venerdì 21 gennaio 2011

Intervista ai GuruBanana

Credo che l’immagine sia molto veritiera: i GuruBanana, nuovo progetto musicale di Andrea Fusari (con il bicchiere in mano) e Giovanni Ferrario (con l’aria di chi guarda lontano), sono come nella foto. Sono ironici, attaccati al piano (e magari anche alla bottiglia, quel tanto che basta per divertirsi), con Frank Zappa e The Mothers of Invention alle spalle, alcuni buoni libri/dischi e la capacità di fare musica con stile. Sì, perché la cosa che colpisce è lo stile della loro musica. I GuruBanana hanno stile da vendere.

Solo due cd per ora con il nome di GuruBanana, ma le esperienze del duo nel recente passato si sentono tutte. Karmasoda, il disco ufficialmente fuori lunedì prossimo, è un sunto del passato e del futuro della musica rock, con nove pezzi affilati, ognuno diverso dall’altro, ma uniti dalla passione. Prodotto da Shyrec, label che non sbaglia un colpo, con l’essenziale partecipazione di Rambla, colpisce a partire dalla colorata copertina alla metafisica title-track, Karmasoda, la ricerca della rivoluzione interiore. L’ennesimo gruppo di Brescia, la Seattle d’Italia? Molto di più…Pronti, attenti, via …

VAI AL LORO MYSPACE
http://www.myspace.com/gurubanana1

Etichette: , , , , , , , , , , , ,

96 Commenti:

Alle 21 gennaio 2011 21:33 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

Eccomi

 
Alle 21 gennaio 2011 21:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Andrea

 
Alle 21 gennaio 2011 21:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Benvenuto nella palude.

 
Alle 21 gennaio 2011 21:34 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

mi ci sto abituando, qualche problema con il log

 
Alle 21 gennaio 2011 21:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Problemi di che tipo? ... possiamo cominciare l'intervista lo stesso?

 
Alle 21 gennaio 2011 21:37 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

provo provo

 
Alle 21 gennaio 2011 21:37 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

ok inizia pure!

 
Alle 21 gennaio 2011 21:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora faccio partire il vostro cd ... e poi vado con la prima domanda.

 
Alle 21 gennaio 2011 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Partito ... allora, chi sono i GuruBanana?

 
Alle 21 gennaio 2011 21:43 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

I GuruBanana sono uno strano essere musicale, nato da alcune canzoni, sviluppatosi in un duo ed poi, attualmente una band di quattro elementi

 
Alle 21 gennaio 2011 21:44 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

Ci siamo io, Giovanni Ferrario, Davide Mahony Beppe Mondini. Questa è la line up live.

 
Alle 21 gennaio 2011 21:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, nella foto ci siete tutti, io ho citato solo i due padri fondatori ;)

 
Alle 21 gennaio 2011 21:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questo nome?

 
Alle 21 gennaio 2011 21:48 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

in realtà GuruBanana è un essere a sè stante, ha una sua identità. Essere un GuruBanana, fa genere a sè

 
Alle 21 gennaio 2011 21:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, ma il nome da dove l'avete pescato?

 
Alle 21 gennaio 2011 21:53 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

E' la dualità stupid/serious, una cosa leggera che ha un significato più pesante. Un nome da interpretare. (continua)

 
Alle 21 gennaio 2011 21:55 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

Proviene dall'omonimo brano, di Kevin Ayers, del 74. il testo spiega a modo il mood: Now gather round and hear my song If you think your life is going wrong Come to me and I'll take the blame Just call my name: GuruBanana

 
Alle 21 gennaio 2011 21:56 , Anonymous Now gather round and hear my song If you think your life is going wrong Come to me and I'll take the blame Just call my name ha detto...

deep and funny, no?

 
Alle 21 gennaio 2011 21:56 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

passo

 
Alle 21 gennaio 2011 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao, benvenuto Now gather round and hear my song If you th...

 
Alle 21 gennaio 2011 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Benvenuto nella palude anche a te ...

 
Alle 21 gennaio 2011 21:59 , Blogger Alligatore ha detto...

:)

 
Alle 21 gennaio 2011 21:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Continuando...come nasce un vostra canzone? Prima le parole o prima la musica?

 
Alle 21 gennaio 2011 22:00 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

(risate) dimmi pure ally

 
Alle 21 gennaio 2011 22:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, è successo qualche cosa strana con il log ...:) è il bello della diretta.

 
Alle 21 gennaio 2011 22:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Come nasce un vostra canzone? Prima le parole o prima la musica?

