martedì 18 maggio 2010

Intervista ai Clerville

Per molti Clerville è la città fantastica di Diabolk, ma da questa sera potrebbe diventare anche il nome del proprio gruppo preferito. Me lo auguro, perché la musica del terzetto di Catania merita di essere diffusa e ascoltata il più possibile. Post-rock? Alternative? Punk? Sono solo etichette, i Clerville fanno dei pezzi quasi esclusivamente strumentali da gioventù sonica. Molto intriganti, ti entrano dentro misteriosamente e non ti lasciano più. Manco l’esorcista, manco l’esorciccio …
Da un po’ di tempo ascolto il loro recente Killing Polar Bears, seconda loro uscita data alle stampe per l’indipendente Red Birds Rec/Seahorse Recordings e mi prende sempre di più. Giro per la cameretta muovendo ritmicamente la coda come quando la musica mi piace. Ogni volta che lo faccio partire ho la sensazione di tuffarmi nell’acqua. Musica liquida? Forse è la definizione più adatta a descriverla. Chitarre stordenti, elettronica al servizio dell’uomo, rock d’avanguardia, forse un omaggio indiretto al grande Sanguineti che oggi ci ha lasciati … ma sto cominciando a sbrodolare.
Meglio sentire se i Clerville sono pronti. Ci siete?
VAI AL LORO MYSPACE http://www.myspace.com/clerville

Etichette: , , , , , , , , , , ,

114 Commenti:

Alle 18 maggio 2010 21:36 , Blogger Davide ha detto...

Eccomi!

 
Alle 18 maggio 2010 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Davide, benvenuto nella palude...

 
Alle 18 maggio 2010 21:38 , Blogger Davide ha detto...

Grazie mille m'impaludo volentieri :)

 
Alle 18 maggio 2010 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Sarai tu ad impaludarti a nome della band questa sera?

 
Alle 18 maggio 2010 21:41 , Blogger Davide ha detto...

Si, credo di si, a meno di qualche ingresso a sorpresa da parte di altri componenti della band

 
Alle 18 maggio 2010 21:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, allora parto con la prima, difficile domanda...

 
Alle 18 maggio 2010 21:43 , Blogger Davide ha detto...

Ok, metto le cuffie e sono pronto!

 
Alle 18 maggio 2010 21:44 , Blogger Alligatore ha detto...

E allora: chi sono i Clerville?

 
Alle 18 maggio 2010 21:46 , Blogger Davide ha detto...

Quindi: i Clerville sono tre amici di vecchia data che nel 2003 cominciano a comporre pezzi rock strumentali, misti ad elettronica minimale.

 
Alle 18 maggio 2010 21:48 , Blogger Alligatore ha detto...

La sto ascoltando ora in sottofondo...

 
Alle 18 maggio 2010 21:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questo nome?

 
Alle 18 maggio 2010 21:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Clerville...

 
Alle 18 maggio 2010 21:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Siete appassionati, come me, di fumetti?

 
Alle 18 maggio 2010 21:50 , Blogger Davide ha detto...

chiaramente il nome deriva dalla città dov'è ambientato uno dei fumetti più famosi in Italia. Sto chiaramente parlando di Diabolik.

 
Alle 18 maggio 2010 21:52 , Blogger Davide ha detto...

si, siamo molto appassionati di fumetti, io in particolare lo sono perchè anche mio padre lo è. Mi ricordo le pile di Diabolik sul suo comodino, penso sia il primo fumetto che ho cominciato a leggere da piccolo.

 
Alle 18 maggio 2010 21:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Molto bella come scelta ...

 
Alle 18 maggio 2010 21:55 , Blogger Davide ha detto...

Grazie.

 
Alle 18 maggio 2010 21:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Pensa, se tuo padre leggeva Batman, oggi sareste i Gotham City.

 
Alle 18 maggio 2010 21:56 , Blogger Davide ha detto...

o i gotham project!

 
Alle 18 maggio 2010 21:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Già occupato ...

 
Alle 18 maggio 2010 21:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Come nasce un vostro pezzo?

 
Alle 18 maggio 2010 22:00 , Blogger Davide ha detto...

Già, potevamo chiamarci anche Clerville Project, però era troppo altisonante. Invece Clerville è più Rock'n Roll!

