lunedì 28 marzo 2011

Intervista a Cesare Basile

Cesare Basile me l’immagino così, come nelle foto: seduto in poltrona a strimpellare e rispondere alle domande con semplicità e umanità. La stessa semplicità e umanità delle sue canzoni, giunte ad una perfezione che solo i grandi cantautori raggiungono dopo anni di rielaborazione del loro vissuto. Sapevo che mi sarebbe piaciuto il nuovo disco di Cesare Basile appena ho visto la copertina (anzi, appena ne ho letto il titolo), ma non così tanto. Un disco da cantautore di razza e allo stesso tempo bluesman internazionale.

C’è la sua Sicilia e c’è il mondo in Sette pietre per tenere il diavolo a bada; del resto le sue esperienze in giro per il globo sono tali e tante che non ci si può aspettare niente di meno. Da Catania a Roma, da Berlino Est alla Macedonia, Milano, Catania … ha girato tanto e ogni suo disco risente dei suoi viaggi e delle collaborazioni con altri musicanti girovaghi (cito per tutti il gruppo di Songs With Other Strangers, del quale è una delle anime). In questo disco ogni sua canzone risente dei viaggi fatti, anche quando canta in dialetto. Ma mi rendo conto di aver sbrodolato troppo. La parola a Cesare…se ci sei batti un colpo.

VAI AL SUO MYSPACE http://www.myspace.com/cesarebasile

Etichette: , , , , , , , , , , , ,

92 Commenti:

Alle 28 marzo 2011 21:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Pronto Cesare?

 
Alle 28 marzo 2011 21:34 , Anonymous cesare ha detto...

ci sono

 
Alle 28 marzo 2011 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Benvenuto nella palude ...

 
Alle 28 marzo 2011 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora se sei pronto faccio partire il tuo cd e vado con la prima domanda....

 
Alle 28 marzo 2011 21:37 , Anonymous cesare ha detto...

mi vedi?

 
Alle 28 marzo 2011 21:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, è come ti vedessi ... ascoltando la tua musica.

 
Alle 28 marzo 2011 21:38 , Anonymous cesare ha detto...

spero di avere capito come funziona...sarà l'umidità della palude che mi rallenta il cervello...

 
Alle 28 marzo 2011 21:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Vedo che te la cavi bene invece ...

 
Alle 28 marzo 2011 21:40 , Anonymous cesare ha detto...

non capisco perchè non vedo le cose che scrivi prima di aver postato qualcosa...

 
Alle 28 marzo 2011 21:41 , Anonymous cesare ha detto...

...

 
Alle 28 marzo 2011 21:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Vediamo se vedi questa... la prima domanda: come nascono le tue canzoni? Prima la musica e poi le parole o è il contrario?

 
Alle 28 marzo 2011 21:43 , Anonymous cesare ha detto...

sicuri che tutto stis funzionando?

 
Alle 28 marzo 2011 21:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, io vedo quello che tu scrivi, tu vedi quello che scrivo io?

 
Alle 28 marzo 2011 21:46 , Anonymous cesare ha detto...

vedo le domande solo dopo aver scritto qualcosa...comunque, in linea di massima la prima rivelazione è la musica e da lì poi mi metto in ascolto della storia da raccontare e cerco le parole che le appartengono.

 
Alle 28 marzo 2011 21:47 , Anonymous cesare ha detto...

.

 
Alle 28 marzo 2011 21:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Perfetto, bisogna uscire e rientrare per vedere quello che scrivo io ... alternadoci ...
Come sono nate le canzoni di”Sette pietre per tenere il diavolo a bada”?

 
Alle 28 marzo 2011 21:51 , Anonymous cesare ha detto...

in qualche modo faremo...

 
Alle 28 marzo 2011 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Come sono nate le canzoni di”Sette pietre per tenere il diavolo a bada”?

 
Alle 28 marzo 2011 21:54 , Blogger cesare ha detto...

sono nate per strada nell'arco di due anni, ci hanno messo un po' rispetto al passato, forse perchè gli ultimi due anni sono stati teatro di grosse rielaborazioni interiori da parte mia. alla fine ero spaventato dall'idea di un risultato sconnesso e schizofrenico, invece mi sono trovato davanti un corpo solido.

 
Alle 28 marzo 2011 21:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Un disco registrato tra Milano, Sorrento, Catania, la Macedonia … Come si è svolto tutto il lavoro? Qualche episodio…

 
Alle 28 marzo 2011 21:58 , Anonymous cesare ha detto...

il lavoro si è svolto in maniera casuale e occasionale, ho registrato quando e come capitava,e, soprattutto, quando avevo amici a disposizione pronti a farsi coinvolgere e aggiungere qualcosa alla storia. Non è stato un disco progettato, è stato un bisogno...forse quello di cui ho avuto più bisogno fra tutti i miei dischi.

