

 
Alle 5 aprile 2011 21:51 , Blogger Michele ha detto...

oh, permettimi una domanda, caro alligatore: che colonna sonora stai tenendo sotto questa intervista?

 
Alle 5 aprile 2011 21:51 , Blogger evaristo ha detto...

Ciao, in rappresentanza degli altri 5 mariposa ci sono anch'io, Robin dell'etichetta Trovarobato. Buonasera alligatore!

 
Alle 5 aprile 2011 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Ovviamente ho in sottofondo Semmai Semiplay ...
Ciao Robin.

 
Alle 5 aprile 2011 21:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora vado con la prima.

 
Alle 5 aprile 2011 21:53 , Blogger smarmidar ha detto...

adesso metto su un dischetto anch'io...qualche consiglio?

 
Alle 5 aprile 2011 21:53 , Blogger Michele ha detto...

personalmente non riuscire a produrre frasi sensate se avessi come sottofondo un nostro album. per questo ho in background "toro y moi".

 
Alle 5 aprile 2011 21:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Non saprei, quando faccio la blogintervista vivo solo per quel cd ... esperienza totalizzante.

 
Alle 5 aprile 2011 21:55 , Blogger evaristo ha detto...

Io mi sto tenendo sul classico, e in sottofondo ho Pet Sounds dei Beach Boys...

 
Alle 5 aprile 2011 21:56 , Blogger Alligatore ha detto...

Epocale ...

 
Alle 5 aprile 2011 21:56 , Blogger Michele ha detto...

totale....immersiva....ti capisco....
ah, ne approfitto (scusa alligatore se spadroneggio in casa tua): ciao robin!
per gianluca: oggi Iosonouncane mi ha consigliato "native speaker" dei braids....gran consiglio!

 
Alle 5 aprile 2011 21:57 , Blogger smarmidar ha detto...

ok, vada per il secondo di Gabriel, che conosco a memoria, e non mi distrae...sono tutto tasti!

 
Alle 5 aprile 2011 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora, chi sono i Mariposa?

 
Alle 5 aprile 2011 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

… sono ancora “un settetto”?, come mi disse l’altra volta Michele, che voleva dire un settimino, ma non poteva. Sono ancora “un gruppo musicale, che a volte è stato una fucina a volte una famiglia”?, come diceva Gianluca.

 
Alle 5 aprile 2011 21:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Cambiato qualcosa in questo inizio del secondo decennio dei Mariposa?

 
Alle 5 aprile 2011 21:59 , Blogger Michele ha detto...

adesso, per non rispondere a questa domanda, m'inventerò che i tuoi commenti mi sono finiti nell'antispam! :-D

 
Alle 5 aprile 2011 22:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Domanda difficile, lo so ... si può dire tutto (tanto) e niente (cioè finire nello spam).

 
Alle 5 aprile 2011 22:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Infatti nello spam ho trovato tanta robba ...

 
Alle 5 aprile 2011 22:02 , Blogger smarmidar ha detto...

diciamo che non è cambiato niente di particolare, se non che i Mariposa vanno avanti quasi inconsapevolmente, mossi da una sorta di istinto automatico. Sono una macchina lenta e complessa, ma che non si ferma...

 
Alle 5 aprile 2011 22:02 , Blogger Michele ha detto...

mettiamo dei punti fermi: i Mariposa, nel 2011, sono ancora un settetto.

 
Alle 5 aprile 2011 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, abbiamo bisogno di punti fermi.

 
Alle 5 aprile 2011 22:03 , Blogger Michele ha detto...

i Mariposa nel 2011 sono ancora una fucina, anche se solo per brevi e intensi momenti durante l'anno.

 
Alle 5 aprile 2011 22:04 , Blogger Michele ha detto...

però, diciamo c'è una cosa differente in questo 2011, che coinvolge i singoli membri dei mariposa.

 
Alle 5 aprile 2011 22:04 , Blogger Alligatore ha detto...

... sarebbe?

 
Alle 5 aprile 2011 22:05 , Blogger Michele ha detto...

ho sentito dalle casse del computer che qualcuno ha detto "l'alopecia"....

 
Alle 5 aprile 2011 22:05 , Blogger Michele ha detto...

sì, anche quella. e pure l'adipe.

 
Alle 5 aprile 2011 22:05 , Blogger Alligatore ha detto...

:)

 
Alle 5 aprile 2011 22:06 , Blogger Michele ha detto...

i singoli componenti dei mariposa sono tutti coinvolti in progetti solisti e/o personali.

 
Alle 5 aprile 2011 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

... è inevitabile, per uomini veri (e anche alligatori veri).