 
Alle 18 maggio 2010 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Più diretto, sì, meglio.

 
Alle 18 maggio 2010 22:03 , Blogger Davide ha detto...

Un nostro pezzo nasce da un input esterno. Un'idea che proveniente dalla vita quotidiana, che poi è elaborata in sala mediante l'interazione fra i componenti della band.

 
Alle 18 maggio 2010 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Esssendo in tre, poi..

 
Alle 18 maggio 2010 22:06 , Blogger Davide ha detto...

Si, siamo in tre ma ragioniamo per dieci. Nel senso che non pensiamo soltanto a basso chitarre e batteria, ma pensiamo anche alle orchestrazioni di musica elettronica che stanno in sottofondo.

 
Alle 18 maggio 2010 22:09 , Blogger Alligatore ha detto...

Si, è vero ...il mio "siete solo in tre" era riferito al chiamarsi Clerville Projet ...

 
Alle 18 maggio 2010 22:09 , Blogger Alligatore ha detto...

A volte c'è un accavallarsi di frasi straniante ...

 
Alle 18 maggio 2010 22:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Come sono nate le canzoni di “Killing polar bears”?

 
Alle 18 maggio 2010 22:11 , Blogger Davide ha detto...

si, ogni tanto il pc mi spara un errore a caso e vado nel panico!

 
Alle 18 maggio 2010 22:14 , Blogger Davide ha detto...

Alcuni pezzi come Bubble Grass o Talkens Weer vengono da viaggi in vari posti, altri vengono da un lavoro molto meticoloso fatto in sala, o nel caso di Killing Polar Bears da notizie di attualità.

 
Alle 18 maggio 2010 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì? Un messaggio animalista quindi?

 
Alle 18 maggio 2010 22:17 , Blogger Davide ha detto...

Anche, insomma quella volta ci colpì la notizia di degli orsi polari intrappolati in una banchisa artica alla deriva.

 
Alle 18 maggio 2010 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Da qui la scintilla...

 
Alle 18 maggio 2010 22:20 , Blogger Davide ha detto...

Si, in quel pezzo abbiamo deciso di mettere quei suoni che ripropongono il frantumarsi del ghiaccio sotto i nostri piedi, un po' come se fossimo noi gli orsi polari in questione.

 
Alle 18 maggio 2010 22:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Infatti c'è tensione...un crescendo di tensione.

 
Alle 18 maggio 2010 22:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Ispirazione ...

 
Alle 18 maggio 2010 22:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Dove trovate l’ispirazione?

 
Alle 18 maggio 2010 22:23 , Blogger Davide ha detto...

si, non vorrei mai essere su una banchisa polare che si spezza mandandomi alla deriva.

 
Alle 18 maggio 2010 22:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Però può ispirare...

 
Alle 18 maggio 2010 22:24 , Blogger Davide ha detto...

Un pezzo nasce come concetto, detto a voce. Poi noi cerchiamo di riportarlo in note.

 
Alle 18 maggio 2010 22:25 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella questa definizione, tra le migliori che ho sentito.

 
Alle 18 maggio 2010 22:25 , Blogger Alligatore ha detto...

A proposito di scrittura e ispirazione, amoc citare Eddie Vedder: le idee migliori vengono nei momenti più inopportuni, quando non hai la possibilità di buttarle giù. Poi le dimentichi, e ti rimane il vago ricordo di una cosa grandissima....che rabbia.

 
Alle 18 maggio 2010 22:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Mai capitato?

 
Alle 18 maggio 2010 22:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Girate con un quadernetto o un registratore?

 
Alle 18 maggio 2010 22:28 , Blogger Davide ha detto...

Per questo noi giriamo con un registratore portatile. Metti che ti viene un idea mentre stai dormendo magari derivante da un sogno che ne so..un tempo di batteria particolare. Che vuoi fare se non svegliarti e registrarlo, magari a voce solo per avere un'idea e poi svilupparlo col gruppo.

 
Alle 18 maggio 2010 22:29 , Blogger Davide ha detto...

ecco appunto il registratore portatile è il miglior amico di un musicista moderno!

 
Alle 18 maggio 2010 22:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Compriendo.

 
Alle 18 maggio 2010 22:33 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è una canzone che rappresenta meglio il vostro sound?