 
Alle 28 marzo 2011 22:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Dove trovi l’ispirazione? …A proposito di scrittura e ispirazione, mi ricordo quello che diceva Eddie Vedder: le idee migliori vengono nei momenti più inopportuni, quando non hai la possibilità di buttarle giù. Poi le dimentichi, e ti rimane il vago ricordo di una cosa grandissima....che rabbia.

 
Alle 28 marzo 2011 22:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Mai capitato? Giri con un quadernetto o un registratore?

 
Alle 28 marzo 2011 22:02 , Anonymous cesare ha detto...

mi è capitato centinaia di volte. adesso quando non so come fare uso il cellulare e registro l'idea ovunque mi trovi...però mi piace girare con un quaderno e prendere appunti...alla fine scrivere canzoni è proprio questo: prendere appunti per ricordarsi di cose e persone e fatti.

 
Alle 28 marzo 2011 22:04 , Blogger Alligatore ha detto...

"Scrivere canzoni è proprio questo: prendere appunti per ricordarsi di cose e persone e fatti."

 
Alle 28 marzo 2011 22:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella cosa hai scritto sulla scrittura delle canzoni. La tengo qeusta frase da conto per altre interviste.

 
Alle 28 marzo 2011 22:06 , Anonymous cesare ha detto...

è come la vivo io...cerco di celebrare gli accadimenti ed evitare le mie seghe personali...

 
Alle 28 marzo 2011 22:07 , Blogger Alligatore ha detto...

Un lavoro artigianale ...

 
Alle 28 marzo 2011 22:07 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd è uscito presso Supermota/Urtovox. Come vi siete incontrati? Come prosegue il rapporto con loro?

 
Alle 28 marzo 2011 22:10 , Anonymous cesare ha detto...

conosco Paolo Naselli da tempo. Quando il mio rapporto con mescal è finito gli ho chiesto se aveva voglia di pubblicare i miei lavori, mi ha subito detto di si e da lì è cominciata una storia nuova. Fra piccoli ci si capisce meglio spesso.

 
Alle 28 marzo 2011 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Con grandi idee ...

 
Alle 28 marzo 2011 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Con Internet che rapporto da utente?

 
Alle 28 marzo 2011 22:12 , Anonymous cesare ha detto...

preferisco le buone idee alle grandi...

 
Alle 28 marzo 2011 22:15 , Anonymous cesare ha detto...

uso internet da tanto ma solo adesso ne sto cogliendo le reali potenzialità. l'idea stessa di rete è potentissima anche se ultimamente è offuscata da un uso "mondano" che non le rende giustizia. mi piace avvertirla come un posto "altro" dove l'altro è possibile.

 
Alle 28 marzo 2011 22:15 , Blogger info ha detto...

ciao diego ciao cesare.eccomi e scusate il ritardo...ma oggi è stata davvero una corsa ostacoli..

 
Alle 28 marzo 2011 22:15 , Blogger info ha detto...

ah... dimenticavo...paolo urtovox

 
Alle 28 marzo 2011 22:16 , Anonymous cesare ha detto...

ciao info...

 
Alle 28 marzo 2011 22:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Paolo ...benvenuto nella palude.

 
Alle 28 marzo 2011 22:17 , Blogger info ha detto...

info??!! :)

 
Alle 28 marzo 2011 22:18 , Blogger cesare ha detto...

ciao Paolo, scherzavo...

 
Alle 28 marzo 2011 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, info ... lo hai scelto tu il nome, o no?

 
Alle 28 marzo 2011 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Questo è internet.

 
Alle 28 marzo 2011 22:19 , Blogger info ha detto...

ah esce info..bho! forse è questo il mio nome sull'account google.comunque si.. sono paolo!

 
Alle 28 marzo 2011 22:19 , Blogger cesare ha detto...

anche se è sempre più un luogo di controllo.

 
Alle 28 marzo 2011 22:19 , Blogger Alligatore ha detto...

Ci fidiamo...

 
Alle 28 marzo 2011 22:20 , Blogger info ha detto...

insomma stavate parlando del disco e di come era nato..

 
Alle 28 marzo 2011 22:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, Internet luogo di controllo, di mercato, di gusti...un grande esperimento con cavie volontarie.

 
Alle 28 marzo 2011 22:21 , Blogger cesare ha detto...

un po' come la democrazia: ci piace ma piace anche a tanti pezzi di merda.

 
Alle 28 marzo 2011 22:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, Paolo, Cesare ci ha detto del vostro incontro... hai qualcosa da dire tu? O da chiedere?