 
Alle 5 aprile 2011 22:07 , Blogger Michele ha detto...

e questa è una cosa che arricchisce tantissimo, sia la musica dei mariposa che i singoli musicisti!

 
Alle 5 aprile 2011 22:09 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, seguo a fatica tutti i vostri progetti (non solo musicali: ti ho visto pure in un film Michele).

 
Alle 5 aprile 2011 22:09 , Blogger Michele ha detto...

faccio esempi....

 
Alle 5 aprile 2011 22:09 , Blogger Michele ha detto...

ahah! il film dei grimoon, vero?

 
Alle 5 aprile 2011 22:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, quello.

 
Alle 5 aprile 2011 22:10 , Blogger Michele ha detto...

no, davvero: può sembrare banale (e forse lo è), ma il coinvolgimento dei singoli membri dei mariposa in progetti personali è una fonte di arrichimento davvero incredibile!

 
Alle 5 aprile 2011 22:11 , Blogger Michele ha detto...

parlo di hobocombo, der maurer, della zzolchestra, dei "future sound of piero scaruffi"....

 
Alle 5 aprile 2011 22:13 , Blogger Michele ha detto...

gli old polaroid di enzo cimino....

 
Alle 5 aprile 2011 22:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, da sempre impegnati su più fronti ...

 
Alle 5 aprile 2011 22:14 , Blogger evaristo ha detto...

I progetti collaterali dei Mariposa sono talmente tanti che anche noi facciamo spesso fatica a ricordarceli tutti...

 
Alle 5 aprile 2011 22:14 , Blogger Pelódia ha detto...

e non dimentichiamo il progetto seminale "scuola guida" di Michele Orvieti. Progetto mai messo in pratica per via di pressioni dei media. [progetto in realtà mai esistito ma teorizzato per non lasciarlo come unico mariposa senza side project] {Andrea Lodi aka Pelodia, Trovarobato}

 
Alle 5 aprile 2011 22:14 , Blogger Michele ha detto...

tutto materiale personale che poi confluisce all'interno delle trame musicali mariposa: il chitarrismo di rocco è cambiato moltissimo da quando si è impegnato all'interno del progetto hobocombo!

 
Alle 5 aprile 2011 22:15 , Blogger Michele ha detto...

ciao pelòdia! grazie, ti sei accorto che stavo tentennando nel citare il mio gioiello solista.....

 
Alle 5 aprile 2011 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Andrea Lodi aka Pelodia ...

 
Alle 5 aprile 2011 22:15 , Blogger Michele ha detto...

e poi, non possiamo dimenticare quella gemma di "attento a me stesso", l'album solista di alessandro fiori.....

 
Alle 5 aprile 2011 22:16 , Blogger smarmidar ha detto...

a me piace "scuola guida", soprattutto la sua hit da stadio "Aquaplanning"

 
Alle 5 aprile 2011 22:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Infatti, mi sembrava mancasse ... insomma i Mariposa si fanno in quattro, come nella foto.

 
Alle 5 aprile 2011 22:16 , Blogger Michele ha detto...

insomma, per rispondere alla tua domanda: a differenza di qualche anno fa, a parte gabrielli, la vera novità dei mariposa risiede in un'esplosione di creatività personale

 
Alle 5 aprile 2011 22:17 , Blogger evaristo ha detto...

Beh, in realtà le attività radiofoniche di Michele, con la conoscenza e selezione musicale che ne consegue, influiscono anch'esse in un certo qual modo su ciò che poi viene inciso su disco. Non è un progetto musicale, ma è pur crescita artistica e quindi arricchimento del settimino!

 
Alle 5 aprile 2011 22:17 , Blogger Michele ha detto...

"Acquaplanning" è molto richiesta su ITunes, sì.....

 
Alle 5 aprile 2011 22:19 , Blogger Alligatore ha detto...

"Acquaplanning", il perfetto hit di scuola guida ...

 
Alle 5 aprile 2011 22:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Ma perché questo nome? Mariposa … l’altra volta non ve l’avevo chiesto e mi è rimasta la curiosità :)

 
Alle 5 aprile 2011 22:22 , Blogger Michele ha detto...

il nostro leader carismatico non cantante, Alessandro Fiori, ha avuto numerose passioni culturali

 
Alle 5 aprile 2011 22:22 , Blogger smarmidar ha detto...