 
Alle 18 maggio 2010 22:36 , Blogger Davide ha detto...

Tutte le canzoni del disco sono molto rappresentative, ma scegliendone una direi Bubble Grass (anche perchè il basso è motlo presente).

 
Alle 18 maggio 2010 22:38 , Blogger Alligatore ha detto...

C'è anche un "parlottare" di donne...

 
Alle 18 maggio 2010 22:40 , Blogger Davide ha detto...

Si è una radio di Boston che abbiamo beccato in streaming, poi ci sono i cori di Manuela e Daniela che ci hanno dato una mano in studio durante l'editing del brano.

 
Alle 18 maggio 2010 22:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, le ricordo nel cd dei Feldmann, già ospiti sul blog.

 
Alle 18 maggio 2010 22:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche loro hanno regsitrato allo Zen Arcade Studio di Catania.

 
Alle 18 maggio 2010 22:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Infatti, il vostro cd, da voi registrato, è stato mixato allo Zen Arcade Studio di Catania con Marcello Caudullo e Sandro Falzone. Come è stato lavorare con loro? Qualche aneddoto ...

 
Alle 18 maggio 2010 22:45 , Blogger Davide ha detto...

si davvero molto brave e molto professionali, mi ricordo che si parlava con Marcello ed Alessandro della necessità di avere un coro di voci femminili in quella parte del brano e loro sono spuntate proprio in quel momento. Abbiamo apprezzato il tempismo.

 
Alle 18 maggio 2010 22:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Forse si è persa: il cd, da voi registrato, è stato mixato allo Zen Arcade Studio di Catania con Marcello Caudullo e Sandro Falzone. Come è stato lavorare con loro? Qualche aneddoto ...

 
Alle 18 maggio 2010 22:49 , Blogger Davide ha detto...

Alessandro lo conosciamo da tempo, è abituato a lavorare con noi anche perchè ci accompagna nei live come fonico un membro fodamentale del gruppo. Marcello prima di allora lo conoscevo solo come chitarrista di Cesare Basile, l'avevo visto molte volte suonare dal vivo. Ci siamo trovato subito bene a Zen Arcade c'era un'atmosfera molto rilassata, l'ideale per lavorare in tranquillità. Un aneddoto divertente è il fatto che in quindici giorni di registrazione avrò fatto un migliaio di caffè, ero infatti l'unico a saper fare un caffè decente con la macchinetta dello studio.

 
Alle 18 maggio 2010 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

E hai trovato pure il tempo di suonare...

 
Alle 18 maggio 2010 22:52 , Blogger Davide ha detto...

si ma principalmente quando c'era un calo d'attenzione generale andavo a fare caffè.

 
Alle 18 maggio 2010 22:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Infatti il caffè è un ottimo stimolante nervoso...

 
Alle 18 maggio 2010 22:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Mi sono fermato un attimo perchè avevo in sottfondo "Bubble Grass"; molto suggestivo l'arrivo del coro in sottofondo di Manuela Malfitano e Daniela Ardito. Perfette. Prima ho detto "parlottare di donne", ma mi correggo, quello era la radio di Boston ...

 
Alle 18 maggio 2010 22:56 , Blogger Davide ha detto...

Assolutamente! io sono un grande fan del caffè

 
Alle 18 maggio 2010 22:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Pure io...non potrei vivere senza.

 
Alle 18 maggio 2010 22:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Questo vostro secondo album è uscito con la label indipendente Red Birds Rec/Seahorse Recordings, con il supporto promozionale di Promorama. Come vi siete incontrati? Come prosegue il rapporto con loro?

 
Alle 18 maggio 2010 22:58 , Blogger Davide ha detto...

si il coro è molto suggestivo perchè attacca in fade in e finisce sulla stessa nota che prendono le chitarre nell'esplosione, quella parte mi fa venire la pelle d'oca ogni volta che l'ascolto.

 
Alle 18 maggio 2010 23:02 , Blogger Davide ha detto...

Ci siamo incontrati mentre cercavamo un'etichetta con la quale fare uscire il disco. Visto che Paolo (Messere) si trovava in quel periodo a Siracusa per una produzione abbiamo deciso di incontrarlo e parlare un po' del disco che lui aveva già ascoltato. Era entusiasta del prodotto, e quindi abbiamo optato per Rredbirds. Tramite lui ci siamo messi in contatto con Sandro di Promorama e devo dire che entrambi stanno facendo un ottimo lavoro!

