martedì 22 settembre 2009

Intervista ai Valentina Dorme

Forse Valentina dorme (forse no, è ancora presto), ma i Valentina Dorme non dormono e manco io quando gli ascolto. Sintesi perfetta tra i nostri cantautori più amati (Conte, De Andrè, Tenco…) e il rock più vivo, il gruppo trevigiano ha finalmente fatto un nuovo cd (La carne, esplicita citazione di Marco Ferreri, al quale hanno dedicato pure una canzone) dopo alcuni anni di assenza (Il coraggio dei piuma era del 2005).
Stessa etichetta di allora, la regina delle indipendenti Fosbury Records, stessa carica intellettuale, con citazioni colte e precise, stessa grafica sorprendente (ora come allora, Paolo Carraro), ma una nuova band attorno al leader storico Mario Pigozzo Favero, voce e chitarre della band: Massimiliano Brendariol, batteria e percussioni, Mario Gentili, basso, Alberto Scapin, chitarre… e la novità della collaborazione di Giulio “Ragno” Favero (che siano parenti?), alla registrazione e missaggio, presenza fissa in tutto il buon rock sotterraneo che ho ascoltato in questi ultimi anni (inconfondibile la sua chitarra in più di un pezzo de La carne). Che dire di più?...meglio sentire i Valentina Dorme.
VAI AL LORO MYSPACE http://www.myspace.com/valentinadorme

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

141 Commenti:

Alle 22 settembre 2009 21:35 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Ehi

 
Alle 22 settembre 2009 21:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Benvenuto Mario. Spendida immagine ti sei scelto.

 
Alle 22 settembre 2009 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Sarai tu a parlare a nome della band questa sera?

 
Alle 22 settembre 2009 21:38 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Ah, il silenzio. Insieme alle lacrime. Del coccodrillo.

 
Alle 22 settembre 2009 21:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

valentina dorme quasi, si inizia?

 
Alle 22 settembre 2009 21:38 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Tra un po' arriva Max

 
Alle 22 settembre 2009 21:39 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Max arrivato

 
Alle 22 settembre 2009 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Max è l'anonimo allora. Ciao Max.

 
Alle 22 settembre 2009 21:40 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Arrivata anche una amica. Molto più bella e intelligente di Me e di Max

 
Alle 22 settembre 2009 21:41 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

L'anonimo non è max...max è qui

 
Alle 22 settembre 2009 21:42 , Blogger Raffaele Rossi ha detto...

Volevo sapere.. C'è una Giulia Bentley su facebook.. è la stessa del disco? :-)

 
Alle 22 settembre 2009 21:42 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

non lo sapevo

 
Alle 22 settembre 2009 21:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Subito così brutalmente?

 
Alle 22 settembre 2009 21:43 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Giulia Bentley è un personaggio inventato

 
Alle 22 settembre 2009 21:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Raffa.
Bene, l'inzio è come al Palio di Siena, bisogna posizionarsi bene alla partenza. Ora mi sembra che ci siamo, Mario, Max e l'amica ...

 
Alle 22 settembre 2009 21:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Per cominciare: chi sono i Valentina Dorme? Mario, Max...

 
Alle 22 settembre 2009 21:45 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

allora? domande? provocazioni? ci si accoppia?

 
Alle 22 settembre 2009 21:46 , Blogger Raffaele Rossi ha detto...

Immaginavo fosse inventato... però adesso sapete che su facebook c'è questa Giulia Bentley... non lo sapevate eh?

 
Alle 22 settembre 2009 21:46 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Massimiliano Bredariol, Mario Gentili, Mario Pigozzo Favero, Alberto Scapin. Gruppo rock. Treviso. E dintorni. Più dintorni, in realtà. Ma nelle canzoni mettiamo le vie del centro storico, non quelle dei nostri paeselli. Più fico.

 
Alle 22 settembre 2009 21:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Pero ora solo domanda. Ripeto: chi sono i Valentina Dorme?

 
Alle 22 settembre 2009 21:47 , Blogger Alligatore ha detto...

A volte domande e risposte si intrecciano, è il surreale dell'intervista sul blog.

 
Alle 22 settembre 2009 21:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, ora che sappiamo che c'è una Giulia Bentley sul FB, quindi reale, e chi sono i Valentina Dorme, passo alla seconda: perché un nome di donna, per un gruppo di quattro uomini? E poi perchè dorme?

