lunedì 14 gennaio 2008



Avete in mente una canzone italica, uscita dal 1 gennaio al 31 dicembre 2007, con un testo in linea con la “missione” di Amnesty International? Detta così sembra una cosa tipo i Blues Brothers mandati in “missione” per conto di dio. E in parte lo è: un’operazione buona fatta con la musica. Infatti, tutte le segnalazioni giunte a questo indirizzo di posta elettronica (info@vociperlaliberta.it) entro e non oltre il 31 gennaio 2008, saranno esaminate dalla sezione italiana di Amnesty e dall’associazione Voci per la Libertà, che pescheranno le 10 più rappresentative da sottoporre ad una giuria di “tecnici”. Questi ultimi, riuniti in conclave, decideranno la più in linea …
Per maggiori informazioni http://www.vociperlaliberta.it/

Etichette: , ,

3 Commenti:

Alle 14 gennaio 2008 23:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

bello il parallelo con i blues brother!!! ora dobbiamo però inserire anche: la scenda del pistone "è partito/ma poi torna" e delle scuse dopo aver piantato la donna all'altare "cavallette ecc"!!! :)))
Em (Elisa G&S)

 
Alle 15 gennaio 2008 01:04 , Blogger Alligatore ha detto...

...e a Villadose in luglio, un grande concerto con nomi prestigiosi come Ray Charles, Aretha Franklin, Cab Calloway ...e gran finale con i due organizzatori della serata inseguiti da mezzo mondo ...

 
Alle 15 gennaio 2008 10:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

sarebbe bellissimo... la prima volta che i blues brother vengono avvistati in mesi estivi anzichè sotto Natale, grande palco a Villadose! EVERYBODY NEEDS SOMEBODY TO LOOOOOOVE
Em

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page