 
Alle 28 marzo 2011 22:25 , Blogger Alligatore ha detto...

Oppure continuo io, su Internet ...

 
Alle 28 marzo 2011 22:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Continuando ... e da musicante, il rapporto con la Rete delle Reti e le nuove tecnologie in genere? Facebook, myspace, siti ...

 
Alle 28 marzo 2011 22:26 , Blogger info ha detto...

solo se cesare si ricorda la prima volta che ci siamo conosciuti...cosi.. tanto per ridere...:)

 
Alle 28 marzo 2011 22:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, se si può dire ...

 
Alle 28 marzo 2011 22:27 , Blogger info ha detto...

ok.. continuate voi.. io vado troppo in delay...

 
Alle 28 marzo 2011 22:27 , Blogger info ha detto...

ok.. continuate voi.. io vado troppo in delay...

 
Alle 28 marzo 2011 22:28 , Blogger cesare ha detto...

paolo io delle prime volte non ricordo mai niente...almeno di quelle di un tempo, e di tempo ne è passato...

 
Alle 28 marzo 2011 22:29 , Blogger info ha detto...

ash ah ah!! vai alla grande cosi.. io pure non mi ricordo mai un cazzo delle prime volte!!! ah ah ah!!

 
Alle 28 marzo 2011 22:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, le prime volte si dimenticano in fretta ...

 
Alle 28 marzo 2011 22:31 , Blogger cesare ha detto...

sono tutti mezzi a disposizione, sicuramente per chi si occupa a vario titolo di musica rappresentano una nuova autonomia rispetto agli schemi del passato...però credo che senza un buon pensiero "analogico" il virtuale si accartoccerà su se stesso.

 
Alle 28 marzo 2011 22:31 , Blogger Alligatore ha detto...

E allora torniamo al territorio ...

 
Alle 28 marzo 2011 22:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Tu sei di Catania, città molto ricca di tradizioni musicali, negli ultimi anni molto blues/rock, forse la più blues/rock del sud Italia. Questo ti ha aiutato nella tua attività musicale?

 
Alle 28 marzo 2011 22:36 , Blogger cesare ha detto...

ho avuto modo di assorbire buoni stimoli, soprattutto, agli inizi. credo che la cosa chè più è stata determinante è il sapere di vivere in una città che non ne vuole sapere di te e dei tuoi bisogni, scoperto questo strada per strada mi sono sporcato le mani e ho continuato a crescere.

 
Alle 28 marzo 2011 22:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Dopo aver girato il mondo, si parla di un tuo ritorno in Sicilia. Vogliamo parlarne?

 
Alle 28 marzo 2011 22:42 , Blogger cesare ha detto...

non è che se ne parli, è un fatto. Come ti dicevo prima gli ultimi due anni sono stati anni di rielaborazione e, fra le altre cose, ho avuto modo di confrontarmi con il mio distacco dalla Sicilia, con il mio rifiuto che spesso rasentava l'odio, con il risentimento per un posto che mi aveva dato solo miseria. Ho rielaborato il mio dolore, l'ho superato, e mi sono detto che ero parte anche io di quelle cose che mi facevano male. così sono tornato e credo che oggi si possa fare tanto perchè altri non provino più le cose che ho provato io.

 
Alle 28 marzo 2011 22:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Cos’è l’Arsenale? … questa “presa di posizione civica nei confronti del territorio.” Il tuo ritorno in Sicilia?

 
Alle 28 marzo 2011 22:48 , Blogger cesare ha detto...

è una parte del mio ritorno in Sicilia. Un'idea di condivisione, partecipata, del fare musica e cultura e di farlo al servizio della propria terra. Credo che l'arte possa essere uno strumento di cambiamento decisivo, soprattutto se usato collettivamente da persone che vogliono ritornare a essere cittadini e disobbedienti con dignità.
per questo è nato l'Arsenale, una federazione di arti e mestieri della cultura e dello spettacolo che vuole condividere esperienze e professionalità e farne un'occasione collettiva.

 
Alle 28 marzo 2011 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Hai contatti con altri artisti della tua città o regione? Di altre? Songs With Other Strangers per esempio … si ritroveranno ancora insieme?

 
Alle 28 marzo 2011 22:53 , Blogger Adriano Maini ha detto...

Ormai stai scrivendo un'enciclopedia ragionata. Complimentissimi!

 
Alle 28 marzo 2011 22:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Adriano.

 
Alle 28 marzo 2011 22:55 , Blogger cesare ha detto...

l'Arsenale è fatto da artisti di tutta la Sicilia, come esperienza individuale non avrebbe senso. come la musica del resto...songs with other strangers ha la sua forza nello smarrimento dell'individualità dei suoi componenti. personalità forti che si dedicano alle canzoni e le ascoltano prima di suonarle, cercando di capire cosa vogliono da ognuno di loro.