 
Alle 22 settembre 2009 21:51 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Il nome risale al 1992, eh. Una passione comune ai componenti di allora era la scena cosiddetta shoegaze…e i My Bloody Valentine erano tra i nostri preferiti…Valentina è il nome più bello che esiste per una donna Insieme a Marina. “Dorme” …mah…perché suonava bene? Probabile. Da dire, in più, una cosuccia magari banale…ma all’epoca non c’erano così tanti gruppi con un nome di donna nella –diciamo così- “ragione sociale”.

 
Alle 22 settembre 2009 21:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

suona bene
benissimo, è ovvio

 
Alle 22 settembre 2009 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Perchè è ovvio? Qualche omonimia?

 
Alle 22 settembre 2009 21:54 , Blogger Raffaele Rossi ha detto...

Per me ci sono nomi di donna più belli... Ognuno di noi ha il/i suo/suoi nome/i di donna preferito/i in base a quello che ha vissuto!

 
Alle 22 settembre 2009 21:56 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, questo e vero Raffa.

 
Alle 22 settembre 2009 21:56 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Ok. No.

 
Alle 22 settembre 2009 21:56 , Blogger Alligatore ha detto...

Luis Buñuel è morto era un nome preso in considrazione per band, mi hai detto, Mario, in una precedente intervista. C'è una gran bella differenza. Meno male che siete caduti su Valentina Dorme...

 
Alle 22 settembre 2009 21:57 , Blogger Raffaele Rossi ha detto...

Ed è bello per questo usare un nome di donna come il nome del proprio gruppo.

 
Alle 22 settembre 2009 21:59 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Max dorme

 
Alle 22 settembre 2009 22:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Se dorme, sogna… i suoi sogni danno vita alle vostra canzoni? Quelli di Valentina...o anche di Max...

 
Alle 22 settembre 2009 22:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Per dire: come nascono le vostra canzoni?

 
Alle 22 settembre 2009 22:04 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Niente sogni, in realtà. Solo storie ‘reali’. E si fa per dire, poi. Alcune sono storie inventate e stop. Ma riconoscibili, concrete, carnali.

 
Alle 22 settembre 2009 22:04 , Anonymous Anonimo ha detto...

perchè sul disco non canti "santo il tuo culo, sante le bave" come nel testo che sta sul sito? Ci stava bene. Poi, dal vivo pensate di portarvi dietro qualche altro musicista (un violinista, ad esempio)?

f.

 
Alle 22 settembre 2009 22:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Belle domande f.

 
Alle 22 settembre 2009 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Rispondete pure, Mario e Max, se volete...

 
Alle 22 settembre 2009 22:07 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Pensa. E' arrivata dopo quella roba lì. In realtà lo dico dal vivo, a volte.
Violini...Ci pagano ancora troppo poco i live.

 
Alle 22 settembre 2009 22:10 , Blogger Raffaele Rossi ha detto...

Nel disco l'unica canzone che esce fuori dal coro è olimpiadi salesiane, che tratta il tema della pedofilia nella chiesa cattolica. Ci spieghi questa scelta mr. Mario?

 
Alle 22 settembre 2009 22:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Argomento molto piccante, direbbe un tale.

 
Alle 22 settembre 2009 22:11 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Un tizio che faceva il direttore della scuola media salesiana che frequentavo, un dì,ha messo la sua lingua dentro la mia bocca. Tutto qui.

 
Alle 22 settembre 2009 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Molto diretto.

 
Alle 22 settembre 2009 22:12 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Era il mese dei tornei. Primavera.

 
Alle 22 settembre 2009 22:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Come sono nate le canzoni de "La carne"?, un disco più rock del precedente, se non ho ascoltato male.

 
Alle 22 settembre 2009 22:16 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Volevamo che il disco avesse una atmosfera vicina al fragore dei concerti

 
Alle 22 settembre 2009 22:16 , Blogger Alligatore ha detto...

...e si sente. Lo sto ascoltando ora.

 
Alle 22 settembre 2009 22:18 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Il processo compositivo non è stato molto diverso dal solito... io porto una idea di base e il testo...poi è il gruppo a "decidere"

 
Alle 22 settembre 2009 22:19 , Blogger Raffaele Rossi ha detto...