Nel 1996 Alessandro leggeva un racconto di Hesse, in una nota c'erano elencati alcuni modi di dire farfalla in varie lingue tra cui Fifalter e Mariposa. Giovani e ingenui perdemmo la testa, e scegliemmo Mariposa. Ma siamo stati a un passo da chiamarci Fifalter

 
Alle 5 aprile 2011 22:23 , Blogger Michele ha detto...

ai tempi della costituzione dei mariposa (la data la dice gianluca che io non mi ricordo) era affascinato dalla parola "farfalla" e dalle sue traduzioni in varie lingue

 
Alle 5 aprile 2011 22:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, Fifalter ...

 
Alle 5 aprile 2011 22:24 , Blogger VioletPussy ha detto...

Grande Fiori!!!
L'ho visto quand'è venuto a suonare con Appino,testi eccezionali e persona splendida! Giustamente ho baciato pure lui,ma con poca lingua! :D

Ah,giusto così,per dire,i Mariposa hanno correttamente condiviso questo post su Fb!

 
Alle 5 aprile 2011 22:25 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Violet .. ah,sì?

 
Alle 5 aprile 2011 22:25 , Blogger Michele ha detto...

ciao violet: baciare alessandro fiori è una cosa ripugnante. in certi stati americani c'è una multa salata.

 
Alle 5 aprile 2011 22:26 , Blogger smarmidar ha detto...

Ciao Violet!

 
Alle 5 aprile 2011 22:26 , Blogger evaristo ha detto...

Ciao Violet, c'ero anch'io a quel concerto, all'Edera di Codroipo... davvero memorabile!

 
Alle 5 aprile 2011 22:27 , Blogger Michele ha detto...

comunque, caro alligatore, è interessante notare come io e gianluca riportiamo l'evento della nascita del nome "mariposa" in modi differenti anche se vicini.....

 
Alle 5 aprile 2011 22:27 , Blogger smarmidar ha detto...

uh, quella del bacio al fiori me la sono persa. porto rispetto.

 
Alle 5 aprile 2011 22:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Un momento cult.

 
Alle 5 aprile 2011 22:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Riguardo la scrittura delle canzoni, dicevate: “Le canzoni storicamente nascono dalla penna del nostro cantante nonché leader carismatico Alessandro Fiori, che ci porta i brani nella loro forma originaria e ai quali noi applichiamo l'algoritmo Mariposa... .....ma, soprattuto nell'ultimo album e un poco nel precedente "Proffiti Now!", si è fatta strada una modalità di composizione collettiva molto interessante e piuttosto nuova nel nostro modo di far musica assieme....”. In “Semmai Semiplay” questa tendenza si è confermata?

 
Alle 5 aprile 2011 22:29 , Blogger smarmidar ha detto...

direi di sì. anzi, questo semmai semiplay è scaturito in pochissimo tempo, suonando tutti assieme dei giri e riff nati per generazione spontanea

 
Alle 5 aprile 2011 22:29 , Blogger Michele ha detto...

sì! "semmai semiplay" è un parto collettivo, molto più di qualsiasi altro album mariposa!

 
Alle 5 aprile 2011 22:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Come sono nate le canzoni di "Semmai Semiplay"? Parliamone …

 
Alle 5 aprile 2011 22:32 , Blogger Michele ha detto...

Mi getto in una considerazione di fantamusica utile, credo, a pochi.
Semmai Semiplay si spiega seguendo una linea che collega alcuni brani del precedente nostro album omonimo del 2009 a "Le cose come stanno" (presente nella compilation "Il paese è reale" organizzata dagli Afterhours)....

 
Alle 5 aprile 2011 22:33 , Blogger Michele ha detto...

....quindi passando al singolo "Sanremo" (uscito lo scorso anno durante la kermesse canora rivierasca) arrivando alla cover di un brano dei colleghi Addamanera presente del "Trovarobato Songswap" (progetto discografico dove gli artisti Trovarobato si reinterpretano a vicenda). Se segui questo filo arrivi di sicuro a "Semmai Semiplay".

 
Alle 5 aprile 2011 22:35 , Blogger smarmidar ha detto...

mariposa 2009 era la svolta pop (nella nostra testa), semmai semiplay è la virata dance (nella nostra testa)...su queste suggestioni sono nate alcune canzoni di semmai semiplay

 
Alle 5 aprile 2011 22:35 , Blogger Michele ha detto...

anche se, dicendoti questo, ho dribblato simpaticamente la tua domanda....

 
Alle 5 aprile 2011 22:36 , Blogger Michele ha detto...

nella nostra testa accadono sempre un casino di cose, c'è molto traffico. nessuno le vede.....

 
Alle 5 aprile 2011 22:36 , Blogger Pelódia ha detto...

per i lettori:

Free Download del singolo Sanremo: http://www.naufragati.com/index.php/free-download/

Free Download della compilation Trovarobato Songswap http://www.trovarobato.com/news/143-trovarobato-songswap.html

 
Alle 5 aprile 2011 22:36 , Blogger Alligatore ha detto...

