martedì 17 novembre 2009

Intervista a Marta Collica

Marta Collica di profilo e dietro a lei un otto tondo tondo. Non chiedetemi cosa sia, ho trovato la foto sul suo myspace, ma è il voto che darei alle sue trame sonore (anzi, anche nove). Riesce sempre a sorprendermi con la sua musica (sua in tutti sensi: scrive, suona quasi tutto, produce …) come nel cd in uscita in Italia con l’indipendente sarda Desvelos: About Anything. Ancora una volta una produzione internazionale, con il contributo degli amici di sempre, Hugo Race, John Parish in testa.
L’ascolto in questo momento e la sento cullante, ipnotica, blues e rock classico, con echi Nico e Velvet Underground (non solo perchè registrato a Berlino, dove vive); un gioiellino fatto in casa, non smetterei mai di ascoltarlo. Intimo e caldo, caldo come una birreria tedesca in pieno inverno con la stufa accesa e una catanese munita di chitarra ad incantare (sarebbe un bel video, Marta pensaci). Quattordici pezzi intensi, semplici, diretti come la copertina con lei pensierosa a passeggio per un’asettica stazione (o almeno sembra). Ma non voglio attendere troppo il collegamento con la Germania, il satellite of love potrebbe lasciarci da un momento all’altro…ci sei Marta? Dalla Germania o da Catania? O lasciamo il mistero …

Etichette: , , , , , , , , , , , ,

141 Commenti:

Alle 17 novembre 2009 21:39 , Blogger marta ha detto...

si fa cosi'?

 
Alle 17 novembre 2009 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Perfetto, sei già una bolgger professionista...proprio così.

 
Alle 17 novembre 2009 21:42 , Blogger marta ha detto...

ciao, sono un po' intimidita veramente...devo fare il refresh pagina per vederti...

 
Alle 17 novembre 2009 21:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, è un botta e risposta, bisogna entrare e uscire dai commenti...

 
Alle 17 novembre 2009 21:44 , Blogger marta ha detto...

ok, tra un paio di botta e risposta andra' tutto liscio dal mio lato :)

 
Alle 17 novembre 2009 21:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Perfetto, hai capito il senso, un po' alla volta e andremo via lisci...ma dimmi, da dove rispondi? Si può dire? Italia, Germnania, Gran Bretagna?...

 
Alle 17 novembre 2009 21:48 , Blogger marta ha detto...

mi trovo a Berlino, scrivo da casa...
sono nuovamente qui da un mese adesso dopo un giro di concerti con John Parish e band a Bristol e Anversa

 
Alle 17 novembre 2009 21:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Fantastico...una domanda difficile per iniziare e toglierti dall'imbarazzo: chi è Marta Collica?... è sempre difficile definirsi.

 
Alle 17 novembre 2009 21:51 , Blogger marta ha detto...

mmm, donna, artista. al momento dedicata prevalentemente alla musica...siciliana? cittadina del mondo??

 
Alle 17 novembre 2009 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella come definizione...e le canzoni? Come nasce una tua canzone? “…sono una cantautrice che predilige il caos e si lascia trasportare da più cose nello stesso momento…”, mi avevi detto nell’intervista di qualche anno fa. È ancora così?

 
Alle 17 novembre 2009 21:54 , Blogger marta ha detto...

al momento dipano il caos che ho dentro come fosse una matassa...attraverso musica e parole. Le canzoni nascono sempre in maniera diversa. Alcune prendono forma in maniera fulminea, altre prendono ore giorni anni prima di definirsi

 
Alle 17 novembre 2009 21:55 , Blogger Alligatore ha detto...

E le canzoni di “About Anything” come sono nate? …un disco più rock classico del precedente. O sbaglio?

 
Alle 17 novembre 2009 21:56 , Blogger marta ha detto...

sono raccolte di pensieri , descrizioni di immagini e ricordi non troppo lontani. Sono lo specchio di un periodo recente che ho vissuto.
Classico forse perche' ho scritto molto con la chitarra, che per me e' uno strumento nuovo... e suonando in maniera ruvida e istintiva mi sono avvicinata in maniera diretta al rockn'roll e il soul. ..vecchi e onnipresenti amori comunque.

 
Alle 17 novembre 2009 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Si sente, si sente.

 
Alle 17 novembre 2009 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Un disco registrato tra Bristol e Berlino …una produzione internazionale. Solo perchè hai casa in Germania e l’amico John Parish ha lo studio in Inghilterra? Come si è svolto tutto il lavoro?