La musica viene dopo il testo dunque?

 
Alle 22 settembre 2009 22:21 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Spesso, sì. Ma non è una regola inviolabile.

 
Alle 22 settembre 2009 22:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

Quindi dal vivo riprenderete anche pezzi vecchi (siepi e delfino)?
Non fate tantissimi concerti (almeno fino ad ora): siete pigri, troppo impegnati nel lavoro, oppure i locali preferiscono i gruppi vestiti in modo buffo e che cantano in inglese?

f.

 
Alle 22 settembre 2009 22:25 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Si riprendiamo vecchi pezzi, e si siamo pigri. Va detto che ora che il booking lo segue promorama le date ci sono.

 
Alle 22 settembre 2009 22:26 , Blogger Alligatore ha detto...

“La carne” ricorda quel film del Ferreri maturo, da voi omaggiato pure con una canzone intitolata “Marco Ferreri”. Vi piace un sacco l’autore de “La grande abbuffata”? (…per dirne uno). Pazzo e geniale, unico… è la vostra spiritual guidance?

 
Alle 22 settembre 2009 22:26 , Anonymous Stefano - Shyrec ha detto...

Mi intrometto solo per salutare tutti...

 
Alle 22 settembre 2009 22:27 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Ciao caro, che piacere.

 
Alle 22 settembre 2009 22:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Ste, è da un pezzo. Come hai saputo che eravamo qua?

 
Alle 22 settembre 2009 22:28 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Ci piace molto, sì. E’ tenero e terribile insieme. Ti cito una risposta che ho dato tempo fa a una domanda simile.
È forse il regista italiano che mi diverte di più, dove per “divertire” si intende che fa pensare, che indigna, fa sorridere, ti fa arrabbiare. È l'autore più dolcemente assurdo che io conosca nel cinema italiano. “Dillinger è morto” è sempre stato una mia piccola ossessione.
“La Carne” non è un capolavoro, però mi piaceva l'idea della trasformazione in eucaristia della donna. Una venerazione assoluta che forse c'è anche nei dischi dei VD. Da una parte mi piaceva la fisicità (in “La Carne” Castellitto mangia la Dellera) e mi piaceva, poi, questa sua approssimazione: Ferreri era un regista scattoso e ‘tremante’, non curava l'inquadratura in modo ossessivo, raccontava le cose “a scatti”… e mi piace molto questo metodo.

 
Alle 22 settembre 2009 22:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Può essere dunque anche un'ispirazione continua, una cosa che hai dentro. Ferreri, dico.

 
Alle 22 settembre 2009 22:32 , Anonymous Stefano - Shyrec ha detto...

eh.. come ho fatto.. web 2.0 ;)

 
Alle 22 settembre 2009 22:33 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

E' una delle postrane che mi accompagnano

 
Alle 22 settembre 2009 22:34 , Anonymous nic. ha detto...

Sembra anche a voi che Treviso non ami la musica indipendente/rock/originale? Dove un gruppo può andarsi ad esibire se non propone cover di vas-gabue?

 
Alle 22 settembre 2009 22:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Nic.

 
Alle 22 settembre 2009 22:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Fosse solo Treviso, Nic...

 
Alle 22 settembre 2009 22:36 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

I pubs sono farciti di rock inutile. Noi non suoniamo in elettrico a treviso da una vita.

 
Alle 22 settembre 2009 22:38 , Blogger Alligatore ha detto...

A proposito di postrane, dove trovate l’ispirazionne ... mi ricordo quello che diceva Eddie Vedder: le idee migliori vengono nei momenti più inopportuni, quando non hai la possibilità di buttarle giù. Poi le dimentichi, e ti rimane il vago ricordo di una cosa grandissima...che rabbia. Mai capitato? Girate con un quadernetto o un registratore?

 
Alle 22 settembre 2009 22:38 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Nessun registratore…ma un quaderno, quello sì. E’ vero che alcune idee arrivano senza preavviso. Chissà da dove. A me succede spesso in auto, mentre guido. Una melodia, una sequenza di parole. Sono costretto a canticchiare finché non trovo un parcheggio.

 
Alle 22 settembre 2009 22:39 , Anonymous nic. ha detto...

Ciao! Quando un video?

