venerdì 16 ottobre 2009

Il cuore di Pier Paolo per Ken Saro Wiwa

Mi piace ricevere notizie come queste, sono notizie che tirano su e scaldano il cuore; ne avevo proprio bisogno (patisco molto il cader delle foglie e i primi freddi autunnali): Il Teatro degli Orrori, la band più spacca-spacca in circolazione, esce oggi con il singolo del nuovo cd (a fine mese in tutti i migliori/peggiori negozi e sul web), dedicato a Ken Saro Wiwa. S’intitola A Sangue Freddo e se sapete della triste storia dell’attivista nigeriano assassinato dai padroni dell’oro nero, converrete con me che titolo più indicato non potevano trovare. Conoscendo la forza e l’intelligenza della band veneta, sono sicuro che sarà un pezzo sentito, per nulla ruffiano, per nulla svenduto. Senza retorica, sarà un pezzo (e tutto un album) con il cuore in mano …
PER ALTRE INFO
http://www.asud.net/
al quale andranno parte degli introiti del singolo;
http://remembersarowiwa.com/
per ricordare un grande personaggio;
http://www.ilteatrodegliorrori.com/
con tutto su/per/con A Sangue Freddo.

Etichette: , , , , , , , , , ,

13 Commenti:

Alle 17 ottobre 2009 13:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

Grande alligatore, il TdO sono veramente la band più viva in circolazione e il cd in uscita sarà sicramente il cd dell'anno. W Ken Saro Wiva!
e

 
Alle 17 ottobre 2009 13:47 , Blogger Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Spero posterai un video o qulcosa di quel nuovo lavoro. Mi piace conoscere gruppi nuovi e ammetto che non li conoscevo ma mi hanno incuriosito queste tue poche righe così dirette, sincere, sentite ma non mielose.

Cercherò cmq anch'io qualcosa nella rete.

PS: arrivo da blog di Ross (Attaccabottone) dove ho letto il tuo commento al suo ultimo post. Un click ed eccomi arrivato qui.

Ciao
Daniele

 
Alle 17 ottobre 2009 15:57 , Blogger Alligatore ha detto...

@e
Condivido tutto: è un cd atteso e poi sì ... W Ken Saro Wiva.
@DanieleVerzetti il Rockpoeta
Benvenuto. Purtroppo non riesco a postare video, ma invito chi ci riesce a farlo. Mi fa piacere averti fatto conoscere questo progetto rock unico in Italia. Grazie per i complimenti, che giro al Teatro, perchè sono proprio un gruppo diretto, sincero e per niente mieloso. Dal vivo sono uno spettacolo incredibile, da vedere: fisicità che entra nel cervello, lo spappola e lo ricompone.

 
Alle 17 ottobre 2009 16:17 , Blogger Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Beh cercherò di vedere qualcosa on line e conto su di te per conoscere date dal vivo che magari sia in grado chissà di andare a vedere.

PS: mi piace il tuo blog; mi permetto di linkarti sperando di non fare cosa a te sgradita.

Grazie ed a presto
Daniele

 
Alle 17 ottobre 2009 19:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Linkami pure, sarò onorato. Io non linko nessuno per deficienze tecniche mie e non lincio nessuno per convinzioni morali. Un saluto e grazie ancora. Per ora non vedo concerti nella tua città da parte del Teatro. Allora lancio loro un appello: una data a Genova al più presto. Vi vedrei bene.

 
Alle 17 ottobre 2009 21:13 , Anonymous marco ha detto...

Però, una causa nobile e per niente di moda, quanti anni sono passati dalla condanna a morte di Ken Saro Wiwa? Per pigrizia non vado a vedere su google, ma direi 11 o 12. Onore al merito. Andrò ad ascoltarmi il TdO, grazie per la segnalazione.

 
Alle 17 ottobre 2009 23:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo Marco, come saprai meglio di me il Teatro è poco modaiolo, quello che fa lo fa per assoluta convinzione. Dal vivo, al Bruno, nella tua città, sono stati strepitosi; ho un ricordo indelebile.

 
Alle 18 ottobre 2009 20:33 , Blogger indierocker ha detto...

anch'io attendo TdO, pur non avendoli mai ascoltati... in questo momento ho the zen circus, appena procurato...

 
Alle 18 ottobre 2009 21:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Grande gli Zen Circus, sei proprio un indierocker...tra l'altro il loro Andate tutti aff... ha la stessa etichetta indipendente e radicale del disco dei Teatro, la Tempesta di Davide "allegro ragazzo morto" Toffolo.

 
Alle 19 ottobre 2009 11:06 , Anonymous riccardo uccheddu ha detto...

Che dire, Alligatore?
Chi si mette contro i padroni del vapore (in questo caso, del petrolio) muore.
Molto positiva, quindi, l'idea di una giovane band (che non conoscevo neanch'io) di dedicargli un pezzo.
E molto valida anche la tua idea di allegare quei links, che adesso vado a vedermi. E di corsa!
Buon inizio settimana.

 
Alle 19 ottobre 2009 11:59 , Blogger SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Una novità da tenere d'occhio.
Tu sempre aggiornato eh? :)

 
Alle 20 ottobre 2009 00:40 , Blogger Alligatore ha detto...

@riccardo uccheddu
Concordo, spero avrai trovato cose interessanti nei link; il Teatro è una band underground che sta per spiccare il volo, ma credo non perderà la sua ironia e il suo radicalismo.
@SCHIAVI O LIBERI?
Certo, da tenere d'occhio e orecchio.
:)...per quanto riguarda il mio aggiornamento, ho delle buone fonti e dei vecchi amici nel giro.

 
Alle 16 gennaio 2010 11:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

I wish not approve on it. I think polite post. Especially the title attracted me to study the whole story.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page