lunedì 24 marzo 2008

Intervista agli Zabrisky


Come vedete dalla foto, gli Zabrisky stanno entrando nel mio blog per l’intervista in diretta. L’antro per raggiungere il blog non è grandissimo, ci si deve piegare, all’inizio è scuro, ma una volta entrati ci si sente a proprio agio.
I quattro rocker veneziani non temono l’incontro in diretta, del resto cosa dovrebbero temere dopo un cd attesissimo (dopo cinque anni), bello vibrante, con chitarre in gran spolvero, la giusta incazzatura e la capacità di suonare come un musicista solo tipica di chi si conosce da anni?
In giro dal 1995, un disco d’esordio molto importante, toccante direi, come Orangegreen, partecipazioni a compilation e mini cd, concerti e concerti e ora questo Northside Highway
ma non voglio sbrodolare commenti a vanvera, ormai vedo avvicinarsi Marco, Alberto, Juri e Nicola … pronti per la prima domanda.
Poi tutti nei post a postare risposte, altre domande e curiosità all’infinito …
PRIMA DOMANDA
Chi sono gli Zabrisky?

Etichette: , , , , , , , , ,

69 Commenti:

Alle 24 marzo 2008 21:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

zabrisky sono un quartetto veneziano con una malattia congenita comune: la passione maniacale per un certo tipo di pop anglosassone. Alberto (basso) e marco (chitarra e voce ) si conoscono e cominciano a suonare insieme nel 1989. nel ’92 con Nicola –batteria) e altri due componenti fondano i madame si , progetto pop che si esaurisce nel 1995 per dar vita ai Zabrisky.
Dopo il mini cd (Waterboy) prodotto da Geoff Turner (girls against boy – new wet kojak) si unisce alla band nel 2000 jury (chitarra e voce).

 
Alle 24 marzo 2008 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Come nasce una vostra canzone? Prima la musica o prima le parole?

 
Alle 24 marzo 2008 21:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

la musica innanzitutto, uno di noi porta un giro armonico con la lirica e poi lo converte in euro che poi si sviluppa con l’apporto dui tutti . il testo è soprattutto una ricerca di immagini che diano senso all’otmosfera creata dalla musica

 
Alle 24 marzo 2008 21:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Sono nate così quelle del vostro recente cd?

 
Alle 24 marzo 2008 21:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

in questi cinque anni di silenzio discografico abbiamo scritto decine e decine di canzoni usa e getta.
Abbiamo un’innamoramento adolescenziale con i pezzi, ci entusiasmano la mattina e la sera già ci annoiano. Componevamo le canzoni, le suonavamo live, a volte le registravamo, un sacco di soldi butti via… e quasi sempre ce ne sbarazzavamo.
Alcune di queste sono resistite (yeah… so pretty, my room is like sea).
Le altre sono state scritte nell’ultimo anno e superando la “selezione della specie” sono state inserite nel cd.

 
Alle 24 marzo 2008 21:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

quale valore ha la componente ludica quando suonate?
Luther

 
Alle 24 marzo 2008 21:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

E che fare delle cose parole perse, nascoste, dimenticate, sepolte?
Uffa, erano belle canzoni pure quelle!
Non potete privarcene!!!
:D

 
Alle 24 marzo 2008 21:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Chi sono? vostri amici? Zabrisky? Volete rispondere a loro o procedo con le mie domande?

 
Alle 24 marzo 2008 21:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora peocedo.
Come avete lavorato con il produttore Giovanni Ferrario? Avete avuto a disposizione una quindicina di chitarre nella sua casa-studio, vero? Non sapevate più quale prendere?

 
Alle 24 marzo 2008 21:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

non sappiamo chi siano se vuoi possiamo rispondere

 
Alle 24 marzo 2008 21:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

con Giovanni c’è stata un’intesa immediata. È un artista con enorme esperienza.
Bastava dire “hai presente quell’atmosfera?” …. .e lui capiva subito.
Lo studio è sotto casa sua, sembrava di essere nel paradiso della chitarra! E le abbiamo suonate tutte o abbiamo provato a farlo. Compulsivamente.
Non capita spesso un’occasione del genere, .