 
Alle 21 gennaio 2011 22:03 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

Diciamo che nasce prima la linea melodica, ci sono già dentro l'intenzione e solitamente una parte delle parole, ma nascendo da un momento di ispirazione, non ha un esto completo. (continua)

 
Alle 21 gennaio 2011 22:07 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

A volte le parole escono nell'improvvisazione e creano la linea melodica, alcune frasi suonano già di per sè, hanno una canzone già incollata addosso, si tratta solamente di farne suonare le parole/note. A volte il pezzo nasce già completo, con già il testo, ma in quel caso la cosa è veramente inquietante. (passo)

 
Alle 21 gennaio 2011 22:10 , Blogger Alligatore ha detto...

... sarebbe il perfetto karma, da Guru.

 
Alle 21 gennaio 2011 22:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Come sono nate le canzoni di “Karmasoda”?

 
Alle 21 gennaio 2011 22:12 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

tu l'hai detto. Ma fa una strana sensazione trascrivere una registrazione e scoprire che il testo ha già un senso

 
Alle 21 gennaio 2011 22:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Ci credo...Come sono nate le canzoni di “Karmasoda”?

 
Alle 21 gennaio 2011 22:16 , Anonymous Anonimo ha detto...

Le canzoni sono nate per lo più di notte, o in certi momenti particolari, fanno parte di un buon numero di pezzi scritti o abbozzati (continua)

 
Alle 21 gennaio 2011 22:20 , Anonymous g ha detto...

I pezzi sono stati scelti tra altri demo per alcune loro similitudini, arrangiati da Giovanni e poi suonati in studio

 
Alle 21 gennaio 2011 22:21 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

sono troppo lento? scusa errori ma devo loggare ogni volta?

 
Alle 21 gennaio 2011 22:22 , Blogger Alligatore ha detto...

No, va bene ... a meno che non ti fai un account per blogspot stabile, anche senza farti un blog, credo di sì, devi loggare ... al massimo firmati gb ...

 
Alle 21 gennaio 2011 22:23 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

no problem, continua pure

 
Alle 21 gennaio 2011 22:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Ispirazione.

 
Alle 21 gennaio 2011 22:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Dove trovate l’ispirazione?

 
Alle 21 gennaio 2011 22:24 , Blogger Alligatore ha detto...

A proposito di scrittura e ispirazione, mi ricordo quello che diceva Eddie Vedder: le idee migliori vengono nei momenti più inopportuni, quando non hai la possibilità di buttarle giù. Poi le dimentichi, e ti rimane il vago ricordo di una cosa grandissima....che rabbia.

 
Alle 21 gennaio 2011 22:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Mai capitato? Girate con un quadernetto o un registratore?

 
Alle 21 gennaio 2011 22:28 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

L'ispirazione arriva quando vuole, a volte nemmeno te ne accorgi, l'abilità sta nell'intercettarla. Ed è vero che può capitare nei momenti inopportuni, comunque mai se hai la testa occupata da altro. Se ti capita mentre guidi, e la testa se ne vola via, ti rimane solo da continuarea canticchiare e poi finisce che la perdi (continua)

 
Alle 21 gennaio 2011 22:33 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

Registrare aiuta. Fissi l'idea e poi ci puoi tornare su. Se la melodia ti rimane in testa ci lavori. E spesso arriva istantaneamente ed allora in due minuti è tutto già fissato. POI puoi decidere se è interessante o meno. Quello che il caso non ti ha affidato, se ne torna da dove veniva, addio, nessun rimpianto, chi se ne ricorda? (passo)

 
Alle 21 gennaio 2011 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è una canzone che rappresenta meglio il gurubanana-sound?

 
Alle 21 gennaio 2011 22:38 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

Ce ne sono diverse. In realtà il sound GuruBanana è variegato, ma alcuni pezzi trasmettono buone vibrazioni, a parere di alcuni. Per me è più difficile fare riferimenti particolari, sono parte di me.

 
Alle 21 gennaio 2011 22:40 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

Per te quale sull'ultimo disco trasmette le "bananologiche" vibrazioni positive?

 
Alle 21 gennaio 2011 22:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Be', "Karmasoda" in primis...

 
Alle 21 gennaio 2011 22:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Metafisica e citazionista...

 
Alle 21 gennaio 2011 22:42 , Blogger Alligatore ha detto...

"Rifles", attuale, dura, perfetta ...

 
Alle 21 gennaio 2011 22:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Due sfacettature del cd.

 
Alle 21 gennaio 2011 22:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche "Monochrome Elvis" con il cantato maschile/femminile è interessante. Filmica, direi.

 
Alle 21 gennaio 2011 22:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Basta, altrimenti scrivo la rece in diretta :)

 
Alle 21 gennaio 2011 22:45 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

Complimenti, lettura approfondita, sono quasi imbarazzato

 
Alle 21 gennaio 2011 22:46 , Blogger Alligatore ha detto...

E allora, dimmi tu: se “Karmasoda” fosse un concept-album su cosa sarebbe?

