giovedì 13 dicembre 2012

Due parole con Francesca Lago



Per la prima volta in palude Francesca Lago, cantautrice milanese di stanza in Canton Ticino. Una voce di valore nel nostro panorama rock-cantantuorale, che produce musica destinata a durare, come il disco del quale vedete l’intima copertina qua sopra: Siberian Dream Map, dato alle stampe per la label svizzera On the Camper Records lo scorso anno. Un album, che a dispetto del titolo, fa sentire molto calore e colore ben rappresentati dallo scatto della cover. Veramente una foto perfetta per rappresentare il suo contenuto. Dodici pezzi facili, di un rock classico, semplice e diretto, dal sapore internazionale.
Francesca Lago, una voce e una chitarra, con molte visioni attorno. È straordinario come un impianto scarno, riesca, ascolto dopo ascolto, a creare emozioni forti: oltre a lei, Zeno Gabaglio e il suo violoncello, più una sezione ritmica essenziale (Francesco Miccolis batteria, Marco Ferrara basso). Registrato al Jacuzi Studio di Milano, prodotto da lei con Max Lotti, segna il ritorno ad un disco lungo dopo molti anni (il ritorno con il magnifico ep The Unicorn è del 2008. Potevo farmi sfuggire l’occasione di ospitarla in palude? No! Pronti?
PERCONOSCERLA MEGLIO

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

72 Commenti:

Alle 13 dicembre 2012 21:32 , Anonymous Anonimo ha detto...

ciao!

 
Alle 13 dicembre 2012 21:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao ;)

 
Alle 13 dicembre 2012 21:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Benvenuta in palude Francesca.

 
Alle 13 dicembre 2012 21:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

grazie, felice di esserci

 
Alle 13 dicembre 2012 21:34 , Blogger Alligatore ha detto...

La tua voce è inconfondibile ;)

 
Alle 13 dicembre 2012 21:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

dici anche qui ? ;)

 
Alle 13 dicembre 2012 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, ti ho riconosciuta da quella...

 
Alle 13 dicembre 2012 21:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

ah ah ah vediamo se riuescirò ad esprimermi tra i blogger ;)

 
Alle 13 dicembre 2012 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Credo di sì, finora stai bloggando alla grande, sembra che non ha fatto altro fino ad ora ... ma tu hai un blog, o è la prima volta?

 
Alle 13 dicembre 2012 21:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

non ho blog no no, soffro già abbastanza della mia pagina fb ;)

 
Alle 13 dicembre 2012 21:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Compriendo, anche se quella a me manca ...

 
Alle 13 dicembre 2012 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Ti sto ascoltando, il disco è partito, e se ti senti pronta, vado con le domande ...

 
Alle 13 dicembre 2012 21:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

così non devi sottoporti ai 'mi piace'

 
Alle 13 dicembre 2012 21:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

vai

 
Alle 13 dicembre 2012 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è nato “Siberian Dream Map”?

 
Alle 13 dicembre 2012 21:42 , Anonymous Anonimo ha detto...

mmmm, è nato scrivendo canzoni, cioè mettendone insieme 12 che erano pronte per essere registrate, racchiudono un periodo di 2 anni circa, in cui le ho scritte e le abbiamo suonate live

 
Alle 13 dicembre 2012 21:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questo titolo?

 
Alle 13 dicembre 2012 21:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

Per dare le coordinate del mondo da cui provengono, onirico e siderale

 
Alle 13 dicembre 2012 21:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Onirico e siderale, bella questa accoppiata ...

 
Alle 13 dicembre 2012 21:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è stata la genesi del cd, dall’idea iniziale alla sua realizzazione finale?

 
Alle 13 dicembre 2012 21:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

mi ci trovo benissimo

 
Alle 13 dicembre 2012 21:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Forse si è persa ... come è stata la genesi del cd, dall’idea iniziale alla sua realizzazione finale?

 
Alle 13 dicembre 2012 21:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

come ti dicevo, ho scritto e poi suonato molto. molto con Zeno Gabaglio, il mega violoncellista che attraversa il disco. Zeno ha trovato le sue bellissime parti. man mano le suonavamo dal vivo. poi ho avuto bisogno della batteria per cui abbiamo annesso la parte ritmica, qui la faccio breve ma è una storia lunga.
siamo andati in studio a Milano al Jacuzi Studio e abbiamo registrato con il super Max Lotti.
ovviamente serviva più tempo di quello che avevamo per cui è stato il solito tour de force, che però ha senso quando registri un disco, immagino per tutti. spremersi.
Poi i mix sono stati fatti da Jeff Knowler che è un tecnico del suono freelance che lavora a Londra. Lui ha reso ‘splendente’ nel senso anche di 'chiaro' quanto noi avevamo registrato.