 
Alle 17 novembre 2009 21:58 , Blogger marta ha detto...

Berlino, a casa, sul 4 piste e sperimentando con suoni del synth insieme alla chitarra e alla solitudine...poi a Bristol a casa di John. Ho portato le cassette e abbiamo suonato sopra e registrato un paio di nuove versioni. sara' per questo, si..

 
Alle 17 novembre 2009 22:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Dove trovi l’ispirazione?

 
Alle 17 novembre 2009 22:00 , Blogger Alligatore ha detto...

... A proposito di scrittura e ispirazione, mi ricordo quello che diceva Eddie Vedder: le idee migliori vengono nei momenti più inopportuni, quando non hai la possibilità di buttarle giù. Poi le dimentichi, e ti rimane il vago ricordo di una cosa grandissima....che rabbia.

 
Alle 17 novembre 2009 22:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Mai capitato? Giri con un quadernetto o un registratore?

 
Alle 17 novembre 2009 22:01 , Blogger marta ha detto...

quadernetti, si, sketch books. Sulle pagine appiccico anche degli oggetti emblematici se devono ricordarmi qualcosa. Tempo fa anche un piccolo registratore a cassetta. Sono brava a collezionare ricordi, in questo ho metodo

 
Alle 17 novembre 2009 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Ci credo...pare di vederti.

 
Alle 17 novembre 2009 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è una canzone che rappresenta meglio il Martacollica-sound?

 
Alle 17 novembre 2009 22:05 , Blogger marta ha detto...

in Germania dove il disco e' uscito a fine estate, alcune recensioni parlavano di Mare grosso come sintetica del suono e delle atmosfere che caratterizzano le canzoni...secondo me potrebbe essere questa

 
Alle 17 novembre 2009 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, potrebbe essere...

 
Alle 17 novembre 2009 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

A me piace un sacco "Giulia"

 
Alle 17 novembre 2009 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

...e pure la title-track.

 
Alle 17 novembre 2009 22:07 , Blogger marta ha detto...

anche a me piace Giulia, e anche About anything..
forse about anything piu' di Giulia ...

 
Alle 17 novembre 2009 22:08 , Blogger Alligatore ha detto...

In due pezzi del cd canti in italiano, appunto: “Nastri sporchi” e nel già citato“Maregrosso”. Come sono nati? Mai pensato ad un cd tutto in italiano?

 
Alle 17 novembre 2009 22:09 , Blogger marta ha detto...

ci sto pensando.... Sono nate come le altre, mettendo in musica delle storie che volevo raccontare. Mi sono sempre avvicinata all'italiano saltuariamente ma ora sto iniziando a prenderci gusto!

 
Alle 17 novembre 2009 22:11 , Blogger Alligatore ha detto...

La produzione è firmata da te, John Parish e Dugald Jayes. Come è stato lavorare ancora con loro?

 
Alle 17 novembre 2009 22:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

Marta non è solo brava, è bella come il sole

 
Alle 17 novembre 2009 22:14 , Blogger marta ha detto...

Bello, interessante sempre, e rilassato...ci conosciamo bene dal punto di vista musicale e siamo amici

 
Alle 17 novembre 2009 22:15 , Blogger marta ha detto...

aahhh non so chi e' l'anonimo!!!

 
Alle 17 novembre 2009 22:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Anonimo ...direi che sono sulla tua stessa lunghezza d'onda, ma devo fare il critico serio e razionale, non badare all'aspetto e ascoltare solo la musica dimenticandomi che sotto sotto sono un alligatore. Chi sei anonimo veneziano?

 
Alle 17 novembre 2009 22:17 , Blogger Alligatore ha detto...

Almeno dicci se sei anonimo veneziano o no?

 
Alle 17 novembre 2009 22:18 , Blogger marta ha detto...

forte il risvolto mistery del blogspot...grazie mille cmq per i complimenti sempre graditi :)

 
Alle 17 novembre 2009 22:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

Anonimo sono, veneziano no... per quel che conta l'origine :o)

 
Alle 17 novembre 2009 22:19 , Blogger marta ha detto...

mestre?

 
Alle 17 novembre 2009 22:19 , Blogger Alligatore ha detto...

Non conta, siamo tutti cittadini del web!

 
Alle 17 novembre 2009 22:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

Cittadino del mondo :)

 
Alle 17 novembre 2009 22:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Vuoi fare qualche domanda? Hai sentito alcune canzoni del nuovo cd di Marta?

 
Alle 17 novembre 2009 22:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Intanto che riprendo il filo...