Magari, col tempo il budget di Calà è sceso un po'... :)

Cmq credo che sarebbe un brivido vedere Marco Ferreri come sottofondo ad un bel video. Io ci vedrei bene un lago, un motoscafo, una bionda di schiena.

 
Alle 22 settembre 2009 22:40 , Blogger braunsciugar ha detto...

ecco sì, parliamo di video ora...

 
Alle 22 settembre 2009 22:41 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

In realtà stiamo lavorando a una idea di video per "un nome di fantasma". Ci piacerebbe Tinto Brass.

 
Alle 22 settembre 2009 22:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Cioa braunsciugar.
Jerry Calà ha fatto con Ferreri uno dei suoi film più strani e stranianti...non lo dico perchè è quasi mio vicino di casa...

 
Alle 22 settembre 2009 22:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Tinto sarebbe molto buono. Sarebbe una cosa veramene bella. Lo ritengo uno dei maestri dimenticati.

 
Alle 22 settembre 2009 22:45 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è una canzone che rappresenta meglio il valentinadorme-sound?

 
Alle 22 settembre 2009 22:46 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Ehm…”Siracusa e le stelle”, dall’ultimo album, è forse quella più vicina alle cose di qualche anno fa e –contemporaneamente- una canzone nata in tempi recenti che risente della spinta assolutamente nuova che possiede la formazione attuale dei VD.

 
Alle 22 settembre 2009 22:46 , Anonymous nic. ha detto...

Com'è il vostro rapporto con il web? myspace, blog, facebook?

Altra domanda: mp3 pubblicati? Paura della pirateria, di emule ed affini?

 
Alle 22 settembre 2009 22:48 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Leggo la posta ogni giorno. Uso facebook per cazzeggiare e leggere gli articoli di Massimiliano Parente. Vado su youtube e mi sciroppo, in genere, le liti in tv…o Carmelo Bene…o alcuni video di Death Metal…
Quanto alla pirateria, beh... è inevitabile, quando sei "digitale" non puoi più nasconderti.

 
Alle 22 settembre 2009 22:49 , Blogger Alligatore ha detto...

A proposito di web, cosa ne pensate di quello che ha scritto Aldo Nove su Facebook? “…su FB non si pensa. Su FB non si inventa. Su FB si fa esattamente quello che sotterraneamente ti viene detto di fare, nell’illusione che sia tu a sceglierlo.” Insomma, una democrazia assoluta “di facciata”. Perfetta metafora della società attuale, aggiungo io …

 
Alle 22 settembre 2009 22:50 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Il mezzo non c’entra. C’entra chi scrive. Se scrive Aldo Nove, probabilmente, non aggiunge nulla a quello che già c’è. Resta narrazione (intrattenimento), se va bene, oppure parole piccole destinate a evaporare. Se il mezzo viene usato da uno Scrittore vero, allora ci sarà la Scrittura. Anche in Facebook.

 
Alle 22 settembre 2009 22:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Scrittori. Prima dicevi di Massimiliano Parente, che, tra l’altro introduce il vostro cd. Come mai? Non è da tutti…come è nata questa cosa?

 
Alle 22 settembre 2009 22:55 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Massimiliano è diventato quasi un amico. Adoro i suoi libri. Insieme a Antonio Moresco è Lo Scrittore, oggi, in Italia. Ce ne sono altri, d’accordo, ma mica così tanti. Siamo soffocati da narratori da 4 (3?) soldi che si genuflettono di fronte alla cronaca (?) o al premio sotto il Campiello o al premio della Strega o al premio del Buco del Culo. Morte a questi qui. Che, a guardare –leggerli proprio non si può- sono già morti.
La “collaborazione” con Massimiliano è nata quasi casualmente. Max mi aveva buttato lì un “Ehi, facciamoci fare la prefazione al disco da Parente, visto che lo ami così tanto”. Poi, vedi il caso, l’ho incontrato su questo terribile Facebook. Gli abbiamo mandato il disco poco prima che uscisse. E gli è piaciuto. Questa è una delle cose che, personalmente, mi ha emozionato di più negli ultimi 6 mesi.

 
Alle 22 settembre 2009 22:55 , Anonymous nic. ha detto...