 
Alle 13 dicembre 2012 21:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Infatti sto ascoltando ora, e sono veramente incantato a sentire questo connubio voce, chitarra elettrica, violencello, e sezione ritmica ... niente è di contorno. Almeno questa è la mia impressione ...

 
Alle 13 dicembre 2012 21:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

grazie! vorrei infatti proseguire su questa strada. togliere il superfluo. solo che è sempre difficile togliere. sul disco abbiamo avuto ospite anche Marco Ferrara al basso.

 
Alle 13 dicembre 2012 21:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Qualche episodio che è rimasto nella memoria durante la lavorazione di questo disco?

 
Alle 13 dicembre 2012 21:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

questo:
http://www.youtube.com/watch?v=xhFbMT5Ynxc

 
Alle 13 dicembre 2012 22:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Sono perso nell'ascolto ... onirico e siderale ...

 
Alle 13 dicembre 2012 22:02 , Anonymous Anonimo ha detto...

felice :)

 
Alle 13 dicembre 2012 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Ma cosa è successo?, non ho capito ;)

 
Alle 13 dicembre 2012 22:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Il sincrono, tipo Enrico Ghezzi a Fuori Orario ...

 
Alle 13 dicembre 2012 22:04 , Anonymous Anonimo ha detto...

quando?

 
Alle 13 dicembre 2012 22:05 , Blogger Alligatore ha detto...

In questo video?

 
Alle 13 dicembre 2012 22:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

no è fatto apposta. come se fossero le impressioni di quel momento lì. cioè il ricordo. capisci?
serve uno scostamento senò è tutto inchiodato al pianeta!

 
Alle 13 dicembre 2012 22:07 , Blogger Alligatore ha detto...

Chiaro ... di un altro pianeta, perchè questo non ci piace.

 
Alle 13 dicembre 2012 22:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

no no è bello anche questo, solo troppo complicato

 
Alle 13 dicembre 2012 22:10 , Blogger Alligatore ha detto...

E allora prendiamo l'Arte per inventarne altri ...

 
Alle 13 dicembre 2012 22:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Se fosse un concept-album su cosa sarebbe? … forse lo è ...

 
Alle 13 dicembre 2012 22:11 , Anonymous Anonimo ha detto...

o per descriverli. perché 'Alligatore'?

 
Alle 13 dicembre 2012 22:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

Se fosse un concept-album sarebbe su spaccati, visioni o evocazione di mondi e tematiche distanti dal quotidiano. Non è nato con l’idea di essere un concept album, forse lo è diventato.

 
Alle 13 dicembre 2012 22:16 , Blogger Alligatore ha detto...

"... o per descriverli. perché 'Alligatore'?"
A domanda rispondo: perchè è un bisogno di chi fa arte, ognuno nel suo piccolo, che sia una canzone, un libro, un ricamo ...

 
Alle 13 dicembre 2012 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è qualche pezzo che preferisci? Qualche pezzo del quale vai più fiera di “Siberian Dream Map”?

 
Alle 13 dicembre 2012 22:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

forse to the wild e on my way back from the moon. Siamo riusciti a ‘sistemarli’ là dove li immagino. e ‘and in the evening’ , con il suono dell’universo in sottofondo. è il vero suono dell’universo, non una sua immaginazione.

 
Alle 13 dicembre 2012 22:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, sono tra le mie pregerite, assieme a "Treasure the 5th" e "Bring the Noise" "Slapstick" ...

 
Alle 13 dicembre 2012 22:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Pregerite, sta per "preferite" ;)

 
Alle 13 dicembre 2012 22:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

avevo immaginato;)

 
Alle 13 dicembre 2012 22:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd è uscito con On The Camp. Chi sono? … come sei entrata in contatto con loro e come stato lavorarci insieme?

