domenica 8 gennaio 2017

Quella faccia un po' così, sempre uguale alla sua

Forse non l'avreste mai immaginato, ma il mio cantautore
preferito tra quelli classici, è da sempre Paolo Conte,
con quella faccia un po' così ...
Da ragazzino, quando facevo le scuole medie, lo proposi
durante l'ora di musica come ascolto, e venni preso in
giro da quei zotici dei miei compagni.
Erano gli stupidi Ottanta di Michael Jackson e Madonna,
che ne potevano sapere dei ragazzini di Un gelato
al limon o del kazoo? Un cazzo!
Ci rimasi male, ma non cambiai i miei gusti musicali, anzi,
li radicalizzai, con Paolo Conte sempre più mio, oltre le
illusioni di Timbuctù, le gambe lunghe di Babalù.
Che testi le canzoni di Paolo Conte, testi di una forza nel
creare suggestioni, che solo la sua voce poteva cantare,
anche se ha scritto belle canzoni per altri.
Tra le mie preferite Via con me, Hemingway, Quadrille,
poi Max, poi Gli impermeabili, Alle prese con una verde
milonga ... tantissime altre.
Mi viene in mente questo mentre leggo del suo compleanno,
dei suoi splendidi ottant'anni, fatti ieri l'altro: con quella
faccia un po' così, sempre uguale alla sua.

Etichette: , , , , , , , , , , , , , ,

24 Commenti:

Alle 8 gennaio 2017 09:38 , Blogger Zio Scriba ha detto...

Quanto bene gli voglio, pure io. E non solo perché piaceva a mia mamma: le sue canzoni piacciono pure a me, e certi testi sono poesia pura... Non a caso un brano è diventato epigrafe di "Mailand": che bello se Paolo lo venisse a sapere e lo leggesse... :)

 
Alle 8 gennaio 2017 10:26 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Auguroni a Paolo Conte.

 
Alle 8 gennaio 2017 11:49 , Blogger Alligatore ha detto...

@Zio Scriba
Libertà è perline colorate, ecco quello che io ti darò
E la sensualità delle vite disperate

Grande Zio, che hai citato questa grande canzone, una delle sue più famose.
Se vedo Paolo in qualche rassegna chiedo se ha letto il libro, e se non l'ha fatto lo mando subito a prenderlo, apprezzerà.
@Cavaliere Oscuro del Web
Grande e puntuale Cavaliere ...

 
Alle 8 gennaio 2017 12:55 , Blogger MikiMoz ha detto...

80 anni e anni 80, comunque il cerchio si chiude.
Lui un grandissimo artista, ma pure Madonna, dai^^

Moz-

 
Alle 8 gennaio 2017 14:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Non sono artisti paragonabili, e a me, personalmente, non è mai piaciuta musicalmente Madonna (poi, che sia una professionista seria, non ci piove). Vero: 80 anni e anni 80, un altro cerchio che si chiude :)

 
Alle 8 gennaio 2017 15:22 , Blogger kermitilrospo ha detto...

alle medie ti avrei preso in giro anch'io.... poi per fortuna si cresce e Paolo Conte piace anche a me ;)

 
Alle 8 gennaio 2017 16:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Io ero già cresciuto allora ... poi mi sono fermato, altrimenti ora sarei un gigante :)

 
Alle 8 gennaio 2017 17:40 , Blogger Zio Scriba ha detto...

Ally, la tua sarebbe una missione angelica! Non certo per vendere una copia in più, ma per annoverare fra i miei Lettori un simile magico Artista!
Attenderò notizie... ;)

 
Alle 8 gennaio 2017 17:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Ok, vediamo, nei prossimi giorni sarò in giro per manifestazioni musicali, se per caso lo trovo mi considero in missione per conto di Zio :)

 
Alle 8 gennaio 2017 18:26 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Urca! Non lo sapevo del compleanno dell'avvocato di Asti.
Concordo con te, Paolo Conte è fra i miei preferiti da sempre. Devo dire che non conosco bene gli ultimi album, non so mi sembrano un po' troppo costruiti, mi sono fermato a Novecento e poco dopo. Poi secondo il miglior Conte è nell'album Concerti che di fatto è una sorta di compilation... sai in fondo era un mondo adulto si sbagliava da professionisti ... auguri Signor Conte.

 
Alle 8 gennaio 2017 18:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Concordo in pieno, il Conte anni '70 e '80 è il miglior Conte, anche io mi sono fermato aNovecento e poco altro ... mi piacerebbe averlo visto dal vivo (ma può essere che lo veda ancora).