E allora, se “Semmai Semiplay” fosse un concept-album su cosa sarebbe?

 
Alle 5 aprile 2011 22:40 , Blogger Michele ha detto...

"eh, qui internet non prende bene" (la seconda scusa della serata)

 
Alle 5 aprile 2011 22:40 , Blogger smarmidar ha detto...

guarda a un certo punto doveva essere un concept album dedicato a Romeo e Giulietta
(rivelazioni scottanti solo per la palude!)

 
Alle 5 aprile 2011 22:41 , Blogger Michele ha detto...

musicalmente parlando è un concept sul parametro del "ritmo"

 
Alle 5 aprile 2011 22:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Gossip stasera...

 
Alle 5 aprile 2011 22:42 , Blogger Michele ha detto...

"il ritmo" e le sue sfaccettature, le sue suddivisioni, i suoi rivoli....

 
Alle 5 aprile 2011 22:43 , Blogger Michele ha detto...

un disco (e un live) con molti cowbell percossi al suo interno.

 
Alle 5 aprile 2011 22:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Il disco più ritmico, più ballabile ... da qui si capisce l'evoluzione di prima ...

 
Alle 5 aprile 2011 22:43 , Blogger Alligatore ha detto...

... e in questo senso, la canzone più rappresentativa?

 
Alle 5 aprile 2011 22:44 , Blogger Michele ha detto...

c'è anche un tentativo di sequel (o prequel) di un brano dal precedente album.....

 
Alle 5 aprile 2011 22:44 , Blogger evaristo ha detto...

Quella sul concept album è una domanda molto stimolante, caro Alligatore. Il bello dei brani dei Mariposa è che possono avere moltissime interpretazioni diverse, e infatti ai concerti in mezzo al pubblico ne sento spesso di molto particolari, e anche molto personali. Il disco non ha un tema "narrativo" in sé, ma sarebbe molto stimolante vedere se gli ascoltatori ne troveranno uno!

 
Alle 5 aprile 2011 22:45 , Blogger Michele ha detto...

in quanto "black baby allucination" può essere vista come premessa o prosecuzione di "sudoku" dell'omonimo del 2009

 
Alle 5 aprile 2011 22:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Grandi pezzi entrambi ... tra i miei vostri preferiti.

 
Alle 5 aprile 2011 22:48 , Blogger Michele ha detto...

per rispondere alla tua domanda riguardante "il pezzo più rappresentativo", azzardo che forse "chambre" condensa la maggior parte delle istanze espresse nell'album (e in questo nuovo corso dei Mariposa)

 
Alle 5 aprile 2011 22:48 , Blogger Alligatore ha detto...

“Semmai Semiplay” è uscito con la vostra etichetta, La Famosa Etichetta Trovarobato.

 
Alle 5 aprile 2011 22:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Come prosegue questa esperienza di produttori? Avete ampliato molto il gruppo, con un bel po’ di proposte interessanti … come riuscite a fare tutto: concerti, dischi, promozione… C’è una strutture produttiva che si allontana dall’artigianale? … o c’è ancora qualcosa d’artigianale?

 
Alle 5 aprile 2011 22:51 , Blogger Michele ha detto...

con trovarobato stiamo cercando di raccogliere tutto quel fermento di cui ti parlavo prima: molti progetti paralleli ai mariposa sono stati prodotti o sostenuti da trovarobato. con risultati entusiasmanti!

 
Alle 5 aprile 2011 22:51 , Blogger smarmidar ha detto...

C'è molto di artigianale! Tutte le copie di Semmai Semiplay sono state assemblate a mano... Battute a parte, una realtà come Trovarobato trova ancora la sua linfa nel rapporto più che diretto con gli artisti e con il pubblico. Ed è la parte bella del lavoro.

 
Alle 5 aprile 2011 22:53 , Blogger Michele ha detto...

e comunque trovarobato, dai tempi in cui è nata come "agenzia" dei mariposa, nel 2002....ha compiuto dei balzi importanti.....

 
Alle 5 aprile 2011 22:54 , Blogger Michele ha detto...

la struttura ha una dimensione "familiare" anche se nessuno di noi è parente.

 
Alle 5 aprile 2011 22:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Prossimo anno festa del decennale allora ...

 
Alle 5 aprile 2011 22:54 , Blogger Michele ha detto...

"familiare" numericamente parlando, dato siamo in quattro. e siamo tutti in questa stanza.