 
Alle 13 dicembre 2012 22:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

poco dopo essermi trasferita in svizzera, suonai in un festival estivo e pubblicai la data sul mio sito. La On the Camper fu incuriosita da questa nuova artista presente nel suo territorio e qualcuno venne ad ascoltare. Così è nata la nostra fruttuosa collaborazione. Lavorare con loro è molto bello, sono grandi lavoratori, con infinite idee. a quel concerto invitai anche un violoncellista sperimentatore svizzero di cui mi avevano parlato, un certo Zeno Gabaglio. Un concerto fortunato !!!

 
Alle 13 dicembre 2012 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Una data dove sono iniziate molte cose ...

 
Alle 13 dicembre 2012 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Magari è quella dove hanno scattato la foto della copertina ...

 
Alle 13 dicembre 2012 22:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Una copertina molto intima, un tuo intenso primo piano mentre canti e una bella luce nei capelli. Di chi è opera?

 
Alle 13 dicembre 2012 22:35 , Anonymous Anonimo ha detto...

proprio così

 
Alle 13 dicembre 2012 22:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questa scelta? Per dire, semplicemente, le mie canzoni, sono io ? … con un po’ di luce nei capelli.

 
Alle 13 dicembre 2012 22:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Ma dai?!

 
Alle 13 dicembre 2012 22:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

riguardo la copertina,cercavo un immagine che fosse ‘fuori tempo’, come intendevo/speravo dovessero essere percepite le canzoni. quell’immagine mi sembrava molto adatta. la foto è di un fotografo svizzero, Dario Jucker, i colori nei capelli invece sono opera di Aris Bassetti, la presenza della contemporaneità ultra-contemporanea.

 
Alle 13 dicembre 2012 22:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, a me ricorda certi dischi di certe cantautrici anni '60/70 ... un periodo fuori tempo, dove si facevano dischi senza tempo...

 
Alle 13 dicembre 2012 22:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

ci hai beccato.

 
Alle 13 dicembre 2012 22:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Tornando alla contemporaneità, come e dove presenterai/hai presentato il cd?

 
Alle 13 dicembre 2012 22:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

in Italia, Germania, Francia e Svizzera fin ora. faremo una nuova tournee in Germania in marzo, il disco sarà infatti ri-pubblicato in collaborazione con un’etichetta tedesca, la T3 records e uscirà il prossimo 11 gennaio. dovrebbe poi spuntare qualcosa anche in Italia. le date aggiornate si trovano sul sito!

 
Alle 13 dicembre 2012 22:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Staremo attenti al sito, e segnalo la tua presenza ad un'amica blogger che sta a Berlino, magari viene a sentirti ...

 
Alle 13 dicembre 2012 22:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

sarebbe bellissimo, grazie!

 
Alle 13 dicembre 2012 22:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: una domanda che non ti ho fatto, un appello, un saluto, qualcosa che non abbiamo detto o qualcuno che non abbiamo ricordato, da fare assolutamente …troppe cose?

 
Alle 13 dicembre 2012 22:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

ciao alligatore, è stato come scrivere allo-dallo spazio.

 
Alle 13 dicembre 2012 22:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

e grazie.

 
Alle 13 dicembre 2012 22:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie a te Francesca, per la tua presenza onirica, siderale … e aggiungo, ironica.

 
Alle 13 dicembre 2012 22:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna a Francesca Lago.

 
Alle 13 dicembre 2012 23:05 , Blogger Elle ha detto...

Non dirmi che ho perso Francesca per pochi minuti!!
Uffi.. Vabbe' la aspetto in Germania ;)
Ciao Alli

 
Alle 13 dicembre 2012 23:09 , Blogger Alligatore ha detto...

Direi che l'hai persa per poco ... ha lascito la palude una decina di minuti fa. Se suona a Berlino, non potrai mancare. Inviata per conto dell'Alligatore ;)

 
Alle 13 dicembre 2012 23:11 , Blogger Elle ha detto...

Vedi? Devo per forza restare a Berlino ;)

 
Alle 13 dicembre 2012 23:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, almeno fino al suo concerto ;)

 
Alle 14 dicembre 2012 16:14 , Blogger Andrea ha detto...

Grande e splendida Francesca Lago. On The Camper = Peter Kernel, Kovlo, The Lonesome Southern Comfort Company, Camilla Sparksss...eh eh eh

 
Alle 14 dicembre 2012 22:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Immaginavo avrebbe incontrato la tua stima ... veniamo a vivere tutti in Svizzera ;)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page