 
Alle 8 gennaio 2017 18:53 , Blogger Lucien ha detto...

Sempre Genova, però io davanti a tutti metto sempre Faber che oggi sarebbe di soli 3 anni più giovane di Conte; l'ho conosciuto più avanti, ai primi anni delle superiori e da lì ho scoperto un mondo. Le medie era età ingrata. Ero già appassionato di musica, ma i gusti erano ancora parecchio "grezzi".

 
Alle 8 gennaio 2017 19:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Tra i due ho sempre ascoltato di più Conte, che posso dire di conoscere meglio ... alle medie ero il più avanti di tutti, vedo :)

 
Alle 8 gennaio 2017 19:46 , Blogger mr.Hyde ha detto...

Musica e testi mica per tutti, non potevano capire...Bisogna essere maturi ed intelligenti per apprezzare Conte, forse non proprio per i bambini delle medie. Quelli di oggi hanno gusti ancora peggiori! (Anche se Azzurro, Onda su Onda sono canzoni musicalmente molto orecchiabili e tutto sommato anche spensierate)

 
Alle 8 gennaio 2017 20:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Hai ragione, e poi, non tutti hanno la fortuna di aver avuto genitori comunisti, e/o fratelli maggiori più acculturati della media (credo però, che pure i suoi coetanei, allora, non ascoltassero Conte ...).

 
Alle 8 gennaio 2017 22:59 , Blogger giovanotta ha detto...

quando ho letto 80 ho fatto un salto, e chi glieli dava? credo sia in tournée a febbraio :) l'ho scoperto anch'io un po' tardi ma è così fuori dal coro che non può non piacere a chi non apprezza molto la musica più commerciale.
Buon proseguimento Alli! :)

 
Alle 8 gennaio 2017 23:11 , Blogger Alligatore ha detto...

In effetti è quello che ho pensato io, Paolo Conte ha sempre avuto questa faccia così, che sembra impossibile invecchi. Sempre stato un uomo di una certa età, così ora, che ne ha 80 sembra incredibile. Il ritratto di Paolo Conte, sarebbe da scriverci una parodia ... in verità, visto quanto ha venduto, è commerciale pure lui, se ci pensiamo bene, ma su di un livello più alto di molti altri, dagli anni '80 ad oggi. Ciao, buon proseguio anche a te, e speriamo che il ponentino spiri più caldo, dai! :)

 
Alle 9 gennaio 2017 04:16 , Blogger Glò ha detto...

Magnifico Paolo Conte, anche io prediligo i suoi anni '70 e parte '80. Il Mocambo! *__*
Un po' di anni fa, ormai, ho consumato due cd: il doppio Gli anni '70 e quello del concerto alla Rtsi (uno spettacolo!). M'era presa una grande fissa, perché ascoltavo di continuo... :D

 
Alle 9 gennaio 2017 13:25 , Blogger Ernest ha detto...

e poi ragazzi ha quella faccia un po' così...

 
Alle 9 gennaio 2017 16:02 , Blogger Cri ha detto...

Io invece l'avrei detto eccome che ti piaceva Paolo Conte, e con questo ti sto facendo un complimento :) Certo alle medie forse era un po' precoce...ma se vedi poi il mostro di scienza musicale che sei diventato, tutto torna!

 
Alle 9 gennaio 2017 16:10 , Blogger Santa S ha detto...

Io il kazoo l'ho addirittura comprato, forse per sentire l'odore che ha il buio. Un grande!

 
Alle 9 gennaio 2017 22:04 , Blogger Alligatore ha detto...

@Glò
Vero, anche io ho consumato suoi dischi (proprio dischi intesi come vinili). Il mio Conte preferito è quello dei vinili, sì ... ti capisco.
@Ernest
Sì, sì, quella faccia un po' così, sempre uguale alla sua ;)
@Cristina
Grazie, un bel complimento, certo, anzi, due :)
@Santa S.
Mitico il kazoo ... poetica, politico-poetica. Grande!

 
Alle 19 gennaio 2017 11:05 , Blogger Anna Bernasconi ha detto...

Lo conosco pochisssssssimo ma mi incuriosisce molto. Ultimamente è arrivato più di un imput, mi sa che sta arrivando il giorno in cui mi metterò ad ascoltarlo per bene... basta decidere da dove cominciare ed attendere un angolino di tempo (la parte più difficile ma... si può fare!)!

 
Alle 20 gennaio 2017 00:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Devi assolutamente comlmare questa tua lacuna, e il tempo si trova, si trova ...

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page