 
Alle 21 gennaio 2011 22:54 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

In un certo senso potrebbe esserlo, ci sono alcuni indicatori sia di forma che di contenuto che potrebbero identificarlo come tale.
E' un album complessivamente sul senso di "perdita". Il pezzo iniziale, Enter Any Question, fa riferimento all aperdita della memoria, dell'essere. Il chorus "Stop Dave I'm Afraid" sono le parole che Hal 9000 dice poco prima di essere lentamente spento cancellando i banchi di memoria del computer. (continua)

 
Alle 21 gennaio 2011 22:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

E, formalmente, per rimarcarne il contenuto, nelle code finali dell'album, c'è una reprise del brano iniziale "sit down calmly.." a chiuderne il "concept". E negli altri brani il concetto affiora ed in Karmasoda potrebbe diventare manifesto sulla perdita e cancellazione. Dico SE. Però è una traccia (passo)

 
Alle 21 gennaio 2011 23:01 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

Per chiarezza: Kubrik, 2001.

 
Alle 21 gennaio 2011 23:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, una traccia, possibile, c'è... e magari non solo una.

 
Alle 21 gennaio 2011 23:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd è uscito con label indipendente Shyrec con la partecipazione di Rambla. Come vi siete incontrati? Come prosegue il rapporto con loro?

 
Alle 21 gennaio 2011 23:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Problemi con il collegamento?

 
Alle 21 gennaio 2011 23:17 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

Avevamo contribuito con un pezzo alla compilation di Shyrec "We're Kinda Shy 1" a fine 2008, con una alternate take di Neighbour dal primo album. Giovanni Ferrario aveva prodotto gli Zabrinsky, ed era in contatto. Era spontaneo sentirli per proporre il nuovo lavoro e loro si sono mostrati interessati. E' una etichetta indipendente, sono molto chiari e diretti e se la proposta gli piace ci mettono impegno e tempo, cosa cosa facile, oggi.

 
Alle 21 gennaio 2011 23:18 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

scusa lentezza

 
Alle 21 gennaio 2011 23:19 , Blogger Alligatore ha detto...

Figurati, non ho limiti di tempo e spazio ...

 
Alle 21 gennaio 2011 23:19 , Blogger Alligatore ha detto...

L’album è stato registrato al Bipolar dallo stesso Giovanni Ferrario e al T.U.P. con Pier Luigi Ballarin (The Record's, già graditi ospiti qui nella palude) e Stefano Moretti (Pink Holidays). Come mai questa scelta? Come è stato lavorare con loro?

 
Alle 21 gennaio 2011 23:19 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

coa NON facile, oggi

 
Alle 21 gennaio 2011 23:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, cosa non facile, oggi ...

 
Alle 21 gennaio 2011 23:30 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

Una serie di situazioni coincidenti, Giovanni stava collaborando con il TUP per un progetto di Pier Luigi. La collocazione in città a Brescia era un punto a favore per gli spostamenti, Pier è persona disponibile e ci si conosce, persona di pianura. I pezzi sono stati in parte lavorati al Bipolar e poi buona parte del lavoro registrata al TUP, in una settimana, mi pare. Si alternavano Pier e Stefano Moretti, ed a volte assieme, Giovanni dirigeva i lavori. Un bel team. Un bel film. Uh Uh UH

 
Alle 21 gennaio 2011 23:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Che rapporto con Internet da utenti?

 
Alle 21 gennaio 2011 23:33 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

il mix l'abbiamo poi fatto al BlueFemme di Marco Franzoni. In tutto, 3 studi diversi per tre processi sonori differenti. Infine, masterizzato da Giovanni Versari.

 
Alle 21 gennaio 2011 23:34 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

da utente? (continua)

 
Alle 21 gennaio 2011 23:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì ...poi ti chiedo da musicante?

 
Alle 21 gennaio 2011 23:38 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

Come vedi, a volte in modo conflittuale. E' diventato una necessità perchè l'accesso alla conoscenza ora passa da qui. Quindi MYS, FB, Blog, nei loro passaggi ed evoluzioni trasformazioni ci assorbono molto tempo. Passo molto più tempo al computer rispetto a qualche anno fa, pur non essendone un fanatico. Ma lo ritengo strumento, lo utilizzo come accesso.

 
Alle 21 gennaio 2011 23:39 , Blogger Alligatore ha detto...

... e da musicante, come lo usi? Come siete in rete GuruBanana?

 
Alle 21 gennaio 2011 23:42 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

accesso alle informazioni che mi servono. Questo da utente Da musicista, il passaggio è obbligato. Le informazioni e la piazza è qui. Se non ci sei, non esisti. Se ci sei, entri in casa degli altri. Dipende sempre in che modo. Ma in tal caso, anzichè un accesso alle informazioni è un passaggio per fornirle agli altri. Diventi fonte. E devi imparare a gestirle , le fonti. Credo tu possa condividere, sei fonte anche tu.