 
Alle 5 aprile 2011 22:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah sì ...e si beve o mangia qualcosa ora?

 
Alle 5 aprile 2011 22:55 , Blogger smarmidar ha detto...

é già dieci anni che esiste...no! dai...è dal 2004!
abbiamo un altro po' di tempo.

 
Alle 5 aprile 2011 22:55 , Blogger Michele ha detto...

vero! 2002 - 2012! non abbiamo ancora pagato tutti i debiti del party del decennale dei mariposa.....

 
Alle 5 aprile 2011 22:56 , Blogger Michele ha detto...

per gianluca: su wikipedia c'è scritto che esistiamo dal 2002. dunque, è così....

 
Alle 5 aprile 2011 22:56 , Blogger Michele ha detto...

in realtà: la prima produzione discografica è datata 2004 ("Suzuki Bazuki" dei Mariposa)

 
Alle 5 aprile 2011 22:57 , Blogger Michele ha detto...

ma Trovarobato nasce per gestire le attività dei Mariposa, il suo booking la sua promozione....e quindi era già attiva alcuni anni prima....

 
Alle 5 aprile 2011 22:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella questa sfasatura di date ...

 
Alle 5 aprile 2011 22:59 , Blogger Alligatore ha detto...

E ABuzzSupreme come entra in contatto con voi? ABuzzSupreme è la struttura (due uomini), che promuove la vostra musica e quella di Trovarobato…giusto?

 
Alle 5 aprile 2011 22:59 , Blogger smarmidar ha detto...

io sono depositariooooo (cit) della cronologia trovarobato, ti dico che esistiamo dal 2004, forse come idea del 2003...ma nel 2002 eravamo su Santeria (Domino Dorelli, uscì a ottobre 2002)

 
Alle 5 aprile 2011 23:00 , Blogger Michele ha detto...

ahah! perchè hai precisato che si tratta di "due uomini"? :-D

 
Alle 5 aprile 2011 23:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Perchè da quello che so sono in due ... essere umani di sicuro.

 
Alle 5 aprile 2011 23:01 , Blogger evaristo ha detto...

Riassumendo, esistono diverse versioni riguardo alla nascita di Trovarobato. Tutte sono vere. Sta a ognuno, però, trovare le dieci piccole differenze.

 
Alle 5 aprile 2011 23:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Ottimo per la Settimana Enigmistica.

 
Alle 5 aprile 2011 23:02 , Blogger smarmidar ha detto...

Con Andrea Sbaragli siamo collaboratori e amici proprio dai tempi di Santeria. E' il nostro mentore, il nostro maestro jedi oltrechè Guru. E siamo contentissimi che adesso ci sia un altro depositarioooo (cit) della Forza come Fabio, con il quale collaborare.

 
Alle 5 aprile 2011 23:02 , Blogger Michele ha detto...

sì, sono due esseri. un po' sovrannaturali se posso permettermi (data la loro bravura). un componente del duo, Andrea Sbaragli, ci segue dai tempi in cui uscivamo per l'etichetta Santeria.

 
Alle 5 aprile 2011 23:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Con Internet che rapporto avete? ... alcuni di voi sono internauti da anni (voi due, dai tempi del Dams, 1996-1997, mi avevate detto l’altra volta, confermate?).

 
Alle 5 aprile 2011 23:04 , Blogger Michele ha detto...

collaboriamo in varie modalità.
a buzz supreme è l'editore dei brani mariposa e di molti altri artisti trovarobato (per prima cosa)

 
Alle 5 aprile 2011 23:05 , Blogger Michele ha detto...

nel caso di "semmai semiplay", a buzz supreme si occupa della promozione dell'album

 
Alle 5 aprile 2011 23:07 , Blogger Michele ha detto...

non possiamo che spendere parole ottime su a buzz supreme: c'è grande stima, collaborazione, fiducia....è raro trovare collaboratori così fidati.....

 
Alle 5 aprile 2011 23:07 , Blogger evaristo ha detto...

Michele e Gianluca sono internauti da anni, mentre gli altri componenti della band lo sono un po' meno e si sono dovuti avvicinare giocoforza alla rete proprio in seguito ai vari progetti collaterali...

 
Alle 5 aprile 2011 23:07 , Blogger Michele ha detto...

perchè il mondo degli artisti, signora mia, è un mondaccio (cit.)

 
Alle 5 aprile 2011 23:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah ...

 
Alle 5 aprile 2011 23:08 , Blogger smarmidar ha detto...

