martedì 13 ottobre 2015

Garofani bruciati

Questa sera ci saranno dichiarazioni di sdegno e di condanna: possiamo già considerarle componenti della categoria “lacrime di coccodrillo”.
Da un buon pezzo di Franco Astengo qui

Etichette: , , , , , , , , , , , ,

9 Commenti:

Alle 13 ottobre 2015 10:18 , Blogger Serena S. Madhouse ha detto...

Io in questo periodo, sempre sul bordo di una crisi di nervi, non ho molto da dire...se non la totale mancanza di sensibilità di tante persone che ho intorno..e la mancanza anche di senso pratico... Io spero, ancora una volta, solo nella Russia.. che in politica interna è un gran disastro, ma sono gli unici che possono contrastare gli USA (o ISIS, come dir si voglia..)

 
Alle 13 ottobre 2015 17:01 , Blogger Elle ha detto...

Seguendo il collegamento si arriva a una lista di articoli, quale è quello di Astengo? Ne vedo uno ma...

 
Alle 13 ottobre 2015 17:02 , Blogger Elle ha detto...

Come non detto, adesso me l'ha aperto... misteri di internet da cellulare :(

 
Alle 13 ottobre 2015 17:35 , Blogger Berica ha detto...

Purtroppo ci stiamo abituando all'inimmaginabile.
Tuttavia concordo pienamente con l'ultimo paragrafo dell'articolo di Franco Astengo.

 
Alle 13 ottobre 2015 23:41 , Blogger bibliomatilda ha detto...

Anch'io ho pensato ad un'imminente guerra globale, sentendo le notizie di questi giorni, del giorno della strage mostruosa ad Ankara. Hai visto come ne hanno parlato poco in fondo?… e, in fondo, cosa potevano dire? tutto prevedibile, il potere che usa tutte le sue armi per frenare la possibilità della gente di esprimere la propria voglia di vivere! Tutta l'Europa è in queste condizioni, solo che in alcuni paesi i popoli hanno ancora il coraggio, la capacità e il desiderio di esprimersi.

 
Alle 13 ottobre 2015 23:43 , Blogger bibliomatilda ha detto...

A costo della propria vita!!!!

 
Alle 14 ottobre 2015 00:55 , Blogger Alligatore ha detto...

@Serena
Analisi molto chiara, in verità. Credo che a livello internazionale siamo in mano a veri criminali, i più grandi e pericolosi dall'inizio della Storia dell'uomo, e assistiamo giornalmente a delle guerre tra bande; la Russia non credo sia meglio (ma manco peggio, si ben inteso), di altre.
@Elle
Ho capito che alla fine l'hai letto, anzi, me l'hai detto in diretta ;)
@Berica
... e io concordo con te.
@Bibliomatilda
... concordo anche con te.

 
Alle 14 ottobre 2015 13:54 , Anonymous serena madhouse ha detto...

si la Russia non è meglio, ma i suoi piani crimanili/affaristici in questo caso potrebbero contribuire alla soluzione di un problema per tutti... Anche Stalin non era un santo, ma ha contribuito alla sconfitta del nazismo...

 
Alle 15 ottobre 2015 01:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Non ho seguito la politica internazionale così bene da poter dire che hai ragione, ma mi fido del tuo giudizio, spesso coincidente con il mio.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page