 
Alle 21 gennaio 2011 23:43 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

C'è GuruBanana su Myspace, reverbernation, Facebook, Rockit..

 
Alle 21 gennaio 2011 23:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Ma torniamo al territorio...

 
Alle 21 gennaio 2011 23:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Siete di Brescia, città con un fermento musicale come poche in questo periodo, tra gruppi, locali e gente che si muove. Come si spiega questa cosa? Brescia capitale dell’alternative- rock italico?

 
Alle 21 gennaio 2011 23:55 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

Questa faccenda andrebbe approfondita ed analizzata meglio un giorno di questi. E' il prodotto di diverse attività, tutte di lughissima durata. Dipende probabilmente dalla attività di una radio non commerciale come radio onda d'urto che trasmette da molti anni musica, indipendente, alternativa rock o che dir si voglia, da persone che da anni si muovono e sono attive, fanno i dj, organizzano concerti, e non si sono ancora fermati. Il lavoro di tanti che si sono dati da fare (gli Stote/Obertini/Zucchi/Aldino/Bruno/Belgesto/etc etc), quelli davanti e dietro vari locali, per anni. A volte da dei frutti a volte no. A quanto pare adesso li dà. E si alza il livello musicale di riferimento.

 
Alle 21 gennaio 2011 23:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è nata questa copertina così colorata? … quasi un Andy Warhol?

 
Alle 22 gennaio 2011 00:02 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

GuruBanana Graphics, by Giovanni Ferrario. I riferimenti stilistici trovano l'origine da quelle parti. E Giovanni è ottimo anche dal lato artistico/visuale.

 
Alle 22 gennaio 2011 00:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Com’è la vita del giovane musicante indipendente? Come si riesce “a fare l’artista” e nel contempo vivere una vita “borghese”, con lavori e menate varie? Pochi, pochissimi, nell’alternative italico vivono di musica …voi?

 
Alle 22 gennaio 2011 00:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Domandona...

 
Alle 22 gennaio 2011 00:14 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

Una vita sempre più difficile. Dura. Tieni conto che due GuruBanana, Ferrario e Mondini, sono "artisti" a tempo pieno, Mahony almeno per 3/4 del suo tempo. Diversamente devi cedere parte del tuo tempo, quasi che per poter essere artista sei davvero costretto a fare dell'altro. Bukosky del resto Lavorava alle Poste, per un periodo. C'è chi fa o ha fatto lavori strani.

 
Alle 22 gennaio 2011 00:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, Buk, fino a cinquant'anni alle poste... bella citazione.

 
Alle 22 gennaio 2011 00:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: una domanda che non vi ho fatto, una risposta e poi tutti a nanna…

 
Alle 22 gennaio 2011 00:19 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

troppe domande non fatte...

 
Alle 22 gennaio 2011 00:20 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

scherzo, sono sempre impreparato sulle domande "libere"....

 
Alle 22 gennaio 2011 00:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora, chiudiamo qui, mi pare che abbiamo detto molto ...il resto si capirà ascoltando il cd, da lunedì fuori.

 
Alle 22 gennaio 2011 00:22 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

ecco: PROGETTI FUTURI? Certo! promozione e attività live, si inizia il 5 febbraio al vinili 45 a brescia. Video a breve in uscita. E se riesco stampo pure le t shirt di Karmasoda,. YEAH!

 
Alle 22 gennaio 2011 00:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella, fammi sapere quando sarà pronta.

 
Alle 22 gennaio 2011 00:24 , Anonymous GuruBanana Andrea ha detto...

grazie per la pazienza, e per l'interessamento, Alligatore! E buon proseguimento. Grazie per non avermi triturato troppo. Buona digestione.

 
Alle 22 gennaio 2011 00:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie a te Andrea...
Buonanotte e buonafortuna GuruBanana.

 
Alle 22 gennaio 2011 21:22 , Blogger Hol ha detto...

Cavoli, non sono un amante dell'indie (probabilmente complice il fatto che ormai 'indie' è un tag usato per il 75% della produzione rock, post-rock mondiale) ma i pezzi che ho sentito sulla pagina di myspace mi hanno convinto.
Belle sonorità ragazzi (ho visto che leggete) e bella recensione/intervista Ally!

 
Alle 23 gennaio 2011 01:50 , Blogger Alligatore ha detto...

@Hol
Grazie Hol. Hai ragione sul discorso indie, ma come sai nella mia palude c'è l'indie vero, non quello fighetto e quindi falso...e comunque, te ne sei reso conto ascoltando i GuruBanana direttamente.

 
Alle 23 gennaio 2011 18:20 , Blogger La Mente Persa ha detto...

Ecco... al bando l'indie fighetto e viva la buona musica!

 
Alle 25 gennaio 2011 17:19 , Blogger Ernest ha detto...

:)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page