 
Alle 28 marzo 2011 22:57 , Blogger cesare ha detto...

certo che ci ritroveremo ancora insieme con songs with other strangers. per ognuno di noi è un privilegio farne parte e certi privilegi non si buttano al cesso, altrimenti non te li meriti.

 
Alle 28 marzo 2011 22:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Lo credo bene ...

 
Alle 28 marzo 2011 22:59 , Blogger Alligatore ha detto...

E questo nuovo cd, "Sette pietre per tenere a bada il diavolo" dal vivo come, dove e con chi lo presenti?

 
Alle 28 marzo 2011 23:03 , Blogger cesare ha detto...

partiremo a metà aprile con un tour esclusivamente siciliano, vogliamo dimostrare che per suonare non servono grosse strutture ma tanta buona volontà. che in Sicilia si può fare cultura ovunque, ovunque ci sia qualcuno a d ascoltarti, basta dargliene l'occasione. faremo concerti in ogni tipo di spazio, dalle case private, ai garage, piccoli bar di paese, locali o club veri e propri. Saremo in tre: io, marcello caudullo e massimo ferrarotto, con tanti strumenti da passarci.

 
Alle 28 marzo 2011 23:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Grandi, sono già passati nella palude...

 
Alle 28 marzo 2011 23:05 , Blogger Alligatore ha detto...

…e per finire, una domanda che non ti ho fatto, una risposta e poi tutti a nanna anche se è presto.

 
Alle 28 marzo 2011 23:09 , Blogger cesare ha detto...

nessuno mi chiede mai di Sette Spade, eppure è, probabilmente, il testo più duro dell'album, la storia più crudele. la storia di una ragazzina di sedici anni ammazzata dalla mafia e smembrata dalla cittadinanza "perbene" che avrebbe dovuto proteggerla. sento spesso che parlare di mafia è retorico, è vero, perchè i peggiori non sono i mafiosi, ma quelli che alle spalle della mafia costruiscono potere e rispettablità.

 
Alle 28 marzo 2011 23:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, condivido totalmente ...anzi, sottoscrivo.

 
Alle 28 marzo 2011 23:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Sei forte Cesare, l'incontro nella palude è stato bello intenso, spero anche per te. Vuoi aggiungere qualcosa?

 
Alle 28 marzo 2011 23:14 , Blogger cesare ha detto...

mi sembra che basti. è stato un piacere, davvero.

 
Alle 28 marzo 2011 23:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Piacere mio. Grazie, e grazie anche a Paolo Info ;)

 
Alle 28 marzo 2011 23:15 , Blogger info ha detto...

bhe ragazzi allora ciao.. vi ho seguito finora e vi saluto .a presto!!

 
Alle 28 marzo 2011 23:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna Cesare.

 
Alle 29 marzo 2011 02:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

bene, sono arrivata tardi colpa di compleanni ma e' stato bello leggere cesare tra le righe imprevedibili dell'intervista su blog che che ho avuto il piacere di sperimentare anche io...un saluto da berlino
marta

 
Alle 29 marzo 2011 10:36 , Anonymous Adriana ha detto...

Bene, ho già voglia di ascoltarlo! :-)

 
Alle 29 marzo 2011 14:58 , Blogger La Mente Persa ha detto...

Uh! Ho perso Cesare!!!

Lascio scritti su questo blog i miei complimenti!

 
Alle 29 marzo 2011 14:58 , Blogger La Mente Persa ha detto...

"perchè i peggiori non sono i mafiosi, ma quelli che alle spalle della mafia costruiscono potere e rispettablità."
Verissimo!

 
Alle 29 marzo 2011 15:06 , Blogger Alligatore ha detto...

@Marta
Ciao Marta, che bello averti qui, anche se non in diretta. Un po' alla volta intervisterò sul blog tutti i componenti di Songs With Other Strangers ...
@Adriana
Bene, le voglie è sempre meglio togliersele. Buon ascolto.
@LaMentePersa
Anche tu ti sei persa la diretta ... ma le frasi restano. Quella che citi una delle più belle.

 
Alle 29 marzo 2011 15:36 , Blogger Ernest ha detto...

clap clap

 
Alle 30 marzo 2011 01:11 , Blogger Alligatore ha detto...

@Ernest
Che aggiungere? ...

 
Alle 30 marzo 2011 02:37 , Blogger petrolio-muso ha detto...

Uff... mi sarebbe piaciuto interagire, conosco tutti i suoi lavori! :(

 
Alle 30 marzo 2011 18:01 , Blogger Alligatore ha detto...

La prossima volta che ci sarà lui ti avverto ;)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page