 
Alle 18 maggio 2010 23:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, molto professional.

 
Alle 18 maggio 2010 23:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Quindi non vi siete trovati in Rete, ma dal vivo, in carne ed ossa.

 
Alle 18 maggio 2010 23:05 , Blogger Alligatore ha detto...

A proposito, con Internet che rapporto avete da utenti?

 
Alle 18 maggio 2010 23:05 , Blogger Davide ha detto...

Si, è stato un incontro molto romantico al porto di Siracusa :)

 
Alle 18 maggio 2010 23:07 , Blogger Davide ha detto...

Chiaramente utilizziamo il web per informarci, comprare e vendere strumenti...per fare le interviste..

 
Alle 18 maggio 2010 23:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Myspace vi sembra una cosa buona o solo una vetrinetta? ... superato da Facebook? ...voi quale usate di più?

 
Alle 18 maggio 2010 23:13 , Blogger Davide ha detto...

Myspace è ottimo per conoscere gruppi che vengono da fuori, una volta non c'era questa possibilità e potevi essere anche il gruppo più bravo del mondo ma se avevi la sfiga di essere nato in Wyoming rimanevi lì e c'era poco da fare. Diciamo che myspace ha rivoluzionato il modo di avvicinarti alla musica. Facebook è ottimo per pubblicizzare i concerti. Il nostro ultimo concerto a Catania è stato pubblicizzato esclusivamente su Facebook e Myspace e sono venute più di 200 persone.

 
Alle 18 maggio 2010 23:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, Catania, voi venite da Catania, città molto ricca di tradizioni musicali, negli ultimi anni molto rock (sono passati un sacco di siciliani sul blog e alcuni proprio della vostra città). Questo vi ha aiutato nell'attività musicale?

 
Alle 18 maggio 2010 23:19 , Blogger Davide ha detto...

Sicuramente crescere negli anni '90 a Catania ha influito molto sulla nostra musica, io ho visto concerti da ragazzino che mi sarei sognato in un'altra città. Per citarne uno: Rem live con apertura di un gruppetto qualsiasi che si chiama Radiohead ed avevo 14 anni..

 
Alle 18 maggio 2010 23:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Segnato per tutta la vita ...

 
Alle 18 maggio 2010 23:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Avete contatti con altri musicanti della vostra città? Di altre ...

 
Alle 18 maggio 2010 23:26 , Blogger Davide ha detto...

Si, ovviamente conosciamo tutti quelli del "circuito". Quasi tutti i nostri amici sono musicisti e anche molto bravi, andiamo dagli HC-B a Music For Eleven Instruments (con i quali siamo anche compagni di etichetta), senza contare gli Albanopower, i Waines a Palermo, i Juda di Milano..insomma abbiamo molte amicizie.

 
Alle 18 maggio 2010 23:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd ha una copertina particolare e misteriosa, da anni ’70, forse …di chi è opera?

 
Alle 18 maggio 2010 23:31 , Blogger Davide ha detto...

Il fronte-retro copertina ma anche l'immagine serigrafata sul cd vengono da una serie di foto che abbiamo fatto con Marco all'acquario di Valencia, hanno poco di anni '70 perchè sono state fatte con una macchina digitale, però non hanno subito alcuna modifica con photoshop. Sono diciamo "al naturale" quel giorno nella vasca delle otarie c'era quella luce lì.

 
Alle 18 maggio 2010 23:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora gli anni ’70 sono finiti da un pezzo? Si sente anche in questo? Perchè?

 
Alle 18 maggio 2010 23:35 , Blogger Davide ha detto...

Forse perchè siamo andati un po' troppo oltre per capire com'erano gli anni '70.

 
Alle 18 maggio 2010 23:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Il primo disco/cassetta della tua vita? Quello acquistato intendo.

 
Alle 18 maggio 2010 23:41 , Blogger Davide ha detto...

Il primo in assoluto non me lo ricordo, però ti posso parlare del primo cd che avuto un significato particolare (oltre "the bands" dopo aver ascoltato i radiohead) è sicuramente Daydream nation dei Sonic Youth perchè è stato il primo disco ad avvicinarmi ad un ascolto più "adulto". E poi è anche un bel disco..è tutto graffiato salta da morire però è una reliquia.