 
Alle 24 marzo 2008 21:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Rispondete pure a loro e poi a me, è il bello della diretta

 
Alle 24 marzo 2008 21:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

Noi esigiamo risposte, siamo qui per questo!
:DDD

 
Alle 24 marzo 2008 21:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

per le cose perse non preoccuparti
uscira' sicuramente un bootleg attesissimo intitolato "raccolta differenziata"

 
Alle 24 marzo 2008 21:56 , Blogger Alligatore ha detto...

Ok, Luther
voleva sapere della componente ludica.

 
Alle 24 marzo 2008 21:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

"per le cose perse non preoccuparti
uscira' sicuramente un bootleg attesissimo intitolato "raccolta differenziata"
Quadruplo cd in cofanetto?
^^

 
Alle 24 marzo 2008 22:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

la componente ludica e' importante soprattutto nei live, se così non fosse non riusciremmo aproporci in maniera credibile

 
Alle 24 marzo 2008 22:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo.Però cinque anni sono molti tra un cd e l’altro. Dove siete stati e cosa avete fatto in questo periodo?

 
Alle 24 marzo 2008 22:04 , Anonymous Anonimo ha detto...

due di noi dal 2002 al 2005 hanno gestito un club, per cui considerato che tutti noi abbiamo un lavoro, anche se abbiamo continuato regolarmente a suonare, il tempo per fare un disco era veramente poco.

 
Alle 24 marzo 2008 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo ... cinque anni fa Internet non era quella di adesso, banale dirlo ma … myspace, connessioni superveloci, youtube …; quindi maggiori possibilità di far conoscere la propria musica. Voi come usate Internet da musicanti?

 
Alle 24 marzo 2008 22:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

lo utilizziamo solo per aver maggiore visibilta' e per riuscire a stabilre contatti con band vicine a noi musicalmente che altrimenti non avremmo potuto mai conoscere.
my space è un mezzo potentissimo da questo punto di vista , soprattutto per noi che veniamo dalla provincia

 
Alle 24 marzo 2008 22:10 , Blogger Alligatore ha detto...

E come usate Internet da utenti?

 
Alle 24 marzo 2008 22:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

il nostro batterista cerca il concime migliore al prezzo piu' basso per il suo giardino in internet :)

 
Alle 24 marzo 2008 22:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Grande, ditelo anche a me quando lo sapete, ne ho bisogno... E continuando, venite da Venezia, città con alcune band particolari, molto “a parte”. Essere così lontani dai grandi centri aiuta o limita?

 
Alle 24 marzo 2008 22:16 , Anonymous Anonimo ha detto...

...cosa rispondete a chi vi critica perchè cantate nella lingua della perfida Albione?
Luther

 
Alle 24 marzo 2008 22:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

è sicuramente un limite.
ci sono minori possibilità di confronto e minori opportunità di entrare nel cosiddetto "giro" .

 
Alle 24 marzo 2008 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Perchè, c'è qualcuno che vi critica per questo? Io non l'ho mai sentito.

 
Alle 24 marzo 2008 22:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Avete contatti con altri artisti della vostra città? Di altre?

 
Alle 24 marzo 2008 22:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

nessuno ci hai mai criticato.
in realta c'è chi ci ha proposto un contratto discografico se avessimo convertito i nostri pezzi in italiano. ovviamente era come chiedere a cacciari di tagliarsi la barba.

 
Alle 24 marzo 2008 22:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella risposta. E dei contatti con altre band che mi dite?

 
Alle 24 marzo 2008 22:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

qui cade il mito che il RnR sia fatto di groupies, coca dalle tette delel modelle e soldi a carriole...

 
Alle 24 marzo 2008 22:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

siamo molto amici con i grimoon.
siamo legati ai julie's haircut e three second kiss.

 
Alle 24 marzo 2008 22:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

Com'è il mondo della Shyrec? che rapporti avete con le altre band dell'etichetta?
Luana

 
Alle 24 marzo 2008 22:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Gran bei gruppi, bella compagnia.
"Northside Highway", perché questo titolo?

 
Alle 24 marzo 2008 22:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Rispondete pure prima a Luana...