Siete veramente cinici nel descrivere l'amore. Probabilmente è la visione più attendibile, ma come cazzo si fa. Dico, sapendo già che cmq alla fine ci si schianterà e si dovrà tornare a fare i conti con la propria solitudine, che cmq rimane fedele. Insomma come si fa a perseverare nell'errore di innamorarsi? ok che domanda filosofica. scusate.

 
Alle 22 settembre 2009 22:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella Nic, vediamo come se la cavano.

 
Alle 22 settembre 2009 22:58 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Non è un errore innamorarsi, diciamo che è una delle caratteristiche di esseri quali il lambove

 
Alle 22 settembre 2009 22:58 , Blogger braunsciugar ha detto...

tornando alla scrittura: quello che colpisce [me, perlomeno] delle vostre liriche è il garbato distacco da un certo manierismo cantautorale nostrano; mai pensato di invertire la rotta e cercare accrediti pesanti al di fuori della nicchia indie?

 
Alle 22 settembre 2009 22:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Magari andando a Sanremo?

 
Alle 22 settembre 2009 23:02 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

B.Sugar caro... a me piacerebbe pure ottenere consensi al di fuori del mondo (?) indie... ma mi sa che è dura.

 
Alle 22 settembre 2009 23:03 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Sanremo va bene, eh. Perché mai no?

 
Alle 22 settembre 2009 23:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Ne “La carne” c’è pure lo zampino di un altro Favero, Giulio “Ragno” Favero (e si sente). Dona quella magica compattezza alle vostre canzoni, che mi piace. Una chitarra inconfondibile, la sua. Come è nata questa collaborazione? Parentela? Proseguirà ancora? Altri apporti importanti? Fabio De Min, per esempio…

 
Alle 22 settembre 2009 23:06 , Blogger Raffaele Rossi ha detto...

A proposito di sanremo.. secondo te Mario l'annuncio dell'uscita di jack frusciante dai pooh, che tu adori, è reale o una trovata pubblicitaria per riempire i palazzetti? Adotterete anche voi la stessa tattica?

 
Alle 22 settembre 2009 23:08 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Pardon. Sono stato evasivo sull' Ammore. Prima, dico. Ma non trovavo questo pezzo di intervista. Per sintetizzare ferocemente, penso che il sentimento amoroso sia figlio della nostra ostinazione a essere appagati sessualmente e a non essere soli quando arriva la sera. L’amore si inabissa sempre. Mostra, dopo l’idillio iniziale inevitabile, la sua vera natura ingannevole e destinata alla decomposizione. Poi risale, sì. Ci innamoriamo di nuovo, ci pare bello. E la commedia si ripete.

 
Alle 22 settembre 2009 23:09 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Giulio e Fabio ci hanno regalato davvero cose buone. Meraviglie, davvero…Gran parte della stampa si è concentrata su questa nostra collaborazione con due mostri sacri del rock italiano. Ma, in questa sede, pur riconoscendo il valore delle mani fatate di Fabio e Giulio, vorrei sottolineare che il disco è assolutamente dei VD. E di questi VD, soprattutto. Quelli che suonano da tre anni insieme, in sala prove, dal vivo e in studio.

 
Alle 22 settembre 2009 23:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Su questo non ci piove...

 
Alle 22 settembre 2009 23:10 , Blogger Alligatore ha detto...

"Jack Frusciante è uscito dai pooh", potrebbe essere il libro perfetto per la nostra epoca.

 
Alle 22 settembre 2009 23:10 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

E' di domani la notizia che Bredariol esce dai VD per unirsi al carrozzone POOH. Mossa pubblicitaria per noi. Mossa in borsa valori per Bredariol.

 
Alle 22 settembre 2009 23:11 , Blogger Raffaele Rossi ha detto...

Esatto. L'affinità elettiva è orfana di futuro come dicevano i cari cccp

 
Alle 22 settembre 2009 23:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora fingeva solo di dormire...

 
Alle 22 settembre 2009 23:13 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Eh.

 
Alle 22 settembre 2009 23:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd ha una copertina molto forte, con quelle macchie di rosso passionale (è quella che Mario si è scelto come immagine-blog)...molto in linea con i testi delle canzoni. Il solito squisito gusto Fosbury, label che adoro e vorrei vedere sempre più ricca di gruppi.