 
Alle 17 novembre 2009 22:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

Purtroppo non ancora sentito nulla.
Ma Vi prego, continuate pure l'intervista e scusate per l'interruzione.

 
Alle 17 novembre 2009 22:22 , Blogger marta ha detto...

eheheh :) non ho idea di chi possa essere...ho pubblicato il link su facebook...potrebbe essere anche mia sorella o mio cognato ;)

 
Alle 17 novembre 2009 22:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Niente, è il bello della diretta...

 
Alle 17 novembre 2009 22:23 , Blogger marta ha detto...

ah allora non e' mia sorella
neanche mio cognato..

 
Alle 17 novembre 2009 22:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Continuando: dal vivo come e con chi presenti il disco?

 
Alle 17 novembre 2009 22:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Forse si è persa: dal vivo come e con chi presenti il disco?

 
Alle 17 novembre 2009 22:24 , Blogger marta ha detto...

ho fatto concerti in solo in Germania, con ospiti musicisti, ultimamente soprattutto con Deko, un musicista e cantautore italiano (Breakfast) anche lui residente a Berlino. Io suono il piano, la chitarra elettrica e canto.

 
Alle 17 novembre 2009 22:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Però, c'è un bel gruppo italico a Berlino

 
Alle 17 novembre 2009 22:26 , Blogger Alligatore ha detto...

E andando nel mondo artificiale: che rapporto hai con Internet da semplice utente?

 
Alle 17 novembre 2009 22:27 , Blogger marta ha detto...

Quotidiano! sono per il networking e non mi astengo...anche se al momento vorrei prendermi una pausa e tornare alla vita e agli incontri in 3D

 
Alle 17 novembre 2009 22:29 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella questa... è forse il desiderio di tutti noi, in fondo.

 
Alle 17 novembre 2009 22:29 , Blogger Alligatore ha detto...

… e da musicante?

 
Alle 17 novembre 2009 22:30 , Blogger marta ha detto...

non sono super aggiornata e non faccio il possibile, solo il necessario per promuovere la mia musica e scambiare con altri musicisti idee e lavoro. Credo di credere al futuro virtuale solo per meta'. sento anche che faccio male :)

 
Alle 17 novembre 2009 22:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Non so...pure io credo questo a volte, sono molto combattuto.

 
Alle 17 novembre 2009 22:31 , Blogger Alligatore ha detto...

… e myspace? ti sembra una cosa buona o solo una vetrinetta? Superato da Facebook?

 
Alle 17 novembre 2009 22:33 , Blogger marta ha detto...

vetrinetta si, ma per me e' sempre utile per ascoltare nuova musica e mi ha aperto la strada a delle nuove collaborazioni. facebook: lo uso solo per stare in contatto con amici, e promuovere qualche evento legato ai concerti o alla musica in generale. L'interfaccia e' sicuramente piu' duttile e gestibile, ma non e' studiata appositamente e solo per i musicisti quindi ho delle riserve per utilizzarla in maniera "professionale". Mi piace il lato ludico di facebook e mi godo piu' quello che altro.

 
Alle 17 novembre 2009 22:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Torniamo alle cose concrete, l'etichetta di About...

 
Alle 17 novembre 2009 22:35 , Blogger Alligatore ha detto...

A produrre in Italia “About Anything” è ancora Desvelos. Un bel rapporto nato con i Sepiatone. Come prosegue?

 
Alle 17 novembre 2009 22:37 , Blogger marta ha detto...

bene bene, io e Giuseppe Pionca ci stimiamo e cerchiamo di andare avanti insieme

 
Alle 17 novembre 2009 22:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Sicilia e Sardegna...forse il fatto di essere nati e in parte vissuti su di un'isola vi aiuta a capirvi.

 
Alle 17 novembre 2009 22:40 , Blogger Alligatore ha detto...

E rimanendo sul concreto, sul territorio, parliamo di Berlino. Che clima c’è a Berlino?

 
Alle 17 novembre 2009 22:42 , Blogger marta ha detto...

si, anche una passione in comune, lui e' un vero appassionato delle cose che promuove

 
Alle 17 novembre 2009 22:43 , Blogger marta ha detto...

Clima...meteo...decente per il momento, non e' troppo freddo anche se GRIGIO...
per quel che riguarda la musica e l#arte in genere..e' un contenitore infinito...