 
Alle 24 marzo 2008 22:30 , Anonymous Anonimo ha detto...

i ragazzi della shyrec ci hanno sostenuto da prima ancora che fondassero l'etichetta, siamo amici prima che parenti.

 
Alle 24 marzo 2008 22:32 , Blogger Alligatore ha detto...

"Northside Highway ", perché questo titolo?

 
Alle 24 marzo 2008 22:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

dopo nord est cowboys degli estra, non poteva che arrivare Northside highway.
in realtà la nostra musica si ispira alle atmosfere di oltremanica, e il titolo oltre che essere un omaggio alla band di manchester northside e' evocativo del nostro percorso verso quel mondo musicale

 
Alle 24 marzo 2008 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questa copertina, molto anni ‘70? Molto Eric Clapton di quel periodo …un periodo molto bello per lui… e per voi?

 
Alle 24 marzo 2008 22:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

So che siete una band che si esprime molto bene live... avete qualche aneddoto del backstage da raccontare? gesti scaramantici? riti?
...e cosa farete prima di salire sul palco che poi passerà ai Liars?
Luana

 
Alle 24 marzo 2008 22:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

Come avete detto prima, siete molto selettivi nella scelta delle canzoni che avete proposto nei dischi e che proponete dal vivo.
tra queste, ce ne sono che sono resistite al tempo, alle quali siete per qualche motivo legati?
Se sì, quali e perchè?

 
Alle 24 marzo 2008 22:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

Un nostro amico andava a Belfast. Gli abbiamo chiesto di fotografare visi e case . Poi fra le varie foto abbiamo scelto quella della ragazza in movimento che ci sembrava azzeccata: aveva il ritmo giusto.
Per quanto riguarda gli anni 70, per noi sono importanti soprattutto la prima parte della decade (Bigstar, Bowie)

 
Alle 24 marzo 2008 22:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Rispondete pure a Luana e poi all'anonimo veneziano

 
Alle 24 marzo 2008 22:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

Per Luana:
come rito scaramantico il bassista dorme mezzora prima di suonare (diversamente diventa intrattabile).
per quanto riguarda le canzoni resiste dall'inizio della nostra storia Stormy Weather, forse perchè è la prima in assoluto che abbiamo scritto.

 
Alle 24 marzo 2008 22:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Ritornando al discorso label sollevato prima da Luana, è facile trovare un’etichetta per un giovane gruppo rock? Come avete trovato l’indipendente Shyrec? Solo una questione di amicizia?

 
Alle 24 marzo 2008 22:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

Prima eravamo con Srazz etichetta legata a un locale di marghera con cui collaboravamo. Con Shyrec, come abbiamo detto prima, c'era un legame di amicizia. Per noi è stato più facile trovare l'etichetta che un pubblico.

 
Alle 24 marzo 2008 22:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma per i Liars? siete dei fan? che effetto vi fa pensare di aprire per loro? state preparando qualcosa di speciale?
Luana

 
Alle 24 marzo 2008 22:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ogni volta che sento le vostre canzoni non riesco a seguire i testi... la melodia e i suoni mi rubano l'attenzione... di cosa parlano?
Luana

 
Alle 24 marzo 2008 22:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

Speriamo che loro saranno contenti di iniziare il loro concerto dopo ilnostro tanto quanto lo siamo noi di aprire il loro.

 
Alle 24 marzo 2008 22:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Rispondete pure alla scatenatissima Luana, che ringrazio, e poi a questa: Vi sentite più una band da studio o da live?

 
Alle 24 marzo 2008 23:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

Dovresti saperlo i nostri testi parlano anche di te :)
A parte tutto, i testi cercano creare immagini che siano evocative dell'atmosfera che nasce dalla melodia.

 
Alle 24 marzo 2008 23:02 , Anonymous Anonimo ha detto...

Siamo soprattutto una band da live. Infatti c'è chi dice che siamo un po' troppo aggressivi, anche in famiglia :)

 
Alle 24 marzo 2008 23:03 , Blogger Alligatore ha detto...