Io rimango un turista della rete, gli altri in questa stanza ne sanno più di me, di sicuro. Ma ricordo che la prima volta che ho avuto acceso alla rete ero in biblioteca proprio con Michele, al dipartimento di Musica e Spettacolo. Accendemmo Internet Explorer e io devo aver pronunciato una frase del tipo "Ma è questo internet?"

 
Alle 5 aprile 2011 23:08 , Blogger evaristo ha detto...

Il lato positivo di quest'avvicinamento è quello di finalmente avere in rete alcune cose che meritavano un loro spazio di "scripta manent", come gli scritti del Fiori e la discografia completa del Gabrielli (elencata sul sito di Der Maurer).

 
Alle 5 aprile 2011 23:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Facebook vi ha toccati o lasciati indifferenti? Come ci siete? All’epoca della precedente intervista era agli inizi e myspace sembrava ancora buono per la musica (date, canzoni, scambi…), mente facebook sembrava più una moda passeggera.

 
Alle 5 aprile 2011 23:10 , Blogger Alligatore ha detto...

E invece ...

 
Alle 5 aprile 2011 23:13 , Blogger Michele ha detto...

noi abbiamo la gran fortuna di avere una fanbase particolarmente partecipativa

 
Alle 5 aprile 2011 23:14 , Blogger Michele ha detto...

tramite i social network siamo venuti a conoscenza di numerosi videoclip basati su nostre canzoni

 
Alle 5 aprile 2011 23:15 , Blogger Michele ha detto...

elaborazioni di immagini che ci ritraggono. improbabili remix (ma pieni d'entusiasmo!).

 
Alle 5 aprile 2011 23:15 , Blogger smarmidar ha detto...

nonostante facebook abbia un che di diabolico, per noi è uno strumento eccellente per comunicare con i nostri fan (almeno con quelli che stanno su facebook). Bisogna non commettere l'errore di equiparare facebook al mondo intiero, però.

 
Alle 5 aprile 2011 23:16 , Blogger Michele ha detto...

è questo uno degli aspetti che ci ha colpito maggiormente dei social: la loro dinamica partecipativa. che abbiamo anche cercato di foraggiare con alcune cose buffe....

 
Alle 5 aprile 2011 23:17 , Blogger Alligatore ha detto...

Tipo?

 
Alle 5 aprile 2011 23:17 , Blogger Michele ha detto...

....come ad esempio "l'operazione regalini", dove abbiamo incoraggiato i fan a fotografarsi assieme al nostro album "Mariposa" e inviarci i loro scatti....

 
Alle 5 aprile 2011 23:18 , Blogger smarmidar ha detto...

L'Operazione Regalini, ad esempio! della quale dovremmo trovare una nuova versione dedicata a Semmai!

 
Alle 5 aprile 2011 23:18 , Blogger evaristo ha detto...

Ho giusto sottomano qualche esempio di fanvideo dei Mariposa, da noi apprezzatissimi a dir poco: Forza Musica interpretata da dei fan di Ancona http://www.youtube.com/watch?v=1jhdcz3F524
e Notel Hotel riadattata da un interessante videomaker http://www.youtube.com/watch?v=Ha_pYbKsi7w

 
Alle 5 aprile 2011 23:18 , Blogger Michele ha detto...

sono venute fuori prospettive molto divertenti!

 
Alle 5 aprile 2011 23:18 , Blogger smarmidar ha detto...

Michele toccati il naso.

 
Alle 5 aprile 2011 23:18 , Blogger Michele ha detto...

per gianluca: toccati il naso.

 
Alle 5 aprile 2011 23:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Tocchiamoci il naso...

 
Alle 5 aprile 2011 23:22 , Blogger Alligatore ha detto...

E di questa copertina che dire?

 
Alle 5 aprile 2011 23:23 , Blogger Michele ha detto...

per rispondere comunque alla tua domanda.
non si può ridurre la presenza nei social network alla sola funzione di promozione di un album appena uscito, anche se questa è in qualche modo ineliminabile. ripeto: sappiamo di avere una comunità di “fan” che è desiderosa di contenuti nuovi, di informazioni parallele e aggiuntive rispetto al singolo contenuto promozionale, o alle sole canzoni del disco. Per esempio nuove foto, nuovi video, nuovi contenuti strani, video di backstage, inediti: è una sorta di pubblico parallelo/complementare. E partecipativo, dato che, come ti dicevo sopra, produce contenuti rileggendo/reinterpretando i prodotti Trovarobato.

 
Alle 5 aprile 2011 23:23 , Blogger Michele ha detto...

e i dischi Mariposa, nello specifico.....