 
Alle 17 novembre 2009 22:44 , Blogger marta ha detto...

e' difficile definire Berlino
e' una citta' speciale, pulsa con calma---

 
Alle 17 novembre 2009 22:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, ti invidio. Avrai vissuto pure il frastuono per il ventennale della caduta del Muro... o magari eri in giro.

 
Alle 17 novembre 2009 22:47 , Blogger marta ha detto...

eheh...ho fatto parte dell'istallazione umana che ricreava i 33 km di muro...ero li' con la mia torcia elettrica e Philipp sotto la pioggia...

 
Alle 17 novembre 2009 22:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Wow! Che spettacolo!

 
Alle 17 novembre 2009 22:49 , Blogger marta ha detto...

si..e' stato divertente...breve ma intenso..
nel senso solo un quarto d'ora in fila, ma eravamo in tanti

 
Alle 17 novembre 2009 22:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella, diretta, e semplice la definizione che hai dato di Berlino: pulsa con calma---

 
Alle 17 novembre 2009 22:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Come la copertina del tuo cd, molto semplice, diretta. Ci sei tu, alla stazione se non sbaglio. Di chi è opera? Curi sempre tu l’aspetto grafico dei tuoi progetti?

 
Alle 17 novembre 2009 22:54 , Blogger marta ha detto...

si, di solito faccio da sola ma mi piace sempre piu' collaborare con altri artisti. Vincenzo Drago, un fotografo e artista siciliano che lavora anche con i Feldmann, mi ha seguito durante il periodo delle registrazioni a Berlino e dalle sue foto in strada ho ricavato le illustrazioni.
C'e' anche la figlia di Hugo Race, Violetta, che mi ha regalato l'illustrazione del cd label (la bambina con la rosa al posto della testa :)

 
Alle 17 novembre 2009 22:55 , Blogger marta ha detto...

a si e' una stazione sia la foto che l'illustrazione ritraggono la stazione di metro di postdammer platz

 
Alle 17 novembre 2009 22:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Postdammer platz, luogo pieno di Storia e suggestioni.

 
Alle 17 novembre 2009 22:57 , Blogger Arcangelo ha detto...

ehilà, ci siete ancora ?

 
Alle 17 novembre 2009 22:59 , Blogger marta ha detto...

si, chi sei Arcangelo? Gabriele? Annunciazione in corso??

 
Alle 17 novembre 2009 23:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Aracnagelo, mi fai venire in mente Il cielo sopra Berlino, come non citarlo in questa occasione.

 
Alle 17 novembre 2009 23:00 , Blogger Arcangelo ha detto...

ehehehheh... sono ancora al lavoro e ho chiesto l'account di un collega... diciamo che sono dell'altra isola maggiore :)

 
Alle 17 novembre 2009 23:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora ciao Giuseppe.

 
Alle 17 novembre 2009 23:02 , Blogger marta ha detto...

ahhhhh
un angelo, vero! ciao!

 
Alle 17 novembre 2009 23:03 , Blogger Arcangelo ha detto...

ciao cari, e scusate il ritardo... nel mentre leggevo il vostro botta e risposta

 
Alle 17 novembre 2009 23:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Nel web il tempo e lo spazio non sono nulla, quasi aboliti.

 
Alle 17 novembre 2009 23:04 , Blogger marta ha detto...

prima volta nella vita che partecipo a un meeting sul blog...brinderei all#occasione, mi sto divertendo.

 
Alle 17 novembre 2009 23:04 , Blogger Arcangelo ha detto...

ora componiamo un triangolo... io sassari (per lavoro) ma cagliari col cuore, marta è a berlino e tu, diego l'alligatore?

 
Alle 17 novembre 2009 23:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Più vicino a Marta....sul lago di Garda, nebbioso come una vera palude.

 
Alle 17 novembre 2009 23:06 , Blogger Alligatore ha detto...

E sempre frequentato da tedeschi...sembra di essere a Berlino (non per il clima culturale).

 
Alle 17 novembre 2009 23:08 , Blogger marta ha detto...

malgrado venga dal mare il lago e' il mio ambiente preferito

 
Alle 17 novembre 2009 23:08 , Blogger Arcangelo ha detto...

in effetti berlino, ai miei occhi, rappresenta la sede mitteleuropea della cultura... e catania quella italiana, troppo facile chiamare in causa roma o milano

 
Alle 17 novembre 2009 23:08 , Blogger marta ha detto...

lo so lo so
ho tanti amici cari su quel lago

 
Alle 17 novembre 2009 23:09 , Blogger Alligatore ha detto...