A proposito, dicevate che due di voi gestiscono un locale. Cosa propongono musicalmente e come si comportate con gli artisti che vengono a suonare da loro? Spesso sento delle lamentele di giovani musicanti su bassi compensi, su serate annullate … (non nel loro locale, intendiamoci). Situazioni tipo quella del film “The Blues Brothers” quando il gruppo a fine concerto deve pagare la birra che ha bevuto al proprietario del locale dove ha appena suonato ed è costretto ad una rocambolesca fuga …

 
Alle 24 marzo 2008 23:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

Quante volte vi è capitato di arrivare a casa, la sera, e di mettere su un vostro disco? ...e quante di farlo togliere ai vostri amici/parenti che lo stanno ascoltando?
Luana

 
Alle 24 marzo 2008 23:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

Si gestivamo un locale (al passato). Abbiamo cercato di proporre esclusivamente band con canzoni originale (no tribute o cover band, bandite). Genere di nicchia ma di qualità.Nelle serate no, quando si trattava di pagare a volte facevamo il giro di bancomat fra i vari soci. Abbiamo sempre onorato gli impegni.Forse per questo abbiamo chiuso.

 
Alle 24 marzo 2008 23:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Se volete rispondere a Luana...poi ne ho ancora un paio io ...

 
Alle 24 marzo 2008 23:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

In realtà lo abbiamo, fra provini, studio e live abbiamo sentito le canzoni talmente tante volte che la copia nostra del cd è ancora in cellophane...

 
Alle 24 marzo 2008 23:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Scartatelo perchè è bello ...
E ritornando ai live, quali sono le vostre esperienze live e cosa avete in programma nei prossimi mesi? Si diceva della cosa con i Liars …

 
Alle 24 marzo 2008 23:15 , Anonymous Anonimo ha detto...

Stiamo facendo un mini tour nell’affarato nord est, e per questo autunno dovremmo varcare i confini per un giro in Germania.

 
Alle 24 marzo 2008 23:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Interessante, spero di riuscire a vederevi.
Tra i Beatles e i Velvet Underground, dalla Manchester degli Stone Roses alla neopsichedelia … questo si dice parlando di voi. Sono solo le solite masturbazioni mentali della critica oppure qualche contatto lo sentite? Altri più nascosti e imprevedibili?

 
Alle 24 marzo 2008 23:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

I riferimenti sono tutti veri. Da aggiungere Kinks e Birds, per i '60, Echo & Te B. e House of Love per gli '80.
Poi una band che forse abbiamo ascoltato solo noi : Material Issue.

 
Alle 24 marzo 2008 23:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Material Issue? La cercherò...
E ora gran finale.
Fatevi una domanda, datevi una risposta e poi tutti a nanna, che domani mi alzo presto …

 
Alle 24 marzo 2008 23:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

E' vero che volevate essere una tribute band dei Def Leppard?

Si ma il nostro batterista non era molto d'accordo..

Ciao a tutti e grazie!

 
Alle 24 marzo 2008 23:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

Tra musiche, melodie, testi, fotografie fatte scattare da amici, take vari, concerti, citazioni di artisti... qual è l'aspetto di Northside Highway che sentite più Zabrisky?
Luana
(grazie infinite al gentilissimo Alligatore per lo spazio che mi ha fatto rubare...)

 
Alle 24 marzo 2008 23:24 , Blogger Alligatore ha detto...

GRAZIE A VOI ZABRISKY, ALLA SHYREC, ALLA GLITTER & SOUL DI ELISA E ALESSANDRO, A LUANA, LUTHER (BLISSET?), GLI ANONIMI VENEZIANI E TUTTI QUELLI CHE CI HANNO SEGUITO ...

 
Alle 24 marzo 2008 23:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Se ci siete ancora, c'è l'ultima domanda di Luana ...

 
Alle 24 marzo 2008 23:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Niente, non c'è più nessuno. Per me Luana, l'aspetto più Zabrisky è l'ironia che mettono in tutto quello che fanno. Buona notte.

 
Alle 24 marzo 2008 23:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

Grazie mille Alligatore :)
buon r'n'r
Luana

 
Alle 24 marzo 2008 23:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie. Buon r'n'r pure a te Luana. E torna a postare sul blog ...

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page