 
Alle 22 settembre 2009 23:16 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

L’autore si chiama Luca Rossato. Un ragazzo di Milano, che, tra l’altro, ha fatto un ottimo lavoro anche durante il MIAMI a Milano. Nelle nostre pagine internet (www.valentinadorme.it; www.myspace.com/valentinadorme; ...il delirio facebook) potete trovare altri suoi lavori. Oppure digitate www.lucarossato.com
Quest'anno Fosbury ha pure pubblicato il disco italiano dell'anno. Norman. La rivolta dei bambini blu. Eh.

 
Alle 22 settembre 2009 23:19 , Blogger Alligatore ha detto...

Abdrò a vedere i lavori di Luca.

 
Alle 22 settembre 2009 23:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Cosa si muove nella scena indipendente? Gli Afterhours vanno a Sanremo (ancora Sanrremo) e poi fanno un cd con molti nomi della scena indipendente. Qualche grosso giornale scopre l’acqua calda, il sottobosco indipendente. Wow! Dove sono stati in questi ultimi quindici/venti anni? Cosa ne pensate di tutto questo?

 
Alle 22 settembre 2009 23:21 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Io amo gli Afterhours. Checché se ne dica, Manuel Agnelli è l’unico che si è sbattuto non solo per sé ma per dare credibilità e visibilità a una scena che –hai ragione- si muove da anni più o meno nel sottobosco. Il migliore dei mondi possibile vedrebbe la qualità guadagnarsi un posto al sole senza “spinte nobili” o senza operazionis di marketing (per alcuni) discutibili come la scelta di Sanremo. Ma va così. E il demonio benedica Agnelli. Non ho capito perché nella compilation “Il Paese è Reale” non ci sono i Virginiana Miller, però. Sono i migliori di tutti.

 
Alle 22 settembre 2009 23:25 , Blogger Raffaele Rossi ha detto...

Esatto dovevano esserci anche loro cavolo!

 
Alle 22 settembre 2009 23:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Alla fine concordo con quanto dici, anche se vedere Agnelli Manuel su quel palco è stata una sorpresa unica.

 
Alle 22 settembre 2009 23:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Il primo disco/cassetta della vostra vita? Quello acquistato intendo. Anche per F, Raffa, Max (se non dorme), Stefano Shyrec, Nic., brausciugar … chi c’è ancora e vuole dirlo.

 
Alle 22 settembre 2009 23:28 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Se ti fanno fare quello che vuoi e devi, il palco di Sanremo è uno dei palchi.

 
Alle 22 settembre 2009 23:30 , Blogger Alligatore ha detto...

...è uno dei palchi più conformisti, e con una storia di banalità mica da ridere.

 
Alle 22 settembre 2009 23:30 , Blogger Raffaele Rossi ha detto...

Siberia dei Diaframma

 
Alle 22 settembre 2009 23:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Ci vuole coragggio, e Manuel lo ha dimostrato.

 
Alle 22 settembre 2009 23:32 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Mario PF: “Nella Goccia Entra il Mare” di Giuseppe Cionfoli

Max: “Tropico del Nord” dei Pooh

 
Alle 22 settembre 2009 23:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Wow, queste sì che sono prime volte da sballo.

 
Alle 22 settembre 2009 23:34 , Blogger Raffaele Rossi ha detto...

Coraggio si ne ha avuto tanto anche a iniziare la canzone senza accompagnamento strumentale. Però sinceramente l'esibizione della prima sera è da dimenticare

 
Alle 22 settembre 2009 23:34 , Blogger Alligatore ha detto...

La mia è stata con una cassetta di Jannacci, ma non ricordo il titolo.
Altri? Non c'è più nessuno?

 
Alle 22 settembre 2009 23:34 , Blogger Raffaele Rossi ha detto...

Anche se la canzone era forte

 
Alle 22 settembre 2009 23:35 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Però. Spezziamo la freccia di una balestra fucsia a favore di Sanremo. Matia Bazar, Luigi Tenco, Don Backy, Sergio Endrigo, Domenico Modugno, Umberto Bindi, Subsonica, Bluvertigo, Avion Travel...

 
Alle 22 settembre 2009 23:37 , Blogger Raffaele Rossi ha detto...

Moltheni anche... con una canzone stupenda... ultimo posto ovviamente

 
Alle 22 settembre 2009 23:39 , Blogger Raffaele Rossi ha detto...