 
Alle 5 aprile 2011 23:24 , Blogger Michele ha detto...

la copertina è un gioco lisergico sul primo brano dell'album ("pterodattili", appunto)

 
Alle 5 aprile 2011 23:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Copertina molto semplice, ma che colpisce per Semmai Semiplay. C’è questo pterodattilo colorato su di un sfondo nero petrolio. Ritagliato sulla carta (a mano ogni cd, suppongo).

 
Alle 5 aprile 2011 23:26 , Blogger Michele ha detto...

partorita da quella scheggia impazzita di Eeviac, grafico e creativo che ha realizzato l'artwork anche di un altro album trovarobato

 
Alle 5 aprile 2011 23:26 , Blogger mark ha detto...

Arrivo sempre come il prezzemolo...un saluto a tutti e sempre in bocca all'Ally...:-)

 
Alle 5 aprile 2011 23:26 , Blogger evaristo ha detto...

É stato ritagliato a mano utilizzando un autentico artiglio di pterodattilo.

 
Alle 5 aprile 2011 23:26 , Blogger Michele ha detto...

"epyks 1.0" degli eterea postbong band

 
Alle 5 aprile 2011 23:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Mark.

 
Alle 5 aprile 2011 23:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Mi ricordo ...

 
Alle 5 aprile 2011 23:27 , Blogger Michele ha detto...

ciao mark!

 
Alle 5 aprile 2011 23:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Al pterodattilo dedicate anche la prima canzone dell’album, appunto. È una metafora sull’oggi? Ci stiamo estinguendo? Oppure è un messaggio di speranza? … nella musica. Siete voi questi dinosauri?

 
Alle 5 aprile 2011 23:28 , Blogger Michele ha detto...

Eeviac è un creativo degno di Hipgnosis. collaborare con lui è un onore.

 
Alle 5 aprile 2011 23:29 , Blogger smarmidar ha detto...

Lo pterodattilo ci piace anche perchè è un animale preistorico. E l'idea di un disco primitivista a me piace. Sicuramente nella preistoria si ballava un sacco, dato che non si scriveva.

 
Alle 5 aprile 2011 23:29 , Blogger Michele ha detto...

col senno del poi, ti direi che i "novelli dinosauri" siamo noi, che non c'estinguiamo, ma mutiamo pelle, semmai (semiplay)

 
Alle 5 aprile 2011 23:29 , Blogger mark ha detto...

Ciao a voi tutti e buon proseguimento...;-)

 
Alle 5 aprile 2011 23:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Mark e grazie.

 
Alle 5 aprile 2011 23:30 , Blogger evaristo ha detto...

Penso sia importante il colore dello pterodattilo in copertina: un animale antico che però ha colori nuovi, variopinti e neon. Forse è questa la chiave d'interpretazione dell'album. Oppure è solo la nostra partecipazione all'eterno dilemma "di che colore erano i dinosauri".

 
Alle 5 aprile 2011 23:31 , Blogger Michele ha detto...

gli pterodattili, poi, nella canzone, volano sui cieli della romagna. qui, credo che il buon fiori si sia fatto qualche viaggio particolare in compagnia del suddetto Eeviac

 
Alle 5 aprile 2011 23:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Bello pensarli così colorati.

 
Alle 5 aprile 2011 23:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Com’è la vita del musicante indipendente? Come si riesce “a fare l’artista” e nel contempo vivere una vita “borghese”, con lavori e menate varie?

 
Alle 5 aprile 2011 23:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Pochi, pochissimi, nell’alternative italico vivono di musica …a meno che di non fare tantissimi concerti e/o avere attività collaterali come voi.

 
Alle 5 aprile 2011 23:33 , Blogger evaristo ha detto...

Caro alligatore, anche il tuo verde palude non è da meno! In fondo anche tu, in quanto rettile, sei un post-dinosauro.

 
Alle 5 aprile 2011 23:34 , Blogger smarmidar ha detto...

vivi di musica? è un vecchio adagio...

 
Alle 5 aprile 2011 23:35 , Blogger Alligatore ha detto...

... e ti guardano strano.

 
Alle 5 aprile 2011 23:36 , Blogger smarmidar ha detto...

sì, tipo... "Faccio il musicista" "Uh, bello! ma di lavoro, invece?"

 
Alle 5 aprile 2011 23:38 , Blogger smarmidar ha detto...

Si è quindi costretti a fare molti lavori in uno, che è bello, da una parte, dall'altra non ti permette magari di dedicare tutto il tempo possibile alla musica "suonata"

 
Alle 5 aprile 2011 23:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Il primo disco/cassetta della vostra vita?...quello acquistato, intendo.

 
Alle 5 aprile 2011 23:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Non ti tutti i Mariposa ... di voi quattro.