 
Alle 18 maggio 2010 23:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Be', sicuramente buoni ascolti. Di solito il primo primo è il "disco della vergogna" ... si censura, anche dimenticandoselo.

 
Alle 18 maggio 2010 23:44 , Blogger Davide ha detto...

si credo sia successo anche a me :)

 
Alle 18 maggio 2010 23:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché fate musica? Per liberarvi dai demoni interiori? Per essere amati? Perché vi piace?

 
Alle 18 maggio 2010 23:50 , Blogger Davide ha detto...

Innanzi tutto perchè ci piace, è un'importantissima forma di cultura, e troppe volte in questo paese ce lo dimentichiamo, come ci dimentichiamo qualsiasi altra forma di cultura. Poi, si anche per liberarci dai demoni e metterli su pentagramma, per esprimere delle idee, per essere amati o odiati..dipende alla fine sono entrambe facce della stessa medaglia. Ma principalmente perchè ci piace, sennò non lo faremmo.

 
Alle 18 maggio 2010 23:52 , Blogger Alligatore ha detto...

It's Only Rock'n Roll (But I Like It)...

 
Alle 18 maggio 2010 23:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Ora del marzullo: una domanda che non ti ho fatto, una risposta e poi tutti a nanna ...

 
Alle 18 maggio 2010 23:52 , Blogger Davide ha detto...

I know...mate!

 
Alle 18 maggio 2010 23:53 , Blogger Davide ha detto...

si molto marzulliana come situazione..

 
Alle 18 maggio 2010 23:54 , Blogger Davide ha detto...

non saprei potresti chiedermi cosa faremo in futuro.

 
Alle 18 maggio 2010 23:56 , Blogger Davide ha detto...

mi pongo la domanda?

 
Alle 18 maggio 2010 23:56 , Blogger Alligatore ha detto...

Progetti futuri?

 
Alle 18 maggio 2010 23:57 , Blogger Davide ha detto...

allora: "Cosa farete in futuro ?"

 
Alle 18 maggio 2010 23:57 , Blogger Davide ha detto...

ah ecco!

 
Alle 18 maggio 2010 23:59 , Blogger Davide ha detto...

Stiamo lavorando a nuovi brani alcuni dei quali proponiamo anche durante questi live. Domani suoneremo a Palermo poi ci sarà una piccola pausa a giugno per permetterci di lavorare un po' in sala per poi riprendere a luglio agosto con alcuni festival e a settembre ottobre con la promozione del disco in norditalia. Mi sembra abbastanza esaustiva come risposta :)

 
Alle 19 maggio 2010 00:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Perfetto direi... allora, magari, verrò a vedervi in autunno.

 
Alle 19 maggio 2010 00:01 , Blogger Davide ha detto...

Si, non vedo l'ora siamo molto carichi!

 
Alle 19 maggio 2010 00:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Un bene per voi... e poi c'è sempre il caffè.

 
Alle 19 maggio 2010 00:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Davide.

 
Alle 19 maggio 2010 00:03 , Blogger Davide ha detto...

quello non deve mancare mai!

 
Alle 19 maggio 2010 00:04 , Blogger Davide ha detto...

Grazie mille Diego per averci dato questo spazio.

 
Alle 19 maggio 2010 00:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Lo diceva anche Jack Kerouac.

 
Alle 19 maggio 2010 00:04 , Blogger Davide ha detto...

a presto!

 
Alle 19 maggio 2010 00:04 , Blogger Davide ha detto...

si anche lui un grande bevitore e non solo di caffè.

 
Alle 19 maggio 2010 00:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Jack Kerouac, riferito al caffè...

 
Alle 19 maggio 2010 00:05 , Blogger Davide ha detto...

appunto!

 
Alle 19 maggio 2010 00:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Caffè molto corretto.

 
Alle 19 maggio 2010 00:06 , Blogger Davide ha detto...

Si anche quello ogni tanto ci vuole..

 
Alle 19 maggio 2010 00:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna Clerville.

 
Alle 19 maggio 2010 00:07 , Blogger Davide ha detto...

Grazie, buonanotte anche a te! Ciao!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page