E poi Elio che arrivò secondo dopo coso come si chiama Ron e la sua cacata di canzone

 
Alle 22 settembre 2009 23:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Alcune rondini, fanno primavera?

 
Alle 22 settembre 2009 23:40 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Noi il brano per Sanremo ce l'abbiamo. Si intitola "L'Amore Bel mimo" se volete vi anticipo il testo.

 
Alle 22 settembre 2009 23:40 , Blogger Raffaele Rossi ha detto...

Assolutamente no. Sanremo è da abolire assolutamente!

 
Alle 22 settembre 2009 23:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Va bene, aticipa il testo (poi così ti escludono...o lo devi cantare in pubblico perchè succeda?)

 
Alle 22 settembre 2009 23:42 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

eh

 
Alle 22 settembre 2009 23:43 , Blogger Raffaele Rossi ha detto...

Spara Mario, muti come pesci siciliani siamo

 
Alle 22 settembre 2009 23:44 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Azz. Allora è meglio che no.

 
Alle 22 settembre 2009 23:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora, se non ci anticipi il testo di "L'Amore Bel mimo", vado con la penultima domanda.

 
Alle 22 settembre 2009 23:46 , Blogger Alligatore ha detto...

La penultima: perché fate musica? Per liberarvi dai demoni interiori? Per essere amati? Perché vi piace?

 
Alle 22 settembre 2009 23:47 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

La terza va bene, direi. Niente demoni. Né divinità.

 
Alle 22 settembre 2009 23:49 , Blogger Alligatore ha detto...

E allora, fatevi una domanda, datevi una risposta e poi tutti a nanna ... Valentina dorme.

 
Alle 22 settembre 2009 23:51 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Mario: Ehi, Max. Hai smesso di fumare?
Max: Stupido. Mia mamma non sa che fumo!

 
Alle 22 settembre 2009 23:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Spero che sia robbba bbbuona.

 
Alle 22 settembre 2009 23:53 , Blogger Raffaele Rossi ha detto...

E intanto la mamma rolla...

 
Alle 22 settembre 2009 23:54 , Blogger Mario Pigozzo Favero ha detto...

Solo sigarette monopolio, noi.

 
Alle 22 settembre 2009 23:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Mamma Maria, per tornare ai grandi di Sanremo.

 
Alle 22 settembre 2009 23:54 , Blogger Alligatore ha detto...

E con questa freddura chiudo.

 
Alle 22 settembre 2009 23:54 , Blogger Raffaele Rossi ha detto...

Ragassuoli è stato bello stare in vostra compagnia. Mario a dicembre penso che ci beccheremo a Napoli o Eboli o Bari, o magari a tutte e 3 le date :-) Notte a voi

 
Alle 22 settembre 2009 23:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Mario, Max e grazie di essere stati qui. Grazie e un saluto anche a Raffaele Rossi e l’anonima F., Stefano Shyrec, Nic. brausciugar. Buonanotte a tutti, soprattutto a Valentina, che dorme. Vengo pure io ora …

 
Alle 22 settembre 2009 23:56 , Blogger Alligatore ha detto...

Ma cristo, si è fermato a Eboli?

 
Alle 23 settembre 2009 00:04 , Blogger Raffaele Rossi ha detto...

Cristo chi?

 
Alle 23 settembre 2009 00:07 , Blogger Alligatore ha detto...

Non lo so, non è il mio campo Raffa. Dovremmo chiederlo a Mario, che da bambino l'ha visto da vicino, ma ora Valentia Dorme...

 
Alle 23 settembre 2009 00:17 , Blogger Raffaele Rossi ha detto...

dorme e russa pure!

 
Alle 23 settembre 2009 00:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Troppe sigarette del monopolio fanno di questi effetti.

 
Alle 23 settembre 2009 07:37 , Anonymous and ha detto...

il loro ultimo disco è davvero bello e conoscendo il Veneto per via sentimentale, l'ho ascoltato come non mai.

 
Alle 24 settembre 2009 01:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo And, "La Carne" è un gran disco; non trovando, per ora, altre parole, lo definisco così: un gran disco. Per chi conosce il Veneto per via sentimentale o anche per chi lo conosce per via carnale...

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page