 
Alle 5 aprile 2011 23:38 , Blogger smarmidar ha detto...

uhm, 1989... primo cd "...But Seriously" di Phil Collins.

 
Alle 5 aprile 2011 23:40 , Blogger smarmidar ha detto...

prima cassetta 1982 circa "Ale-O-O" di Baglioni (non l'ho acquistata io, ma mi ricordo che ero nel negozio di dischi con un mio cugino)

 
Alle 5 aprile 2011 23:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Primo cd?

 
Alle 5 aprile 2011 23:41 , Blogger Michele ha detto...

dico la mia sul "vivi di musica". banale, scontata. ma va detta. è scoraggiante: è difficilissimo potersi permettere di vivere della propria arte. e la cosa più sconfortante è che ci sono subdole pastoje burocratiche che rallentano fortemente questo processo.

 
Alle 5 aprile 2011 23:42 , Blogger evaristo ha detto...

Oddio, prima cassettina A Hard Day's Night dei Beatles, avrò avuto cinque o sei anni... primo cd "Neither Fish Nor Flesh" di Terence Trent D'Arby, in un negozio di dischi che ho scoperto aver chiuso proprio settimana scorsa.

 
Alle 5 aprile 2011 23:43 , Blogger Michele ha detto...

non sto poi facendo questioni artistiche. sto prescindendo da queste. la chiave sta forse nella capacità di essere malleabili e di saper adattare la propria arte alle circostanze.

 
Alle 5 aprile 2011 23:43 , Blogger smarmidar ha detto...

terence trent d'arby deve averlo saputo, Robin, e per questo si è trasferito a Milano. no?

 
Alle 5 aprile 2011 23:44 , Blogger evaristo ha detto...

sospetto di sì, gianluca... si vede che voleva essere vicino all'unico acquirente di quell'album!

 
Alle 5 aprile 2011 23:44 , Blogger Michele ha detto...

così come trovarobato non è (e non è mai stata) un'etichetta discografica tout court, così credo che un artista debba poter riuscire a utilizzare le proprie capacità in differenti circostanze.

 
Alle 5 aprile 2011 23:45 , Blogger Michele ha detto...

(mi piace questa cosa, dove io tento un discorso serio e attorno a me si cazzeggia allegramente)

 
Alle 5 aprile 2011 23:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Su Terence Trent D0'Arby ... pure io da ragazzino avevo la cassetta del suo primo successo, lo confesso.

 
Alle 5 aprile 2011 23:47 , Blogger Alligatore ha detto...

E la tua prima Michele?

 
Alle 5 aprile 2011 23:47 , Blogger Michele ha detto...

credo che il primo cd acquistato da me, consapevolmente, sia stato un cd allegato alla rivista "new age music & new sounds"

 
Alle 5 aprile 2011 23:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Però...

 
Alle 5 aprile 2011 23:48 , Blogger Michele ha detto...

l'ho comprata per anni. non ne vado fierissimo, c'era dentro tanta musicaccia. ma ho imparato molto. e, prima di quella, ascoltavo solamente musica classica e un poco di jazz.

 
Alle 5 aprile 2011 23:49 , Blogger Michele ha detto...

ma ogni tanto, nel cd (che era un compilatione) affioravano brian eno, tangerine dream, jah wobble, michael manring....

 
Alle 5 aprile 2011 23:50 , Blogger Michele ha detto...

klaus schulze!

 
Alle 5 aprile 2011 23:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Come presenterete “Semmai Semiplay” nel tour imminente? ... come, dove, quando? Qualche data...

 
Alle 5 aprile 2011 23:53 , Blogger Michele ha detto...

il tour di "semmai semiplay" partirà proprio questo venerdì, 8 aprile, dal viper di firenze

 
Alle 5 aprile 2011 23:53 , Blogger evaristo ha detto...

Le date del tour sono queste, tanto per copiaincollare qualche informazione (speriamo) utile:

08-apr Firenze :: Viper
12-apr Verona :: FNAC
15-apr Marina Romea (RA) :: Boca Barranca
21-apr Firenze :: FNAC
22-apr Milano :: Patchanka - Auditorium D.Stratos Radio Popolare
23-apr Grosseto :: Giornate resistenti
29-apr Torino :: INDI(e)AVOLATO - Spazio 211
30-apr Bologna :: Locomotiv
01-mag Verona :: Primo maggio festival
07-mag Milano :: Leoncavallo
19-mag Pistoia :: Officina Giovani
02-lug Assisi (PG) :: Riverock FestivaI
03-lug Bottanuco (BG) :: Rockisland

 
1 – 200 di 247 Nuovi› Più recenti»

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page