Musicalmente sono uscite belle cose da Catania e quel giro...prima Marta citava i Feldmann (sono stati graditi ospiti pure loro, la scorsa estate), con i quali hai collaborato per il recente magnifico loro disco. Qualche ricordo? Altre collaborazioni?

 
Alle 17 novembre 2009 23:10 , Blogger marta ha detto...

Catania...ho un bel po' di nostalgia...
vado li' a dicembre

 
Alle 17 novembre 2009 23:11 , Blogger Arcangelo ha detto...

da sardo ricordo i mitici denovo (e i racconti di marta), i flor de mal, bè battiato e la carmen consoli, lo ZO... quant'èbbbbello lo zO, l'ex-zolferia

 
Alle 17 novembre 2009 23:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella gente.

 
Alle 17 novembre 2009 23:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Altra bella gente Velvet Underground and Nico, PJ Harvey, Howe Gelb, si sente ascoltando Marta …sono le solite masturbazioni mentali della critica o qualche contatto c’è. Altri più nascosti?

 
Alle 17 novembre 2009 23:17 , Blogger marta ha detto...

onoratissima dei confronti ovviamente - sicuramente qualche contatto c#e' visto che amo la musica di questi artisti da tanti anni... in fondo al cuore c'e' il soul, Dusty Springfield - e il pop surreale degli anni 70 di Serge Gainsbourg. Anche il songwriting di Hugo Race, per forza!

 
Alle 17 novembre 2009 23:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Il primo disco/cassetta della tua vita allora? Quello acquistato, intendo. Anche quello di Arcangelo…se c’è ancora e non è volato via…

 
Alle 17 novembre 2009 23:20 , Blogger marta ha detto...

Mi ricordo di avere acquistato il 33 John Barleycorn must die dei Transit e il 45 singolo a whiter shade of pale dei Procul Harum per i mie 14 anni - forse era la prima volta che compravo da sola dei dischi..cavolo,.ero gia' vintage prima di iniziare davvero..

 
Alle 17 novembre 2009 23:21 , Blogger Arcangelo ha detto...

ci sono, ci sono... il primo disco entrato a casa mia (comprato da mio fratello) fu the collection degli ultravox, quelli di midge ure, anche se poi l'amore fu per quelli di john fox... era il 1985... ma la vera folgorazione furono i litfiba

 
Alle 17 novembre 2009 23:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Wow, whiter shade of pale dei procul, il massimo del vintage, mitici ...sai che gli ho visti in tour due anni fa? Proprio sul mio lago.

 
Alle 17 novembre 2009 23:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Pure io, Arcangelo, tra i primi ascolti ho avuto i Litfiba...17 Re, preso dal fratello maggiore.

 
Alle 17 novembre 2009 23:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Mi piace molto la foto che ho messo con l’intro. Dove sei in quella foto Marta? Cos’è l’otto che hai sopra la testa? Otto metri? Sei così alta?

 
Alle 17 novembre 2009 23:30 , Blogger Alligatore ha detto...

....è saltato il satellite of love?

 
Alle 17 novembre 2009 23:30 , Blogger marta ha detto...

sono nella stanza da bagno di un backstage bellissimo a Lipsia...non mi ricordo se ero su un trespolo oppure la partee non era poi cosi' alta...

 
Alle 17 novembre 2009 23:31 , Anonymous Anonimo ha detto...

Otto metri no, ma io che l'ho conosciuta posso dire che a due metri - duemetriedieci ci arriva di sicuro.

 
Alle 17 novembre 2009 23:31 , Blogger marta ha detto...

intendevo la parete...scusate..
si c'era scritto 8mt
Anche questa e' una foto di Vincenzo, bravo vero?

 
Alle 17 novembre 2009 23:32 , Blogger marta ha detto...

si, 2 metri e uno scricciolo :)

 
Alle 17 novembre 2009 23:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Sa cogliere l'attimo.

 
Alle 17 novembre 2009 23:32 , Anonymous Anonimo ha detto...

:) bella intervista, mi spiace ma devo scappare. saluto tutti.

 
Alle 17 novembre 2009 23:33 , Blogger Alligatore ha detto...

E ha dei bei colori.

 
Alle 17 novembre 2009 23:34 , Blogger marta ha detto...

ma l#anonimo e' stato qui zitto zitto :)

 
Alle 17 novembre 2009 23:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Mi riferivo alla foto...ciao anonimo. Ora qui, tra poco si chiude.

 
Alle 17 novembre 2009 23:34 , Blogger marta ha detto...

ciao Anonimo!

 
Alle 17 novembre 2009 23:35 , Blogger Alligatore ha detto...

La penultima domanda: perché fai musica? Per liberarti dai demoni interiori? Per essere amata? Perché ti piace?

 
Alle 17 novembre 2009 23:36 , Blogger marta ha detto...

mi piace anche troppo. mi aiuta a riconoscere i mie demoni, ma non me ne libera, e ora dico una cosa lamentosa, ma al momento ci credo, forse si puo' essere meno ossessionati e amare e essere amati meglio senza musica.

 
Alle 17 novembre 2009 23:37 , Blogger Arcangelo ha detto...

ciao anonimo... marta, raro esempio di bellezza, fascino e bravura :)

 
Alle 17 novembre 2009 23:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Però, come massima non è male. Ha dell'Oscar Wilde, se posso permettermi.

 
Alle 17 novembre 2009 23:38 , Blogger marta ha detto...

ma siete sicuri??
grazie mille...si deve imparare ad accettare i complimenti -si deve imparare ad accettare i complimenti si deve imparare ad accettare i complimenti ....

 
Alle 17 novembre 2009 23:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Mi riferivo alla frase di Marta.

 
Alle 17 novembre 2009 23:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Tre su tre: un anonimo mestrino, un arcangelo e un alligatore.

 
Alle 17 novembre 2009 23:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Una domanda che non ti ho fatto? ... anche la risposta, se vuoi, e poi tutti a nanna, o in giro nella notte di Berlino.

 
Alle 17 novembre 2009 23:40 , Blogger marta ha detto...

esatto..
il bello degli italiani pero' lo capisco solo adesso ... siamo sempre cosi "witty" (citazione da John Parish)

 
Alle 17 novembre 2009 23:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Witty?

 
Alle 17 novembre 2009 23:42 , Blogger marta ha detto...

ok...

Farai musica per tutta la vita? Stamattina ero sicura di no stasera sono certa di si :) e domani e' un altro giorno...

 
Alle 17 novembre 2009 23:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Spero di essere stato io a farti cambiare idea...

 
Alle 17 novembre 2009 23:43 , Blogger marta ha detto...

si witty...aspetta


witty |ˈwitē|
adjective ( -tier , -tiest )
showing or characterized by quick and inventive verbal humor : a witty remark | Marlowe was charming and witty.

 
Alle 17 novembre 2009 23:44 , Blogger marta ha detto...

ah si, tu ,il discografico e l'Arcangelo ;)

 
Alle 17 novembre 2009 23:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Mangifico...imaparato molto questa sera.

 
Alle 17 novembre 2009 23:45 , Blogger marta ha detto...

ome diciamo a Catania
Magnificone, ich auch!

 
Alle 17 novembre 2009 23:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Marta di essere venuta nella palude...spero passerai ancora...è stata una serata interessante e divertente.

 
Alle 17 novembre 2009 23:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie anche all'arcangelo e all'anonimo.

 
Alle 17 novembre 2009 23:47 , Blogger marta ha detto...

piacere mio
a presto, cari saluti dalla provincia polare

 
Alle 17 novembre 2009 23:47 , Blogger Arcangelo ha detto...

vi auguro una buona notte, in effetti dormiamo tutti sotto lo stesso cielo... marta non crederai che sia tutto tuo perchè a berlino?

 
Alle 17 novembre 2009 23:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Dopo twitter, questa sera abbiamo lanciato witty...il cielo sopra Berlino e sotto Marta.

 
Alle 17 novembre 2009 23:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Buona notte e buona fortuna.

 
Alle 17 novembre 2009 23:56 , Blogger marta ha detto...

Buonanotteee
mi si era incantato il blog!

no certo, il cielo e# di tutti e guai a chi spara sulla luna

 
Alle 18 novembre 2009 00:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Bello, sembra il verso di una tua canzone. Sono sempre in mezzo ai post Marta.

 
Alle 18 novembre 2009 15:41 , Anonymous Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

Brava e molto simpatica. Complimenti hai intervistato un'artista importante, capace e spigliata nelle interviste! :-)))

 
Alle 19 novembre 2009 00:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Mi sono divertito un sacco Daniele con Marta; sì, lei è stata una grande, anche perchè è veramente una grande. Un bel botta e risposta, come andare sul velluto.

 
Alle 19 novembre 2009 23:44 , Anonymous Manfredi ha detto...

grande artista davvero

 
Alle 20 novembre 2009 00:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, merita molto più di otto...tu Manfredi, che la conosci meglio di me, lo sai bene.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page